La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il caso Caratc, ovvero il car sharing a Bologna. I dati (medie) Clienti 2012, circa 1.100 in lieve calo 44 auto 30 parcheggi Circa 350.000 km (2011) Circa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il caso Caratc, ovvero il car sharing a Bologna. I dati (medie) Clienti 2012, circa 1.100 in lieve calo 44 auto 30 parcheggi Circa 350.000 km (2011) Circa."— Transcript della presentazione:

1 Il caso Caratc, ovvero il car sharing a Bologna

2 I dati (medie) Clienti 2012, circa in lieve calo 44 auto 30 parcheggi Circa km (2011) Circa ore di uso (2011) Attivo dal 2002

3 I dati (medie) 2011, i numeri migliori Torino1.800 clienti, 121 auto, km, ore Roma clienti, 107 auto, km, ore Milano clienti, 108 auto, km, ore Genova clienti, 67 auto, km, ore

4 Benefici del servizio (benefici in verde, costi in rosso) CarAtc rumore inquinamento Riduzione uso Auto private incassi Cittadini che non comprano altre auto Rinnovo auto Benefici ambientali Uso car sharing Costi operativi Si libera spazio di sosta su strada Uso altri mezzi di traporto

5 Quanto costa il servizio di car sharing? TRADUZIONE Personal= spese per personaleFuel costs= spese per carburante Parking= gestione aree di sostaVehicle leasing= affitto delle vetture General costs= costi generali (altro)

6 Quali sono i benefici? Beneficio: risparmio da riduzione di emissioni I clienti car sharing riducono luso dell auto di 1,459 km annui (fonte: ICS) Le emissioni medie per veicoli privati e la flotta car sharing sono prese dal modello di emissioni fatto da ICS nel 2008 La riduzione media di emissione per veicoli privati è pari a 1,2% (source: T&E) Si ipotizza per la flotta del car sharing una riduzione di emissioni media pari al 4% annuo (ad eccezione dei dati su CO 2 e NO x dove sono disponibili dati effettivi)

7 Quali sono i benefici? (2) Beneficio: riduzione del numero di veicoli di proprietà I costi per il possesso di un veicolo in Italia sono pari a 1,500 (fonte: ACI) 45% dei clienti car sharing rinunciano all acquisto di un altra autovettura (fonte: IPR Marketing) Beneficio: liberare spazio pubblico su strada non sono disponibili dati sufficienti Non è semplice creare spazi riservati non condivisi con altri utenti Beneficio: riduzione del rumore non preso in considerazione nell analisi Gli effetti sono molto piccoli Beneficio: uso di altri mezzi di trasporto non preso in considerazione nell analisi

8 Quali sono i risultati? Valore Attuale Netto TRADUZIONE Revenues= incassiEmission reduction= riduzione delle emissioni Reduction of car ownership= minori costi per mancato possesso del veicolo

9 Conclusioni Il Valore Attuale Netto (VAN) è positivo e assume valori ragionevoli (confrontato con altre analisi sul car sharing) Il principale beneficio economico è nettamente la riduzione dei costi legati al possesso del veicolo Il VAN sarebbe circa 0 ma comunque positivo anche nel caso in cui solo il 6% dei clienti car sharing rinunciassero al possesso di unautovettura I soli benefici legati alla riduzione delle emissioni non sono in grado invece di garantire una redditività economica al servizio

10 I benefici del metano autoCO 2 benzina CO 2 metano panda Punto classic Grande punto Mito (GPL) Y 5 porte (GPL)130115

11 Oltre al CO 2 si riduce lemissione di particolato e di idrocarburi incombusti, che col metano si azzerano o quasi. E non è poco………….

12 Laccordo con Federmetano tutela i clienti che con una unica tessera possono far rifornimento in molti distributori. Purtroppo la percorrenza a metano fatica a imporsi con usi sotto il 10% Principali motivi: prestazionali (errati spesso a metano non si percepisce differenza) Di tempo (di norma si impiegano pochi minuti) Scarsità di impianti in via di soluzione, a Bologna e provincia soluzione quasi ottimale)

13 Soluzioni Incentivi a chi fa metano Sensibilizzazione della clientela Insistere con il 70% almeno della flotta a metano (e GPL dove non esiste il modello a metano)

14 43 vetture 10 punto classic bipower 6 grande punto evo bipower 14 panda bipower 2 alfa mito GPL 7 fiat 500, 1 grande punto, 1 Qubo, 2 Y5p Flotta car sharing di Bologna

15 32 vetture su 43 a gas 72% 30 vetture su 43 a metano 70% E con i prossimi acquisti la percentuale crescerà (panda, punto a metano, mito, Y e forse giulietta a GPL Flotta car sharing di Bologna

16 Grazie Grazie per lattenzione Mauro Maccagnani Resp. Tecnologie e Innovazione Atc


Scaricare ppt "Il caso Caratc, ovvero il car sharing a Bologna. I dati (medie) Clienti 2012, circa 1.100 in lieve calo 44 auto 30 parcheggi Circa 350.000 km (2011) Circa."

Presentazioni simili


Annunci Google