La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Confindustria Efficienza energetica e fonti rinnovabili come fattori di competitività per limpresa Modena,11 ottobre 2007 Gli usi finali dellenergia e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Confindustria Efficienza energetica e fonti rinnovabili come fattori di competitività per limpresa Modena,11 ottobre 2007 Gli usi finali dellenergia e."— Transcript della presentazione:

1 Confindustria Efficienza energetica e fonti rinnovabili come fattori di competitività per limpresa Modena,11 ottobre 2007 Gli usi finali dellenergia e la razionalizzazione dei consumi nellindustria Prof. Ing. Cesare Boffa

2 FONTE: C.E.C. Action Plan fon Energy Efficiency: Realizing the Potential – COM(2006)545 final (ottobre 2006) La razionalizzazione dei consumi e l'aumento di efficienza negli usi finali (U.F.) dell'energia sono risultate le azioni di gran lunga più efficaci, dagli anni '70 ad oggi, per far fronte alla crisi energetica.

3

4 Emissioni di CO 2 evitate per tipologia di intervento secondo lo scenario alternativo IEA (valori percentuali) FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006)- Scenarios and strategies to 2050 Le previsioni al 2030 confermano che laumento dellefficienza negli usi finali continuerà ad avere un ruolo dominante per la sostenibilità dello sviluppo

5 Industrial energy use in the Baseline Scenario FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

6 Consumi energetici industriali a seguito degli interventi di razionalizzazione Elaborazioni su fonte IEA 2006

7 Risparmi di energia a seguito degli interventi di razionalizzazione Elaborazioni su fonte IEA 2006

8 CO 2 emission reduction in the Map scenario in the OECD and non OECD, FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

9 Tecnologie per la cogenerazione Motori elettrici Produzione e distribuzione di vapore Tecnologie esistenti per produzione di materie di base Innovazioni di processo per produzione materie di base Sostituzione di combustibili Cattura e stoccaggio CO 2

10 Share of industry in global CO 2 emission reductions relative to Baseline in the Map scenario, 2050 FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

11 Metalli ferrosiiniezione di carbone polverizzato direct casting smelt reduction Minerali non metalliciattuali tecnologie macinatura altri materiali CCS Petrolchimicasteam craking produzione di aromatici metanolo biopolimeri Chimica inorganicaammoniaca membrane (vedasi oltre)

12 Membrane I processi di separazione assorbono fino al 40% del totale dellenergia consumata dallindustria chimica e sono responsabili del 50% dei costi di esercizio Filtrazioni (Micro/ultra/nano) Osmosi inversa Elettrodialisi Separazione in fase gassosa

13 Global technology prospects for coal injection FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050 Global technology prospects for plastic waste injection

14 Global technology prospects for CO 2 capture in blast furnaces and DRI plants Global technology prospects for smelt reduction FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

15 Global technology prospects for direct casting Global technology prospects for kiln improvements FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

16 Global technology prospects for blended cement and geopolymers Global technology outlook for biomass feedstocks and biopolymers FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

17 Global technology prospects for energy efficient drying technologies Global technology prospects for inert anodes and bipolar cell design in primary aluminium production FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

18 Global technology prospect for membranes Global technology prospects for black liquor gasification FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

19 Global technology prospects for CHP systems FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

20 Ultimate yields of steam crackers with various feddstocks (kg of product per tonne of feedstock) FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

21 Energy and CO 2 saving for bio-based polymers FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

22 Energy consumption in pulp and paper production (top 10% of performes) FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

23 Steam system efficiency measures FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

24 Energy efficiency of various cement-clinker production technologies FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

25 CHP Utilizzo diretto dellenergia termica quale calore di processo –distillazione, coking, hydroheating nelle raffinerie di petrolio –produzione di ammoniaca ed etilene nellindustria chimica –uso per essiccazioni Utilizzo diretto di energia termica e frigorifera: –nellindustria alimentare produzione di margarina, di vegetali, –prodotti caseari ecc.

