La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE AL TEMPIO. Dio onnipotente ed eterno, guarda i tuoi fedeli riuniti nella festa della Presentazione al tempio del tuo unico Figlio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESENTAZIONE DEL SIGNORE AL TEMPIO. Dio onnipotente ed eterno, guarda i tuoi fedeli riuniti nella festa della Presentazione al tempio del tuo unico Figlio."— Transcript della presentazione:

1 PRESENTAZIONE DEL SIGNORE AL TEMPIO

2 Dio onnipotente ed eterno, guarda i tuoi fedeli riuniti nella festa della Presentazione al tempio del tuo unico Figlio fatto uomo, e concedi anche a noi di essere presentati a te pienamente rinnovati nello spirito.

3 Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore – come è scritto nella legge del Signore: «Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore» – e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore. Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d’Israele, e lo Spirito Santo era su di lui. Lo Spirito Santo gli aveva preannunciato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Cristo del Signore. Mosso dallo Spirito, si recò al tempio e, mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per fare ciò che la Legge prescriveva a suo riguardo, anch’egli lo accolse tra le braccia e benedisse Dio, dicendo: «Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola, perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli: luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele». Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui. 34 Simeone li benedisse e a Maria, sua madre, disse: "Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione 35 - e anche a te una spada trafiggerà l'anima -, affinché siano svelati i pensieri di molti cuori".

4  40 GIORNI DOPO IL NATALE;  E’ una cifra simbolica importante. Rappresenta momenti salienti dell’esperienza di fede del popolo di Dio e anche del singolo credente. Questo numero, come anche il tre o il sette, non rappresenta, dunque, un tempo cronologico reale, scandito dalla somma dei giorni. Indica piuttosto una lunga attesa, una lunga prova, un tempo sufficiente per vedere le opere di Dio, un tempo entro il quale occorre decidersi ad assumere le proprie responsabilità senza ulteriori rimandi. E’ il tempo delle decisioni mature.

5 6 Quando i giorni della sua purificazione per un figlio o per una figlia saranno compiuti, porterà al sacerdote all'ingresso della tenda del convegno un agnello di un anno come olocausto e un colombo o una tortora in sacrificio per il peccato. 7 Il sacerdote li offrirà davanti al Signore e farà il rito espiatorio per lei; ella sarà purificata dal flusso del suo sangue. Questa è la legge che riguarda la donna, quando partorisce un maschio o una femmina. Se non ha mezzi per offrire un agnello, prenderà due tortore o due colombi: uno per l'olocausto e l'altro per il sacrificio per il peccato. Il sacerdote compirà il rito espiatorio per lei ed ella sarà pura"".

6  15 Ogni essere che nasce per primo da ogni essere vivente, offerto al Signore, sia degli uomini sia degli animali, sarà tuo; però farai riscattare il primogenito dell'uomo e farai anche riscattare il primo nato dell'animale impuro.  Il tuo riscatto, lo effettuerai dall'età di un mese, secondo la stima di cinque sicli d'argento, conformi al siclo del santuario, che è di venti ghera.

7  Viaggio a Gerusalemme (Lc 2,22-34)  Simeone loda Dio per il bambino (2,25-32)  Oracolo profetico sulla Missione di Gesù (2,33-35)  Anna loda Dio per il Bambino (Lc 2,36-38)  Ritorno a Nazareth (2,39-40)

8  Lc non si occupa molto dello svolgimento dei riti: li accenna solamente. A Lc interessa molto di più il significato che questi riti hanno per Gesù. Inoltre, risulta evidente una certa preoccupazione per Gerusalemme e la legge:  Legge (5 volte);  Gerusalemme (4 Volte).. È la meta del grande viaggio che Gesù dovrà affrontare per compiere la volontà di Dio. A Gerusalemme si è consumata la Pasqua.

9  L’evento della Passione morte e resurrezione avvenuto in Gerusalemme illumina l’episodio dell’infanzia. Ricorrono molti temi simili:  Offerta, sacrificio, riscatto e purificazione.

10

11  Uomo giusto e pio, che attendeva la consolazione d’Israele. Lc lo presenta come guidato dallo Spirito;  Non morirà senza aver prima visto il Messia;  L’incontro con la Santa Famiglia avviene perché mosso dallo Spirito.

12  Accolse Gesù fra le sue braccia (2,28)  Benedisse Dio (2,28b)  Prega il cantico (2,29-32)  Benedisse i suoi genitori (2,34a)  Parlò a Maria (2,34b):  oracolo messianico

13  "Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e anche a te una spada trafiggerà l'anima -, affinché siano svelati i pensieri di molti cuori".  caduta e risurrezione:  ptosis richiama ptoma (cadavere) e significa la rovina completa, la distruzione e la morte.  Anastasis cioè vittoria sulla morte e superamento.  Tutti devono stare di fronte al Cristo e da questo rapporto può nascere un fallimento o una piena realizzazione.

14  Segno: una realtà che rinvia oltre se stessa e deve dare un messaggio.  Contraddizione: la vita di Cristo è soggetta a molte interpretazioni. La presenza del messia, dice l’oracolo, non costringe a credere, ma provoca la rivelazione della mentalità profonda

15  La spada: la Parola di Dio che attraversa la Vita di Maria (l’anima). Anche per Maria accogliere il Messia è segno che vivrà nel dolore e nel capovolgimento del quieto vivere  Svelati (apokalypto) i pensieri di molti cuori: le intenzioni e i ragionamenti delle persone. Di fronte a Cristo ogni persona è costretta ad uscire allo scoperto ad accettarlo o respingerlo.


Scaricare ppt "PRESENTAZIONE DEL SIGNORE AL TEMPIO. Dio onnipotente ed eterno, guarda i tuoi fedeli riuniti nella festa della Presentazione al tempio del tuo unico Figlio."

Presentazioni simili


Annunci Google