La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Parrocchia S. M. della Guardia O.F.M. - Catania RITARDO IL SACERDOTE Ritiro del 21 Febbraio 2010 – Suore Domenicane – S. Nullo Catania.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Parrocchia S. M. della Guardia O.F.M. - Catania RITARDO IL SACERDOTE Ritiro del 21 Febbraio 2010 – Suore Domenicane – S. Nullo Catania."— Transcript della presentazione:

1 Parrocchia S. M. della Guardia O.F.M. - Catania RITARDO IL SACERDOTE Ritiro del 21 Febbraio 2010 – Suore Domenicane – S. Nullo Catania

2 RITARDO IL RITIRO E Crescita personale Crescita comunitaria

3 19 giugno 2009 – 19 giugno 2010 RITARDO

4 IL MAGISTERO DEL PAPA Lobiettivo di questo anno pastorale è: far percepire sempre più limportanza del ruolo e della missione del sacerdote nella Chiesa e nella società contemporanea. (Benedetto XVI) RITARDO

5 IL SACERDOTE Uomo di Dio, uomo per gli altri RITARDO

6 GIOVANNI PAOLO II Nel 50° del mio sacerdozio Wadowice, (Polonia),18 maggio 1920 Roma 2 aprile 2005 RITARDO

7 Cosa comporta essere sacerdote oggi Non v'è dubbio che il sacerdote, con tutta la Chiesa, cammina col proprio tempo, e si fa ascoltatore attento e benevolo, ma insieme critico e vigile, di quanto matura nella storia. Egli opera nella piena fedeltà alla Parola di Dio ed alla Tradizione. Karol Wojtyla RITARDO

8 Gesù Cristo è lo stesso ieri e oggi e sempre! (Eb 13, 8). Questo «oggi» di Cristo è immerso in tutta la storia nel passato e nel futuro del mondo, di ogni uomo e di ogni sacerdote. Quindi, se siamo immersi con il nostro umano, sacerdotale «oggi» nell'«oggi» di Gesù Cristo, non esiste il pericolo che si diventi di «ieri», arretrati... Cristo è la misura di tutti i tempi. Le dottrine > (Eb 13,9) sono quelle che allontanano dal vangelo. RITARDO

9 Le attese profonde dell'uomo Se si analizzano le attese che l'uomo contemporaneo ha nei confronti del sacerdote, si vedrà che, in fondo, c'è in lui una sola, grande attesa: egli ha sete di Cristo. Il resto ciò che serve sul piano economico, sociale, politico lo può chiedere a tanti altri. Al sacerdote chiede Cristo! E da lui ha diritto di attenderselo innanzitutto mediante l'annuncio della Parola. RITARDO

10 Le attese profonde dell'uomo Ma l'annuncio mira a far sì che l'uomo incontri Gesù, specie nel mistero eucaristico, cuore pulsante della Chiesa e della vita sacerdotale. Celebrare l'Eucaristia è la funzione più sublime e più sacra di ogni presbitero, ma soprattutto il bisogno più profondo dell'anima. RITARDO

11 Ministro della misericordia Come amministratore del sacramento della Riconciliazione, il sacerdote adempie il mandato trasmesso da Cristo agli Apostoli dopo la sua risurrezione (Gv 20, 22-23). Proprio nel confessionale la sua paternità spirituale si realizza nel modo più pieno. RITARDO

12 Ministro della misericordia Il sacerdote è testimone e strumento della misericordia divina! Proprio nel confessionale ogni sacerdote diventa testimone dei grandi miracoli che la misericordia divina opera nell'anima che accetta la grazia della conversione. RITARDO

13 Un uomo a contatto con Dio Quale amministratore di beni spirituali e soprannaturali, il sacerdote, è in permanente, particolare contatto con la santità di Dio. Contemporaneamente il sacerdote vive ogni giorno, in continuazione, la discesa di questa santità di Dio verso l'uomo. RITARDO

14 Chiamato alla santità A costante contatto con la santità di Dio, il sacerdote deve lui stesso diventare santo. E il medesimo suo ministero ad impegnarlo in una scelta di vita ispirata al radicalismo evangelico. Questo spiega la specifica necessità, in lui, di castità, povertà e obbedienza. Da qui il particolare bisogno di preghiera nella sua vita. Il sacerdote devessere innanzitutto uomo di preghiera, convinto che il tempo dedicato all'incontro intimo con Dio è sempre il meglio impiegato, perché oltre che a lui giova anche al suo lavoro apostolico. Pietrelcina, Benevento, 25 maggio 1887 San Giovanni Rotondo, Foggia, 23 settembre 1968 San Pio da Pietrelcina (Francesco Forgione) RITARDO

