La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 0 SOSTITUZIONE DEGLI ARCHIVI CARTACEI Art. 20, comma 3 …le pubbliche amministrazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 0 SOSTITUZIONE DEGLI ARCHIVI CARTACEI Art. 20, comma 3 …le pubbliche amministrazioni."— Transcript della presentazione:

1 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 0 SOSTITUZIONE DEGLI ARCHIVI CARTACEI Art. 20, comma 3 …le pubbliche amministrazioni va- lutano in termini di rapporto tra costi e benefici il recupero su supporto informatico dei documenti e degli atti cartacei dei quali sia opportuna od obbligatoria la conservazione e provvedono alla predisposizione dei conseguenti piani di sostituzione degli archivi cartacei con archivi informatici

2 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 1 SOMMARIO Il quadro normativo di riferimento Crittografia e firma digitale La certificazione delle chiavi La firma digitale in sostituzione della firma autografa La marcatura temporale Larchiviazione dei documenti informatici

3 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 2 codifica CRITTOGRAFIA messaggio cifrato chiave codifica Chiave decodifica Mittente messaggio Destinatario messaggio decodifica

4 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 3 CRITTOGRAFIA A CHIAVE PRIVATA chiave codifica = chiave decodifica algoritmi simmetrici basso carico di elaborazione usata per crittografia dei dati

5 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 4 ALGORITMI SIMMETRICI METODO DI TRASPOSIZIONE A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z chiave = 4 ROMA VSQE

6 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 5 SICUREZZA DEI CIFRARI Metodo segreto / noto Algoritmo segreto / noto Chiave segreta

7 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 6 CODIFICA CESAREA METODO DI SOSTITUZIONE A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z X Q B J Z H T U L M E R O G K P F C V N I S A W D Y ROMA CKOX

8 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 7 METODO VIGENÈRE A B C D E F G H I L M N O P Q R a) H T U L M E R O G B P F C V N I b) Q E R T U I O P A S D F G H L Z... r) M N B V C Z L H G F D S A P O I chiave = bar barbar ROMA ZCDQ

9 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 8 CIFRARI SIMMETRICI A MX A M KK X = A (K, M ) M = A (K, X )

10 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 9 CODICI SIMMETRICI Data Encryption Standard (DES) Agisce su bit piuttosto che su caratteri. Effettua trasposizioni ed operazioni tabellari che, utilizzando una chiave di 56 bit, trasformano un blocco di 64 bit in un altro della medesima lunghezza. La decodifica si ottiene applicando il processo inverso con la medesima chiave. Standard ANSI definito oltre 20 anni fa ed ormai insufficiente. Rinforzato mediante applicazione multipla (3-DES).

11 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 10 CRITTOGRAFIA ASIMMETRICA Chiave codifica chiave decodifica Algoritmi asimmetrici Coppie di chiavi Ruolo delle chiavi interscambiabile Alto carico di elaborazione Usata per distribuire chiavi segrete e per la firma digitale

12 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 11 STRUTTURA DI UN CIFRARIO ASIMMETRICO Algoritmo di codifica: C Chiave di codifica: K c X = C (K c, M ) Algoritmo di decodifica: D Chiave di decodifica: K d M = D (K d, X ) D MX KdKd C MX KcKc

13 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 12 CRITTOGRAFIA A CHIAVE PUBBLICA Le chiavi sono una coppia inscindibile. Quanto cifrato con una chiave può essere decifrato solo con laltra. La conoscenza del valore di una chiave non permette di risalire al valore dellaltra.

14 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 13 DUALITÀ Chiavi diverse per la codifica e la decodifica RISERVATEZZA –Chiave pubblica per la codifica –Chiave segreta per la decodifica AUTENTICAZIONE –Chiave segreta per la codifica –Chiave pubblica per la decodifica

15 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 14 ALICE E BOB Riservatezza CD

16 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 15 ALICE BOB E CECILIA Riservatezza CD D

17 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 16 ALICE E BOB Autenticazione CD

18 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 17 ALGORITMI DI FIRMA RAS (Rivest-Shamir-Adleman) –Basato sulla difficoltà di decomporre in fattori primi numeri di valore elevato –Criticità della generazione delle chiavi –Larghissima diffusione –Esistenza di varianti DSA (Digital Signature Algorithm) –Basato sulla difficoltà di determinare il logaritmo intero di un intero di valore elevato –Diffusione limitata –Elevata compatibilità

19 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 18 ALICE E BOB Autenticazione con messaggio in chiaro CD

20 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 19 LIMPRONTA Può riguardarsi come generata dalla compressione, con perdita di informazione, del testo. Il numero di bit dellimpronta è fisso (160). A testi diversi corrispondono impronte diverse. Non è possibile generare un testo cui corrisponde un determinato valore dellimpronta. Non è possibile generare due testi che abbiano uguale impronta.

