La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili della Regione Marche Fermo, 23 Maggio 2011 Progetto ISS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili della Regione Marche Fermo, 23 Maggio 2011 Progetto ISS."— Transcript della presentazione:

1

2 Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili della Regione Marche Fermo, 23 Maggio 2011 Progetto ISS

3 Rosa del deserto Oro nativo Malachite

4 Un minerale è una sostanza naturale inorganica generalmente solida e cristallina; è una sostanza omogenea, cioè ha una composizione chimica costante Quarzo ametista SiO 2 Quarzo ialino SiO 2

5 Oro nativo: Au CaSO 4.2H 2 O Spato dIslanda CaCO 3

6 Cubo di Pirite: FeS 2 Agata: SiO 2

7 1. Un minerale è una sostanza naturale. Ottedro di Pirite: FeS 2 Pepita doro: Au

8 2. Un minerale generalmente è solido Stalattiti: Ca CO 3

9 3. Un minerale ha una composizione chimica definita Pirite: FeS 2

10 4. Gli atomi del minerale hanno una struttura ordinata, un reticolo cristallino, che è la ripetizione nello spazio della cella elementare

11 5. Un minerale è una sostanza inorganica (un non vivente) Pentagonododecaedri di Pirite: FeS 2 Cubi di fluorite: CaF 2

12 Su minerali conosciuti, solo una trentina sono quelli comuni. I più frequenti sono QUARZO, FELDSPATO, MICA E CALCITE. Quarzo Feldspato Mica Calcite

13 Questi minerali compongono la maggior parte delle rocce terrestri Quarzo Feldspato Mica Calcite

14 Infatti oltre il 60% della crosta terrestre è composta da feldspato Infatti oltre il 60% della crosta terrestre è composta da feldspato Quartz Feldspar Mica Calcite

15

16 rispondi alle seguenti domande: Ci sono 4 minerali tra i più comuni, come si chiamano? Di questi 4 minerali, quale costituisce più del 60% della crosta terrestre?

17 Per riuscire ad identificare un minerale, dobbiamo conoscere le proprietà dei minerali. Quartz Feldspar Mica Calcite

18 Ricorda!: Raramente un minerale è identificato tramite una singola proprietà. Ne servono molte di più!.

19 Il colore è la proprietà più semplice da osservare ma anche la meno utile! Pepita doro Pirite cubica Quarzo ametista Fluorite

20 Ci sono delle eccezioni, per esempio il cinabro, che è sempre rosso e la malachite, che è sempre verde!

21 Inoltre molti minerali possono cambiare colore a causa delle impurezze contenute in esso. Calcite con variazioni di colore (Brasile)

22 Quando un minerale è puro, ossia senza impurezze, esso è incolore (o ialino) Quarzo puro Calcite, varietà spato dIslanda Salgemma o sale da cucina

23 Le impurezze possono colorare il minerale di varie tonalità: rosa, azzurro, viola… Quarzo puro Quarzo ametista Quarzo azzurro

24 Generalmente i cristalli nei minerali si formano se hanno tempo e spazio per crescere. La forma dei cristalli può essere una proprietà utile per classificare un minerale..

25 … ma spesso la forma dei cristalli non è utile perché, come per il colore, diversi minerali possono presentare lo stesso abito cristallino: Malachite zonata Agata (quarzo zonato)

26 Un altro esempio lo abbiamo con labito cristallino cubico: Pirite cubica FeS 2 Frammento di cubo di fluorite CaF 2 Cubi di salgemma NaCl

27

28 Indovina! Quante caratteristiche di un minerale puoi nominare? Perché il colore e la forma dei cristalli non sono una buona proprietà per classificare un minerale?

29 La lucentezza indica il modo in cui la luce è riflessa dalle facce di un cristallo. Noti la differenza tra questi due minerali?

30 Il minerale sulla sinistra ha una lucentezza metallica, quello sulla destra, una lucentezza non metallica. Lucentezza metallica Lucentezza non metallica

31 Ci sono diversi termini per descrivere la lucentezza non metallica. Per esempio vitrea, come il quarzo a sinistra, o perlacea, come il gesso a destra. Quarzo puro con lucentezza vitrea Gesso, lucentezza perlacea

32 Terrosa Vitrea Altri termini che si usano sono lucentezza grassa, opaca, terrosa. Puoi dirmi quale dei due minerali sottostanti ha lucentezza terrosa e quale la ha vitrea? TerrosaVitrea

33 Lo striscio di un minerale è il colore della sua polvere lasciato su un coccio.

34 Lo striscio spesso non è dello stesso colore del minerale. Il colore di un minerale può variare, ma il suo striscio raramente lo fa!

