La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione sull'accessibilità dei siti web

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione sull'accessibilità dei siti web"— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione sull'accessibilità dei siti web
Ufficio sviluppo risorse umane e organizzazione - Ufficio dirigenziale affari generali e comunicazione - Delegato del Rettore per l'integrazione degli Studenti disabili - CSITA Centro Servizi Informatici e Telematici di Ateneo - Servizio Orientamento Corso di formazione sull'accessibilità dei siti web Titolo lezione Marco Ferrante, Ilaria Bruschettini

2 Nota di copyright/Disclaimer
Il contenuto di queste slides è protetto dalla vigente normativa sul diritto d’autore e diritti connessi. Tutti i diritti relativi al contenuto delle slide (ivi incluse immagini, fotografie, animazione, video, audio, musica e testi) appartengono agli autori indicati nella prima slide. Le slides possono essere riprodotte ed utilizzate dagli istituti di ricerca, scolastici e universitari afferenti al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ad esclusivo uso scientifico, didattico o documentario e senza fini di lucro, purché non vengano alterate in alcun modo sostanziale, ed in particolare mantengano le corrette indicazioni di data, paternità e fonte originale. Non è consentita ogni altra utilizzazione o riproduzione anche parziale (ivi incluse le riproduzioni su supporti cartacei, magnetici e su reti di calcolatori) se non previa esplicita autorizzazione scritta degli autori. Le informazioni contenute nelle slides sono controllate accuratamente alla data della pubblicazione e possono essere soggette a cambiamenti senza preavviso. Gli autori non assumono alcuna responsabilità per la loro correttezza, completezza, applicabilità e aggiornamento. Esse sono fornite per scopi meramente didattici e non per un utilizzo pratico (p.e. in progetti di impianti, prodotti, reti, etc.). Gli autori declinano ogni responsabilità per qualunque tipo di utilizzo fatto da terzi del presente lavoro.

3 Agenda Wiki Blog RSS RSS UniGe e eventi Page ranking Motori di ricerca
GENUAfinder Presentazione e problemi sito di Ateneo Presentazione e problemi siti di facoltà

4 Wiki Il Wiki Wiki Web è un sistema di editing e gestione dei siti web:
uso di tag semplificati editing “estemporaneo” link “in avanti”

5 Blog Il blog è un meccanismo di pubblicazione di sequenze di blocchi di contenuti, ad esempio un diario Il meccanismo di pubblicazione è semplificato La maggior parte dei software di blogging permettono di pubblicare feed RSS

6 RSS RSS è un formato (4 in realtà) basato su XML per la condivisione di notizie e eventi (syndacation) <?xml version="1.0"?> <rss version="0.91"> <channel> <title>Notizie di facoltà</title> <link>http://www.facolta.unige.it/rss/</link> <description>Notizie per gli studenti</description> <item> <title>Trenta e loe per tutti</title> <link>http://www.repubblica.it/news/1066.htm</link> <description>Offerta speciale: chiunque dia l'esame entro il 30 Ottobre, prenderà trenta.</description> </item> </channel> </rss>

7 RSS UniGe e eventi http://www.unige.it/eventi/rss/
Per presentarle sul proprio sito: moduli dei CMS MagPIE I feed RSS possono essere aggregati: un sito può prendere notizie da più di un feed

8 Page Rank È il sistema usato da Google per classificare le pagine Web in ordine di importanza Basato sullo specifico carattere "democratico" del Web, PageRank sfrutta la vastissima rete di collegamenti associati alle singole pagine per determinarne il valore. In pratica, Google interpreta un collegamento dalla pagina A alla pagina B come un "voto" espresso dalla prima in merito alla seconda. Tuttavia, non si limita a calcolare il numero di voti, o collegamenti, assegnati a una pagina. Oltre a effettuare questo calcolo, Google prende in esame la pagina che ha assegnato il voto. I voti espressi da pagine "importanti" hanno più rilevanza e quindi contribuiscono a rendere "importanti" anche le pagine collegate.

9 Page Rank PageRank assegna ai siti Web importanti e di alta qualità un "voto" più elevato di cui Google tiene conto ogni volta che esegue una ricerca. È evidente che oltre ad essere importanti, le pagine devono corrispondere ai termini ricercati. Quindi, Google integra PageRank con sofisticate procedure di ricerca testo per trovare le pagine che sono rilevanti e rispondono ai criteri di ricerca indicati. Google non si limita solo ad esaminare il numero di volte in cui una parola specifica è presente nella pagina, ma esamina tutti gli aspetti del contenuto della pagina (e dei contenuti delle pagine correlate ad essa) per stabilire se risponde o meno ai criteri di ricerca indicati.

