La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Obiettivi di Windows 2000 Portabilita: scritto in C le chiamate al processore sono isolate codice dipendente dalla piattaforma isolato Estensibilita:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Obiettivi di Windows 2000 Portabilita: scritto in C le chiamate al processore sono isolate codice dipendente dalla piattaforma isolato Estensibilita:"— Transcript della presentazione:

1 1 Obiettivi di Windows 2000 Portabilita: scritto in C le chiamate al processore sono isolate codice dipendente dalla piattaforma isolato Estensibilita: struttura modulare architettura ad oggetti supporto di caricamento dinamico di driver Compatibilita: compatibilita binaria con DOS, Win 16bit, OS/2 compatibilita sorgente con applicazioni POSIX Affidabilita e sicurezza: Multiprocessing e scalabilita Elaborazione distribuita

2 2 Caratteristiche di Windows 200 Sistema operativo a 32-bit, preemptive, multi-tasking Multiprocessing simmetrico Ogni applicazione a 32bit opera in un proprio Virtual Memory address space E disponibile su diverse CPU's: Intel x86, IBM PowerPC e DEC Alpha. E disponibile in differenti versioni: Limitazioni sul numero di utenti serviti, il numero di CPU supportate e la memoria

3 3 Win32 Application Programming Interface Le API di Win32 permettono di girare lo stesso programma su quasi tutti i sistemi Windows

4 4 API di Windows 2000 Le API sono librerie che forniscono una vasta serie di funzioni e differiscono leggermente da una versione allaltra di Windows. Abbiamo vari tipi di API per la gestione di file, processi, thread, pipe, sicurezza, e per la gestione dellinterfaccia grafica (tutti denominati oggetti). Le API che creano oggetti ritornano un handle,che può essere usato per operare sulloggetto. Gli handle possono essere duplicati e passati ad un altro processo.

5 5 API di Windows 2000 Vediamo come esempio lo pseudocodice di un oggetto Windows aperto, utilizzato e chiuso: ……. handlewnd = CreateWindow ( Prova", 10,10,200,200); WriteWindow (handlewnd,100,100,Ciao a tutti) ; …………… CloseWindow (hwnd) ; Il codice crea una finestra a partire dalle coordinate (10,10) di dimensione 200x200 e restituisce un handle alloggetto. Le successive operazioni (viene scritto ciao a tutti sulla finestra, poi la finestra viene chiusa) vengono effettuate tramite lhandle (handlewnd);

6 6 Il Registry Il Registry è un archivio che conserva informazioni su tutte le configurazioni del sistema (software installato, utenti, hardware). E organizzato in directory (chiamate key) e sottodirectory e infine i valori (values) che contengono le informazioni. Lo strumento per editare i parametri di sistema e regedit.exe. Oppure Esistono API per usare il registro (RegCreateKeyEx, RegQueryValueEx).

7 7 La struttura del Registry

8 8 Architettura di Windows 2000 * La parte in grigio è denominata Executive.

9 9 Hardware Abstraction Layer Alcune delle funzioni dellHAL

10 10 Kernel Rende il resto del sistema operativo indipendente dallhardware. Gestisce lo scheduling dei thread, la gestione degli interrupt, il recupero dopo la mancanza di corrente. Inoltre supporta i control object e i dispatcher object. I dispatcher object sono oggetti utilizzati per mandare messaggi o gestire la sincronizzazione del tipo semafori, eventi, timer, ecc. I control object gestistiscono le altre operazioni del kernel (processi, interrupt, ecc..).

11 11 Executive E indipendente dallarchitettura. E composto da 10 manager: I/O manager, process manager, memory manager, security manager, cache manager, plug and play manager, power manager, configuration manager, local procedure call manager Il local procedure call manager si occupa della comunicazione fra processi. Sopra lexecutive vi è il System services, che accetta le system call di Windows e le smista ai vari moduli sottostanti.

