La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi ed ottimizzazione di strumenti Software per l'utilizzo di IDL sulla GRID ENEA S.PI.1.2 Strumenti per la grafica ENEA-CRESCO Marta Chinnici Portici,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi ed ottimizzazione di strumenti Software per l'utilizzo di IDL sulla GRID ENEA S.PI.1.2 Strumenti per la grafica ENEA-CRESCO Marta Chinnici Portici,"— Transcript della presentazione:

1 Analisi ed ottimizzazione di strumenti Software per l'utilizzo di IDL sulla GRID ENEA S.PI.1.2 Strumenti per la grafica ENEA-CRESCO Marta Chinnici Portici, 11 Dicembre 2007

2 2 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Che cosé IDL (Interactive Data Language ) Linguaggio di programmazione sviluppato dalla Research Systems Inc; Orientato allanalisi di data-set uni-bi o multi- dimensionali; Linguaggio di programmazione ad alto livello (facilmente comprensibile) che consente sia lanalisi che la visualizzazione grafica dei dati o delle elaborazioni; Linguaggio array-oriented, particolarmente efficace nellanalisi di strutture di dati come le matrici bi o tridimensionali (immagini mediche o telerilevate).

3 3 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Ambiente di sviluppo di IDL: IDLDE IDL è un linguaggio interpretato, quindi il programma sorgente scritto in IDL viene eseguito unistruzione alla volta, da un interprete linterprete di IDL è inserito in un ambiente di sviluppo denominato IDLDE (IDL Development Environment) IDLDE è una semplice interfaccia grafica che presenta strumenti utili per lediting e per il debugging di programmi IDL. Lambiente di sviluppo è composto dal menu di comando, da alcune toolbars e da differenti finestre.

4 4 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Lambiente di sviluppo IDLDE da interfaccia Enea-Grid

5 5 ENEA-CRESCO Marta Chinnici La programmazione in IDL Il programma viene salvato in un file, con estensione.pro, e quando il programma viene lanciato IDL esegue in sequenza le istruzioni in esso contenute ES: mio_programma.pro La programmazione viene eseguita nella finestra di editing di IDLDE. Una routine IDL(files.pro) può essere eseguita in modalità interattiva attraverso l'interfaccia grafica Idlde, oppure direttamente da linea di comando digitando il nome (con o senza interfaccia grafica).

6 6 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Compilare ed eseguire un programma IDL da linea di comando terminal idlde

7 7 ENEA-CRESCO Marta Chinnici IDL da linea di comando terminal (idl, senza interfaccia grafica)

8 8 ENEA-CRESCO Marta Chinnici IDL in modalità batch (.sav) Una routine IDL per essere eseguita in modalità batch, deve preliminarmente essere convertita in un file.sav (in binario) e opportunamente salvata all' interno di IDL Compilare il programma, assieme a tutte le routines associate (COMPILE_ALL) Salvarlo come file binario: save, filename = mio_programma.sav', /ROUTINE Comando per eseguire il programma : -rt = mio_programma.sav

9 9 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Gestione delle variabili in modalità batch Lanciare il comando idl_setup residente nella directory bin di IDL: questo apre una shell figlia, all' interno della principale, in ambiente IDL (laddove idlde è invece l'eseguibile per lanciare IDL in modalità interattiva) Una volta dentro la shell di IDL, impostiamo come variabili d'ambiente ( SETENV ) le variabili che la routine IDL dovrà utilizzare setenv VAR_A $1 setenv VAR_B $2 La routine IDL legge le variabili tramite GETENV var_idl1 = GETENV('VAR_A') var_idl2 = GETENV('VAR_B')

10 10 ENEA-CRESCO Marta Chinnici IDL e linterfaccia LSF batch files IDL attraverso LSF lanciare e gestire un job IDL attraverso LSF IDL in parallelo attraverso LSF lanciare in modalità parallela (in contemporanea su più macchine) un job IDL attraverso l' interfaccia LSF.

11 11 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Eseguire un'applicazione IDL attraverso l'interfaccia LSF Se l' applicazione non prevede variabili input runtime, può essere lanciata dall' interfaccia LSF con un semplice

12 12 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

13 13 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Multicase

14 14 ENEA-CRESCO Marta Chinnici IDL per FTU Elaborazione delle immagini provenienti dalle telecamere di FTU attraverso uninterfaccia di IDL FTU è un tokamak ad elevato campo magnetico, sviluppato a Frascati

15 15 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Applicazioni IDL realizzate in ENEA

16 16 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Applicazione IDL:Falsecolor

17 17 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Istruzioni per luso

18 18 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

19 19 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

20 20 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Immagine di output

21 21 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

22 22 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

23 23 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Multicase

24 24 ENEA-CRESCO Marta Chinnici

25 25 ENEA-CRESCO Marta Chinnici Analisi in itinere Realizzazione dei tools relativi alle applicazioni IDL realizzate in ENEA Database Brightzone Volume rendering Controllo delle code multicluster per il lancio dei programmi IDL (modalità multicase)


Scaricare ppt "Analisi ed ottimizzazione di strumenti Software per l'utilizzo di IDL sulla GRID ENEA S.PI.1.2 Strumenti per la grafica ENEA-CRESCO Marta Chinnici Portici,"

Presentazioni simili


Annunci Google