La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

9.1 Sistemi operativi Memoria virtuale Memoria virtuale – separazione della memoria logica dellutente dalla memoria fisica. –Solo alcune parti di un programma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "9.1 Sistemi operativi Memoria virtuale Memoria virtuale – separazione della memoria logica dellutente dalla memoria fisica. –Solo alcune parti di un programma."— Transcript della presentazione:

1 9.1 Sistemi operativi Memoria virtuale Memoria virtuale – separazione della memoria logica dellutente dalla memoria fisica. –Solo alcune parti di un programma devono trovarsi in memoria per lesecuzione. –Lo spazio logico degli indirizzi può quindi essere più grande dello spazio fisico. –E necessario permettere lo spostamento (swapping) delle pagine. La memoria virtuale può venir implementata per mezzo di: –Paginazione su richiesta –Segmentazione su richiesta

2 9.2 Sistemi operativi Paginazione su richiesta Si porta una pagina in memoria solo quando è richiesta. –Viene richiesto meno I/O –Viene impiegata meno memoria –Si ha una risposta più veloce –Si possono gestire più utenti Una pagina è richiesta si fa un riferimento alla pagina –riferimento non valido abort –pagina non in memoria si porta in memoria

3 9.3 Sistemi operativi Bit di validità SI associa un bit di validità a ciascun elemento della tabella delle pagine (1 in memoria, 0 non in memoria). Inizialmente il bit di validità viene posto a 0 per tutte le pagine. Esempio di una configurazione della tabella delle pagine. Durante la traduzione dellindirizzo, se il bit di validità vale 0 si ha un page fault Frame #Bit di validità Tabella pagine

4 9.4 Sistemi operativi Page Fault Se non ci sono mai stati riferimenti ad una pagina, il primo riferimento causa un trap del SO page fault Il SO consulta unaltra tabella per decidere: –Riferimento non valido abort. –Semplicemente non è in memoria. Seleziona un frame vuoto. Sposta la pagina nel frame. Aggiorna le tabelle (bit di validità = 1). Viene riavviata listruzione che era stata interrotta.

5 9.5 Sistemi operativi Sostituzione delle pagine Sostituzione della pagina – si trova una pagina in memoria che non sia realmente utilizzata, e si sposta sul disco. –algoritmo –prestazioni: è richiesto un algoritmo che abbia il minimo numero di page fault. Alcune pagine possono essere portate in memoria più volte. Page Fault Rate 0 p 1.0 –se p = 0 non si hanno page fault –se p = 1, ciascun riferimento è un fault Effective Access Time (EAT) EAT = (1 – p) x t[accesso alla memoria] + p x t[page fault] + t[swap page out] + t[swap page in]+ restart overhead

6 9.6 Sistemi operativi Sostituzione delle pagine La sovra-allocazione della memoria si ha quando è richiesta più memoria di quella effettivamente disponibile. SI previene la sovra-allocazione delle pagine modificando le routine di servizio, includendo la sostituzione delle pagine (oppure terminando i processi). Si impiega un bit di modifica (dirty) per ridurre il sovraccarico dei trasferimenti di pagine – solo le pagine modificate vengono scritte sul disco. Il rimpiazzamento delle pagine completa la separazione fra la memoria logica e la memoria fisica – una grande memoria virtuale può essere fornita ad un sistema con poca memoria fisica. Si richiede il più basso rate di page-fault possibile. Si valutano gli algoritmi eseguendoli su una particolare stringa di riferimenti a memoria (reference string) e contando il numero di page fault su tale stringa.

7 9.7 Sistemi operativi Algoritmo First-In-First-Out (FIFO) Stringa di riferimenti: 1, 2, 3, 4, 1, 2, 5, 1, 2, 3, 4, 5 3 frame (3 pagine possono trovarsi in memoria in un dato momento per ciascun processo) 4 frame Algoritmo FIFO – anomalia di Belady: più frame più page fault page fault page fault 4 43

8 9.8 Sistemi operativi Algoritmo ottimo Rimpiazzare la pagina che non verrà usata per il più lungo periodo di tempo. Esempio con 4 frame: 1, 2, 3, 4, 1, 2, 5, 1, 2, 3, 4, 5 Come si può conoscere questa pagina? Viene impiegato per misurare quanto bene funziona un determinato algoritmo page fault 4 5

9 9.9 Sistemi operativi Algoritmo Least Recently Used (LRU) Stringa di riferimenti: 1, 2, 3, 4, 1, 2, 5, 1, 2, 3, 4, 5 Implementazione con contatore –Ciascuna pagina ha un contatore; ogni volta che si fa riferimento alla pagina si copia lorologio nel contatore. –Quando si deve rimuovere una pagina, si analizzano i contatori per scegliere quale pagina cambiare Implementazione con stack – si tiene uno stack di numeri di pagina in forma di lista doppiamente concatenata: –Pagina referenziata: Si sposta in cima allo stack è necessario al più aggiornare 6 puntatori –Non è necessario fare ricerche per la scelta.

10 9.10 Sistemi operativi Algoritmi di approssimazione di LRU Bit di riferimento –A ciascuna pagina si associa un bit, inizialmente = 0 –Quando si fa riferimento alla pagina si pone il bit a 1. –Si rimpiazza la pagina il cui bit=0 (se esiste). Tuttavia non si conosce lordine. Seconda chance –E necessario un bit di riferimento. –Clock replacement. –Se la pagina da rimpiazzare (in ordine di clock) ha il bit di riferimento = 1. allora: Si pone il bit di riferimento a 0. Si lascia la pagina in memoria. Si rimpiazza la pagina successiva (in ordine di clock), soggetta alle stesse regole.

