La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Speciale Prototipo Tier1 F. Ruggieri INFN – CNAF I Workshop CMS Italia del SW e Computing Roma 22 Novembre 2001.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Speciale Prototipo Tier1 F. Ruggieri INFN – CNAF I Workshop CMS Italia del SW e Computing Roma 22 Novembre 2001."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Speciale Prototipo Tier1 F. Ruggieri INFN – CNAF I Workshop CMS Italia del SW e Computing Roma 22 Novembre 2001

2 Stato del sito Sala Macchine: –E stata individuata la zona: un Garage al secondo piano interrato (solaio, accessibilità dai camion, spazio di più di 1000 mq). –Necessita di una ristrutturazione completa per la nuova destinazione duso (opere civili, impianto elettrico, impianto di condizionamento, ecc.) Uffici: –Con larrivo della nuova sala macchine, lattuale sala sarà spostata e questo permetterà il recupero di due stanze per circa 5-6 persone. –Una risistemazione degli attuali uffici dovrebbe portare altri 4 – 5 posti di lavoro.

3 Infrastrutture Gruppo Elettrogeno: –Sopralluogo ed incontro con una ditta specializzata già effettuato: abbiamo unofferta di massima, la gara parte al CD di dicembre –Sarà installato nel locale dove esiste lattuale sistema elettrogeno del dipartimento, con un opportuno lavoro di allargamento del locale stesso. –Andrà installato un nuovo trasformatore da 800 kVA (ENEL) dedicato ed un quadro elettrico nellattuale cabina elettrica adiacente. –La potenza complessiva sarà di circa 1200 kVA, 8m (L) x 2m (P) x 2.5m (A), Peso 12 T circa.

4 Infrastrutture (2) UPS e Batterie: –Saranno installate in un apposito locale ricavato nella sala macchine. –Per ora si rinuncerà alla ridondanza e servirà un solo sistema (upgradabile) da 800 kVA. –Le batterie saranno dimensionate per 10 minuti a pieno carico. –Dimensioni: 10m (L) x 1m (P) x 2m (A) –Peso: 30 T

5 Personale Personale di ruolo: –Pietro Matteuzzi: (Responsabile dei Servizi di Calcolo del CNAF) Supervisore. –Luca DellAgnello: Sistemi Linux, Sicurezza, Rete –Stefano Zani: Storage e Rete Personale a Contratto: –Pier Paolo Ricci: (Art.23) Robotica e CASTOR, Storage. –Felice Rosso: (Art. 15) Farming, Monitoraggio e Storage. –Andrea Chierici (Art. 23) Farming e Grid tools, LCFG

6 Personale (2) Altro personale su attività collegate: –Alessandro Italiano: (Art.15) Robotica e Libreria –Massimo Donatelli: (Art.15) NFS e File System di rete. –Massimo Cinque: (CTER) Impianti Generali ed approvigionamento. –Tiziana Ferrari: (Tecn. III) Sperimentazione GARR- G e reti.

7 Personale (3) Mancano: –Sistemisti –Esperti Data Base –Esperti di Esperimento. Soluzioni: –Contratti (Art. 23, 15 e 2222) –Borse dedicate. –Assegni di Ricerca Tecnologica. –Outsourcing o Lavoro Interinale

8 Configurazione attuale

9 Programma degli acquisti

10 Organizzazione di Gestione Responsabile del Progetto Comitato di Gestione politico/amministrativa delle risorse: –1 rappresentante per esperimento –Responsabile del Progetto –Responsabile CNAF del Servizio Comitato Tecnico per le scelte e le realizzazioni tecniche: –1 persona per esperimento –Responsabile CNAF del servizio –Esperti tecnici CNAF ATLAS: L. Perini ALICE: ? CMS: P. Capiluppi LHCb: U. Marconi VIRGO: F. Ricci ATLAS: ? ALICE: ? CMS: M. Michelotto LHCb: D. Galli VIRGO: F. Barone

11 Rete 2 Link a 2.5 Gbps con Roma e Milano già attestati al CNAF per il Pilot GARR-G. Programma di test di utilizzo della banda larga con gli esperimenti LHC a Roma 1 già sottoposto alla Direzione GARR. Upgrade a 155 Mbps per laccesso CNAF alla rete di produzione GARR-B già in corso (5 Dicembre).

12 Architettura dei sistemi FARM –Racks da circa 40 macchine biprocessori collegati in dual fast ethernet ed uplink Gigabit Ethernet. –Gestione remota delle console. –Monitoring via SNMP (temperature, carico CPU, ecc.). –Batch system: PBS o Condor (per il momento). –Assegnazione di un pool base ad ogni esperimento. –Gestione dinamica di un pool schedulabile su richiesta.

13 DISCO –Pool di circa 2-10 TB per staging (CASTOR). –2-4 TB spazio utente (AFS ?) per esperimento. –Moduli di 1-2 TB spazio disco su richiesta. –Architettura attualmente preferita: Fibre Channel (nativo o su SCSI) con accesso tramite Gigabit Ethernet su Servers ridondati (Fail-over + Accesso distribuito). Architettura dei sistemi (2)

14 NASTRI –Legato Networker per Backup (spazio utente). –CASTOR per dati su nastri LTO. –Virtualizzazione della libreria L180 con ACSLS. –Possibile uso di DLT per import/export (serve ?) –Accesso tramite servers su Gigabit Ethernet con ridondanza (Fail-over + Distributed Access) –Nuova libreria da cassette entro il Architettura dei sistemi (3)

15 Architettura dei sistemi (4) ACCESSO –GRID per le attività di utente sia schedulate che non schedulate (produzione e analisi). –Portale web personalizzato per monitoraggio ed amministrazione delle risorse assegnate allesperimento. –Uso di certificati per lautorizzazione. –Rete IP con indirizzi visibili dallesterno e limitazioni sulle porte. –Rete interna multi-gigabit con accesso a 2.5 Gbps.

16 Giga Switch Controllo Robot Tape Robotics Data Movers Disk Servers Gigabit Ethernet Dati Switch Fast Ethernet SCSI Farms Fibre Channel

17 Programma dei prossimi mesi Progettazione ed esecuzione lavori Sala Macchine (fine per settembre 2002). Assunzione di altri due contratti a termine. Stipula di un contratto esplorativo di outsourcing. Servizio sperimentale per gli esperimenti. Continuazione dello studio di architettura Sperimentazione nuove soluzioni HW/SW.


Scaricare ppt "Progetto Speciale Prototipo Tier1 F. Ruggieri INFN – CNAF I Workshop CMS Italia del SW e Computing Roma 22 Novembre 2001."

Presentazioni simili


Annunci Google