La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OPTOELETTRONICA FOTORESISTENZE. INTRODUZIONE La fotoresistenza è un componente elettronico la cui resistenza è inversamente proporzionale alla quantità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OPTOELETTRONICA FOTORESISTENZE. INTRODUZIONE La fotoresistenza è un componente elettronico la cui resistenza è inversamente proporzionale alla quantità."— Transcript della presentazione:

1 OPTOELETTRONICA FOTORESISTENZE

2 INTRODUZIONE La fotoresistenza è un componente elettronico la cui resistenza è inversamente proporzionale alla quantità di luce che lo colpisce. Si comporta come un tradizionale resistore, ma il suo valore in ohm diminuisce mano a mano che aumenta l’intensità della luce che la colpisce. Ciò comporta che la corrente elettrica che transita attraverso tale componente è proporzionale all'intensità di una sorgente luminosa. In tale maniera si realizza una sorta di potenziometro attuabile tramite la luce anziché tramite forze meccaniche o segnali elettrici.

3 FUNZIONAMENTO Le fotoresistenze sono elementi a semiconduttore in cui la radiazione assorbita viene convertita in una variazione di resistività per il materiale stesso. Infatti la creazione di coppie elettrone-lacuna rende disponibili un maggior numero di portatori di carica che pertanto diminuiscono la resistività del materiale. In genere il materiale utilizzato è il CdS (solfuro di cadmio) oppure il PbS (solfuro di piombo), depositato in uno strato sottile su un supporto isolante. Affinché il sensore abbia una elevata sensibilità, esso deve essere in rado di catturare un numero elevato di fotoni e pertanto si tende a realizzare una superficie sufficientemente ampia.

4 APPLICAZIONI Risulta immediato pensare una sua applicazione, ad esempio, in interruttori crepuscolari.

5 Cos’è un interruttore crepuscolare Un interruttore crepuscolare è un componente elettronico che permette l'attivazione automatica di un circuito di illuminazione al calare della luce naturale di un ambiente [1]. Tra i molteplici utilizzi, il più comune è quello di permettere l'illuminazione automatica di strade, scale, giardini, cortili al calare della radiazione solare durante, appunto, ilcrepuscolo [1]. [1]crepuscolo [1] Un circuito realizzato con interruttore crepuscolare necessita anche di altri componenti, come relè o teleruttori, per poter usufruire di una potenza elettronica maggiore.

6 VANTAGGI/SVANTAGGI VANTAGGI Il vantaggio principale derivante dall'uso di un interruttore crepuscolare è il notevole risparmio energetico che questo comporta, unito alla comodità della non necessaria programmazione giornaliera, autoregolandosi di fatto con la luce solare. SVANTAGGI Lo svantaggio principale è che se viene messa una luce artificiale vicino al fotorivelatore, l'interruttore potrebbe non attivarsi. Per questo motivo fare attenzione a dove si posizionano le lampadine e/o il fotorivelatore. Inoltre bisogna tenere conto che l'accensione si basa unicamente sulla quantità di luce naturale presente e non sull'altezza del sole ed è quindi possibile che si verifichino delle "accensioni indesiderate"ad esempio in presenza di nuvolosità compatta associata a un vistoso calo della luminosità che potrebbe attivare il sensore


Scaricare ppt "OPTOELETTRONICA FOTORESISTENZE. INTRODUZIONE La fotoresistenza è un componente elettronico la cui resistenza è inversamente proporzionale alla quantità."

Presentazioni simili


Annunci Google