La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-"— Transcript della presentazione:

1 Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5- Il labirinto

2 Letteratura essenziale 1- G. Marinelli, Scritti minori, vol. I, Firenze A. Lorenzi, Introduzione alla geografia, Bologna M. Jammer, Storia del concetto di spazio, Milano M. Heidegger, Sentieri interrotti, Firenze 1968, pp A. von Humboldt, Linvenzione del nuovo mondo, a cura di C. Greppi, Firenze J.Parry, Le grandi scoperte geografiche, Milano P. Sloterdijk, Lultima sfera. Breve storia della globalizzazione, Roma, Carocci, 2005

3 Lepoca dellimmagine del mondo Modernità: Lepoca dellimmagine del mondo (Heidegger) Locchio che vola è lemblema di Leon Battista Alberti ( ) La riduzione allo sguardo, organo della conoscenza, è funzione della celeritas (le ali), delle necessità del convulso mondo moderno. Nel Medio Evo le carte sono lautoritratto della cultura che le produceva. NellEtà Moderna non è la carta la copia del mondo, ma il mondo copia della carta. Per capire meglio: F. Farinelli, Certezza del rappresentare, Urbanistica, 1989, n.97, dicembre, pp Per la celeritas M. Serres, Jules Vernes, Palermo 1979 o la prefazione di M. Foucault al Giro del mondo in ottanta giorni, Torino 1966 e 1994.

4 Cosma Indicopleuste

5 Il cofano cosmico G. Marinelli, La geografia e i padri della chiesa (1882) in Scritti minori, vol. I, Firenze 1908, pp Beatus autem Paulus apostolus primum illud tabernaculum figuram huius mundi esse ait in epistula ad Hebraeos p. 335 expressa mundi totius imago p. 334 Per Cosma Indicopleuste (VI sec.) e la sua Topografia Cristiana cfr. A. Lorenzi, Introduzione alla geografia, Bologna 1943, pp

6 Cartografia e modernità Nel Medioevo le rappresentazioni cartografiche erano la copia del mondo, rispecchiavano le relazioni di cui questultimo si componeva ed erano perciò una sua interpretazione religiosa e filosofica oltre che un suo disegno. Esse erano il suo ritratto, ma anche consapevolmente lautoritratto della cultura che produceva il ritratto Quindi Allopposto del Medioevo per letà moderna è il mondo la copia della carta p.15

7 Il caso Marco Polo e quello di Cristoforo Colombo Marco Polo ( ) da Venezia si reca in Cina ( ) lungo la via della seta (Persia,Afghanistan,Turkestan) Luoghi e giorni non sono uniformi e le distanze sono giorni di cammino. Il ritorno a Venezia richiede infatti tre anni e mezzo. Cristoforo Colombo ( ) : il suo problema è la fretta, è lo spazio … cartografico Trasformò la Terra da sferica … in piatta, mentre il veneziano riconobbe ad ogni punto centralità, capì il globo terrestre (pp.18-19)

8 Il labirinto Carl Ritter: le carte stanno allessenza del mondo come lanatomia del cadavere sta alla sostanza vivente del cuore (p.21) Il labirinto: collasso della Torre di Babele (Genesi, 11), schiacciamento al suolo di struttura verticale dove i livelli di potere diventano linee rette ricorsivamente disposte luna dentro laltra (p.21 Rappresentare il labirinto (Minosse, Arianna, Minotauro, Teseo) significa negarlo, ma la superficie del globo è … labirinto Ricorsività: La ricorsività è il fenomeno per cui una regola può essere applicata al risultato di una precedente applicazione.Le cose nella carta stanno vicine, non luna dentro laltra.


Scaricare ppt "Che cosè la geografia 1 – Lepoca dellimmagine del mondo 2- Cosma Indicopleuste 3- Cartografia e modernità 4- Il caso Marco Polo e Cristoforo Colombo 5-"

Presentazioni simili


Annunci Google