La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’infrastruttura per il Mobile Learning Dario Zucchini Associazione Dschola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’infrastruttura per il Mobile Learning Dario Zucchini Associazione Dschola."— Transcript della presentazione:

1 L’infrastruttura per il Mobile Learning Dario Zucchini Associazione Dschola

2 L’ora di “informatica”  5 minuti spostamento in laboratorio  2 minuti accensione dei PC  10 minuti per ripristinare 2-3 PC bloccati o manomessi  5 minuti per riportare all’ordine i ragazzi  3 minuti per avviare il software  minuti di lezione!  10 minuti per la stampante che non stampa o per il server che non salva  5 minuti spegnimento e spostamento ​

3 Tecnologie, Modelli, Contenuti

4 Tecnologie “ABILITANTI”  PC - Tablet  Connessione Internet  Wireless Campus  Abilitano a fare facilmente cose nuove o diverse  Rendono possibile l’innovazione  Senza… l’innovazione è semplicemente impossibile  Esistono anche tecnologie “invalidanti”  La formazione sulle tecnologie “invalidanti” è inutile!!! Mobile Learning, Flipped Classroom, One to one Computing, BYOD, Registro EL:

5 Wireless o Campus? Casa/Ufficio Campus  Max Client Simultanei x AP  Client Simultanei x AP  Wireless Manager

6 BYOD – Bring Your Own Device  Trend Mondiale  Più portatili  Meno postazioni fisse  Sistemi eterogenei  Il “terminale” varia nel tempo  Terminali difficili da “gestire”  Reti locali più leggere  I server di “dominio” sono inutili  Minori costi di gestione  Il terminale è dell’utente Non funziona senza Wireless Campus!!!

7

8 Un dispositivo per ogni studente, quale? SmartPhone PadPhone TabletConvertibile Netbook Notebook Ultrabook

9 Wireless+BYOD - dopo in classe chi ci va?

10 Navigazione Protetta con Asso.Dschola  Gratuito  BlackList Università di Tolosa  Pronto per l’uso  Ottime prestazioni (fino a 800 utenti)  Protegge tutta la scuola

11 Altri sistemi di “protezione” Mobile Device Manager Classroom Manager  “Protegge” e configura ciascun device  Amministrazione centralizzata  Elevata Complessità di gestione  Può essere disattivato dall’utente  Integrato con le LIM  Scambia video e contenuti  Non protegge: blocca utente  Media complessità di gestione  Può essere disattivato dall’utente

12 Periferiche 2.0 Stampanti Wireless Proiettori Wireless  Stampa Wireless  Stampa Cloud  APP dedicate  Niente PC o Server  Proiettori  TV, Chromecast  Miracast, Airplay, WiDi Le competenze per la gestione sono nel dispositivo

13 Storage Locale VS Cloud Storage (NAS)  Basso costo  APP dedicate  Condivisione tra sistemi eterogenei (Tablet/PC)  Servizi multimediali  100 volte più veloce del Cloud  **Verificare limite accessi**  Niente PC o Server Le competenze per la gestione sono nel dispositivo

14 Laboratori 2.0

15 USB Link Personal LAB, Mobile LAB  I sensori e gli strumenti di misura sono a bordo o connessi  Il Tablet è il nostro laboratorio  Il web è il posto dove pubblicare e documentare in diretta le esperienze di laboratorio

16 Pila Software APP Software Didattico Libri digitali  Le APP vanno adottate insieme ai libri di testo,  Deve essere una operazione ragionata e condivisa

17 Grazie per l’attenzione Dario Zucchini –    

18 ITI Majorana di Grugliasco  Connessione Fibra Ottica GARR da 1 Gigabit  Rete Interna Gigabit  Wireless Campus dal 2004  Wireless Manager dal 2008  BYOD: 1100 client Wireless  350 postazioni fisse  Navigazione Protetta  Scuola 2.0  Centro SAS (Assistenza Alle Scuole)  Associazione Dschola (R&D e disseminazione)

19 Le scuole per le scuole – Centri SAS  Trasferire le competenze e diffondere le buone pratiche  Rendere le scuole indipendenti nella gestione delle tecnologie  Innovazione didattica  Disseminazione  Supporto tecnico e progettuale  Scuole del territorio (+5000 ore in 10 anni)  Scuola Digitale Piemonte (28 classi – 700 PC)  Classi 2.0 (120 classi PC/Tablet)  Wireless  Decine di progetti per le scuole piemontesi  Risparmio del 50% sui costi di realizzazione  Sulle specifiche del “Wireless Campus” i Comuni di Grugliasco e Vercelli porteranno il Wi-Fi in tutte le scuole

20 Wireless Campus – Consigli Pratici  5-30 Access Point per plesso  1 AP ogni 2-3 classi  Copertura anche in esterno  Stesso SSID  No ripetitori – No MESH  Un cavo di rete per AP  Gestione Centralizzata  Wireless Manager  Senza limite utenti/AP  Gestione canali e potenza automatica  Autenticazione

21 Power over Ethernet  Alimentazione attraverso cavo di rete  Un solo cavo per Access Point  Richiede Switch PoE

22 Copertura 3D  Non sovrapporre in verticale  Alternare tra i piani  Alternare i canali (auto)

23 Overlapping  I canali sono parzialmente sovrapposti!  1,6,11 per n  1,4,8,12 per g  Auto

24 Autenticazione  MAC  Media Access Control  Indirizzo fisico del dispositivo  WEP  Wired Equivalent Privacy  Password condivisa poco sicura  WPA (2)  Wi-Fi Protected Access  Password condivisa poco sicura  Password personale  Captive Portal  Password personale  Trasmissione non crittografata

25 Server Gestione Utenti  Freeradius.net  Tekradius  Windows Server  …

26 Emissioni  Wireless Fidelity  100mW (milliWatt) 500 mW 2000 mW 2.4GHz 900W 2000 mW 500 mW 5000 mW

27 IDEM  Con un unico account wireless lo studente accede ai seguenti servizi:  Wireless Istituto  Contenuti Istituto  Wireless Civiche (Smart city)  Wireless Università  Contenuti Università


Scaricare ppt "L’infrastruttura per il Mobile Learning Dario Zucchini Associazione Dschola."

Presentazioni simili


Annunci Google