La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RICERCA PER IL 30 APRILE 2013. 2^A COMPITO DATO DAL PROFESSORE SENSI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RICERCA PER IL 30 APRILE 2013. 2^A COMPITO DATO DAL PROFESSORE SENSI."— Transcript della presentazione:

1 RICERCA PER IL 30 APRILE ^A COMPITO DATO DAL PROFESSORE SENSI

2 Santa caterina di siena

3 Biografia Caterina nacque a Siena, nel rione di Fontebranda nel 1347, figlia del tintore di panni di Jacopo Benincasa e di sua moglie Lapa Piacenti.

4 Quando Caterina raggiunse l'età di dodici anni, sua madre pensò che era giunto il momento perché questa sua figlia trovasse uno sposo. Lei sembrò allinizio accondiscendere Quando Caterina raggiunse l'età di dodici anni, sua madre pensò che era giunto il momento perché questa sua figlia trovasse uno sposo. Lei sembrò allinizio accondiscendere

5 Bisogna tuttavia tenere presente che, nel Medioevo, se una donna voleva prendere i voti l'unica strada che poteva percorrere era quella di entrare in un monastero e versare ad esso una dote.

6 MA Caterina non aveva questa possibilità perché non possedeva una dote nuziale nei termini richiesti Caterina non aveva questa possibilità perché non possedeva una dote nuziale nei termini richiesti

7 Però… Però non cedette, pur non sapendo come avrebbe realizzato il suo sogno. Fu allora messa in quarantena dalla sua stessa famiglia Però non cedette, pur non sapendo come avrebbe realizzato il suo sogno. Fu allora messa in quarantena dalla sua stessa famiglia

8 PER FORTUNA un giorno il padre la sorprese in preghiera e, secondo la tradizione, a tale vista Jacopo si rese conto che latteggiamento della figlia non proveniva da umana leggerezza e dette ordine che nessuno più la ostacolasse nel suo desiderio

9 POI Caterina scese così nel concreto pensando di entrare fra le Terziarie Domenicane, che a Siena si chiamavano Mantellate per il mantello nero che copriva la loro veste bianca Caterina scese così nel concreto pensando di entrare fra le Terziarie Domenicane, che a Siena si chiamavano Mantellate per il mantello nero che copriva la loro veste bianca

10 La giovane senese aveva da poco passato i sedici anni ed era quindi troppo giovane per garantire la perseveranza sotto la Regola dellOrdine. Quindi Monna Lapa, spinta dalle insistenze della figlia, si decise ad andare a parlare alla priora delle Sorelle della penitenza di san Domenico La giovane senese aveva da poco passato i sedici anni ed era quindi troppo giovane per garantire la perseveranza sotto la Regola dellOrdine. Quindi Monna Lapa, spinta dalle insistenze della figlia, si decise ad andare a parlare alla priora delle Sorelle della penitenza di san Domenico

11 Lammissione di Caterina fu accettata a pieni voti. La buona notizia fu accolta con lacrime di gioia dallammalata e ciò contribuì a farla guarire dalla malattia e nellanno 1363 Lammissione di Caterina fu accettata a pieni voti. La buona notizia fu accolta con lacrime di gioia dallammalata e ciò contribuì a farla guarire dalla malattia e nellanno 1363

12 Entrata a far parte delle Mantellate, Caterina non aveva ancora esperienza su preghiere, adunanze e pratiche penitenziali

13 CATERINA ERA MOLTO GENTILE CON TUTTI I POVERI ANCHE CON QUELLI SERIAMENTE AMMALATI E FACEVA DI TUTTO PER AIUTARLI

14 Le ultime settimane di vita e la morte Secondo la tradizione, durante gli ultimi giorni della sua vita ci furono continue visite dei figli spirituali e a ciascuno di essi, dopo le comuni raccomandazioni, lei comunicava ciò che dovevano fare successivamente nella vita. Secondo la tradizione, durante gli ultimi giorni della sua vita ci furono continue visite dei figli spirituali e a ciascuno di essi, dopo le comuni raccomandazioni, lei comunicava ciò che dovevano fare successivamente nella vita.

15 MORTE il 29 aprile 1380, prima dellalba, fu notato in lei un grande mutamento, che fece pensare allavvicinarsi della sua ultima ora. Il suo respiro diventò così fievole che fu deciso di darle lUnzione degli infermi. Morì poco prima mezzogiorno di quella domenica 29 aprile del il 29 aprile 1380, prima dellalba, fu notato in lei un grande mutamento, che fece pensare allavvicinarsi della sua ultima ora. Il suo respiro diventò così fievole che fu deciso di darle lUnzione degli infermi. Morì poco prima mezzogiorno di quella domenica 29 aprile del 1380.