35 La sfaldatura di un minerale è la sua tendenza a rompersi facilmente lungo superfici piane ben precise. La sfaldatura è una proprietà utile per classificare un minerale!

36 La mica rappresenta uno dei migliori esempi di sfaldatura. La sua sfaldatura è perfetta. Mica bianca o Muscovite Mica nera o biotite

37 Il feldspato si sfalda su due direzioni, sempre o quasi ad angolo retto fra loro.

38 La calcite e la galena hanno tre piani di sfaldatura. CalciteGalena

39 Non tutti i minerali hanno sfaldatura. Quelli che non si rompono lungo superfici di sfaldatura si dice che presentano superfici di frattura.

40 La durezza di un minerale è la sua resistenza alla scalfittura. Il diamante è il minerale più duro, il talco il più tenero. Diamante Talco

41 Friedrich Mohs ideò una scala delle durezze. In questa scala, dieci minerali ben noti sono numerati da 1 a 10. Andiamo a vedere i dieci minerali e alcuni semplici test.

42 Il talco (sulla sinistra) è il minerale più tenero e ha durezza 1. La punta di una matita può scalfirlo. Il gesso è un po più duro e ha durezza 2. Ununghia può scalfirlo. Talco Gesso

43 La calcite (sulla sinistra) ha durezza 3 e un penny di rame può scalfirla. La fluorite ha durezza 4 e può essere scalfita dalla lama dacciaio di un coltello. Calcite Fluorite

44 LApatite (sulla sinistra) ha durezza 5 e può essere scalfita da una lama di coltello o dal vetro. Il feldspato ha durezza 6 e scalfisce il vetro. Apatite Feldspato

45 Il quarzo (sulla sinistra), con durezza 7, è il più duro dei minerali più comuni. Con facilità scalfisce il vetro e lacciaio. Il topazio ha durezza 8 e scalfisce il quarzo. QuarzoTopazio

46 Il corindone (a sinistra) ha durezza 9, scalfisce il quarzo. Il diamante ha durezza 10 e scalfisce tutti gli altri minerali. Corindone Diamante

47

48 Indovina! Questo minerale presenta sfaldatura o frattura? Dei quattro minerali più comuni, quale è il più duro? Sfaldatura! Il quarzo!

49 La densità indica quante volte il minerale è più denso dellacqua. Loro puro ha densità di 19.3 g/ml! La densità della pirite è di 5 g/ml

50 La calcite è carbonato di calcio, CaCO 3. Se una goccia di acido cloridrico diluito è appoggiata sulla calcite, dalla reazione si sviluppa anidride carbonica, CO 2.

51 Malleabilità Magnetismo Radioattività Fluorescenza Sapore Elettricità Birifrangenza Tatto Odore

52 I minerali che possono essere ridotti in fili o lamine sottili si dicono malleabili o duttili. Ti viene in mente un minerale che ha queste caratteristiche?

53 Loro può essere un ottimo esempio! Pepita doro

54 Alcuni minerali contenenti ferro possono attrarre un magnete, come la magnetite. Magnetite

55 Alcuni minerali conducono la corrente elettrica, per esempio loro, largento, il platino e il rame.

56 Proprietà mostrata da alcuni minerali dopo essere stati esposti alla luce ultravioletta. Alcuni minerali possono essere fluorescenti dopo che la luce viene spenta! Fluorite

57 Alcuni minerali, come luranite, sono radioattivi. Da essi si sprigionano particelle che possono attivare un contatore Geiger. Uranite

58 Il salgemma (sale da cucina) può essere identificato grazie al suo sapore. Questo test non è consigliabile, a meno che non si rompa! Salgemma: NaCl

59 Il salgemma è untuoso al tatto. Salgemma: NaCl

60 La calcite, nella varietà spato dIslanda, presenta il fenomeno della birifrangenza, ossia un raggio di luce incidente è scomposto in due raggi: così vediamo doppio!! Calcite: CaCO 3

61


Scaricare ppt "Prof Pierluigi Stroppa Corso di aggiornamento su rocce, minerali e fossili della Regione Marche Fermo, 23 Maggio 2011 Progetto ISS."

Presentazioni simili


Annunci Google