La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ricognizione e azioni Andrea Castelletti Politecnico di Milano MCSA 07/08 L04 Piena del Po.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ricognizione e azioni Andrea Castelletti Politecnico di Milano MCSA 07/08 L04 Piena del Po."— Transcript della presentazione:

1 Ricognizione e azioni Andrea Castelletti Politecnico di Milano MCSA 07/08 L04 Piena del Po

2 2 Portatori 0. Ricognizione e obiettivi 1. Definizione delle azioni 2. Definizione di criteri e indicatori 3. Identificazione del modello 4. Progetto delle alternative 6. Valutazione delle alternative 5. Stima degli effetti 7. Comparazione e negoziazione Alternative di compromesso 8. Mitigazione e compensazione Cercare ancora? si 9. Scelta politica no PIANIFICAZIONE Alternativa di miglior compromesso Gestione giornaliera GESTIONE MODSS

3 3 Portatori 0. Ricognizione e obiettivo PIANIFICAZIONE Comprensione del Sistema Identificazione dei Portatori Definizione del sistema nel tempo e nello spazio Analisi istituzionale e legale Obiettivo del problema La PIP

4 4 Attenuare le esondazioni RivieraschiSbancare lincile Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioni Questi elementi sono sufficienti per impostare un progetto tradizionale Rappresenta il sistema su cui si registrano per i portatori di interesse gli effetti dellazione proposta.

5 5 Attenuare le esondazioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Possibili danni a irrigui e idroelettrici Possibile riduzione piene

6 6 Attenuare le esondazioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Possibile aumento esondazioni a valle Irrigui Idroelettrici

7 7 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni …senza sollevare opposizioni...

8 8 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni Qual è ora il sistema da considerare?

9 9 Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Bacino imbrifero Verbano Pavia Comprensorio irriguo Centrali idroelettriche Po

10 10 Po Ponte della Becca Ponte della Becca Pavia Ticino A AB B A B N Il rigurgito

11 11 Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Sistema troppo vasto e complesso Altri laghi regolati Adriatico

12 12 Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Individuare una frontiera del sistema nello spazio nel tempo oltre la quale gli effetti sono nulli o trascurabili. Chiudere sistema al Ponte della Becca garantendo che le condizioni del Po a valle non peggiorino.

13 13 Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia t In assenza di interventi Traiettorie accettabili

14 14 Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Lago Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia t In assenza di interventi Traiettoria non accettabile

15 15 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni Vincolo: garantire in ogni istante livelli del Po alla Becca non maggiori di quelli che si sarebbero verificati in assenza di intervento. PV

16 16 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni Vincolo... I portatori dinteresse sono solo questi? PV

17 17 PV I portatori dinteresse sono solo questi? RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni Vincolo... Individuare tutti i portatori dinteresse cioè le persone, le società e lambiente influenzati dai livelli e dai deflussi del Verbano. Ambiente lacuale Ambiente fluviale Compagnia di navigazione Consorzi irrigui Operatori turistici lacuali Operatori turistici fluv. Pescatori Rivieraschi fluviali Rivieraschi lacuali Turismo fluviale

18 18 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia Attenuare le esondazioni senza sollevare opposizioni Vincolo... Lo scopo del progetto è invariato? PV

19 19 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Esempio: Ricognizione del Progetto Verbano Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia.... Produrre un regime regolato che goda di maggior consenso dellattuale con il vincolo.... PV É una formulazione ampia e generale, applicabile al limite a qualsiasi sistema. Acquista un significato operativo nel momento in cui il giudizio sulle azioni è espresso dai portatori e il consenso raggiunto attraverso la negoziazione. Tuttavia è fondamentale che alla sua definizione collaborino tutti. É una formulazione ampia e generale, applicabile al limite a qualsiasi sistema. Acquista un significato operativo nel momento in cui il giudizio sulle azioni è espresso dai portatori e il consenso raggiunto attraverso la negoziazione. Tuttavia è fondamentale che alla sua definizione collaborino tutti.

20 20 oggi Limmagine obiettivo (vision) naturale Gli obiettivi possono essere utilmente espressi per ogni settore tramite un'immagine-obiettivo (vision) che visualizza la situazione a cui il Progetto tende....domani Settore Ambiente fluviale Vision verbale: Un fiume azzurro nel Parco

21 21 RivieraschiSbancare lincile Possibile riduzione invaso estivo Ricognizione Scopo Portatori dinteresse SistemaAzioniEffetti Irrigui Idroelettrici Onde di piena sullemissario più ripide Pavia.... Individuare un regime regolato che goda di maggior consenso dellattuale con il vincolo.... Con che mezzi? PV

22 22 Portatori 0. Ricognizione e obiettivi 1. Definizione delle azioni PIANIFICAZIONE La PIP

23 23 Azioni Individuare le opzioni dintervento PortatoriAzione IrriguiInnalzare la quota di massimo invaso Si parte dalle proposte dei Portatori dinteresse, perché hanno spesso idee su come migliorare le prestazioni del sistema (almeno dal loro punto di vista).

24 24 Si parte dalle proposte dei Portatori dinteresse, perché hanno spesso idee su come migliorare le prestazioni del sistema (almeno dal loro punto di vista). Portatori Innalzare la quota di massimo invaso Azioni Individuare le opzioni dintervento Azione h fascia di regolazione htht r t+1 Irrigui

25 25 Azioni Individuare le opzioni dintervento Ambiente fluvialeAumentare il Deflusso Minimo Vitale PortatoriAzione Innalzare la quota di massimo invaso t q DMV O meglio… Irrigui Si parte dalle proposte dei Portatori dinteresse, perché hanno spesso idee su come migliorare le prestazioni del sistema (almeno dal loro punto di vista).

