La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-"— Transcript della presentazione:

1 Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5- Il labirinto

2 Letteratura essenziale 1- G. Marinelli, Scritti minori, vol. I, Firenze 1908 2- A. Lorenzi, Introduzione alla geografia, Bologna 1943 3- M. Jammer, Storia del concetto di spazio, Milano 1979 3- M. Heidegger, Sentieri interrotti, Firenze 1968, pp.71- 101 4- A. von Humboldt, Linvenzione del nuovo mondo, a cura di C. Greppi, Firenze 1992 5- J.Parry, Le grandi scoperte geografiche, Milano 1963 6- P. Sloterdijk, Lultima sfera. Breve storia della globalizzazione, Roma, Carocci, 2005

3 Lepoca dellimmagine del mondo Modernità: Lepoca dellimmagine del mondo (Heidegger) Locchio che vola è lemblema di Leon Battista Alberti (1404-1474) La riduzione allo sguardo, organo della conoscenza, è funzione della celeritas (le ali), delle necessità del convulso mondo moderno. Nel Medio Evo le carte sono lautoritratto della cultura che le produceva. NellEtà Moderna non è la carta la copia del mondo, ma il mondo copia della carta. Per capire meglio: F. Farinelli, Certezza del rappresentare, Urbanistica, 1989, n.97, dicembre, pp. 7-16. Per la celeritas M. Serres, Jules Vernes, Palermo 1979 o la prefazione di M. Foucault al Giro del mondo in ottanta giorni, Torino 1966 e 1994.

4 Cosma Indicopleuste

5 Il cofano cosmico G. Marinelli, La geografia e i padri della chiesa (1882) in Scritti minori, vol. I, Firenze 1908, pp. 281-384 Beatus autem Paulus apostolus primum illud tabernaculum figuram huius mundi esse ait in epistula ad Hebraeos p. 335 expressa mundi totius imago p. 334 Per Cosma Indicopleuste (VI sec.) e la sua Topografia Cristiana cfr. A. Lorenzi, Introduzione alla geografia, Bologna 1943, pp. 38-39

6 Cartografia e modernità Nel Medioevo le rappresentazioni cartografiche erano la copia del mondo, rispecchiavano le relazioni di cui questultimo si componeva ed erano perciò una sua interpretazione religiosa e filosofica oltre che un suo disegno. Esse erano il suo ritratto, ma anche consapevolmente lautoritratto della cultura che produceva il ritratto Quindi Allopposto del Medioevo per letà moderna è il mondo la copia della carta p.15

7 Il caso Marco Polo e quello di Cristoforo Colombo Marco Polo (1254-1324) da Venezia si reca in Cina (1271-1288) lungo la via della seta (Persia,Afghanistan,Turkestan) Luoghi e giorni non sono uniformi e le distanze sono giorni di cammino. Il ritorno a Venezia richiede infatti tre anni e mezzo. Cristoforo Colombo (1451-1506) : il suo problema è la fretta, è lo spazio … cartografico Trasformò la Terra da sferica … in piatta, mentre il veneziano riconobbe ad ogni punto centralità, capì il globo terrestre (pp.18-19)

8 Il labirinto Carl Ritter: le carte stanno allessenza del mondo come lanatomia del cadavere sta alla sostanza vivente del cuore (p.21) Il labirinto: collasso della Torre di Babele (Genesi, 11), schiacciamento al suolo di struttura verticale dove i livelli di potere diventano linee rette ricorsivamente disposte luna dentro laltra (p.21 Rappresentare il labirinto (Minosse, Arianna, Minotauro, Teseo) significa negarlo, ma la superficie del globo è … labirinto Ricorsività: La ricorsività è il fenomeno per cui una regola può essere applicata al risultato di una precedente applicazione.Le cose nella carta stanno vicine, non luna dentro laltra.


Scaricare ppt "Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-"

Presentazioni simili


Annunci Google