21 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 20 ALGORITMO DI HASH INIZIALIZZA ACCUMULATORE FINE TESTO PRELEVA BLOCCO TRASFORMAZIONE n TRASFORMAZIONE 1 RESTITUISCI ACCUMULATORE NOSI

22 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 21 CALCOLO DELLIMPRONTA INSIEME DI TUTTI I POSSIBILI DOCUMENTI INSIEME DEGLI INTERI A N BIT

23 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 22 LE FUNZIONI DI HASH Funzioni che generano impronte a 160 bit –RIPEMD-160 –SHA-1 Compatibilità (standard ufficiali) Diffusione Robustezza

24 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 23 ESEMPIO DI OFF C:\PC-CIL~1\PCSCAN.EXE C:\ C:\WINDOWS\COMMAND\ /NS /WIN95 ; PATH C:\;C:\WINDOWS;C:\UTIL;c:\utility;c:\pgp mode con codepage prepare=((850) c:\windows\COMMAND\ega.cpi) mode con codepage select=850 C:\CD-DRV\MSCDEX.EXE /D:CDROM /L:I keyb it,,c:\windows\COMMAND\keyboard.sys doskey /insert set DIRCMD= /P /O:GNE REM These lines added by the PGP Newbie installer set PGPPATH=C:\PGP set TZ=CET-01:00CEST REM The installer will have put these lines in the right place for most systems REM but they might need moving. See C:\PGP\DOC\TROUBLE.TZ REM End of lines added by the PGP Newbie installer MD5 FINGERPRINT: bce88900cffd3eaa066a75f37846dd62

25 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 24 CALCOLO DELLIMPRONTA LE COLLISIONI INSIEME DI TUTTI I POSSIBILI DOCUMENTI INSIEME DEGLI INTERI A N BIT

26 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 25 LA DIMENSIONE DEI NUMERI miliardi di miliardi di miliardi di anni

27 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 26 SOMMARIO Il quadro normativo di riferimento Crittografia e firma digitale La certificazione delle chiavi La firma digitale in sostituzione della firma autografa La marcatura temporale Larchiviazione dei documenti informatici

28 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 27 ALICE E BOB La certificazione CD

29 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 28 IL CERTIFICATORE Identifica il soggetto proprietario di una coppia di chiavi di sottoscrizione. Verifica che il proprietario delle chiavi abbia le caratteristiche necessarie per divenire titolare del certificato richiesto. Emette il certificato che attesta la corrispondenza tra chiavi di sottoscrizione ed identità del titolare. Pubblica il certificato nel proprio elenco dei certificati che può essere consultato telematicamente.

30 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 29 IL CERTIFICATO Documento di formato predefinito (X.509) contenente: –identità del certificatore –identità del titolare –valore della chiave pubblica Il documento è firmato dal certificatore con la chiave di certificazione

31 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 30 ESEMPIO DI CERTIFICATO Identificatore del certificato Soggetto emittente Soggetto titolare Periodo di validità Chiave pubblica del titolare Algoritmo di firma Attributi addizionali

32 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 31 SOMMARIO Il quadro normativo di riferimento Crittografia e firma digitale La certificazione delle chiavi La firma digitale in sostituzione della firma autografa La marcatura temporale Larchiviazione dei documenti informatici

33 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 32 FIRMA DIGITALE DOCUMENTO FUNZIONE DI HASH FIRMA DIGITALE IMPRONTA DOCUMENTO ALGORITMO DI CODIFICA CHIAVE PRIVATA GENERAZIONE VERIFICA ALGORITMO DI DECODIFICA CHIAVE PUBBLICA DOCUMENTO FIRMA DIGITALE FUNZIONE DI HASH IMPRONTA DOCUMENTO

34 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 33 RIVELAZIONE DEI FALSI Documento falso –Lalterazione anche di un solo bit del documento cambia il valore dellimpronta calcolata con la funzione di hash –Il valore dellimpronta calcolato applicando la funzione di hash al documento risulta diverso generato dalla decodifica della firma digitale con la chiave pubblica dellautore. Firma falsa –Il valore dellimpronta generato dalla decodifica della firma digitale non corrisponde a quello calcolato applicando la funzione di hash al documento.

