La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Protisti Organismi fotosintetici autotrofi Eterotrofi, non pigmentati Variabilità di forme da quelle tipo ameba, cellule singole con o senza gameti, colonie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Protisti Organismi fotosintetici autotrofi Eterotrofi, non pigmentati Variabilità di forme da quelle tipo ameba, cellule singole con o senza gameti, colonie."— Transcript della presentazione:

1 Protisti Organismi fotosintetici autotrofi Eterotrofi, non pigmentati Variabilità di forme da quelle tipo ameba, cellule singole con o senza gameti, colonie formate da più cellule aggregate con o senza flagelli, filamenti semplici o ramificati, lamine costituite da uno strato o due strati di cellule, insiemi cellulari, masse plurinucleate con o senza parete cellulare Dimensioni: da µm ad alghe brune (30 m)

2 Presenti tutti i cicli vitali Protisti I: gruppi più ancestrali: euglenoidi, muffe mucillaginose criptomonadi, alghe rosse, dinoflagellate, aptofite Protisti II: gruppi più recenti (muffe acquatiche, diatomee, crisofite, alghe brune e alghe verdi)

3 Plancton: piccole cellule fotosintetiche e piccoli animali in sospensione. Fitoplancton: alghe planctoniche e cianobatteri Alghe importanti nel ciclo del carbonio: trasformano la CO2 in carboidrati e in carbonati di calcio. Il fitoplancton marino assorbe circa la metà della CO2 prodotta dalle attività umane. Il carbonato di calcio è presente nelle scaglie che ricoprono le cellule del fitoplancton che possono depositarsi sui fondali oceanici (scogliere di Dover)

4 Teoria endosimbiontica primaria Alga verde Alga rossa Eucariota non fotosintetico cianobatterio

5

6 Alghe rosse: Rhodophyta Unicellulari o strutturalmente più complesse: filamenti che formano un tallo bistratificato e tridimensionale Chl a, ficobiline (colore) e carotenoidi Parete rigida con cellulosa e allesterno polisaccaride mucillaginoso (agar e carraghenina) Alghe coralline, viene depositato il carbonato di calcio sotto forma di scaglie sulla parete Riserve: amido delle floridee Non sono presenti flagelli

7 Lamine Monostratificate Bistratificate Filamenti

8 Le alghe rosse vivono nelle acque dolci e salate e sono attaccate alle rocce o su altre alghe

9 Batrachospermum

10

11 Precipitazione di carbonati di calcio La CO 2 e lo ione HCO 3 - sono assorbiti nella cellula dove vengono utilizzati per la fotosintesi: l HCO 3 - viene trasformato in CO 2 e OH -, gli ossidrili espulsi allesterno aumentano il pH, favoriscono la formazione di CO 3 2- che reagisce con Ca 2+ inducendo la precipitazione di carbonato di calcio

12

13 - gametofito ----> gameti - Sporofito ----> spore spermazi Cellula basale del carpogonio - zigote ---> carpospore - carpospore ---> sporofito meiosi Spore (n) - Spore ---> gametofito Meiosi sporica

14 Fecondazione MEIOSI SPORICA

15

16 GAMETI Gametofito maschile ZIGOTE Gametofito femminile

17 Carposporofito carposporangi Carpospore 2n tetrasporofito Tetrasporangi tetraspore MEIOSI n

18 ciclo di Polysiphonia - Gametofito maschile (aploide), gameti (spermazi) - Gametofito femminile (aploide), cellula uovo (alla base del carpogonio) - Zigote (per mitosi), carposporofito con carposporangi (2n) - carpospore danno origine a sporofito diploidi, tetrasporofiti - Tetrasporangi, dopo meiosi, liberano tetraspore (n) - Tetraspore germinano e originano i gametofiti

19 Gametofito maschile

20 Spermatangi Gametofito maschile

21 Carposporofito carposporangi

22 Tetrasporofito Tetrasporangi


Scaricare ppt "Protisti Organismi fotosintetici autotrofi Eterotrofi, non pigmentati Variabilità di forme da quelle tipo ameba, cellule singole con o senza gameti, colonie."

Presentazioni simili


Annunci Google