12 12 Gli Oggetti Un Oggetto non è altro che una struttura dati memorizzata in RAM. Un Oggetto e unistanza singola in esecuzione di un Tipo di Oggetto Un Tipo di Oggetto e composto da un tipo di dati, i servizi che operano sulle istanze del tipo di dato, un insieme di attributi Un Attributo e un campo dati in un oggetto che ne definisce parzialmente lo stato La struttura interna di un Oggetto non e direttamente accessibile.

13 13 I Tipi di Oggetto Tipo Definito da ProcessProcess Manager ThreadProcess Manager SectionMemory Manager FileI/O Manager PortLPC Facility Access TokenSecurity system EventExecutive Supp. Services Event pairExecutive Supp. Services SemaphoreExecutive Supp. Services MutantExecutive Supp. Services TimerExecutive Supp. Services Object directoryObject Manager Symbolic linkObject Manager ProfileKernel KeyConfiguration Manager

14 14 Handle dellOggetto Un Oggetto puo essere utilizzato solo da Processi che abbiano aperto un Handle su esso LHandle e unico nel contesto di un processo: il processo utente fa una chiamata al proprio ambiente (es. Win32), che passa la chiamata al gestore di oggetti, che –Alloca la memoria per loggetto –Attacca un security descriptor che specifica cosa e consentito fare e da chi –Crea e mantiene un elenco di oggetti –crea un handle per loggetto e lo restituisce al chiamante

15 15 Struttura dellOggetto Ogni oggetto e composto da un Header, che contiene informazioni inizializzate e gestite dallObject manager, e da un Body, che contiene le informazioni peculiari del Tipo di Oggetto Le informazioni invarianti relative al tipo di oggetto sono contenute in un oggetto particolare, lOggetto tipo (Object Type) Lobject name space contiene informazioni sugli oggetti creati, i processi a cui appartengono, ecc..

16 16 Struttura dellOggetto Nome oggetto Directory delloggetto Sicurezza Quota delloggetto Lista dei processi Contatore riferimenti Puntatore al tipo Dati specifici Nome tipo Tipi di Accessi Diritti di accesso Quota Sincronizzabile ? Paginabile Metodi: Open Close delete Ecc..

17 17 Utility per gli oggetti (sito di utilità di gestione per Windows) Fra le utilità preseenti vi è winobj, che permette di vedere lobject name space di windows. Potete scaricare altre utilità per vedere le dll, i processi aperti, i thread, i file, ecc..

18 18 Le DLL In Windows abbiamo due tipi di eseguibili: EXE e DLL DLL = Dynamic Link Library Le funzioni esportate da una DLL vengono agganciate a runtime e non durante la compilazione Abbiamo due modalità di aggancio di una DLL: –Link statico: al caricamento dellapplicazione –Link dinamico: in qualunque momento mediante una opportuna funzione dellAPI (LoadLibrary) Se più applicazioni utilizzano la stessa DLL (come avviene per esempio con quelle di sistema) questa viene caricata in memoria una sola volta.

19 19 DLL: caricamento statico e dinamico Caricamento statico –Il linker inserisce nelleseguibile informazioni sulle DLL utilizzate e sulle funzioni che vengono chiamate. –Il loader, in fase di caricamento del programma, provvede a caricare in memoria anche le DLL necessarie (se non sono già presenti) e ad eseguire gli agganci con le funzioni. Caricamento dinamico –Non viene inserita alcuna informazione in fase di linking e il loader non esegue alcun aggancio –Il caricamento e laggancio vengono fatti esplicitamente chiamando alcune funzioni dellAPI

20 20 Architettura: API e DLL Il sistema operativo è formato da una collezione di librerie ad aggancio dinamico (DLL). Il cuore dellAPI è formato da 3 DLL: –Kernel: memory manager, scheduler, loader –User: sistema di windowing –GDI: Graphics Device Interface Estensibilità: lAPI si espande aggiungendo nuove DLL (per esempio WinSocket per la comunicazione su TCP/IP)


Scaricare ppt "1 Obiettivi di Windows 2000 Portabilita: scritto in C le chiamate al processore sono isolate codice dipendente dalla piattaforma isolato Estensibilita:"

Presentazioni simili


Annunci Google