La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Polo SBN della Sapienza e della Regione Lazio tra passato, presente e futuro: uno sguardo alla tecnologia Ugo Contino SBN 2004 Vecchio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Polo SBN della Sapienza e della Regione Lazio tra passato, presente e futuro: uno sguardo alla tecnologia Ugo Contino SBN 2004 Vecchio."— Transcript della presentazione:

1 Polo SBN della Sapienza e della Regione Lazio tra passato, presente e futuro: uno sguardo alla tecnologia Ugo Contino SBN 2004 Vecchio Edificio di Fisica – Sala Conversi 23 giugno 2004

2 Sommario Il POLO SBN-RMS: dove eravamo … … e dove siamo ora con il POLO SBN- RMS + SBN-RLZ + SBN-Scuole + (…) Il ruolo del CASPUR nel contesto SBN: servizi di base e non solo Il futuro dietro langolo: quale architettura per il POLO che verrà? Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

3 Gli anni 90: lera IBM Soluzione centralizzata basata su unarchitettura complessa e proprietaria (prima fase mainframe 3090; seconda fase sistema RS-390) Sistema operativo (VM-ESA) estremamente affidabile ma molto rigido Data Base (DB 2 della IBM) ben strutturato ma troppo dipendente dalle procedure di maintenance Collegamenti con lIndice basati su un protocollo (SNA) complicato, poco flessibile ed estremamente robusto dal punto di vista della sicurezza (… ma luniversità non è una banca!) Costi di gestione sistemistico-applicativi estremamente onerosi Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

4 Lo scenario del passato … Rete GARR / DB di POLO Verso gli altri poli (collegamenti SNA) Utente catalogatore Applicativo QVS 3270 collegamento SNA (64 Kbps) POLO SBN-RMS ICCU Se il flusso di dati tra il server di Polo e il server centrale subiva una interruzione superiore ai 2 secondi lapplicativo SBN si interrompeva (limite del protocollo SNA) DB Indice collegamento 10 Mbps Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

5 Il nuovo millennio: il binomio LINUX-TCP/IP Soluzione distribuita basata su unarchitettura semplice ed aperta (cluster su sistema operativo LINUX e collegamenti nativi su rete TCP/IP) Apertura al mondo del software open-source garantita dalladozione di un sistema operativo UNIX non- proprietario Soluzione basata su unarchitettura ad alta disponibilità (H.A.) e fortemente scalabile Evoluzione della piattaforma del gestionale in ambiente UNIX Adozione nellIndice dello standard TCP/IP per i collegamenti e dei sistemi UNIX per il gestionale Nuove funzionalità del gestionale utilizzato ed unificazione con lambiente OPAC Costi di gestione sistemistico-applicativi meno onerosi Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

6 … lo scenario del presente … Rete GARR UNIX cluster UNIX Server DB di POLO DB Indice Verso gli altri poli (collegamenti TCP/IP) Utente catalogatore Terminal Client Cifrato (ssh) collegamento 1 Gbps POLO SBN-RMS ICCU LAN ICCU Se il flusso di dati tra il server di Polo e il server centrale subisce una interruzione (anche superiore a 60) lapplicativo SBN NON si interrompe (vantaggio della nuova architettura) Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

7 Larchitettura del POLO in dettaglio Rete GARR 1 Gbps 100 Mbps 2 Gbps Fast/Giga-Ethernet SCSI channel (v.2) Architettura SAN – dischi SCSI Controller multiplo – RAID 5 Cluster Linux – Server quadri- Processore – CPU Xeon a 2 GHz RAM 8 GB/server Switch di rete modulare >300 Gbps di banda di rete >10 milioni di flussi contemporanei 1 Gbps Sistema Firewall modulare ad Alta Disponibilità DB gestionaleDB OPAC Sistema di back-up dei dati su nastro (TSM)

8 Vantaggi dellarchitettura ad Alta Disponibilità Cosa succede se… Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004 Si rompe un alimentatore del cluster … … interviene il secondo alimentatore Si corrompono i dati su un disco dellarray … … il sistema RAID5 permette il recupero automatico dei dati persi (manuale fino a due dischi; oltre cè il sistema di back-up su nastro) Si blocca il server che gestisce il gestionale … … il servizio viene automaticamente girato sul server che gestisce lOPAC (anche la gestione del service recovery è automatica) Si blocca il server che gestisce lOPAC … … il servizio viene automaticamente girato sul server che gestisce il gestionale Si interrompe il collegamento del gestionale con lICCU … … il nuovo applicativo permette di lavorare in locale e di riversare sul DB centrale i dati processati al successivo collegamento Si rompono i due alimentatori di tutti gli elementi del cluster, si corrompono 3 dischi dellarray, si bloccano entrambi server, si corrompe il nastro con il back-up … … per i miracoli ci dobbiamo ancora attrezzare!

9 Il ruolo del CASPUR: servizi di base, ma non solo… Il CASPUR sin dai primordi del progetto Sapienza ha fornito il supporto tecnologico sia per il gestionale che per lOPAC Riacquisita di recente la gestione dellOPAC (in precedenza in outsourcing) Piattaforma di gestione dellanagrafe delle biblioteche del POLO Gestionale per i documenti del gruppo di lavoro Nuovo tool per le statistiche on-line Gestione avanzata delle informazioni di anagrafe (CMS) Strumenti di validazione automatica dei dati importati da basi dati esterne al progetto Progetto nazionale Biblioteche nelle Scuole Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004

10 Reti di telefonia mobile Rete Wireless Dip./Ateneo Rete Sapienza LAN Bib. Dip. Il futuro dietro langolo … Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004 LAN CASPUR Bilanciatori di carico Biblioserver GSM/GPRS/UMTS Gateway Utente catalogatore Utenza fissa Utenza di ateneo mobile Utenza remota mobile OPAC multimedale Wireless POP Periodici elettronici

11 Convegno SBN della Sapienza – 23 giugno 2004 Grazie per lattenzione…


Scaricare ppt "Polo SBN della Sapienza e della Regione Lazio tra passato, presente e futuro: uno sguardo alla tecnologia Ugo Contino SBN 2004 Vecchio."

Presentazioni simili


Annunci Google