La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dorso, crawl, rana Facoltà di Scienze Motorie Sport Natatori 2 Verona 2 marzo 2007 Andrea Campara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dorso, crawl, rana Facoltà di Scienze Motorie Sport Natatori 2 Verona 2 marzo 2007 Andrea Campara."— Transcript della presentazione:

1 Dorso, crawl, rana Facoltà di Scienze Motorie Sport Natatori 2 Verona 2 marzo 2007 Andrea Campara

2 Dorso: regolamento I concorrenti dovranno allinearsi nellacqua, la fronte rivolta verso la testata di partenza, con entrambe le mani sulle maniglie, i piedi anche sopra la superficie dellacqua … dovranno nuotare sul dorso per tutta la durata della gara tranne che nellesecuzione delle virate … nel terminare la gara il concorrente deve toccare la parete rimanendo sul dorso I concorrenti dovranno allinearsi nellacqua, la fronte rivolta verso la testata di partenza, con entrambe le mani sulle maniglie, i piedi anche sopra la superficie dellacqua … dovranno nuotare sul dorso per tutta la durata della gara tranne che nellesecuzione delle virate … nel terminare la gara il concorrente deve toccare la parete rimanendo sul dorso

3 Dorso: modello prestativo Arti superiori: bracciata Arti superiori: bracciata Arti inferiori: gambata Arti inferiori: gambata La posizione del corpo: rollio e respirazione La posizione del corpo: rollio e respirazione

4 Dorso: arti superiori Bracciata: fase subacquea (quattro movimenti: due a palmo in giù, due a palmo in su), fase aerea (recupero o rilascio) Bracciata: fase subacquea (quattro movimenti: due a palmo in giù, due a palmo in su), fase aerea (recupero o rilascio) Fase subacquea : palmo in giù 1 (il braccio si allunga verso il basso ed in fuori fino a circa 60 cm dalla linea delle spalle), in su 1 (prima propulsione, gomito piegato e mano che risale), in giù 2 (fino alla completa estensione sotto le cosce), in su 2 (il braccio esteso risale con palmo che guarda verso alto ed indietro ) Fase subacquea : palmo in giù 1 (il braccio si allunga verso il basso ed in fuori fino a circa 60 cm dalla linea delle spalle), in su 1 (prima propulsione, gomito piegato e mano che risale), in giù 2 (fino alla completa estensione sotto le cosce), in su 2 (il braccio esteso risale con palmo che guarda verso alto ed indietro ) Fase aerea : rilascio (da palmo in alto a palmo in dentro per uscire con il pollice), recupero ( spalla in anticipo, segue intrarotazione omero), entrata (braccio ed avambraccio entrano prima della mano) Fase aerea : rilascio (da palmo in alto a palmo in dentro per uscire con il pollice), recupero ( spalla in anticipo, segue intrarotazione omero), entrata (braccio ed avambraccio entrano prima della mano)

5 Dorso: arti inferiori Gambata: fase discendente ed ascendente (propulsiva) Gambata: fase discendente ed ascendente (propulsiva) Fase ascendente: flessione dellanca, ginocchio con parziale flessione del piede (solo la punta dei piedi esce dallacqua) Fase ascendente: flessione dellanca, ginocchio con parziale flessione del piede (solo la punta dei piedi esce dallacqua) Fase discendente: estensione dellanca 8il piede in naturale posizione di mezzo tra flessione ed estensione) Fase discendente: estensione dellanca 8il piede in naturale posizione di mezzo tra flessione ed estensione)

6 Dorso: posizione del corpo Il rollio: il tronco segue con naturalezza lazione delle braccia ruotando a destra e sinistra (circa 45° rispetto allasse longitudinale) dalla spalle ai piedi, da metà recupero del braccio Il rollio: il tronco segue con naturalezza lazione delle braccia ruotando a destra e sinistra (circa 45° rispetto allasse longitudinale) dalla spalle ai piedi, da metà recupero del braccio La respirazione: la respirazione deve avere un ritmo, associata al recupero delle braccia La respirazione: la respirazione deve avere un ritmo, associata al recupero delle braccia

