La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Processi e Thread Job:Insieme di processi che condividono quote e limiti. Processo: Contenitore di risorse (una lista di thread, una lista di handle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Processi e Thread Job:Insieme di processi che condividono quote e limiti. Processo: Contenitore di risorse (una lista di thread, una lista di handle."— Transcript della presentazione:

1 1 Processi e Thread Job:Insieme di processi che condividono quote e limiti. Processo: Contenitore di risorse (una lista di thread, una lista di handle e un access token). Thread: entita schedulate dal kernel, possono accedere a tutti gli oggetti del processo, possiedono uno stato, due stack, un contesto dove salvare i propri registri e unarea privata per le variabili locali. Fiber: thread leggero gestito solo nello spazio utente.

2 2 Cose un Processo Programma eseguibile, composto da codice e dati Ha uno spazio di indirizzamento privato Ha accesso a un insieme di risorse (porte, semafori, ecc) Ha almeno un thread di esecuzione (porzione di processo che il kernel tratta atomicamente per lesecuzione)

3 3 Cose un Thread unita di esecuzione indipendente allinterno di un processo utilizza lo spazio di indirizzamento del processo ha un identificatore unico ha un contesto, composto da registri, due stack e unarea di memorizzazione privata lo scheduler di Windows 2000 tratta threads, non processi Può vedere tutte le variabili del processo che lo ha creato.

4 4 Caratteristiche del Processo Ogni processo ha uno spazio di indirizzamento in memoria virtuale di al massimo 4GB Ogni processo ha a disposizione diverse risorse, tra cui –un Access Token –un insieme di strutture, create dal Virtual Memory manager, che mantengono traccia degli indirizzi virtuali degli oggetti che il processo sta usando –una Object Table, che contiene gli handle ai threads, ai file aperti, a porzioni di memoria condivisa, e ad ogni altro oggetto in uso.

5 5 Gestione dei processi e thread Il sistema operativo deve gestire: 1.Creazione dei processi e thread 2.Sincronizzazione fra thread (cosa accade quando più thread tentano di accedere alla stessa risorsa ?) 3.Comunicazione fra processi (ci può essere necessità di scambio di dati fra processi, anche su computer diversi) 4.Scheduling dei thread (se più thread devono essere eseguiti, quale sarà il primo ad essere eseguito ?)

6 6 API gestione Job, Process, Thread & Fiber. Alcune Win32 API per processi, thread e fibre

7 7 API gestione Job, Process, Thread & Fiber. Studieremo solo alcune delle API (sono migliaia). Tutte le informazioni sulle API (sintassi e argomenti li potete trovare al sito: Cliccando su Win32 API e poi sullargomento specifico. Oppure trovi altre informazioni con esempi In inglese, purtroppo.

8 8 Creazione processi, thread & fiber Si usano le API: CreateProcess, CreateThread, CreateFiber, ExitProcess, ExitThread, ExitFiber, Sleep. CreateProcess richiede 10 parametri (fra cui il nome delleseguibile). CreateThread (6 parametri, come segue). hThread=CreateThread (NULL, // sicurezza di default 1000, // dimensione dello stack in byte (0 = default) (LPTHREAD_START_ROUTINE)provaThread, // routine che il thread eseguirà NULL, // parametro definito dall'utente 0, // stato iniziale del thread &ThreadID // identificativo del thread );

9 9 La sincronizzazione Un thread si sincronizza con un altro mettendosi in stato di Wait (attesa) e attendendo un evento (la variazione di flag, il termine di un thread, la disponibilità di Input, il passaggio in stato di un oggetto. Levento viene avvertito dal Kernel, che risveglia il thread in attesa

10 10 Esempi di meccanismi per lattesa (OGGETTI DISPATCHER) –mutex: forniscono laccesso in mutua esclusione alla risorsa che controllano –semafori: forniscono laccesso ad un numero massimo di thread alla risorsa che controllano –eventi: consentono la segnalazione del raggiungimento di una condizione –timer: consente laccesso alla risorsa quando e passato un delta di tempo. –Thread: un thread puo attendere che un secondo thread sia terminato prima di riprendere lelaborazione

