La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Pianeta Blu. Il Pianeta Blu: ACQUA 71% TERRA 29% 4.26% Dolci 66.74% Salate La Terra è lunico pianeta del sistema solare ad avere una così grande distesa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Pianeta Blu. Il Pianeta Blu: ACQUA 71% TERRA 29% 4.26% Dolci 66.74% Salate La Terra è lunico pianeta del sistema solare ad avere una così grande distesa."— Transcript della presentazione:

1 Il Pianeta Blu

2 Il Pianeta Blu: ACQUA 71% TERRA 29% 4.26% Dolci 66.74% Salate La Terra è lunico pianeta del sistema solare ad avere una così grande distesa di acqua. Vista dallo spazio infatti la nostra Terra appare come un PIANETA BLU Gli OCEANI occupano il 71% dalla superficie terrestre costituendo il 97% della riserva dacqua disponibile sul nostro pianeta

3 Il Pianeta Blu: 1. Tutti i numeri degli oceani 2. Origine dellacqua 3. Identikit degli oceani 4. Circolazione oceanica 5. Il Mediterraneo 6. Esplorazione degli oceani

4 Profondità massima m (la Fossa delle Marianne) Tutti I numeri gli oceani: … svariati mari … … … 5 Oceani: Atlantico, Pacifico, Indiano,Artico e Antartico… Massima Temperatura 35°C (nelle aree tropicali) Minima Temperatura 0°C (nelle aree polari) Volume totale di acqua contenuta negli oceani, 1332 miliari di km3

5 Profondità massima m (la Fossa delle Marianne) Tutti I numeri gli oceani: … svariati mari … … … 5 Oceani: Atlantico, Pacifico, Indiano,Artico e Antartico… Massima Temperatura 35°C (nelle aree tropicali) Minima Temperatura 0°C (nelle aree polari) Volume totale di acqua contenuta negli oceani, 1332 miliari di km3

6 Da dove arriva lacqua degli oceani?? 4.5 miliardi di anni fa quando la Terra si è formata, le elevate temperature facevano della terra un pianeta troppo caldo, una massa arida priva di acqua allo stato liquido. Per molto tempo si è pensato che lacqua potesse essere stata portata sulla Terra dalle comete che venendo dalla parte più lontana e fredda del sistema solare contenevano acqua sotto forma di ghiaccio. Si suppone che durante i suoi primi 600 milioni di anni di vita, la Terra sarebbe stata bombardata da milioni di comete e di asteroidi che avrebbero rilasciato la quantità di acqua in esse contenuta

7 Da dove arriva lacqua degli oceani?? Lacqua esiste probabilmente già nellatmosfera primordiale, ma a causa delle temperature troppo elevate si presenta sotto forma di GAS. Quando le temperature cominciano ad abbassarsi, il vapore acqueo contenuto nellatmosfera primordiale può finalmente condensarsi in nuvole e cadere sulla Terra sotto forma di pioggia. Le rocce più antiche trovate sulla Terra, testimoniano già la presenza di acqua sul nostro pianeta. ORIGINE TERRESTRE: Loceano primordiale potrebbe derivare dal mantello terrestre. Durante le eruzioni vulcaniche oltre alla lava fuoriescono anche unampia varietà di gas e di vapore acqueo che condensando precipita poi sotto forma liquida. ORIGINE ATMOSFERICA:

8 Identikit degli oceani: Lacqua del mare può essere descritta attraverso almeno tre principali parametri: 1.TEMPERATURA dipendendo direttamente dallirraggiamento solare varia in funzione della latitudine, delle stagioni e della profondità. 2.SALINITA La salinità viene definita come la quantità di sali (gr) disciolta in un kg di acqua e viene espressa in parti per mille (ppt). Sebbene in modo più complicato della temperatura, anche la salinità mostra a livello globale una certa dipendenza dalla latitudine.SALINITA 3. DENSITA definita come la massa per unità di volume (g/cm 3 ), dipende dalla temperatura, dalla salinità e dalla pressione.

9 Il ciclo dellacqua: Lacqua che oggi troviamo sulla nostra terra è la stessa che esiste da milioni di anni sul nostro pianeta. Lacqua ha un comportamento estremamente dinamico e si trasforma continuamente passando attraverso diversi stati: liquido, gassoso e solido. Evaporazione Precipitazioni Deflusso superficiale e infiltrazioni

10 TEMPERATURA Tutti gli oceani presentano una stratificazione termica. Le acque calde superficiali scorrono sopra masse più fredde e profonde, separate dal termoclino La distribuzione delle isoterme è il rispecchia le dinamiche della circolazione globale

11 La salinità varia negli oceani da 34 a 37 fino a punte massime di 38 nel Mediterraneo. MEDIE LATITUDINI ALTE LATITUDINI SALINITA: Costituenti principali degli oceani sono: Cloro, Sodio, Solfato, Magnesio, Calcio e Potassio. Nella stratificazione verticale lo strato di transizione con forte gradiente di salinità si chiama aloclino Tale variabilità è principalmente dovuta alle differenze di precipitazione e evaporazione che si manifestano in modo locale, così come agli input di acqua dolce provenienti dai grandi fiumi.

12 In base alla densità gli oceani possono essere suddivisi in: DENSITA: dipendendo fortemente dalle variazioni di temperatura e salinità anche la densità presenta un gradiente verticale, meglio noto come picnoclino. Strato Superficiale Strato del Picnoclino Stato Profondo

13 CIRCOLAZIONE OCEANICA: Nelle aree polari gli strati superficiali ghiacciano aumentando la concentrazione delle acque sottostanti che divenute più dense sprofondano Esistono 2 principali motori:1. Spinta dei venti dovuta allinterazione con latmosfera, influenza il primo km di profondità 2. La differenza di densità (correnti termoaline), agisce su tutte le profondità Acque calde salate e superficiali, muovendosi verso Nord si raffreddano e diventano più dense e scorrono sul fondo

14 UPWELLING La Niña: VENTO DA EST UPWELLING VENTO DA EST El Niño: evaporazione

15 Il MEDITERRANEO: Il Mar Mediterraneo costituisce un mare semichiuso il cui unico ricambio dacqua avviene attraverso lo stretto di Gibilterra. Elevati tassi di evaporazione rendono le acque che entrano da Gibilterra, progressivamente sempre più dense e salate. Nel Mediterraneo si possono distinguere 3 masse dacqua differenti: SUPERFICIALI INTERMEDIE PROFONDE Millot-Taupier, 2005

16 Circolazione principale Ovest-Est Est-Ovest Circolazione secondaria Nord-Sud, indotta da processi meteoreologici e stagionali La formazione di vortici locali a varia profondità e le barriere topografiche influenzano ulteriormente la circolazione CIRCOLAZIONE del MEDITERRANEO: Millot-Taupier, 2005

17 Il fenomeno del El Niño: Ogni circa 5 anni si verifica un aumento della temperatura superficiale nel versante orientale dellOCEANO PACIFICO. Questo si alterna alla fase di raffreddamento dello stesso versante che viene chiamato La Niña

18 Esplorazione degli oceani: Zavorra Sensore Boe di spinta Boa di superficie


Scaricare ppt "Il Pianeta Blu. Il Pianeta Blu: ACQUA 71% TERRA 29% 4.26% Dolci 66.74% Salate La Terra è lunico pianeta del sistema solare ad avere una così grande distesa."

Presentazioni simili


Annunci Google