26 26 Si parte dalle proposte dei Portatori dinteresse, perché hanno spesso idee su come migliorare le prestazioni del sistema (almeno dal loro punto di vista). Aumentare il Deflusso Minimo Vitale Azioni Individuare le opzioni dintervento PortatoriAzione Innalzare la quota di massimo invaso t q DMV DMV tempovariante Irrigui Ambiente fluviale

27 27 Aumentare il Deflusso Minimo Vitale Azioni Individuare le opzioni dintervento Rivieraschi lacualiLaminare le piene con serbatoi idroelettrici Irrigare a goccia Paratoie a Locarno PortatoriAzione Innalzare la quota di massimo invaso Regolatore Modificare la regolazione Ambiente fluviale Irrigui Si parte dalle proposte dei Portatori dinteresse, perché hanno spesso idee su come migliorare le prestazioni del sistema (almeno dal loro punto di vista).

28 28 Quali Azioni considerare? La valutazione delle azioni ha un costo: escludere, in accordo con i Portatori, le azioni che hanno minor probabilità di successo o sembrano essere troppo costose; ma non dimenticare mai che i risultati ottenuti dipendono da questa esclusione.

29 29 Come classificare le Azioni? (1) Le azioni possono essere classificate in vari modi a seconda del fattore discriminante che si considera: Azioni strutturali: concernono modifiche fisiche del sistema che ne cambiano il funzionamento.

30 30 Esempi di azioni strutturali Localizzazione e dimensionamento di opere atte a: laccumulo (costruzione di una diga); il trasporto (canale adduttore di una centrale); la distribuzione (sistema di distribuzione /irrigazione); luso della risorsa (impianto di trattamento acque reflue/ ri-meandrizzazione fiume).

31 31 Come classificare le Azioni? (1) Le azioni possono essere classificate in vari modi a seconda del fattore discriminante che si considera: Azioni strutturali: concernono modifiche fisiche del sistema che ne cambiano il funzionamento. Azioni non-strutturali: non alterano fisicamente il sistema, ma modificano gli effetti che essso induce.

32 32 Esempi di azioni non-strutturali Normativa che introduca standard di qualità sugli effluenti; Definizione di una fascia di regolazione per un serbatoio; Incentivi agli agricoltori (adozione di culture meno idroesigenti). Tariffazione del servizio idrico; Politica di regolazione e distribuzione …..

33 33 Come classificare le Azioni? (1) Le azioni possono essere classificate in vari modi a seconda del fattore discriminante che si considera: Azioni strutturali: concernono modifiche fisiche del sistema che ne cambiano il funzionamento. Azioni non-strutturali: non alterano fisicamente il sistema, ma modificano gli effetti che esso induce. Il confine tra le due classi di azioni non è sempre ben definito. Ad esempio, unazione non-strutturale può produrre come effetto delle azioni strutturali. Il confine tra le due classi di azioni non è sempre ben definito. Ad esempio, unazione non-strutturale può produrre come effetto delle azioni strutturali.

34 34 Come classificare le Azioni? (2) In alternativa si può utilizzare come fattore discriminante per la classificazione il passo temporale con cui le azioni vengono decise. In tal caso si hanno: Azioni pianificatorie: si decidono una-tantum, senza tener conto di come potrebbero influenzare unanaloga decisione futura.

35 35 Esempi di azioni pianificatorie Localizzazione e dimensionamento di: serbatoi traverse centrali idroelettriche acquedotti …. Normative sulle modalità di gestione delle opere: DMV vincoli sui livelli di invaso vincoli sulla rapidità di variazione delle portate erogate …. Politiche di regolazione e/o distribuzione Strumenti economico-finanziari STRUTTURALI NON-STRUTTURALI

36 36 Come classificare le Azioni? (2) In alternativa si può utilizzare come fattore discriminante per la classificazione il passo temporale con cui le azioni vengono decise. In tal caso si hanno: Azioni pianificatorie: si decidono una-tantum, senza tener conto di come potrebbero influenzare unanaloga decisione futura. Azioni gestionali: si decidono frequentemente o addirittura periodicamente.

37 37 Caratteristiche delle azioni gestionali 1.Ogni nuova azione può essere decisa sfruttando la nuova informazione resa disponibile dal riscontro dellazione precedente con la realtà. 2.La ricorsività della decisione (solo se il sistema è dinamico): lazione va decisa tenendo conto che essa influenzerà la successiva decisione …

38 38 Esempi di azioni gestionali Assetto corsi dacqua Manutenzione periodica opere di difesa Opere di accumulo Rimozione periodica dei sedimenti Assetto agricolo-forestale Decisione di rilascio dai serbatoi (politiche a più valori) Informazione Allarmi e preallarmi Educazione Formazione e sensibilizzazione STRUTTURALI NON-STRUTTURALI

39 39 Classificazione delle Azioni (3) Esistono molte altre classificazioni. Ad esempio in base: alle finalità delle azioni al livello decisionale a cui vengono stabilite

40 40 Azioni Nel corso useremo spesso la seguente classificazione: Azioni strutturali Azioni normative Modifica della regolazione Preannunci

41 41 Specifica di unazione Ogni azione è precisamente individuata specificando un insieme di attributi (parametri o funzioni) Ad esempio: Stazione di pompaggio Localizzazione Portata di lavoro Prevalenza Ogni azione è quindi data da un vettore di scalari. Questi rappresentano i valori da decidere: le decisioni.

42 42 Leggere MODSS Cap. 3 VERBANO Cap. 2


Scaricare ppt "Ricognizione e azioni Andrea Castelletti Politecnico di Milano MCSA 07/08 L04 Piena del Po."

Presentazioni simili


Annunci Google