35 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 34 FIRMA AUTOGRAFA E FIRMA DIGITALE

36 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 35 ASSICURARE LA SEGRETEZZA DELLA CHIAVE SICUREZZA DELLA CONSERVAZIONE –Cifratura (dinamica) della chiave –Cifratura da password (chiave esterna) –Dispositivi attivi NECESSITÀ DI ELABORAZIONE DELLA CHIAVE SEGRETA –Confidenza nel sistema –Difficile interoperabilità dei programmi di sottoscrizione POSSIBILITÀ DI CATTURA DA PARTE DI SOFTWARE INTRODOTTO ATTRAVERSO LA RETE –Sistema stand-alone –Sistema non programmabile

37 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 36 LA PROTEZIONE DELLA CHIAVE SEGRETA CHIAVE SEGRETA IMPRONTA FIRMA

38 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 37 VANTAGGI DELLE SMART CARD Esecuzione interna dellalgoritmo di codifica –evita la necessità di trasferire le chiavi su sistemi estranei Conservazione sicura delle chiavi –impossibilità di accesso alla memoria protetta senza distruzione del dispositivo Impossibilità di caricamento di software estraneo –software definito al momento della inizializzazione Elevata interoperabilità con i sistemi –standard di interfacciamento fisico e logico Grande portabilità Costo contenuto

39 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 38 LA DIRETTIVA EUROPEA 1999/ 93/ CE Fornisce un quadro normativo di riferimento unico per tutti i Paesi dellUnione. Dualismo tra esigenze delle-commerce e della società paperless. Pretesa indipendenza dalla tecnologia. Paranoico contrasto di possibili restrizioni allo sviluppo del mercato ed alla libera circolazione dei prodotti e dei servizi. Riconoscimento delle peculiari esigenze della Pubblica Amministrazione (art. 3, comma 7)

40 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 39 DUE FIRME E ½ Firma elettronica (art. 2, comma 1) dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici ed utilizzata come metodo di autenticazione. Firma elettronica avanzata (art.2, comma 2) firma elettronica che soddisfi i seguenti requisiti: a)essere connessa in maniera unica al firmatario; b)essere idonea ad identificare il firmatario; c)essere creata con mezzi sui quali il firmatario può conservare il proprio controllo esclusivo; e)essere collegata ai dati cui si riferisce in modo da consentire lidentificazione di ogni successiva modifica di detti dati.

41 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 40 DUE FIRME E ½ (cont.) Firma elettronica sicura (art. 5, comma 1) Firma elettronica avanzata basata su un certificato qualificato e create mediante un dispositivo per la creazione di una firma sicura. 4 allegati Contenuto dei certificati qualificati Requisiti per i certificatori che emettono certificati qualificati Requisiti per i dispositivi per la generazione di firme sicure Requisiti per i dispositivi di verifica delle firme

42 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 41 ACCREDITAMENTO E SUPERVISIONE Accreditamento facoltativo Supervisione obbligatoria per la certificazione qualificata Problema: cosa succede dei documenti firmati con certificati qualificati di certificatori che non superino la verifica?

43 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 42 LA CERTIFICAZIONE SULLA RETE UNITARIA Il Centro Tecnico svolge attività di certificazione e validazione temporale per i soggetti che utilizzano la R.U.P.A. (D.P.R. 23/12/1997 n.522). Utilizza il facility management previsto dallart. 62 del D.P.C.M. 08/02/1999. È iscritto nellelenco pubblico dei certificatori. Produce comunque la documentazione prevista dalla circolare 22/2000 dellAutorità per lInformatica.

44 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 43 IL CONTRATTO CON POSTECOM Contratto di quattro anni con POSTECOM sottoscritto il 10/10/2000 Inizio delle attività entro la prima decade di gennaio Infrastruttura di certificazione – dispositivi di firma – certificati – smart card – marche temporali

45 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 44 PRINCIPALI ATTIVITÀ Adesione delle Pubbliche Amministrazioni –Protocolli dintesa –Accordi per la registrazione Distribuzione dei dispositivi di firma Supporto alle Amministrazioni per lo sviluppo di progetti specifici nellambito delle strategie di e- government

46 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 45 PROGETTI ED APPLICAZIONI Necessità di reingegnerizzazione dei procedimenti amministrativi per aumentarne lefficienza sfruttando la firma digitale. Progetti strategici: –Mandato informatico esteso –Evoluzione di G-Net –RUD (Ruolo Unico Dirigenti) –Altri progetti

47 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 46 SOMMARIO Il quadro normativo di riferimento Crittografia e firma digitale La certificazione delle chiavi La firma digitale in sostituzione della firma autografa La marcatura temporale Larchiviazione dei documenti informatici

48 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 47 MARCA TEMPORALE ALGORITMO DI CODIFICA IMPRONTA DOCUMENTO MARCA TEMPORALE CHIAVE PRIVATA DATA E ORA

