La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo Bottoni 14 marzo 2006 versione modificata di Milano 11 marzo 2006 - Open Day della Facolta’ di Scienze Il corso di laurea in Fisica Facolta’ di Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo Bottoni 14 marzo 2006 versione modificata di Milano 11 marzo 2006 - Open Day della Facolta’ di Scienze Il corso di laurea in Fisica Facolta’ di Scienze."— Transcript della presentazione:

1 Liceo Bottoni 14 marzo 2006 versione modificata di Milano 11 marzo Open Day della Facolta’ di Scienze Il corso di laurea in Fisica Facolta’ di Scienze MM.FF.NN. Laura Perini Dipartimento di Fisica - Universita’ degli Studi di Milano

2 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Il Dipartimento di Fisica e’ impegnato attivamente in numerosi settori di punta della ricerca di base e applicata Astrofisica Elettronica Fisica Ambientale e Archeometria Fisica degli Acceleratori e della Superconduttivita’ Fisica della Materia Fisica Medica e Sanitaria Fisica delle Particelle Elementari Fisica dei Plasmi Fisica Nucleare Fisica Teorica

3

4 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni

5

6

7

8

9

10 L’indagine scientifica Formulazione del problema Modello matematico Predizione del comportamento del sistema in esame Sviluppo di un esperimento Misura (con errore) delle osservabili del sistema fisico accordo con le predizioni disaccordo con le predizioni validazione del modello falsificazione Descrizione delle interazioni fondamentali in termini di particelle elementari Modello Standard delle forze Elettromagnetica, Debole e Forte Bosoni W e Z (Rubbia) Bosone di Higgs Acceleratori di particelle (es.CERN) Scoperta di W e Z Misura di Masse e accoppiamenti di W e Z a quarks e leptoni Ricerca del bosone di Higgs Se scoperto conferma del Modello Standard Se mancante crisi del Modello Standard

11 Corso di Laurea in Fisica (3+2) Laurea Triennale Laurea Magistrale Fisica classica Matematica Fisica moderna/quantistica Laboratori di Fisica e di Informatica Fisica Generale Fisica Applicata Fisica Matematica Possibilita’ di scegliere tra 13 corsi di laboratorio specialistici - Acceleratori di Particelle e Superconduttivita' Applicata - Astrofisica - Fisica della Materia - Fisica del Nucleo Atomico e Interdisciplinare - Fisica delle Particelle e delle Astroparticelle - Fisica Teorica - Fisica Sanitaria - Elettronica - Geofisica, Fisica dell’Ambiente e Fisica dei Beni Culturali

12 prof. Laura Perini – CCD Scienze e Tecnologie Fisiche Open Day Facoltà Scienze MFN – Il corso di Laurea in Fisica l La Laurea Triennale u Fornisce una buona preparazione di base in m Fisica m Matematica m Informatica m Elettronica u Punti di forza m 4 Laboratori di Fisica Generale m 1 Laboratorio di Elettronica m 2 laboratori di informatica m 1 Laboratorio di Fisica Specialistico u Servizio di Tutorato m Ha lo scopo di aiutare gli studenti ad organizzare il loro studio e aiutarli a superare eventuali difficoltà l La Laurea Specialistica u Per l’accesso è necessaria la laurea triennale u Due ulteriori anni di studio u Avvia alla ricerca scientifica m Fisica Fondamentale m Fisica Applicata u Punti di forza: m Un laboratorio a scelta fra 13 laboratori specialistici m Gruppi di ricerca inseriti in contesti internazionali m Tesi di laurea svolta all’interno dei gruppi di ricerca m Tesi di laurea svolte presso aziende tecnologicamente avanzate

13 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Corso di Laurea in Fisica (3+2) Tesi di Laurea Magistrale il Dipartimento ha 106 ricercatori e docenti & sono presenti gruppi INFN e INFM/CNR facile inserimento all’interno dei gruppi di ricerca in cui viene svolta la tesi il Dipartimento offre un ampio spettro di attivita’ di ricerca altamente qualificate i gruppi di ricerca sono intensamente coinvolti in collaborazioni internazionali la tesi ha quasi sempre carattere originale; lo studente partecipa direttamente allo ●sviluppo di apparati sperimentali ●sviluppo di software per l’analisi dati ●analisi dati ●sviluppo di modelli e calcoli teorici Master di primo livello in Elettronica e Sistemi Digitali Scuola di specializzazione in Fisica Sanitaria

14 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Eccellenza della ricerca in Fisica nel mondo e in Italia Nel triennio le pubblicazioni di Fisica italiane hanno avuto un parametro ISI superiore del 30% rispetto alla media mondiale Con lo stesso parametro sono stati confrontate diverse discipline a livello italiano la Fisica e’ prima insieme all’area di lettere Valutazione basata sul parametro d’impatto ISI-Thomson Misura la difffusione (rilevanza) delle pubblicazioni scientifiche

