La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Linstabilità del lavoro in Italia: differenziazione dei modelli di flessibilità da Nord a Sud.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Linstabilità del lavoro in Italia: differenziazione dei modelli di flessibilità da Nord a Sud."— Transcript della presentazione:

1 Linstabilità del lavoro in Italia: differenziazione dei modelli di flessibilità da Nord a Sud

2 Lavoratori temporanei in Europa. Anni (valori % sul totale degli occupati dipendenti)

3 Occupati dipendenti temporanei sul totale degli occupati dipendenti per ripartizione territoriale. Anni (valori %)

4 Occupati atipici per carattere delloccupazione e regione. Anno 2006 TemporaneiAtipici Atipici + permanenti senza contratto v.a.% % % Nord Ovest , , ,9 Nord Est , , ,2 Centro , , ,9 Mezzogiorno , , ,0 Italia , , ,6

5

6 Percentuale di atipici per classe detà e ripartizione. Anno 2006

7 Percentuale di atipici per fase del percorso lavorativo, titolo di studio, sesso e ripartizione territoriale. Anno 2006

8 Distribuzione degli occupati atipici per forma di impiego e ripartizione territoriale (valori %). Anno 2006 Nord OvestNord EstCentroMezzogiorno Appr., CFL, inserim.14,816,213,87,3 Tempo determinato44,651,746,856,1 Interinale, somm.4,12,31,61,3 Co.co.co / co.co.pro.19,914,818,58,8 Collaborazione occ.4,43,44,22,1 Socio cooperativa1,21,81,31,4 Altro tipo di Con./non sa6,87,07,210,7 Senza contratto4,22,96,612,3 Totale100,0

9 Durata del contratto in mesi per ripartizione territoriale. Anno 2006

10 Le transizioni nel mercato del lavoro Condizione 2006 Occupato dipendente tempo indet. Occupato indipendente Occupato dipendente atipico DisoccupatoInattivo Condizione 2005 Occupato dipendente tempo indet. C-N 94,50,91,30,82,5 SUD 92,91,01,41,53,2 Occupato indipendente C-N 2,394,40,70,52,2 SUD 2,394,00,70,62,4 Occupato dipendente atipico C-N 19,72,067,44,76,2 SUD 12,51,171,55,79,3 Disoccupato C-N 14,45,020,827,532,3 SUD 9,64,411,127,347,6 Inattivo C-N 1,20,81,61,494,9 SUD 0,90,71,12,095,4

11 Due modelli a confronto Centro-Nord (soprattutto questultimo) Instabilità del lavoro quantitat. contenuta Crescita nel tempo limitata Maggiormente legata allandamento ciclico delleconomia e alle esigenze di flessibilità numerica nei settori più dinamici – via alta Condizioni occupazionali più equilibrate Rapida capacità di affrancamento dei giovani dalle condizioni atipiche Ampia diffusione di percorsi di lavoro flessibili agiti più che subiti MARKET FLEXICURITY Mezzogiorno Crescita nel tempo più sostenuta Condizioni occupazionali disagiate Esiti più problematici in termini di stabilizzazione Precarizzazione di ampie fasce dellofferta meno istruita FLEX-INSECURITY Instabilità del lavoro quantitat. diffusa Risponde spesso ad esigenze di contenimento dei costi – via bassa


Scaricare ppt "Linstabilità del lavoro in Italia: differenziazione dei modelli di flessibilità da Nord a Sud."

Presentazioni simili


Annunci Google