La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

0.01 GeV 0.1 GeV 1 GeV 10 GeV 100 GeV 1 TeV GLAST e composto da uno strumento principale, il Large Area Telescope (LAT) e dal Gamma Ray Burst Monitor (GBM).

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "0.01 GeV 0.1 GeV 1 GeV 10 GeV 100 GeV 1 TeV GLAST e composto da uno strumento principale, il Large Area Telescope (LAT) e dal Gamma Ray Burst Monitor (GBM)."— Transcript della presentazione:

1 0.01 GeV 0.1 GeV 1 GeV 10 GeV 100 GeV 1 TeV GLAST e composto da uno strumento principale, il Large Area Telescope (LAT) e dal Gamma Ray Burst Monitor (GBM). il cielo gamma sorgenti non identificate pulsar GRB tempeste solari AGN SNR e raggi cosmici materia oscura La Scienza di GLAST: lUniverso tra 20 Mev ed 1 TeV Obbiettivi scientifici: Comprensione del meccanismo di accelerazione in AGN, pulsar e SNR; Mappatura del cielo nella componente gamma: sorgenti non identificate ed emissione diffusa; Comportamento ad alta energia dei GRB ed altri fenomeni transienti; Materia oscura: decadimenti di particelle esotiche nellUniverso Primordiale ed annichilazione di WIMPS. L osservatorio spaziale internazionale GLAST fa parte del programma NASA sullo Studio ed Evoluzione dellUniverso e dei programmi di ricerca di Fisica Fondamentale del DoE ed altre Istituti di HEP.

2 Il passato: EGRET ( ) Il futuro: GLAST ( ) piu grande area efficace piu ampio campo di vista aumentata sensibilita (>50 volte) Il cielo gamma (prima e dopo GLAST) discovery reach Area (square cm) Energy (GeV) GLAST EGRET Il potenziale di scoperta

3 TKR CAL ACD CAL TKR CAL Lo Strumento principale di GLAST : il Large Area Telescope GLAST e caratterizzato da un utilizzo su vasta scala di moderne tecnologie di rivelazione provate con successo nel campo della fisica delle particelle : rivelatori al silicio e calorimetro elettromagnetico con cristalli di CsI TKR (auto-triggerante) 16 torri 83m 2 di Si complessivi SSD, ~ 1M canali CAL (imaging) 96 cristalli di CsI per torre 8 strati of 12 cristalli ciascuno ciascun strato ruotato di 90º Calorimeter DAQ Electronics Tracker ACD Thermal blanket Grid Calorimeter (energy measurement) Particle tracking detectors Conversion foils Charged particle anticoincidence shield e+e+ e-

4 Il contributo Italiano a GLAST: il LAT La conponente italiana di GLAST e coinvolta con responsabilita primaria nella costruzione del tracciatore. LINFN ha la responsabilita scientifica e tecnica del contributo italiano al LAT. LINFN ha finora finanziato attivita per 3.3 M ( ) e lASI per 1 M (2002). Il piano finanziario approvato dallINFN prevede un impegno ulteriore di 3.7 M. Risorse umane: 550 mesi/uomo (INFN, inclusi borsisti e tecnici), 73 mesi/uomo (IASF, INAF e Universita, solo staff) Richieste ASI per il 2003: 175 K, personale; 4.75 M, contratti industriali (di cui 3.85 M LAT, 0.8 M Malindi); Aree di lavoro: acquisto e test dei rivelatori al silicio (4000 gia acquistati e testati, 2000 con fondi INFN e 1000 con fondi ASI) assemblaggio e test dei ladder (400 gia costruiti e testati); costruzione delle varie parti costituenti il modulo base per la torre (tray) ed assemblaggio dei tray (25 gia costruiti); assemblaggio dellle torri; calibrazione delle torri e test con fasci di particelle e raggi cosmici; integrazione e test del LAT; sviluppo del software di aanalisi.

5 Pannelli compositi e convertitori Ingegnerizzazzione: SLAC e Italia Produzione: Italia Assemblaggio Tray e Test Italia 342 Assemblaggio SSD in Ladder Italia 2592 Acquisto e Test dei rivelatori al Silicio Giappone, Italia, SLAC Quantita: Progettazione elettronica di lettura, Fabricazione e Test UCSC, SLAC 648 Cablaggio UCSC Struttura della Torre: Ingegnerizazzione: SLAC, Italia Produzione: SLAC. Italia Assemblaggio Torre e Test (18) Italia 18 Organizzazione del contributo Italiano al LAT

6 assemblaggio ladder Realizzazione prototipale dei moduli del LAT in Italia assemblaggio tray test vibrazionale test ottici ed elettrici: 37/3500 ~ 1% SSD rejected assemblaggio torre

7 Il profilo temporale Il LAT ha gia superato il Preliminary ed il Delta Design Review allinizio del Critical Design Review allinizio del La NASA ha gia selezionato lo Space Craft il cui CDR e previsto per lestate La costruzione delle unita di volo (torri) deve avvenire entro la fine del 2004 per poi procedere allintegrazione dello strumento a SLAC. La consegna del Payload alla NASA e prevista per il 2005.

8 GLAST ed ASI GLAST e il naturale proseguimento di esperimenti come INTEGRAL, AGILE, PAMELA e AMS nella cui realizzazione lItalia si e contraddistinta e da cui ha acquisito e consolidato un know-how tecnologico-industriale importante. Con al partecipazione a GLAST, la comunita italiana potra trarre il massimo vantaggio e valorizzera al massimo lo sforzo connesso alla realizzazione ed utilizzazione di AGILE. Il tracciatore di Glast e indubbiamente il cuore dello strumento e la parte piu delicata della missione. Lassegnazione della responsabilita primaria della realizzazione del tracciatore alla collaborazione italiana ne testimonia leccellenza a livello mondiale. Analogamente, la stazione di terra e una componente fondamentale della missione. Scegliendo di far transitare GLAST da Malindi, la NASA testimonia la fiducia nelle capacita acquisite nella gestione orbitale della missione BeppoSAX. GLAST rappresenta una grande sfida tecnologica. Permettera un trasferimento effettivo di know-how da realta scientifiche e tecnologiche molto avanzate a realta industriali italiane che vengono cosi a posizionarsi ad un livello di elevata competitivita internazionale. Diritti sui dati: il LAT team ha diritti eslusivi sul primo anno di dati (all-sky survey e catalogo delle sorgenti puntiformi). Successivamente i dati saranno resi pubblici entro tre mesi

9 Malindi NASA GLAST sorvolerà Malindi 6 volte al giorno. 3 passaggi sono sufficienti per scaricare tutta la telemetria della missione. Ampio margine di scelta. ASDC agira da Mirror Data Archive. ASDC ASINET data Il contributo Italiano a GLAST: Malindi


Scaricare ppt "0.01 GeV 0.1 GeV 1 GeV 10 GeV 100 GeV 1 TeV GLAST e composto da uno strumento principale, il Large Area Telescope (LAT) e dal Gamma Ray Burst Monitor (GBM)."

Presentazioni simili


Annunci Google