15 Cristo ha bisogno di sacerdoti santi! Il mondo di oggi reclama sacerdoti santi! Soltanto un sacerdote santo può diventare, in un mondo sempre più secolarizzato, un testimone trasparente di Cristo e del suo Vangelo. Soltanto così il sacerdote può diventare guida degli uomini e maestro di santità. Gli uomini, soprattutto i giovani, aspettano una tale guida. Il sacerdote può essere guida e maestro nella misura in cui diventa un autentico testimone! San Giovanni Bosco Sacerdote Castelnuovo dAsti, 16 agosto 1815 Torino, 31 gennaio 1888 RITARDO

16 La cura delle anime Per una pastorale efficace, sono indispensabili: la formazione, lo studio, l'aggiornamento; una preparazione adeguata. Nella mia vita ho individuato queste priorità nell'apostolato dei laici, in special modo nella pastorale familiare - campo nel quale gli stessi laici mi hanno aiutato tanto - e nella cura per i giovani. Unattenzione preferenziale per i poveri, gli emarginati, gli immigrati. Palermo, 15 agosto 1818 Catania, 4 aprile 1894 Beato Giuseppe Benedetto Dusmet Vescovo RITARDO

17 IL SEGRETO DEL SACERDOTE Il segreto tuttavia rimane sempre la santità di vita del sacerdote che si esprime nella preghiera e nella meditazione, nello spirito di sacrificio e nell'ardore missionario. Palermo 15 settembre settembre 1993 Don Pino Puglisi RITARDO

18 Uomo della Parola Generoso ed infaticabile evangelizzatore. Gli uomini di oggi si aspettano dal sacerdote, prima che la parola «annunciata», la parola «vissuta». Il presbitero deve «vivere della Parola». Al tempo stesso, però, egli si sforzerà di essere anche preparato intellettualmente per conoscerla a fondo ed annunciarla efficacemente. FRATE GABRIELE M. ALLEGRA San Giovanni la PuntaSan Giovanni la Punta, 16 dicembre 1907 Hong Kong, 16 gennaio 1976)16 dicembre1907 Hong Kong16 gennaio1976 RITARDO

19 Icona di Cristo Il sacerdote è, insomma, nel tempo e nella storia, l'icona della presenza viva ed operante di Cristo. Ecco, dunque, il compito fondamentale del sacerdote in rapporto a Cristo: renderlo presente, in modo visibile, nella sua vita e nel suo ministero. Ogni sacerdote deve rispecchiare sul suo volto, il volto di Cristo risorto. San Francesco d'Assisi Assisi, 1182 Assisi, la sera del 3 ottobre 1226 RITARDO

20 Come Cristo Il sacerdote deve essere sempre docile all'azione possente dello Spirito. Come Cristo, anche lui deve lasciarsi trascinare dallo Spirito. E nella misura in cui lo farà, la sua vita diventerà irradiazione di santità, di luce e di calore per i fratelli. RITARDO

21 Pillola di santità Non ci sono due maniere buone di servire Dio. Ce nè una sola: servirlo come lui vuole essere servito. San Giovanni Maria Vianney Sacerdote Dardilly (Lione, Francia), 8 maggio 1786 Ars-(Ain, Francia), 4 agosto 1859 RITARDO

22 RIFLESSIONI Cosa mi aspetto veramente da un sacerdote? Sono sempre pronto a criticarlo, o mi sforzo di sostenerlo? Riconosco nel sacerdote una guida spirituale? RITARDO

23 Cerca il silenzio Dio ti parlerà

24 FINE Parrocchia Santa Maria della Guardia Catania Ordine Frati Minori A cura degli Animatori Pastorali: Filippo e Graziella Anfuso.


Scaricare ppt "Parrocchia S. M. della Guardia O.F.M. - Catania RITARDO IL SACERDOTE Ritiro del 21 Febbraio 2010 – Suore Domenicane – S. Nullo Catania."

Presentazioni simili


Annunci Google