La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE ORCHIDEE E la famiglia più vasta del regno vegetale, circa 800 generi e più di 20.000 specie, con fiori di forma molto particolare Le specie europee.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE ORCHIDEE E la famiglia più vasta del regno vegetale, circa 800 generi e più di 20.000 specie, con fiori di forma molto particolare Le specie europee."— Transcript della presentazione:

1 LE ORCHIDEE E la famiglia più vasta del regno vegetale, circa 800 generi e più di specie, con fiori di forma molto particolare Le specie europee sono terricole (geofite) e crescono al suolo. Il nome deriva dal greco orchis (testicolo) per la forma rotondeggiante dei due tuberidelle radici di alcune specie. Attribuzione di poteri afrodisiaci Profumi delicati, odori poco gradevoli o inodori Quelle del genere Ophrys hanno fiori che simulano gli insetti

2 IL FUSTO Il fusto è generalmente eretto, flessuoso in alcune specie Nel Gargano alto da un minimo di 10 cm a un massimo di cm Colore generalmente verde, in alcune specie sfumato di bruno o porpora

3 LE FOGLIE Possono formare una rosetta alla base della pianta, oppure essere distribuite lungo tutto il fusto Hanno laspetto tipico delle monocotiledoni: parallelinervie, intere, a margine liscio, privo di picciolo, talvolta con la base abbracciante il fusto Il colore verde scuro è la tinta dominante Alla base di ciascun fiore è visibile una piccola fogliolina chiamata brattea che protegge il fiore ancora in boccio

4 INFIORESCENZA Neotinea maculata Infiorescenza di pochi cm Himantoglossum hircinum Infiorescenza di qualche dm Anacamptis pyramidalis Infiorescenza globosa Epipactis Fiori tutti da un lato Spiranthes spiralis Fiori disposto a spirale

5 I FIORI Himantoglossum Ha i fiori più lunghi: fino a 7 cm Limodorum arbortivum Ha i fiori più grandi: 3-4 cm I fiori hanno dimensioni molto varie. Sono particolarissimi e differiscono per forma, grandezza e colori ma non nelle strutture riproduttive che sono caratteristiche e differenti da quelle di piante di altre famiglie

6 I FIORI I fiori sono formati da sei tepali, di cui tre sono esterni e chiamati comunemente sepali, e tre interni (petali) sovrapposti e alternati tra loro Uno dei tre petali, quello mediano (labello), è profondamente modificato nella forma, nelle dimensioni e nel colore, in funzione dei differenti sistemi dimpollinazione Orchis papilionacea Labello intero Orchis anthropophora Labello diviso Himantoglossum hircinum Labello nastriforme Ophrys Labello a forma di insetto

7 IMPOLLINAZIONE Le specie del genere Ophrys sono specialiste nellarte della seduzione. Il loro labello, convesso e peloso, imita in maniera sorprendente laddome di certe specie di insetti, al punto che stimolano laccoppiamento con quella corolla ingannevole. Gli insetti si posano sul fiore, entrano in contatto con le masse polliniche e quando scoprono che non si tratta di un possibile partner lasciano il campo e visitano un altro fiore portandosi dietro il polline.

8 IMPOLLINAZIONE Molte altre orchidee mettono a disposizione un liquido dolce e profumato, il nettare. Nei generi come Gymnadenia e Orchis,il nettare è contenuto in un prolungamento posteriore del labello, una sacca più o meno allungata, detta sperone

9 IMPOLLINAZIONE I fiori di Platanthera sono muniti di uno sperone lunghissimo, cedono il loro nettare solo a certe farfalle notturne provviste di spiritromba altrettanto lunga e sottile

10 IMPOLLINAZIONE In altri generi, come Epipactis e Neottia, in nettare si trova in una coppa lucente ricavata nella porzione basale del labello. La diversa forma dellorgano determina una selezione degli insetti.

11 IMPOLLINAZIONE Nel genere Serapias il sistema di impollinazione è speciale. I sepali e i petali ravvicinati formano con la metà del labello una camera tubulare nella quale certi insetti possono entrare a cercare rifugio o a dormireyy, per ripartire carichi di polline

12 IMPOLLINAZIONE Altre specie praticano abitualmente lautoimpollinazione (autogamia) come Epipactis microphylla, Limodorum, Ophrys apifera. A volte lautofecondazione avviene già nel bocciolo prima ancora che questo si apra, come in Neotinea maculata e Serapias parviflora. Neotinea maculataSerapias parviflora

13 GLI ORGANI RIPRODUTTIVI I fiori delle orchidee europee sono ermafroditi, dotati cioè di organi di riproduzione sia maschili che femminili riuniti in una struttura chiamata GINOSTEMIO. Nelle specie del Gargano la parte maschile è ridotta ad unico stame con due logge polliniche; al loro interno si formano i GRANULI POLLINICI incollati in masserelle.

14 GLI ORGANI RIPRODUTTIVI LOVARIO è posto al di sotto dei petali e dei sepali; dopo la fecondazione si trasforma in una capsula che a maturità lascia fuoriuscire migliaia di SEMI. Il seme piccolissimo contiene poche sostanze di riserva e germina solo se trova un rapporto di collaborazione con un fungo del suolo che aiuterà lorchidea a procurarsi le sostanze necessarie allo sviluppo. Occorrono generalmente dai 3 ai 5 anni prima che spuntino le prime foglie e con esse il primo prototubero

15 APPARATO RADICALE Con lo sviluppo alcune radici (di solito 2) si ingrossano notevolmente e accumulano sostanze di riserva. Queste radici ingrossate vengono dette RIZOTUBERI o semplicemente TUBERI. Uno dei due tuberi viene consumato per la crescita della pianta, laltro accumula sostanze di riserva che permetteranno lo sviluppo di una nuova pianta lanno successivo


Scaricare ppt "LE ORCHIDEE E la famiglia più vasta del regno vegetale, circa 800 generi e più di 20.000 specie, con fiori di forma molto particolare Le specie europee."

Presentazioni simili


Annunci Google