La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le imprenditrici Donata Favaro Università di Padova La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le imprenditrici Donata Favaro Università di Padova La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007."— Transcript della presentazione:

1 Le imprenditrici Donata Favaro Università di Padova La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

2 Le caratteristiche individuali : età Pesaro-Urbino: media 49 anni 50% ha più di 50 anni 40% tra anni 5% tra anni 5% meno di 29 Italia (dati BdI 2002): media 42 anni 25% ha più di 50 anni 50% tra anni 15% tra anni 10% meno di 29 La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

3 Le caratteristiche individuali : titolo di studio Pesaro-Urbino Le imprenditrici hanno titolo di studio medio-basso A livello nazionale circa il 60% delle imprenditrici ha almeno un diploma di scuola superiore % Pesaro- Urbino Italia (BdI) Lic. elementare 2013,7 Scuola media inferiore 40,726,8 Diploma superiore Laurea 6,721,2 La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

4 Le caratteristiche individuali: i figli Il 78% è sposata o convivente (a livello nazionale solo il 67%). L84,5 ha figli però il 63,16 non ha figli o non ne ha minori di 14 Numero figli % Senza figli15,5 129,3 239,7 313,4 4 o più2,1 Figli minori di 14 anni % 056,4 132,6 29,9 3 o più1,1 La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

5 Le motivazioni - Letteratura La letteratura sulle motivazioni che spingono ad avviare unattività imprenditoriale evidenzia, spesso, delle differenze di genere. Si riconoscono agli uomini motivazioni positive. Alle donne, al contrario, sono spesso riconosciute motivazioni negative, quali le limitazioni nelle possibilità di carriera, la non soddisfazione e non valorizzazione nellattività precedente o lessere in uno stato di disoccupazione o di lavoro precario. La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

6 Le motivazioni - Risultati Componente motivazionale prevalentemente positiva. Tabella 10.docTabella 10.doc Il desiderio di avviare una propria attività è il motivo più frequente che spiega lavvio di un'attività imprenditoriale (35% dei casi). Sono molte le donne che hanno scelto lattività imprenditoriale per la necessità di dedicarsi allattività di cura (16% dei casi). Motivi di insoddisfazione dellattività precedente: solo 8% dei casi La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

7 Le motivazioni - Risultati La scelta di avviare limpresa è, nella maggior parte dei casi, esclusivamente una scelta personale Tabella 11.doc Ciò è avvalorato dal fatto che limpresa è stata avviata ex novo o rilevata da altri. Tabella 12.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

8 Risorse familiari Limprenditoria femminile è favorita dallambiente familiare di riferimento, dalla presenza di un modello imprenditoriale allinterno della famiglia (marito o genitori) che fornisce un supporto di esperienza e di network importante. La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007 MaritoPadre Tipo di lavoro Operaio-Lavoro manuale 31%50% Impiegato-Lavoro non manuale 18%8% Lavoro autonomo13%11% Imprenditore, libero prof., dirigente 38%31%

9 Esperienza lavorativa Per il 52,8% delle intervistate lunico lavoro è stato quello di imprenditrice. Di queste, l84% è alla sua prima esperienza imprenditoriale. Tra coloro che hanno avuto altre esperienze lavorative prima di avviare limpresa, il 60% circa ha svolto lavori manuali Tabella 18.docTabella 18.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

10 Soddisfazioni e insoddisfazioni Circa il 70% delle imprenditrici giudica positivamente il lavoro. Tabella 19.docTabella 19.doc Le motivazioni relazionali e di realizzazione personale, nonché i contenuti del lavoro sono i principali motivi di soddisfazione. La realizzazione socio-economica, invece, non è considerata un elemento di soddisfazione generalmente riconosciuto. Tabella 20.docTabella 20.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

11 Soddisfazioni e insoddisfazioni Limportanza dei fattori relazionali emerge non solo in riferimento ai motivi di soddisfazione ma anche in riferimento ai punti di forza dellimprenditrice nello svolgere lattività. Pazienza, curiosità e creatività sono altri punti di forza indicati dalle imprenditrici. Tabella 22.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

12 Soddisfazioni e insoddisfazioni Lorario di lavoro e leccessivo carico di responsabilità sono motivi di insoddisfazione. I rapporti con dipendenti o con enti esterni (banche e istituzioni) non costituiscono una difficoltà. Si evidenzia una diffusa difficoltà nellaffrontare il mercato. Tabella 21.docTabella 21.doc Si riconoscono alcune carenze tecnico- organizzative e legate alla capacità di trovare nuovi sbocchi di mercato. Tabella 23.docTabella 23.doc Lacquisizione di clienti è riconosciuta come la principale difficoltà del lavoro di imprenditrice. Segue il problema della conciliazione e il reperimento del capitale. Tabella 24.docTabella 24.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

13 Vantaggi e svantaggi di essere donna… Essere donna è ritenuto un vantaggio nel lavoro imprenditoriale per il 28% delle intervistate. Un altro 28% non riconosce né un vantaggio né uno svantaggio nellessere donna e svolgere attività imprenditoriale. Solo il 7% ritiene che essere donna sia principalmente uno svantaggio. Tabella 25.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007

14 Vantaggi e svantaggi di essere donna… I vantaggi di essere donna si evidenziano nei rapporti commerciali. I rapporti con enti, banche, territorio, istituzioni e personale sono invece svantaggiati Tabella 26.docTabella 27.doc La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007


Scaricare ppt "Le imprenditrici Donata Favaro Università di Padova La risorsa femminile nellimprenditoria della provincia di Pesaro-Urbino Pesaro, 16 febbraio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google