49 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 48 LA MARCATURA TEMPORALE Data un documento in modo opponibile ai terzi, garantendone lautenticità separatamente dalla firma. Certifica i momenti critici della certificazione –Emissione –Sospensione –Revoca Evita la retroattività della revoca dei certificati per compromissione della chiave segreta –Necessità di chiavi di certificazione diverse per le chiavi di sottoscrizione e di marcatura temporale

50 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 49 NECESSITÀ DELLA MARCATURA TEMPORALE Gestione delle scadenze Impossibilità di fare riferimento allorologio di sistema –impreciso –facilmente manipolabile Necessità di sincronizzazione –risoluzione elevata –situazioni critiche (e.g. cambio ora legale/solare) Garanzia offerta da una terza parte fidata (notarizzazione)

51 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 50 SOMMARIO Il quadro normativo di riferimento Crittografia e firma digitale La certificazione delle chiavi La firma digitale in sostituzione della firma autografa La marcatura temporale Larchiviazione dei documenti informatici

52 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 51 LA DELIBERAZIONE 24/98

53 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 52 NODI DELLARCHIVIAZIONE Scadenza dei certificati e delle chiavi –Possibilità di determinazione della chiave segreta –Necessità di timestamping Aggiornamento tecnologico –Sostituzione del sistema (molto probabile) –Sostituzione dei supporti (probabile) –Sostituzione del formato di rappresentazione (poco probabile) Autenticità della copia darchivio –Deve essere garantita anche in presenza di riversamento

54 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 53 ELEMENTI CHIAVE Autenticità garantita mediante marcatura temporale gerarchica periodica Possibilità di aggiornamento tecnologico dellarchivio Garanzia di riversabilità Massimizzazione della vita dei sistemi Possibilità di esibizione su supporto informatico e per via telematica Conservazione integrale storia

55 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 54 FIRMA DIGITALE ED ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA Assicura autenticità ed integrità del documento archiviato Consente lautenticazione del documento su sistemi diversi da quello di archiviazione Elimina la necessità di autenticazione della copia nellesibizione per via informatica Permette l'esibizione per via telematica Riduce la necessità di intervento del pubblico ufficiale

56 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 55 STRUTTURA DEL DOCUMENTO ARCHIVIATO Documento Documento registrato Istanza Versione Registrazione

57 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 56 LARCHIVIAZIONE Genera da un DOCUMENTO il corrispondente DOCUMENTO REGISTRATO creando per esso una REGISTRAZIONE. Assegna lidentificatore. Può risultare difettosa ed allora deve essere cancellata da una archiviazione SOSTITUTIVA.

58 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 57 IL RIVERSAMENTO Diretto –Semplice copia della registrazione e del relativo file di controllo Con modifica –Conversione della registrazione –Generazione del nuovo file di controllo –Eventuale duplicazione della versione precedente

59 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 58 ISTANZE E VERSIONI ISTANZA 1ISTANZA 2 ISTANZA n (attiva) sostituzione riferimento VERSIONE 1 [ACCESSIBILE] ISTANZA 1ISTANZA 2 ISTANZA n (attiva) sostituzione riferimento VERSIONE k (corrente) [ PRESENTABILE ] Riversamento con modifica ISTANZA 1ISTANZA 2 ISTANZA n (attiva) sostituzione riferimento VERSIONE 2 [ACCESSIBILE]

60 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 59 FILE DI CHIUSURA Dati di identificazione del supporto principale e della copia di sicurezza –codice identificativo, produttore, fornitore, dichiarazione di conformità, etc. Responsabile del procedimento Responsabile delloperazione di chiusura Dati consuntivi –Numero documenti registrati, pagine, registrazioni,... Dati collaudo –data, operatore Registro pubblico delle chiavi Elenco registrazioni –identificatore registrazione, identificatore registrazione correlata, marca di controllo

61 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 60 AUTENTICAZIONE DEL FILE DI CHIUSURA Firma digitale del Responsabile del procedimento –attribuisce la responsabilità del contenuto del disco Marca temporale –garantisce nei confronti dello stesso Responsabile –fornisce un riferimento temporale certo per la validità dei documenti archiviati Firma digitale di un pubblico ufficiale –autentica il supporto –garantisce nei confronti dello stesso Responsabile

62 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 61 IL SISTEMA ELEMENTARE UNITÁ CENTRALE UNITÁ CD-ROM SCANNER CRYPTO CARD UNITÁ CD-R STAMPANTE VIDEO HARD-DISK TAMPONE

63 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 62 LA RIVOLUZIONE DIGITALE

64 13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 63


Scaricare ppt "13 dicembre 2000La firma digitale e l'archiviazione dei documenti informatici 0 SOSTITUZIONE DEGLI ARCHIVI CARTACEI Art. 20, comma 3 …le pubbliche amministrazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google