La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il codice in materia di protezione dei dati personali è un decreto legislativo (atto avente forza di legge) della Repubblica Italiana emanato il 30 giugno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il codice in materia di protezione dei dati personali è un decreto legislativo (atto avente forza di legge) della Repubblica Italiana emanato il 30 giugno."— Transcript della presentazione:

1 Il codice in materia di protezione dei dati personali è un decreto legislativo (atto avente forza di legge) della Repubblica Italiana emanato il 30 giugno 2003, al n. 196 e noto comunemente anche come «Testo unico sulla privacy».

2 La sicurezza informatica è quel ramo dell'informatica che si occupa dell'analisi delle vulnerabilità, del rischio, delle minacce o attacchi e della successiva protezione dell'integrità fisica (hardware) e logico-funzionale (software) di un sistema informatico e dei dati in esso contenuti o scambiati in una comunicazione con un utente. Tale protezione è ottenuta attraverso misure tese ad assicurarne: l'accesso fisico e/o logico solo ad utenti autorizzati (autenticazione); la fruizione di tutti e soli i servizi previsti per quell'utente nei tempi e nelle modalità previste dal sistema (disponibilità); la correttezza dei dati (integrità); l'oscuramento dei dati (cifratura); la protezione del sistema da attacchi di software malevoli per garantire i precedenti requisiti.(PHISHING E PHARMING)

3 IL PHISHING Il phishing è un'attività illegale che consiste nell'invio massivo di (o SMS) con falsa intestazione della banca, contenenti un link di collegamento a un "sito clone" (apparentemente identico al sito originale) ed un invito ad accedervi.Se ci clicchi sopra, si aprirà una falsa pagina di accesso al tuo conto corrente online, del tutto simile a quella vera. Inserendo i tuoi dati verrai truffato; infatti, i malviventi li registrano per poi accedere al tuo conto e ed effettuare operazioni illecite. Per raggiungere il maggior numero possibile di utenti, i truffatori inviano la stessa falsa a moltissimi indirizzi diversi, di clienti e non clienti, in maniera simultanea e pressoché casuale.

4 Al momento tecniche adeguate per fermare il phishing non esistono,lunico consiglio è di: NON RISPONDERE, ne cliccare sui link presenti in tali , le quali esortano il destinatario di inviare i propri dati bancari per i motivi più diversi, per esempio, tentativi d'accesso al sito della banca falliti, documenti perduti, ecc...

5 IL PHARMING Il Pharming è un fenomeno parallelo al PHISHING, anche se meno conosciuto e trattato. In particolare il Pharming consiste nel reindirizzare le richieste inviate dall'utente ad un altro sito, catturando quindi ciò che sta facendo il navigatore o ciò che sta digitando, oltre ad aprire pop-up (finestre web), contenenti contenuti generici e poco leciti, siti che inducono al click scaricando spyware e simili o finti siti di e-commerce con la speranza che qualche navigatore cada nel finto acquisto. Purtroppo al momento non vi sono tecniche efficaci per limitare il problema del Pharming. Il consiglio è : - Evitare di cliccare su siti sconosciuti o su cui non siamo andati - Utilizzare programmi come HijackThis che possono risolverere anche altri problemi.

6 JACOPO CIPOLLA IV SIA PATINI-LIBERATORE 3/10/2013 A cura di:

7


Scaricare ppt "Il codice in materia di protezione dei dati personali è un decreto legislativo (atto avente forza di legge) della Repubblica Italiana emanato il 30 giugno."

Presentazioni simili


Annunci Google