11 9.11 Sistemi operativi Algoritmi con conteggio Si tiene un contatore del numero di riferimenti che sono stati fatti a ciascuna pagina. Algoritmo LFU (Least Frequently Used): si rimpiazza la pagina col valore più basso del contatore. Algoritmo MFU (Most Frequently Used): è basato sullassunzione che la pagina col valore più basso del contatore è stata spostata recentemente in memoria e quindi ha sempre bisogno di essere impiegata. Limplementazione di questi algoritmi è molto costosa.

12 9.12 Sistemi operativi Allocazione dei frame Ciascun processo richiede un numero minimo di pagine. Esempio: IBM 370 – listruzione SS MOVE manipola 6 pagine: –listruzione è di 6 byte, quindi può toccare 2 pagine. –2 pagine per gestire from. –2 pagine per gestire to. Si hanno due schemi principali di allocazione. –Allocazione fissa –Allocazione con priorità

13 9.13 Sistemi operativi Allocazione fissa e con priorità Stessa allocazione per ogni processo – Ad esempio, se si hanno 100 frame e 5 processi, si assegnano 20 pagine a ciascuno. Allocazione proporzionale – Si alloca sulla base della dimensione del processo. SI impiega uno schema di allocazione proporzionale impiegando delle priorità piuttosto che la dimensione. Se il processo P i genera un page fault, –si seleziona per il rimpiazzamento uno dei suoi frame. –si seleziona per il rimpiazzamento un frame di un processo con numero di priorità più basso.

14 9.14 Sistemi operativi Allocazione globale o locale Rimpiazzamento globale – il processo seleziona un frame da rimpiazzare dallinsieme di tutti i frame; un processo può prendere un frame ad un altro processo. Rimpiazzamento locale – ciascun processo seleziona i frame solo dal suo insieme di frame allocati.

15 9.15 Sistemi operativi Thrashing Se un processo non ha abbastanza pagine, il rate di page-fault è molto alto. Questo porta a: –basso impiego della CPU. –il sistema operativo crede di aver bisogno di aumentare il grado di multiprogrammazione. –si aggiunge un altro processo al sistema! Thrashing un processo è in attesa spostando pagine dal disco alla memoria e viceversa. Perché la paginazione funziona? Modello di località –Il processo passa da una località ad unaltra. –Le località possono essere sovrapposte. Perché avviene il thrashing? dimensioni delle località > dimensione totale della memoria

16 9.16 Sistemi operativi Modello del Working-Set finestra di working-set un numero fisso di riferimenti a pagine esempio: istruzioni. WSS i (working set del Processo P i ) = numero totale di pagine referenziate nel più recente (varia col tempo): –se è troppo piccolo non comprende tutta la località. –se è troppo grande comprenderà più località. –se = comprende lintero programma. D = WSS i numero totale di frame richiesti se D > m (n. totale dei frame) Thrashing Politica: se D > m, allora si sospende un processo.

17 9.17 Sistemi operativi Tener traccia del working-set Problema: la finestra del working-set è una finestra in movimento con riferimenti che entrano ed escono dal working-set. Si approssima con un interrupt del timer e un bit di riferimento Esempio: = –Il timer interrompe ogni 5000 unità di tempo. –Si tengono in memoria 2 bit per ogni pagina. –Quando si ha un interrupt del timer, si copiano i valori di tutti i bit di riferimento e si settano a 0. –Se uno dei bit in memoria è 1 pagina nel working-set. Questo approccio non è completamente accurato. Miglioramento: 10 bit e interrupt ogni 1000 unità di tempo.

18 9.18 Sistemi operativi Schema della frequenza dei page-fault Si stabilisce un rate di page fault accettabile. –Se il rate corrente è troppo basso, il processo perde dei frame. –Se il rate corrente è troppo alto, il processo guadagna dei frame.

19 9.19 Sistemi operativi Altre considerazioni Prepaginazione: Si portano in memoria tutte le pagine richieste in una volta sola. Ad esempio si può memorizzare il working-set al momento della sospensione per I/O e poi riprendere le pagine che appartengono al working- set. Criteri per la determinazione della dimensione della pagina –frammentazione –dimensione della tabella delle pagine –sovraccarico (overhead) di I/O –località Struttura dei programmi –Array A[1024,1024] of integer –Ciascuna riga viene memorizzata in una pagina –Memoria con un frame –Prog. 1 for j := 1 to 1024 do Prog. 2 for i := 1 to 1024 do for i := 1 to 1024 do for j := 1 to 1024 do A[i,j] := 0; A[i,j] := 0; 1024 x 1024 page fault 1024 page fault

20 9.20 Sistemi operativi Segmentazione su richiesta Viene impiegata quando non si ha hardware sufficiente per implementare la paginazione su richiesta. OS/2 alloca la memoria in segmenti, di cui si tiene traccia attraverso descrittori di segmenti Un descrittore di segmento contiene un bit di validità per indicare se il segmento è correntemente in memoria. –Se il segmento si trova in memoria principale, allora si prosegue laccesso, –Se non è in memoria si ha un segmentation fault.


Scaricare ppt "9.1 Sistemi operativi Memoria virtuale Memoria virtuale – separazione della memoria logica dellutente dalla memoria fisica. –Solo alcune parti di un programma."

Presentazioni simili


Annunci Google