26 Piccola cogenerazione Miglioramento delle prestazioni dei piccoli generatori a motori alternativi Microturbine 1.4 MW 43% Celle a combustibile25-50 kW

27 Comparison of conventional and fuel-cell CHP systems FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

28

29 SMART GRIDS TECHNOLOGY PLATFORM 2006 UE 25 RETI ESISTENTI- centrali di grandi dimensioni - flussi unidirezionali di potenza - dispacciamento e controllo da unità centrale - nessuna partecipazione del consumatore SMART GRIDS- accolgono flussi bidirezionali di potenza - consentono: la gestione della generazione distribuita la gestione delle fonti rinnovabili di energia (produzione variabile nel tempo) la ottimizzazione delle azioni di gestione della domanda l'ottimizzazione della gestione degli accumuli - partecipazione multilaterale nel bilanciamento in tempo reale tra domanda ed offerta di energia FONTE: European Smart Grids Technology Platform – Vision and Strategy for Europes Electricity Networks of the Future – Directorate General for Research Sustainable Energy System C.E.C. (2006)

30 MOTORI ELETTRICI motori elettricicompressori industrialipompe ventilatori 50 % dei consumi consumi - 15 ÷ 30% tempi di ritorno < 2 anni motori a super conduttori magneti permanenti nuove tecnologie nuovi processi (nuove membrane per processi di separazione) nuovi sistemi di controllo

31 Motori elettrici > 60% di consumi elettrici industriali > 30% di tutti gli usi elettrici Motore, compressore, pompa o ventilatore consumi 29% $ + 20% Ritorno < 2 anni alti fattori di carico Nuovi motori super conduttori a magnete permanente con rotore di rame a riluttanza motori ibridi (induzione e sincrono) Pompe e compressoricontrolli per velocità variabile nuovi lubrificanti gestione Controlliaccumuli controllati controlli di pressione e temperatura controlli centralizzati con aria compressa

32 Global energy efficiency estimates for emerging motor technologies FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

33 Acqua di acquifero a 12 °C, 0,2l/s Energia termica ~ 4 kW Pompa di calore COP 5 energia termica a 35 °C, ~ 5 kW energia elettrica 1 kW

34 Pathways toward cost-competitiveness for industrial technologies FONTE IEA – OECD – Energy Technology Perspectives (2006) - Scenarios and strategies to 2050

35 Significatività dei dati statistici e possibili incongruenze

36 (vettori) SCHEMA TIPO A: Struttura degli usi finali e dei relativi flussi energetici

37 SCHEMA TIPO B: Struttura degli usi finali e dei relativi flussi energetici

38 SIGNIFICATIVITA' DEI DATI STATISTICI SUGLI USI FINALI DELL'ENERGIA: PROBLEMI tep (toe) qualità dell'energia livelli termici E.T. distribuzione temporale E.E. perdite virtuali statistiche perdite di distribuzione ricicli internazionali nuove tecnologie teleriscaldamento cogenerazione recupero del contenuto energetico dei prodotti utilizzati (biogas da discariche, inceneritori) fonti non commercializzate formalmente legna da ardere e scarti vegetali 20 Mt 5 Mtep (pci) 3 Mtep ( caldaie) 0.5 Mtep ( camini)

39 PROPOSTE L.C.A. nelle statistiche per rispondere in modo corretto ad esigenze sempre più sentite ISTAT congruenza con le serie storiche (autoproduzione) Esempio: come mettere correttamente a bilancio nelle statistiche energetiche (italiane) l'energia utilizzata per -impianti solari termici o fotovoltaici prodotti (es. da ditte italiane) -con componenti realizzati in altri paesi (es. Cina), con materiali prodotti localmente e non come confrontare l'energia prodotta da questi impianti solari elettrica f( ) termica f(T) con quella (elettrica + termica + meccanica ecc.) utilizzata per realizzare gli impianti e tener conto dei risvolti ambientali connessi

40 Esistono tecnologie che possono fare la differenza nel prossimo futuro Nessuna di queste tecnologie da sola può incidere sufficientemente Occorre lintera gamma di tecnologie costi (+) per consumatori U.S. $ costi (-) combustibile costi (-) minori investimenti U.S. $ CONCLUSIONI


Scaricare ppt "Confindustria Efficienza energetica e fonti rinnovabili come fattori di competitività per limpresa Modena,11 ottobre 2007 Gli usi finali dellenergia e."

Presentazioni simili


Annunci Google