11 11 Sincronizzazione tramite Dispatcher Objects Utilizzati per sincronizzare thread su eventi oltre che sullaccesso a dato condivisi Un thread si mette in attesa su un Dispatcher O. tramite una delle seguenti chiamate: –WaitForSingleObject(HANDLE hObject, DWORD dwTimeout); (INFINITE sta per timeout infinito. –WaitForMultipleObject(……………); Assumono sempre uno dei due stati: Segnalato e Non Segnalato. Si esce dalla wait quando loggetto diventa segnalato.

12 12 Mutex Utilizzati per sincronizzare, garantendo accesso esclusivo alle risorse, thread di processi diversi che debbano utilizzare gli stessi dati. E lunico oggetto di sincronizzazione che puo appartenere al thread che lha creato Oltre agli stati Segnalato e Non Segnalato, un Mutex puo essere in stato Abbandonato Chiamata di creazione : CreateMutex(NULL, false, NULL); Chiamata di rilascio: ReleaseMutex(hmutex);

13 13 Semafori Utilizzati per il conteggio delle risorse disponibili (Es.: Utilizzo di porte seriali) Un semaforo e in stato segnalato quando il numero delle risorse disponibili e maggiore di 0. Chiamata di creazione Semaforo: CreateSemaphore ( NULL,0,5,NULL ); Chiamata di rilascio: ReleaseSemaphore(hSem,1,NULL);

14 14 Eventi Utilizzati per segnalare uno stato (termine di un task: p.es. completamento della procedura di inizializzazione) Possono essere Auto-Reset (segnalazione a un solo thread) o Manual-Reset (segnalazione a tutti i thread in attesa) Chiamata di creazione Evento: CreateEvent(………); Chiamata di settaggio Evento: SetEvent(………);

15 15 Waitable Timer Oggetti che passano in stato segnalato a certe ore o a intervalli regolari Possono essere Auto-Reset (segnalazione a un solo thread) o Manual-Reset (segnalazione a tutti i thread in attesa) Chiamata di creazione Timer: CreateWaitableTimer(…..); Chiamata di IMPOSTAZIONE Timer: SetWaitableTimer(…….);

16 16 Comunicazione fra processi Un processo può comunicare con un altro processo in 5 modi: 1)File condivisi 2)Pipe 3)Mailslot 4)Socket 5)RPC (Remote Procedure Call

17 17 Pipe La pipe è un canale di comunicazione fra due processi. Uno scrive sulla pipe e laltro legge dalla pipe. In genere si usano per processi sulla stessa macchina. Usano le API: CreatePipe (….) ritorna due handle, uno per leggere e laltro per scrivere. WriteFile(..) e ReadFile(…) sono bloccanti se la pipe è piena (per la write) o vuota (per la read). Le pipe con nome, diversamente da quelle anonime, permettono comunciazioni fra processori su macchine differenti.

18 18 Socket Funzionano come le pipe, ma sono più pesanti. Si usano per connettere processi su computer differenti. I messaggi arrivano sempre a destinazione.

19 19 Mailslot Un processo A crea loggetto Mailslot. Un altro processo, B, anche su un altro computer può mandare un messaggio alla MailSlot del processo A. Si può mandare lo stesso messaggio in broadcast a una serie di MailSlot. Non è detto che i messaggi arrivino a destinazione.

20 20 Remote Procedure Call Un processo A chiede al processo B di chiamare una procedura nel suo spazio di memoria (quello di B), con i parametri passati da A. B esegue la funzione e restituisce il risultato ad A. In pratica, A mette in un messaggio i parametri e li invia a B. B riceve il messaggio, chiama la procedura e inserisce il risultato in un messaggio che invierà ad A.


Scaricare ppt "1 Processi e Thread Job:Insieme di processi che condividono quote e limiti. Processo: Contenitore di risorse (una lista di thread, una lista di handle."

Presentazioni simili


Annunci Google