7 Dorso: progressione didattica Battuta di gambe Battuta di gambe La bracciata doppia La bracciata doppia La bracciata alternata ed il rollio La bracciata alternata ed il rollio Il rapporto tra le braccia Il rapporto tra le braccia La fase subacquea della bracciata La fase subacquea della bracciata

8 Crawl – stile libero: regolamento il concorrente può nuotare in qualsiasi stile, tranne nei misti in cui stile libero significa qualsiasi stile tranne dorso, rana, farfalla il concorrente può nuotare in qualsiasi stile, tranne nei misti in cui stile libero significa qualsiasi stile tranne dorso, rana, farfalla

9 Crawl: modello prestativo Arti superiori: bracciata Arti superiori: bracciata Arti inferiori: gambata Arti inferiori: gambata Posizione del corpo: rollio e respirazione Posizione del corpo: rollio e respirazione

10 Crawl: bracciata Bracciata: fase subacquea, fase aerea Bracciata: fase subacquea, fase aerea Fase sub: entrata ed allungamento (davanti al capo), palmo in giù (prepara le successive fasi propulsive), in dentro (la mano è diretta verso il basso ed in dentro con braccio a barile), in su (la mano è diretta verso fuori e alto) Fase sub: entrata ed allungamento (davanti al capo), palmo in giù (prepara le successive fasi propulsive), in dentro (la mano è diretta verso il basso ed in dentro con braccio a barile), in su (la mano è diretta verso fuori e alto) Fase aerea/recupero: la mano si sfila dopo che il palmo ha cambiato direzione da in su a in dentro; obiettivi: riportare il braccio senza perdere allineamento, far riposare la muscolatura Fase aerea/recupero: la mano si sfila dopo che il palmo ha cambiato direzione da in su a in dentro; obiettivi: riportare il braccio senza perdere allineamento, far riposare la muscolatura

11 Crawl: arti inferiori La gambata: movimenti alternati tra le gambe, verso lalto (fase ascendente) ed il basso (discendente) La gambata: movimenti alternati tra le gambe, verso lalto (fase ascendente) ed il basso (discendente) Fase discendente (propulsione) che inizia con una flessione dellanca seguita da una distensione della gamba sulla coscia (finisce poco sotto la linea del corpo) Fase discendente (propulsione) che inizia con una flessione dellanca seguita da una distensione della gamba sulla coscia (finisce poco sotto la linea del corpo) Fase ascendente non è propulsiva, termina con tallone appena fuori dallacqua Fase ascendente non è propulsiva, termina con tallone appena fuori dallacqua

12 Crawl: posizione del corpo Allineamento del corpo: orizzontale (dalla testa ai piedi), laterale (destra con sinistra) Allineamento del corpo: orizzontale (dalla testa ai piedi), laterale (destra con sinistra) Il rollio (30/40° attorno allasse longitudinale) produce un corretto allineamento e consegue allazione del braccio di entrata in acqua e successivo affondamento Il rollio (30/40° attorno allasse longitudinale) produce un corretto allineamento e consegue allazione del braccio di entrata in acqua e successivo affondamento

13 Crawl: progressione didattica Arti inferiori: battuta di gambe Arti inferiori: battuta di gambe Respirazione senza bracciata Respirazione senza bracciata Bracciata senza respirazione Bracciata senza respirazione Bracciata con respirazione Bracciata con respirazione Nuotat completa respirando ogni tre bracciate Nuotat completa respirando ogni tre bracciate

