La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Eliana minicozzi linguaggi1a.a.2005-2006 lezione2 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Eliana minicozzi linguaggi1a.a.2005-2006 lezione2 1."— Transcript della presentazione:

1 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 1

2 2 Argomenti coperti da queste diapositive · Introduzione · Procedura come astrazione Definizione di Procedure Invocazione di Procedure Ambiente di Procedure Ambiente locale Ambiente non locale Bibliografia Esercizi

3 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 3 Introduzione Procedure sono viste come astrazioni di parti di programma in unità di esecuzione più piccole, come enunciati o espressioni, nascondendo i dettagli irrilevanti ai fini del loro uso.. Se si distinguono le unità di esecuzione, in ordine crescente di complessità: enunciati, espressioni, blocchi, programmi, allora si definisce astrazione procedurale la rappresentazione di una unità di esecuzione attraverso unaltra unità più semplice. In pratica è la rappresentazione di un blocco attraverso un enunciato o una espressione.

4 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 4 Procedura come astrazione Una procedura quindi è contemporaneamente complessa, cioè una sequenza di unità di esecuzione e la rappresentazione di questa mediante un unità di esecuzione semplice. La sua natura complessa è evidente nella sua definizione, la sua natura di statement (o per funzioni di espressioni) è evidente nel suo uso;

5 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 5 Esempio in Pascal: definizione Definizione di una procedura: Procedure USELESS; begin writeln (this is the result); writeln (of an execution); writeln (of procedure USELESS); end

6 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 6 Esempio: Uso ……. USELESS; Nel suo uso la procedura Diventa un semplice statement

7 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 7 procedura è unastrazione Nel suo uso, la procedura nasconde la complessità della sua definizione, diventa uno statement: questo può essere visto come astrazione: la rappresentazione cioè di una entità che nasconde quelli che possono essere considerati dettagli irrilevanti per il suo uso.

8 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 8 Vantaggi dell astrazione procedurale Almeno tre: Le unità di esecuzione che usano procedure, possono essere semplici connesse ad un unico scopo, facili da scrivere e da modificare: pensare alla riduzione di un problema a sotto problemi,e a codificare ogni sottoproblema con una procedura:progettazione top-down Il programma (la procedura) che usa una procedura non risente (proprietà di incapsulamento) dei dettagli implementativi della procedura usata, per cui limplementazione può essere sempre variata purché si mantenga linterfaccia di comunicazione con il programma signature della procedura. Le procedure sono riutilizzabili in ambienti diversi.

9 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 9

10 10 Procedura e legami La definizione di una procedura specifica quei legami che possono essere costruiti durante la compilazione: compile-time. A sua volta lattivazione (invocazione) di una procedura provoca altri bindings che sono chiaramente definiti a run-time.

11 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 11 Legami a tempo di compilazione Si costruisce durante il processamento da parte del compilatore della definizione della procedura analoga alla definizione di tipo di dato

12 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 12 Legami a run time Compile time Run time Conseguenza del processamento a run time di uno Statement di invocazione della procedura: analogo Alla definizione di una variabile di un determinato tipo

13 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 13 Il record di attivazione varia Ogni processamento a run time di uno statement di invocazione della stessa procedura causa la generazione di un nuovo oggetto procedura con lo stesso legame di tipo, ma con diverso record di attivazione.

14 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 14 Informazioni contenute nel record di attivazione Il record di attivazione consiste di tre parti: ambiente LOCALE, ambiente dei PARAMETRI, e PUNTATORE ALLAMBIENTE NON LOCALE.

15 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 15 Ulteriore struttura che si forma a run time Stack dei record di attivazione Quando una procedura è invocata, il suo record di attivazione viene messo sullo stack dei record di attivazione. Quando lesecuzione della procedura termina il record relativo viene tolto dallo stack, e il record di attivazione dellunità che aveva chiamato la procedura e la cui esecuzione era stata sospesa, diventa il top dello stack. Questo stack si forma a run-time,e, istante per istante,contiene tutti i record di attivazione delle procedure che ancora non hanno completato la loro esecuzione. Attenzione: Solo lunità il cui record di attivazione è al top dello stack è realmente in esecuzione, le altre hanno l esecuzione sospesa.

16 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 16 Ambiente locale Lambiente locale della procedura contiene gli oggetti dichiarati nella procedura più il puntatore allindirizzo di ritorno+ lo spazio di memoria temporaneo. Il puntatore all indirizzo di ritorno ha come valore la locazione contenente lo statement della procedura da cui lesecuzione di essa deve riprendere, quando, dopo una fase di sospensione,la procedura avrà di nuovo il suo record di attivazione al top dello stack di run-time,. Dellambiente locale fa parte lo spazio di memoria temporaneo, spazio nel quale vengono messi i dati durante le valutazioni delle espressioni, in modo da essere eventualmente presi in considerazione quando si esegue il return. Questo spazio temporaneo è fortemente dipendente dallimplementazione.

17 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 17 Ambiente non locale E il posto per memorizzare linformazione che permette laccesso alle entità DATO usate dalla procedura ma non definite in essa. Questa informazione può essere rappresentata da un puntatore al record di attivazione il cui ambiente locale e non locale, determinerà lambiente non locale del presente record di attivazione. Quando nel corso dellesecuzione della procedura chiamata viene fatto un riferimento ad un nome che non è legato nellambiente locale, lambiente non locale è esaminato per trovare tale nome.

18 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 18 Come si trova l ambiente non locale ovvero come si eredita Due politiche: Ambito di validità statico, Ambito di validità dinamico. Scelto un linguaggio importante sapere quale politica segue per la determinazione dei componenti dell ambiente non locale

19 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 19 Ambito Statico Nello STATIC SCOPE lambiente non locale per una procedura è l ambiente locale e non locale dalla unità di esecuzione nella quale la procedura è definita.

20 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 20 Ambito dinamico Nel Dynamic Scope l ambiente non locale per una procedura generica k è l ambiente locale e non locale della procedura che l ha chiamata così come definito nel record di attivazione di essa al momento della chiamata. Viene quindi determinato dal record di attivazione che nello stack a run time precede immediatamente il record di attivazione della corrente invocazione di k.

21 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 21 Esempi sullo stack di esecuzione

22 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 22

23 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 23

24 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 24

25 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 25

26 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 26

27 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 27

28 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 28

29 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 29

30 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 30

31 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 31

32 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 32 Arricchimento dei record di attivazione

33 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 33

34 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 34

35 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 35

36 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 36

37 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 37

38 eliana minicozzi linguaggi1a.a lezione2 38


Scaricare ppt "Eliana minicozzi linguaggi1a.a.2005-2006 lezione2 1."

Presentazioni simili


Annunci Google