La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BILANCIO 2014 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 07 AGOSTO 2014 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BILANCIO 2014 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 07 AGOSTO 2014 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati."— Transcript della presentazione:

1 BILANCIO 2014 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 07 AGOSTO 2014 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati

2 I MACRO NUMERI: ENTRATE Entrate tributarie € Trasferimenti da altri Enti€ Entrate extratributarie € Oneri di urbanizzazione€ Anticipazione di cassa€ Entrate da servizi c/terzi€ TOTALE€

3 I MACRO NUMERI: SPESE Spese correnti€ Spese in conto capitale€ Rimborsi mutui€ Rimborso anticipazione di cassa€ Spese per servizi c/terzi€ TOTALE€

4 RISULTATO BILANCIO A PAREGGIO – NO DEFICIT NESSUN ONERE DI URBANIZZAZIONE UTILIZZATO PER LE SPESE CORRENTI (IMPORTANTE!) ENTRATE CORRENTI – SPESE CORRENTI – RIMBORSI MUTUI = € (AVANZO ECONOMICO) destinato PER “MANUTENZIONI STRAORDINARIE/ACQUISTO MEZZO PROT. CIVILE/TELECAMERE” nel 2014 (salvo che le entrate previste per IMU e TASI siano inferiori alle previsioni!!!) e dal 2015 per “ASSORBIRE RIDUZIONE TRASFERIMENTI DI ALTRI ENTI”

5 RISORSE BLOCCATE DALLO STATO € circa di risorse stanziate negli anni precedenti per manutenzioni straordinarie, acquisto beni durevoli ed arredi, ecc. ai quali si aggiungeranno ulteriori € circa bloccati dal Patto di Stabilità Interno anno 2014 = € ! € circa di “avanzo di amministrazione” utilizzabile solo per l’estinzione anticipata dei mutui (da valutare: indennizzo di circa euro da recuperare nel 2014 tra le spese correnti per avere un risparmio di circa euro/anno per i prossimi 4 anni )

6 INDICATORI DI BILANCIO (dati da relazione Revisore dei Conti) RISPETTO AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013 INDICATORI POSITIVI - Diminuisce l’indebitamento procapite (da €. 266 a €. 232) - Diminuisce la rigidità della spesa corrente (spese di personale e interessi passivi – dal 39% al 32%)

7 NOVITA’ 2014 INTRODUZIONE DELLA I.U.C. (TASI+IMU+TARI) APPROVATA CON LEGGE FINANZIARIA DEL GOVERNO LETTA N°147/ TASI: tassa sui servizi che può gravare su tutti gli immobili - IMU: imposta patrimoniale che grava sugli immobili diversi dalla prima casa di proprietà - TARI: tassa sui rifiuti che DEVE coprire al 100% il costo complessivo del servizio di igiene urbana

8 TARI = TASSA RIFIUTI E’ COME LA TARES 2013 MA RIDOTTA DI 0,30 €/MQ. DEVE COPRIRE LA SPESA DI € (Val Cavallina Servizi per € € per personale Comune e gestione piattaforma ecologica) Costo procapite del servizio di igiene urbana svolto dalla società pubblica Val Cavallina Servizi: €. 70,5 (media dei Comuni del nostro ambito €. 75,8) SI PAGA IN 3 RATE (giugno, settembre, novembre)

9 TASI = TASSA SERVIZI STESSA BASE IMPONIBILE “IMU PRIMA CASA MONTI” RIMANE INTERAMENTE AL COMUNE PER LA COPERTURA DI PARTE DEI SERVIZI INDIVISIBILI SI PAGA IN 2 RATE (ottobre, dicembre) PUO’ GRAVARE SU TUTTI GLI IMMOBILI INQUILINI/UTILIZZATORI COMPRESI ALIQUOTA MASSIMA SENZA DETRAZIONI 0,25% ALIQUOTA MASSIMA CON DETRAZIONI 0,33% (ma extragettito tra 0,25% e aliquota maggiore stabilita è obbligatorio utilizzarlo per le detrazioni su prima casa)

10 TASI = TASSA SERVIZI PER SCANZOROSCIATE SERVE A COPRIRE IL TAGLIO DEI TRASFERIMENTI STATALI di € € (abolizione IMU prima casa) - € (taglio manovra economica 2010) - € (taglio manovra economica 2014) DECISIONE DI APPLICARE LA TASI SOLO SULLA PRIMA CASA DI PROPRIETA’ (evitando il pagamento della TASI ad inquilini/utilizzatori) CON DETRAZIONI