15 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Eccellenza della ricerca in Fisica a Milano Valutazione promossa dal Ministero riferita alla attivita’ svolta dagli atenei nel triennio Per ogni Universita’/Ente di ricerca sono stati valutati alcuni “prodotti” della ricerca da referee esterni, spesso stranieri Tra le Universita’ grandi Fisica a Milano-Statale risulta al secondo posto

16 www inventato/sviluppato al CERN banche e istituti finanziari hanno assunto negli ultimi 10 anni molti fisici come analisti per le capacita’ di modellizzazione/simulazione (risk management) i laser di nuova generazione (FEL) nascono dalla fisica delle particelle per applicarsi alla fisica dei materiali/biologia le nanotecnologie/ la spintronica /il quantum computing La ricerca in Fisica ha un alto contenuto di innovazione scientifica e tecnologica

17 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Sbocchi lavorativi post-laurea Questionario promosso dal Dipartimento di Fisica su 100 laureati nel triennio con attivo Hanno risposto in frequentano un dottorato di ricerca (2/3 in Italia, 1/3 all’estero) gli altri 60 hanno fornito informazioni sulla loro situazione lavorativa ☺Il tempo medio per trovare un lavoro stabile e’ piu’ breve rispetto ai valori nazionali ☺Gli interpellati si dichiarano mediamente soddisfatti del lavoro trovato

18

19

20

21

22 Esempi di aziende presso cui sono stati assunti laureati in fisica negli ultimi 5 anni STMicroelectronics ARPA - ASL Pirelli Cavi S.Paolo-IMI, Banca Intesa Hewlett-Packard Merryl Lynch Quanta Systems Sirti Giavazzi Edison

23 Laura Perini - Milano 14 marzo 2006 – Liceo Bottoni Informazioni Dipartimento di Fisica Via Celoria, Milano segreteria didattica: sig.ra Franca Cordani Manifesto degli Studi (disponibile sul sito del Dipartimento a partire da Aprile)

24 Aristotele Le forme principali della bellezza sono l’ordine, la simmetria e la compiutezza, che le scienze matematiche mostrano in sommo grado. G.H. Hardy Le strutture matematiche, come quelle di un pittore o di un poeta devono essere belle; le idee, come i colori o le parole devono combinarsi in modo armonioso. La bellezza è il primo test: non c’è spazio permanente in questo mondo per la matematica brutta. MATEMATICA

25 Acustica: musica, matematica e fisica

26 Raffaello Sanzio “Sposalizio della Vergine” 1504, olio su tavola Milano, Brera

27 Corso di Laurea in Matematica e Matematica per le applicazioni Obiettivi comuni del Matematica Corso di Laurea in Matematica e del Matematica per le Applicazioni Corso di Laurea in Matematica per le Applicazioni Conferire solidi strumenti teorici per comprendere il mondo e la società Sviluppare le capacità per ideare e gestire modelli matematici Profili professionali Attività di ricerca di base e applicata svolta:  Nelle università, negli enti di ricerca  Nei campi della finanza e dell’economia  Nelle industrie  Nelle attività di rilevamento e utilizzo dei dati  Nei campi ove è richiesta competenza per lo sviluppo di modelli  Nella scuola

28 Corso di Laurea in Matematica e Matematica per le applicazioni Esempi di sbocchi professionali Società di progettazione e studi professionali (robotica, modellizzazione, simulazione) Uffici studi di banche, società finanziarie e di assicurazione (studio e validazione di prodotti) Società di ricerca di mercato ed istituti di statistica Divisioni di ricerca operativa di grandi aziende o di servizi pubblici (ottimizzazione di risorse) Software houses Ricerca universitaria Insegnamento nei vari ordini di scuole

29 matematicamatematica per le applicazioni La laurea in matematica od in matematica per le applicazioni offre una formazione a largo spettro. Le conoscenze specifiche acquisite nelle varie discipline matematiche e l’esperienza maturata nella continua rielaborazione di teorie già formulate e nella costruzione di nuovi quadri di riferimento sviluppano una capacità particolare: saper affrontare in modo razionale problemi di diversa natura che, sorgendo spesso in ambiti esterni alla matematica, da essa traggono considerevoli contributi. Accrescere il patrimonio di cultura scientifica in generale, e di cultura matematica in particolare, è una esigenza importante del nostro Paese, che vanta una tradizione di eccellenza nell’ambito matematico. Corso di Laurea in Matematica e Matematica per le applicazioni

30 matematicamatematica per le applicazioni I due corsi di laurea in matematica e matematica per le applicazioni hanno un sostanziale nucleo di insegnamenti in comune. Le differenze riguardano le finalità dei due corsi: matematica Il corso di laurea in matematica pone maggiore enfasi sugli aspetti di base della matematica e sulla sua struttura teorica. matematica per le applicazioniIl corso di laurea in matematica per le applicazioni pone maggiore enfasi sugli aspetti modellistici e computazionali per l’utilizzazione nell’industria o nei servizi. Corso di Laurea in Matematica e Matematica per le applicazioni


Scaricare ppt "Liceo Bottoni 14 marzo 2006 versione modificata di Milano 11 marzo 2006 - Open Day della Facolta’ di Scienze Il corso di laurea in Fisica Facolta’ di Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google