10 Page Rank : la barra verde
Il pagerank rappresenta dunque il ‘valore’ (o meglio, uno dei valori) di un sito secondo Google (quindi non ha nulla a che fare con gli altri motori di ricerca) Questo valore può andare: da un minimo di 0 (tipico dei siti appena pubblicati) a un massimo di 10 (tipico dei siti di rilevanza internazionale) Il pagerank è un dato pubblico ed è accessibile a tutti scaricando una toolbar disponibile al seguente indirizzo:

11 Motori di ricerca Un motore di ricerca è un sistema per ricercare le pagine web in base al contenuto risultati documenti spider front-end query database delle parole

12 Tipi di motori di ricerca
I motori di ricerca si dividono in due categorie: basati su cataloghi (directory) basati su indici (automatici full text) Nelle directory (Yahoo, Virgilio) gli operatori del servizio analizzano i siti e li dividono in categorie predeterminate Nei motori automatici (Google, Altavista), dei programmi specifici trovano tutte le parole contenute

13 Convivere con i motori di ricerca
I motori di ricerca sono servizi privati Ognuno utilizza tecniche e strategie specifiche Possono indicizzare il sito: seguendo i link dalle pagine già visitate per iscrizione Può esserci la necessità di non di nascondere alcune pagine

14 Controllare i motori di ricerca
File “robots.txt” deve trovarsi nella radice del sito User-agent: * # per tutti i robots User-agent: scooter # per altavista Disallow: / Disallow: /images/personal/ Meta tag permette di controllare pagina per pagina <meta name="robots" content="noindex, nofollow"> Impostare una password

15 Specificare i contenuti
I titoli delle pagine sono la prima cosa mostrata dai motori di ricerca Il contenuto del meta tag “description” viene visualizzato al posto delle prime righe del testo Il meta tag “keywords” indica parole rilevanti o sinonimi, ma viene ormai ignorato dai motori pubblici perché utilizzato spesso in modo improprio

16 GENUAfinder Il motore di ricerca interno può essere incluso in altri siti di GENUAnet Il motore può essere usato per verificare i propri siti controllo delle pagine del proprio sito con link “rotti” controllo delle pagine sul altri siti con link “orfani”

17 Presentazione sito di Ateneo
Interfaccia Menu e barre di navigazione Staff Dipartimenti Organi di ateneo Strutture e organigramma Centri, consorzi Statuto e regolamenti principali

18 Presentazione sito di Ateneo
Problemi unige: mantenere i dati aggiornati concentrare ogni informazione in un solo punto allineamento versioni multilingue URL stabili uso di JavaScript nelle tendine (non XHTML) home page sovrabbondante problemi con i browser vocali o ridotti eventi da riorganizzare mancanza di archivio

19 Presentazione siti di facoltà
Chi si occupa del sito (referenti, responsabili, ecc...)? Come è gestito il sito (pagine statiche+FTP, PHP, CMS, ecc...)? Com'è organizzato il lavoro di aggiornamento? Punti critici, problemi, progetti, speranze.

20 Inconvenienti dei frame
I frame furono introdotti come estensione di HTML nel 1996 e incontrarono sin dall'inizio una fortuna molto alterna; l'idea di suddividere la pagina in sottopagine, a prima vista interessante, comporta in realtà una tale serie di inconvenienti da sconsigliarne fortemente l'uso. Impediscono una corretta catalogazione da parte dei motori di ricerca Non permettono di stampare le pagine correttamente Rompono la struttura base dell’ipertesto Non permettono di segnare l’URL della pagina Danno problemi nel salvataggio della pagina Riducono, dividendo la pagina in riquadri, lo spazio utile Rallentano il caricamento della pagina Non sono più supportati da xhtml1.0 strict non sono accessibili, quindi è meglio non usarli

21 Frame e motori di ricerca
Esempio: =opera&rls=it&q=La+didattica+della+facolt%C3% A0+site%3Aarch.unige.it&btnG=Cerca&lr=

22 Tabelle Le tabelle non devono essere usate per l’impaginazione
Le tabelle devono essere usate per rappresentare i dati Se si usano le tabelle devono avere gli attributi di accessibilità

23 Lynx Lynx è un browser puramente testuale

24 Tabelle

25 Sito di Facoltà L’URL dovrebbe essere del tipo:
sito di corso di studio (attuale): siti di corso di studio (prospettiva): +vari alias, es:

26 Sito di Facoltà Ricordandosi che si arriva alle pagine del sito senza seguire un percorso obbligato e senza partire per forza dall’home page, ogni pagina deve riportare: il nome della facoltà e dell’università un titolo chiaro la data del documento l’informazione aggiornata (credibilità) rimando all’home page

27 Stemma dell’Ateneo L’immagine dello stemma dell’Ateneo:
deve essere sempre la stessa deve essere cliccabile e rimandare a deve essere presente almeno sull’home page del sito di facoltà, preferibilmente su tutte le pagine

28 Interfaccia omogenea Il sito dovrebbe presentare un’interfaccia di navigazione omogenea rispetto a quella dell’Ateneo e a quella delle altre Facoltà. Nella home page dovrebbero essere presenti i link a: -        informazioni generali -        manifesto degli studi -        corsi di studio (didattica, offerta formativa) -        staff -        orario di apertura e indirizzi delle strutture -        organigramma della Facoltà


Scaricare ppt "Corso di formazione sull'accessibilità dei siti web"

Presentazioni simili


Annunci Google