La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Salmo (139) Salmo (139) Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e Tu lo sai. Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Salmo (139) Salmo (139) Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e Tu lo sai. Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e."— Transcript della presentazione:

1

2 Salmo (139) Salmo (139)

3 Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e Tu lo sai. Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e Tu lo sai.

4 Da lontano conosci i miei progetti: Ti accorgi se cammino o se mi fermo, Ti è noto ogni mio passo. Da lontano conosci i miei progetti: Ti accorgi se cammino o se mi fermo, Ti è noto ogni mio passo.

5 Non ho ancora aperto bocca e già sai quel che voglio dire. Non ho ancora aperto bocca e già sai quel che voglio dire.

6 Mi sei alle spalle, mi stai di fronte; metti la mano su di me! Mi sei alle spalle, mi stai di fronte; metti la mano su di me!

7 E stupenda per me la tua conoscenza; è al di là di ogni mia comprensione. E stupenda per me la tua conoscenza; è al di là di ogni mia comprensione.

8 Come andare lontano da te, come sfuggire al tuo sguardo? Come andare lontano da te, come sfuggire al tuo sguardo?

9 Salgo in cielo, e tu sei là; scendo nel mondo dei morti, e là ti trovo. Salgo in cielo, e tu sei là; scendo nel mondo dei morti, e là ti trovo.

10 Prendo il volo verso laurora o mi poso allaltro estremo del mare: anche là mi guida la tua mano, là mi afferra la tua destra. Prendo il volo verso laurora o mi poso allaltro estremo del mare: anche là mi guida la tua mano, là mi afferra la tua destra.

11 Dico alle tenebre:Fatemi sparire, e alla luce intorno a me: Diventa notte!; Dico alle tenebre:Fatemi sparire, e alla luce intorno a me: Diventa notte!; Ma nemmeno le tenebre per te sono oscure e la notte è chiara come il giorno: tenebre e luce per te sono uguali. Ma nemmeno le tenebre per te sono oscure e la notte è chiara come il giorno: tenebre e luce per te sono uguali.

12 Tu mi hai plasmato il cuore, mi hai tessuto nel seno di mia madre. Ti lodo, Signore:mi hai fatto come un prodigio. Tu mi hai plasmato il cuore, mi hai tessuto nel seno di mia madre. Ti lodo, Signore:mi hai fatto come un prodigio.

13 Lo riconosco: prodigiose sono le tue opere. Il mio corpo per te non aveva segreti quando tu mi formavi di nascosto e mi ricamavi nel seno della terra. Lo riconosco: prodigiose sono le tue opere. Il mio corpo per te non aveva segreti quando tu mi formavi di nascosto e mi ricamavi nel seno della terra.

14 Non ero ancora nato e già mi vedevi. Nel tuo libro erano scritti i miei giorni, fissati ancor prima di esistere. Non ero ancora nato e già mi vedevi. Nel tuo libro erano scritti i miei giorni, fissati ancor prima di esistere.

15 Come sono profondi per me i tuoi pensieri! Quanto è grande il loro numero, o Dio! Come sono profondi per me i tuoi pensieri! Quanto è grande il loro numero, o Dio!

16 Li conto: sono più della sabbia! Al mio risveglio mi trovo ancora con te. Li conto: sono più della sabbia! Al mio risveglio mi trovo ancora con te.

17 Signore, Tu mi scruti e mi conosci. Signore, Tu mi scruti e mi conosci.


Scaricare ppt "Salmo (139) Salmo (139) Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e Tu lo sai. Signore, Tu mi scruti e mi conosci; mi siedo o mi alzo e."

Presentazioni simili


Annunci Google