La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID I componenti dei sistemi RF-ID Stefano Enea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID I componenti dei sistemi RF-ID Stefano Enea."— Transcript della presentazione:

1 1 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID I componenti dei sistemi RF-ID Stefano Enea

2 2 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Sistemi anticollisione (part II)  I punti di forza dell'identificazione RF-ID (rispetto al BARCODE) è la velocità di lettura e simultanea di più tag  Questo è permesso dall’utilizzo un processi di comunicazione dotati di “algoritmi anticollisione”  La lettura di un gruppo di tag presenti nell'area di lettura viene dettata da una serie di iterazioni che portano all'eliminazione delle collisioni  Una volta eliminate le condizioni in cui più di un tag rispondono al reader contemporaneamente (ovvero i dati trasmessi incomprensibili), è possibile identificare più tag

3 3 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID La memoria dei tag  La capacità di memoria di un tag RF-ID può variare da 64 bit a diverse migliaia di bit  Il grande vantaggio è che molti transponder hanno una memoria riscrivibile (R/W), questo permette di avere un database che segue l'oggetto o la persona identificata  Per alcuni tag dove la memoria è organizzata per pagine, esiste un meccanismo che ne blocca per sempre la ri-scrittura (protezione dall'alterazione da parte di terzi)

4 4 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID La protezione dei dati  Esistono alcune minacce da cui difendersi:  Tracciamento illecito (Lettura/scrittura non autorizzata)  Clonazione degli ID  Alterazione dei dati (Data Modification)  Intercettazione a distanza (Eavesdropping)  La soluzione consiste nell’utilizzo delle chiavi di protezione

5 5 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Sistemi di criptazione  L’operazione di criptazione singola (digital encryption standard o DES) utilizza una chiave privata e un’algoritmo unificato (40/48/64/128 bit)  I sistemi 3DES operano con 2 chiavi e ripetono tre volte la criptazione (massima sicurezza nelle card per l'identificazione o per i pagamenti)  I sistemi MT (master-token) impongono una gerarchia che regola la distribuzione delle chiavi, l'algoritmo è spesso proprietario

6 6 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Il rispetto della privacy  Lo scenario di identificazione globale dato dall'introduzione delle label RF-ID per l'identificazione dei beni personali (vestiti) ha messo in allarme la sensibilità dei consumatori  Per questo è richiesta di operare una notifica sui beni dotati di transponder RF-ID  E' anche necessario garantire la possibilità di rimuovere la label o, in alternativa, di renderla inutilizzabile dopo l'acquisto del bene  In particolare I tag UHF hanno introdotto la “Kill function”, una sequenza di programmazione che disattiva per sempre ogni interazione con l'etichetta stessa

7 7 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID I reader  Sono gli apparati ricetransmittenti preposti a interagire con i transponder RF-ID  Sono composti composti da:  Parte radiante (antenna singola o multipla, integrata o esterna)  Elettronica di trasmissione  Elettronica di ricezione  Elettronica di controllo e comunicazione  Elettronica di alimentazione

8 8 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Le funzionalità dei reader  La funzione comune implementata da ogni reader è la lettura del tagID  L’ID viene poi utilizzato per accedere a un settore specifico (memory block) del tag d'interesse  Per i transponder che supportano l'anticollisione, i reader sono in grado di interrogare fino a un centinaio di tag contemporaneamente  Esistono reader di sola lettura (i più economici) e altri di lettura/scrittura

9 9 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Le comunicazione dei reader I reader entrano in comunicazione con un software di livello superiore per scambiare i dati letti e ricevere le impostazioni di funzionamento correnti La comunicazione col sistema di gestione avviene:  Via cavo (unità fisse) tramite interfaccie seriali RS232,485 oppure cavi ethernet  Via radio (unità portatili – handheld) su canali Bluetooth (PAN), Wifi (WLAN)

10 10 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Tipologie di reader  Nel mercato RF-ID sono presenti molti di reader, operanti su tutte le frequenze e gli standard dei transponder fino a qui esaminati  Esistono reader:  Da scrivania o da banco  Tipo lettori di prossimità o di chiavi  Integrati in unità palmari o in periferiche esterne per PC (USB/CF/PCMCIA)  Reader industriali per logistica o automazione TAG

11 11 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Le antenne dei sistemi LF/HF  Siano integrate o esterne al reader, le antenne LF/HF hanno queste caratteristiche  Sono delle spire (circolari o quadrate) che realizzano un circuito accordato risonante alle frequenza operativa del tag  La presenza nelle vicinanze di masse metalliche può spostare l'accordo rendendo la ricezione del tag impossibile, per questo le antenne devono essere accordate dopo l'installazione (manulamente o elettronicamente)

12 12 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID RFID ad alte prestazioni – varchi HF  I transponder HF hanno ottime prestazioni in termini distanza e velocità di lettura  Sviluppare varchi di ampie dimensioni, grazie ai protocolli anticollisione, permette la lettura contemporanea di un carico  Collegando più antenne in parallelo è possibile ottenere delle linee di forza magnetiche che attraversano parallelamente il varco stesso  L’affidabilità di lettura è garantita grazie al fatto che gli oggetti da identificare attraversano il varco su un persorso lineare, avviene che la lettura dei tag è assicurata in più punti del percorso

13 13 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Le antenne dei sistemi UHF  Le antenne UHF sono realizzate secondo le strutture meccaniche che siamo abituati a vedere sui tetti delle case (antenne Yaghi)  A seconda della forma degli elementi l'antenna può essere di tipo omnidirezionale (basso guadagno), o direttiva (alto guadagno)  Anche il tipo di installazione determina la polarizzazione irradiata che influenza la massima distanza di lettura in base all'orientamento delle label

14 14 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID RFID ad alte prestazioni – varchi UHF  Per realizzare dei varchi UHF è molto importante lo studio delle riflessiono e degli assorbimenti  Ogni massa metallica e anche le superfici dielettriche (pavimento) sono responsabili di una riflessione capace di disturbare l'inpulso di echo generato dai tag  La presenza di acqua o ghiaccio sono poi i primi fattori che attenuano il campo che raggiunge I transponder  I varchi UHF utilizzano la combinazione ragionata di diverse antenne (2/4/8) che a turno effettuano letture multiple sul gruppo di transponter in transito.

15 15 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID Conclusione Con quest'ultima slide il nostro persorso attraverso i principali componenti dei sistemi RF-ID si è concluso GRAZIE per l'attenzione e buona prosecuzione del programma di formazione offerto da RFID world


Scaricare ppt "1 La tecnologia RFID – I componenti dei sistemi RFID I componenti dei sistemi RF-ID Stefano Enea."

Presentazioni simili


Annunci Google