14 Rana: regolamento Dallinizio della prima bracciata dopo la partenza … il corpo deve essere tenuto sul petto, le spalle in linea con la superficie dellacqua. I movimenti di braccia e gambe devono risultare simultanei, sullo stesso piano orizzontale … le mani dal petto spinte in avanti sulla superficie (sotto o sopra), con i gomiti sotto la superficie … le mani (fase sub) non devono essere portate oltre la line delle anche … Dallinizio della prima bracciata dopo la partenza … il corpo deve essere tenuto sul petto, le spalle in linea con la superficie dellacqua. I movimenti di braccia e gambe devono risultare simultanei, sullo stesso piano orizzontale … le mani dal petto spinte in avanti sulla superficie (sotto o sopra), con i gomiti sotto la superficie … le mani (fase sub) non devono essere portate oltre la line delle anche …

15 Rana: modello prestativo Arti superiori: bracciata Arti superiori: bracciata Arti inferiori: gambata Arti inferiori: gambata Posizione del corpo: beccheggio e respirazione Posizione del corpo: beccheggio e respirazione

16 Rana: arti superiori Bracciata: fase sub (due fasi) e recupero Bracciata: fase sub (due fasi) e recupero Fase sub: palmo in fuori (inizia dopo lestensione completa delle braccia del recupero, le braccia arrivano ad essere piegate con il palmo orientato in dietro), in dentro (movimento effettuato intorno ai gomiti, i palmi delle mani sono rivolti allinterno) Fase sub: palmo in fuori (inizia dopo lestensione completa delle braccia del recupero, le braccia arrivano ad essere piegate con il palmo orientato in dietro), in dentro (movimento effettuato intorno ai gomiti, i palmi delle mani sono rivolti allinterno) Recupero: da palmo in dentro, le mani vanno verso lalto fino a raggiungere la superficie davanti al viso, le braccia si distendono completamente in avanti (le mani possono essere tenute sotto o sopra lacqua) Recupero: da palmo in dentro, le mani vanno verso lalto fino a raggiungere la superficie davanti al viso, le braccia si distendono completamente in avanti (le mani possono essere tenute sotto o sopra lacqua)

17 Rana: arti inferiori Gambata: quattro movimenti (recupero, extrarotazione, estensione delle gambe ed adduzione dei piedi), sollevamento e scivolamento Gambata: quattro movimenti (recupero, extrarotazione, estensione delle gambe ed adduzione dei piedi), sollevamento e scivolamento Recupero: flessione della gamba sulla coscia (le anche si abbassano per diminuire lazione di flessione) Recupero: flessione della gamba sulla coscia (le anche si abbassano per diminuire lazione di flessione) Extrarotazione dei piedi: le gambe sono flesse al ginocchio, leggera flessione dellanca (intrarotazione del femore) Extrarotazione dei piedi: le gambe sono flesse al ginocchio, leggera flessione dellanca (intrarotazione del femore) Distensione: la fase di spinta (prima verso basso fuori, poi verso dentro) Distensione: la fase di spinta (prima verso basso fuori, poi verso dentro) Sollevamento e scivolamento: risalita delle gambe (piedi rilassati) Sollevamento e scivolamento: risalita delle gambe (piedi rilassati)

18 Rana: posizione del corpo Posizione del corpo: formale, naturale, delfinata Posizione del corpo: formale, naturale, delfinata Respirazione: una volta ogni bracciata con azione integrata (testa alta sullacqua anche per facilitare il recupero delle gambe con minor flessione delle anche) Respirazione: una volta ogni bracciata con azione integrata (testa alta sullacqua anche per facilitare il recupero delle gambe con minor flessione delle anche)

19 Rana sub Bracciata: palmo in fuori, in dentro, in alto Bracciata: palmo in fuori, in dentro, in alto Gambata: maggior flessione della gamba sulla coscia Gambata: maggior flessione della gamba sulla coscia Doppio scivolamento: il primo dopo la virata (o partenza), il secondo dopo il palmo in alto Doppio scivolamento: il primo dopo la virata (o partenza), il secondo dopo il palmo in alto


Scaricare ppt "Dorso, crawl, rana Facoltà di Scienze Motorie Sport Natatori 2 Verona 2 marzo 2007 Andrea Campara."

Presentazioni simili


Annunci Google