16 La canonizzazione Caterina da Siena fu canonizzata dal papa senese Pio II nel Papa Paolo VI ha dichiarato Caterina dottore della Chiesa il 4 ottobre Santa Caterina è inoltre patrona principale d'Italia per nomina di papa Pio XII nel 1939 (assieme a San Francesco di Assisi) e compatrona d'Europa per nomina di papa Giovanni Paolo II il 1º ottobre 1999 Caterina da Siena fu canonizzata dal papa senese Pio II nel Papa Paolo VI ha dichiarato Caterina dottore della Chiesa il 4 ottobre Santa Caterina è inoltre patrona principale d'Italia per nomina di papa Pio XII nel 1939 (assieme a San Francesco di Assisi) e compatrona d'Europa per nomina di papa Giovanni Paolo II il 1º ottobre 1999

17 RELIQUE Numerose sono oggi le reliquie attribuite a Caterina. Ella fu sepolta a Roma, nel cimitero di Santa Maria sopra Minerva. Il corpo è ancora conservato nella basilica di Santa Maria sopra Minerva a Roma. Ma l'anno successivo, nel 1381, le fu staccata la testa per portarla a Siena come reliquia, e nel 1384 fu portata in processione nella Basilica di San Domenico, dove tuttora è conservata

18

19 UN GIORNO Caterina ebbe però una spiacevole sorpresa: la cittadina si presentava malridotta e abbandonata a causa della peste che aveva decimato la popolazione. Caterina pregò intensamente per gli abitanti di Varazze affinché finisse il loro dolore e i cittadini furono liberati dal flagello. In cambio del prodigio la Santa chiese ai varazzini di onorare il loro illustre concittadino, dedicando una cappella a suo nome e alla Santissima Trinità. Caterina ebbe però una spiacevole sorpresa: la cittadina si presentava malridotta e abbandonata a causa della peste che aveva decimato la popolazione. Caterina pregò intensamente per gli abitanti di Varazze affinché finisse il loro dolore e i cittadini furono liberati dal flagello. In cambio del prodigio la Santa chiese ai varazzini di onorare il loro illustre concittadino, dedicando una cappella a suo nome e alla Santissima Trinità.

20 CANONIZZATA = ATTO DI BEATIFICAZIONE CON IL QUALE SI PROCLAMA LA SANTITA DI UN SERVO DI DIO E SENE AMMETTE IL CULTO PUBBLICO ACCONDISCENDERE = ACCONSENTIRE PROVENIVA = VENIVA SENESE = ABITANTE O NATIVO DI SIENA PERSEVERANZA = FERMEZZA, STABILITA DI PROPOSITI, ES. PERSEVARANZA NEL BENE PRIORA = SUPERIORE DI UN CONVENTO DI SUORE AGGRAZIATA = GRAZIATA IMPLORAZIONE = PREGIERA, SUPPLICA ARDORE = DESIDERIO INTENSO EPIDEMIA = MALATTIA INFETTIVA STIMMATE = LE PIAGHE SUBITE DAL CORPO DI GESU CHE C ERANO ANCHE NEI PERSONAGGI STORICI DELLA CHIESA COMME FRANCESO DASSISI OSSESIVA = CAUSA DI OSSESIONE (NERVOSO/A) MUTAMENTO = NON PARLARE FIEVOLE = SENZA FORZA CANONIZZATA = ATTO DI BEATIFICAZIONE CON IL QUALE SI PROCLAMA LA SANTITA DI UN SERVO DI DIO E SENE AMMETTE IL CULTO PUBBLICO ACCONDISCENDERE = ACCONSENTIRE PROVENIVA = VENIVA SENESE = ABITANTE O NATIVO DI SIENA PERSEVERANZA = FERMEZZA, STABILITA DI PROPOSITI, ES. PERSEVARANZA NEL BENE PRIORA = SUPERIORE DI UN CONVENTO DI SUORE AGGRAZIATA = GRAZIATA IMPLORAZIONE = PREGIERA, SUPPLICA ARDORE = DESIDERIO INTENSO EPIDEMIA = MALATTIA INFETTIVA STIMMATE = LE PIAGHE SUBITE DAL CORPO DI GESU CHE C ERANO ANCHE NEI PERSONAGGI STORICI DELLA CHIESA COMME FRANCESO DASSISI OSSESIVA = CAUSA DI OSSESIONE (NERVOSO/A) MUTAMENTO = NON PARLARE FIEVOLE = SENZA FORZA

21 FINE

22 RICERCA ESEGUITA DA: CATTANEO STEFANO GILL JASTIN GRANELLI DAVIDE RAGOSTA STEFANO


Scaricare ppt "RICERCA PER IL 30 APRILE 2013. 2^A COMPITO DATO DAL PROFESSORE SENSI."

Presentazioni simili


Annunci Google