La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli Programmare in Matlab Funzioni di Libreria Funzioni definite.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli Programmare in Matlab Funzioni di Libreria Funzioni definite."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli Programmare in Matlab Funzioni di Libreria Funzioni definite dallutente

2 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 2 Funzioni in Matlab Funzioni in Matlab Una funzione in programmazione è un blocco di codice (sequenza di istruzioni) che operano su di un insieme definito di variabili passate alla funzione stessa come parametri (variabili di input) mediante unopportuna sintassi: PARAMETRI FUNZIONE RISULTATI La funzione può restituire, oppure no, delle variabili risultato: 0 Cos(0) 1 r_X, r_Y plot(r_X, r_Y) Grafico a video

3 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 3 Funzioni Funzioni Lambiente Matlab permette allutente: di utilizzare una larga serie di funzioni già presenti nellambiente di sviluppo, di creare nuove funzioni in base alle esigenze specifiche del programma da realizzare. Funzioni di Libreria Funzioni Utente Sia le funzioni di libreria che le funzioni utente possono essere utilizzate direttamente in finestra di comando (modalità console) o essere richiamate allinterno di uno script (modalità interprete) utilizzando lopportuna sintassi

4 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 4 Sintassi [p, q, …] = function (x, y, z…) Nome Funzione Elenco risultati La sintassi di chiamata di una funzione consiste nellelenco ordinato delle variabili: 1. di input: i parametri, ossia i valori da passare alla funzione, 2. di output: i risultati: ossia i valori ottenuti dalla funzione. Elenco parametri

5 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 5 Sintassi [p, q, …] = function (x, y, z…) Elenco risultati Nome Funzione Elenco parametri Lelenco delle variabili da passare ad una funzione come parametri di input va scritto: dopo il nome della funzione fra parentesi tonde, separati da virgole. Il nome di una funzione è una qualsiasi sequenza di lettere e numeri, con in prima posizione una lettera, senza altri simboli eccetto _ I valori dei risultati di output di una funzione possono essere assegnati ad variabili i cui nomi siano posti, fra parentesi quadre, sulla sinistra del segno uguale, separati da virgole.

6 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 6 Funzioni di Libreria Le Funzioni di libreria sono funzioni disponibili nellambiente di calcolo Matlab e possono essere usate sia in modalità console che interprete. Ne esistono di due tipi: Funzioni in formato binario: (built-in functions) sono di solito le funzioni matematiche usate più spesso e che quindi devono essere più efficienti, e vengono distribuite con la versione base di Matlab. ToolboxFunzioni presenti come scripts: (M-file functions) sono di solito funzioni che risolvono metodi numerici più complessi (calcolo di integrali, soluzione di sistemi di equazioni differenziali, ecc.) e possono essere vendute a parte rispetto al programma principale sottoforma di estensioni dette Toolbox. NOTA BENE: La sintassi di chiamata resta comunque la stessa !

7 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 7 Esempi funzioni di Libreria >> [r, c] = size (rand(2, 3)) r = 2 C = 3 funzione: size 1 parametro:1 matrice 2 risultati:2 scalari >> m_x = zeros (2, 3) m_x = funzione: zeros 2 parametri:2 scalari 1 risultato:1 matrice >> x = cos(pi) x = 0 >> r_x = cos([0, pi]) r_x = 10 funzione: cos 1 parametri:1 scalare o matrice 1 risultato:1 scalare o matrice

8 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 8 Funzioni Utente function Si possono creare funzioni utilizzando il comando riservato function : function [rad] = converti(angolo) rad = angolo/180*pi; return function 1.Il primo rigo della funzione deve contenere la sintassi della funzione che si vuole realizzare preceduta dal comando function, 2.i parametri, se presenti, devono essere elencati fra parentesi tonde e separati da virgole sulla destra del nome della funzione, 3.i risultati, variabili di output, se presenti, devono essere elencati fra parentesi quadre, separati da virgole sulla sinistra del segno uguale, return 4. return fa terminare lesecuzione della funzione (può essere omesso). converti La funzione converti accetta la variabile angolo in gradi e ne restituisce il valore in radianti: variabile rad.

9 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 9 Funzioni Globali sia è una funzione che può essere utilizzata sia: allinterno di un qualsiasi script, in finestra di comando. FUNZIONE GLOBALE M-File 1.La funzione deve essere creata in uno script a se stante, salvato in un M-File che ha lo stesso nome della funzione: nome file converti.m 2.Il file con la funzione deve essere salvato in una delle directory di lavoro di Matlab. function [rad]=converti(angolo) rad = angolo/180*pi; return

10 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 10 1.La funzione è stata salvata in un M-file con nome uguale al nome della funzione La directory è una delle directory di lavoro di Matlab

11 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 11 La funzione può, quindi, essere utilizzata direttamente in finestra di comando. Il comando help può essere utilizzato per visualizzare i commenti inseriti subito dopo il comando function nello script

12 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 12 Funzioni Globali Una funzione non può essere mandata in esecuzione direttamente dalledito degli script (tasto F5 o voce di menù Debug Run) perché Matlab restituisce un messaggio di errore Infatti risulta non definita la variabile angolo da passare alla funzione

13 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 13 Funzioni Locali solo è una funzione che può essere utilizzata solo allinterno dello script in cui è definita. FUNZIONE LOCALE Allinterno di uno script possono essere definite delle funzioni locali solo se lo script stesso è una funzione. Uno script può essere sempre definito come una funzione senza parametri di input e variabili di output.

14 Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli 14 Lo script FunzioneLocale.m permette di eseguire il grafico del coseno nellintervallo [0, 2 ] riportando i valori degli angolo in gradi anziché in radianti. E stata creata una prima funzione senza variabili di input e di output che viene eseguita se si lancia lo script Questa funzione chiama la funzione locale L_converti La funzione locale L_converti viene definita alla fine della funzione principale (dopo il comando return )


Scaricare ppt "Università degli Studi di Bari Laurea in Chimica Di spense di Informatica - Dott. F. Mavelli Programmare in Matlab Funzioni di Libreria Funzioni definite."

Presentazioni simili


Annunci Google