La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“ L’educazione mi sta molto a cuore”. si colgono dieci punti importanti, non negoziabili, che evidenziano come l’attenzione di Teresa sia rivolta più.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“ L’educazione mi sta molto a cuore”. si colgono dieci punti importanti, non negoziabili, che evidenziano come l’attenzione di Teresa sia rivolta più."— Transcript della presentazione:

1

2 “ L’educazione mi sta molto a cuore”.

3 si colgono dieci punti importanti, non negoziabili, che evidenziano come l’attenzione di Teresa sia rivolta più ai soggetti che educano che ai soggetti da educare. si colgono dieci punti importanti, non negoziabili, che evidenziano come l’attenzione di Teresa sia rivolta più ai soggetti che educano che ai soggetti da educare.

4 “L’educazione, mistero altissimo e divino”. “L’educazione, mistero altissimo e divino”.

5 Decalogo dell’educazione di S. Teresa Verzeri 1. L’ AUTOREVOLEZZA 2. LA TESTIMONIANZA PERSONALE 3. MATURITA’ ED EQUILIBRIO 4. CAPACITA' E ABILITA’ 5. LA PROSSIMITA’ 1. L’ AUTOREVOLEZZA 2. LA TESTIMONIANZA PERSONALE 3. MATURITA’ ED EQUILIBRIO 4. CAPACITA' E ABILITA’ 5. LA PROSSIMITA’ 6. INDIVIDUALIZZAZIONE 7. LA FORMAZIONE DÌ UNA COSCIENZA CRISTIANA 8. L’EDUCAZIONE AI VALORI MORALI 9. L’EDUCAZIONE ALLA LIBERTA’ 10. LA CARITA' DEL CUORE 6. INDIVIDUALIZZAZIONE 7. LA FORMAZIONE DÌ UNA COSCIENZA CRISTIANA 8. L’EDUCAZIONE AI VALORI MORALI 9. L’EDUCAZIONE ALLA LIBERTA’ 10. LA CARITA' DEL CUORE

6 1. L’ AUTOREVOLEZZA della persona che educa “ Vorrei che aveste una superiorità efficace”. Abbiamo bisogno di testimonial credibili, di interlocutori efficaci. L’educatore deve avere autorevolezza e autorità. ”Mortificate in loro il proprio sentire e il proprio volere e se la ragione non vale, mostrate autorità e sostenete il giusto”.

7

8 2. LA TESTIMONIANZA PERSONALE in un continuo processo di autoeducazione e di autoformazione. “Bisogna mostrare con l'esempio prima di insegnare con le parole”. “ Precedetele in ogni virtù con l’esempio, memori che più si edifica facendo e operando che predicando senza operare”.

9 3. MATURITA' ED EQUILIBRIO dell'educatore, in un costante atteggiamento di edificazione dell'altro. L’altro è sempre espressione unica e originale “Non pretendete di condurre tutte sulle vie che voi camminate…” “Come le fisionomie, così diversi sono gli spiriti; e come diversi gli spiriti, così son diverse le vie stabilite dalla sapienza di Dio per condurre a santificazione”.

10

11 4. CAPACITA' E ABILITA’ Parliamo di competenze e professionalità “Adattatevi alla tempra, all’indole, alle inclinazioni e alle circostanze di ognuno” Parliamo di competenze e professionalità “Adattatevi alla tempra, all’indole, alle inclinazioni e alle circostanze di ognuno”

12 Teresa ripeteva con convinzione.: “Solo Dio!” Ma soleva esortare le sue suore a “lasciar Dio per Dio” per servirlo nel prossimo.

13 in un sereno atteggiamento di ascolto. E’ il prendersi cura…, “l’i care”, che suggerisce di intervenire sempre con paziente attesa dei risultati.  “Fatevi possibilmente vicine, ma con tali modi e accorgimenti che sembri desiderio della loro compagnia il desiderio che avete della loro crescita”.

14 06/04/

15 6. L’INDIVIDUALIZZAZIONE degli interventi, nello sforzo costante di una progressiva e approfondita conoscenza del soggetto. “Mostrate di amarle con tenerezza ”. “Entrate con la loro per uscire con la vostra”. degli interventi, nello sforzo costante di una progressiva e approfondita conoscenza del soggetto. “Mostrate di amarle con tenerezza ”. “Entrate con la loro per uscire con la vostra”.

16 06/04/

17 trascurando quegli aspetti non essenziali allo sviluppo della persona. “Il rigore non vale che a serrare il cuore”. “Usate dolcezza, soavità e condiscendenza…” trascurando quegli aspetti non essenziali allo sviluppo della persona. “Il rigore non vale che a serrare il cuore”. “Usate dolcezza, soavità e condiscendenza…”

18 Puntare sul dominio della propria volontà e sull’efficacia dell'autodeterminazione, perché si sviluppi nei giovani una giusta gerarchia dei valori. “Sia vostra mira di educarle alle virtù…” “E’ necessario dar mano all’interiore e renderlo possibilmente mortificato e virtuoso”. “Persuadete le giovani che nulla vi è di peggio che l’egoismo”.

19 9. L’EDUCAZIONE ALLA LIBERTA' alla responsabilità dei propri atti e all’uso di una libertà vigilata. “Si deve lasciare alle giovani una santa libertà, perché sappiano che il giogo del Signore è soave e i suoi servi sono liberi”. “Una santa libertà, sì che operino volentieri e in pieno accordo quello che, oppresse da comando, farebbero come peso e violenza”. “Costruite una persona libera, larga e sciolta”.

20

21 10. LA CARITA' DEL CUORE Alla base dell'educazione è richiesto l’amore, che genera vita e condizione indispensabile di tutte le altre competenze. ”Siate benigne e soavi, con la dolcezza e la pazienza otterrete molto più che con la severità e il terrore”. “Esigete e perdonate, perdonate ed esigete”. Alla base dell'educazione è richiesto l’amore, che genera vita e condizione indispensabile di tutte le altre competenze. ”Siate benigne e soavi, con la dolcezza e la pazienza otterrete molto più che con la severità e il terrore”. “Esigete e perdonate, perdonate ed esigete”.

22 “Lo spirito di Gesù Cristo, esso solo può suggerire alla mente e al cuore quei modi industri e appropriati, che tornano necessari o utili a procurare la maggior gloria di Dio, e ottenere più sicuro e durevole il profitto dei prossimi.”

23


Scaricare ppt "“ L’educazione mi sta molto a cuore”. si colgono dieci punti importanti, non negoziabili, che evidenziano come l’attenzione di Teresa sia rivolta più."

Presentazioni simili


Annunci Google