11 TASI = TASSA SERVIZI DECISA ALIQUOTA PARI A 0,28% CON DETRAZIONI DI 70 EURO/FIGLIO UNDER 26 CONVIVENTE (extragettito di euro – detrazioni previste pari a euro) F24 INVIATO A CASA! SERVIZI INDIVISIBILI FINANZIATI CON TASI: utenze e manutenzione p. illuminazione € ; funzionamento automezzi vigili e telecamere € ; assistenza adulti (anziani malati e disabili) € ; assistenza educativa diversamente abili € ; riduzione rette asilo nido € ; riduzione rette mensa scolastica €

12 TASI = TASSA SERVIZI Senza tenere conto delle detrazioni comunali di 70 euro/figlio under 26 convivente l’impatto fiscale dipende dalla rendita catastale dell’abitazione: – Nel caso di una rendita di €. 200 la TASI sarà di circa €. 94/anno – Nel caso di una rendita di €. 350 la TASI sarà di circa €. 164/anno – Nel caso di una rendita di €. 550 la TASI sarà di circa €. 258/anno Si torna di fatto agli importi della “vecchia ICI sulla prima casa” In caso di figli under 26 conviventi questi importi vanno ridotti

13 IMU = IMPOSTA MUNICIAPALE UNICA GRAVA SU TUTTO CIO’ CHE NON E’ PRIMA CASA DI PROPRIETA’ NEL 2013 ALIQUOTA PARI AL 0,92% (E’ STATO INCASSATO MENO DI QUANTO PREVISTO) DEI FABBRICATI CAT.D IL GETTITO DELLO 0,76% VA ALLO STATO (pari a € circa) SI PAGA IN DUE RATE (giugno e dicembre): IN COMUNE VIENE ATTIVATO “SPORTELLO IMU” GRATUITO

14 IMU = IMPOSTA MUNICIAPALE UNICA PER IL 2014 ANZICHE’ APPLICARE SU QUESTI IMMOBILI LA TASI AL 0,1% (aliquota base con divisione tra proprietario e utilizzatore) DECISIONE DI INCREMENTARE DELLO STESSO VALORE L’IMU PORTANDOLA AL 1,02% (aliquota massima pari al 1,06%)

15 IMU = IMPOSTA MUNICIAPALE UNICA CONTRASTO ALLA LUDOPATIA Riduzione da 10,2 per mille a 4,0 per mille a favore degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande che eliminino totalmente gli apparecchi e congegni di cui all’art. 110 del T.U.L.P.S. (videogiochi), con decorrenza dall’anno 2015

16 IMU = IMPOSTA MUNICIAPALE UNICA GETTITO STIMATO CON LO 0,1% DI CIRCA € generando un avanzo economico (vedi slide n°4) di circa € (utilizzato per manutenzioni straordinarie, mezzo protezione civile e telecamere) mentre la differenza di circa € necessaria per compensare minori entrate/maggiori spese comunali rispetto al 2013 (- concessioni cimiteriali; - canoni antenne cellulari; - gettito IMU; + IVA a debito; + integrazione fasce ISEE; + servizi sociali) Spese finanziate: maggiori detrazioni prima casa TASI € ; apertura Sportello Lavoro € ; trasporto scolastico diversamente abili € ; costo insegnanti mensa € ; riduzione abbonamento ATB studenti € ; manutenzione ordinaria viabilità €

17 ADDIZIONALE IRPEF COMUNALE UTILIZZATA PER GLI STESSI SERVIZI COMUNALI DEL 2013 – CONFERMATE LE STESSE ALIQUOTE A SCAGLIONI DI REDDITO -0,35% per reddito euro -0,45% per reddito euro -0,60% per reddito – euro -0,70% per reddito – euro -0,80% per reddito oltre euro

18 SPESE CORRENTI 2014 CONFERMA DEI FONDI STANZIATI NEL 2013 CON ALCUNE NOVITA’ -APERTURA SPORTELLO LAVORO -CONVENZIONE PER CONTRASTO EVASIONE/ELUSIONE FISCALE

19 SPESE CORRENTI 2014 SCOMMETTIAMO SU EXPO 2015 E SULL’ECCELLENZA DEL MOSCATO DI SCANZO??? Da prevedere in vista dei nuovi bandi regionali…

20 SPESE IN CONTO CAPITALE Gli stanziamenti principali riguardano: MANUTENZIONE STRAORDINARIA IMMOBILI COMUNALI € RIQUALIFICAZIONE RETE PUBBLICA ILLUMINAZIONE € MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE E MARCIAPIEDI € CONTRIBUTI RISTRUTTURAZIONE CENTRI STORICI € TELECAMERE € ACQUISTO MEZZO PROTEZIONE CIVILE € ADOZIONE NUOVI STRUMENTI URBANISTICI €

21 BILANCIO 2014 Comune di Scanzorosciate


Scaricare ppt "BILANCIO 2014 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 07 AGOSTO 2014 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati."

Presentazioni simili


Annunci Google