La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P326: stato della attività a Perugia Mauro Piccini INFN – Sezione di Perugia Incontro con i referee della CSN1 INFN CERN, 7 settembre 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P326: stato della attività a Perugia Mauro Piccini INFN – Sezione di Perugia Incontro con i referee della CSN1 INFN CERN, 7 settembre 2005."— Transcript della presentazione:

1 P326: stato della attività a Perugia Mauro Piccini INFN – Sezione di Perugia Incontro con i referee della CSN1 INFN CERN, 7 settembre 2005

2 Argomenti R&D per un odoscopio veloce in P326 (gruppi di Firenze e Perugia): attività in corso e prevista R&D per un odoscopio veloce in P326 (gruppi di Firenze e Perugia): attività in corso e prevista Attività a Perugia Attività a Perugia Assegnazioni 2005 Richieste 2006

3 Attività in corso e prevista Attività: R&D MRPC Alice P326 (Perugia e Firenze) Attività: R&D MRPC Alice P326 (Perugia e Firenze) Modifiche principali rispetto al rivelatore di Alice Modifiche principali rispetto al rivelatore di Alice Lettura segnali ad una estremità - lato corto - della camera Minore numero di canali di readout Stato attuale: prototipi Stato attuale: prototipi Struttura a singolo stack (6 gaps) Mantenuto per semplicità il read-out a pad di Alice (96 canali, ne leggiamo la metà) Nuovi disegni di PCB anodici e catodici per la lettura dei segnali ad una estremità della camera Stesse dimensioni delle camere e delle gap di Alice: stessi vetri, honeycomb, gas, filo da pesca, front-end (NINO), read-out (HPTDC), etc In futuro ottimizzazione del disegno per P326: risoluzione temporale e verifica del comportamento ad alte rate In futuro ottimizzazione del disegno per P326: risoluzione temporale e verifica del comportamento ad alte rate Dimensioni delle pads (anche studi MC); numero di canali; studi in funzione di resistività e miscele di gas; numero di gap; etc

4 Perugia: assegnazioni I Missioni interne: 3.0 k Missioni interne: 3.0 k Effettuate missioni a Bologna (contatti coi colleghi di Alice) e ad Arezzo (2 viaggi, in giugno e agosto c/o ARTEL, ditta che progetta i circuiti stampati, poi realizzati dalla ELTOS)) Previste in autunno missioni a Bologna per la costruzione dei prototipi Residuo attuale (NA48/2+P326) di circa 3.0 K (~ 1/3 della assegnazione 2005 di P326+NA48/2 a Perugia) Missioni estere: 5.0 k Missioni estere: 5.0 k Prevista inizialmente attività al CERN c/o laboratorio LAA (Crispin Williams - Alice) Attività spostata in Italia: Costruzione dei prototipi con nuovi disegni di PCB c/o INFN Bologna (laboratori di Alice, grazie a Rosario Nania): 3 prototipi per ogni PCB Successivamente test con cosmici in laboratorio a Perugia Situazione attuale (fino al meeting di Cambridge incluso): impegnato il 75% della assegnazione totale 2005 di P326+NA48 a Perugia

5 Perugia: assegnazioni II Materiale di consumo: 18.0 k Materiale di consumo: 18.0 k Prevista una spesa di 13.4 K per la produzione dei nuovi PCB (preventivo ARTEL, 5 PCB diversi: 2 catodici e anodici, 1 di interfaccia; previsti 3 pezzi per ogni disegno) Spese ulteriori previste: Carte NINO di front-end (1 scheda di Alice: 24 canali, costo di circa 100 per scheda, presso la Digitech di Milano) Meccanica per i test: scatola a tenuta per alloggiare 3 prototipi contemporaneamente (officina meccanica a Perugia, stima dei costi: xxx ) ANTONFRANCO??? Materiale vario per completare la costruzione dei prototipi: vetri grafitati, vetri sottili, honeycomb, connettori, filo da pesca, gas, ferramenta varia, etc: Il materiale per la costruzione dei prototipi delle camere sarà fornito dai colleghi di Alice-Bologna: i costi vivi, stimati grossolanamente in accordo a informazioni avute da Rosario, sono di 200 circa per prototipo Assegnazione iniziale per NA48/2 (8.0 k ): impegnata Assegnazione iniziale per NA48/2 (8.0 k ): impegnata

6 Perugia: assegnazioni III Materiale inventariabile: 12.0 k (7.0 k per sistema HV, 5.0 k per sistema gas) Materiale inventariabile: 12.0 k (7.0 k per sistema HV, 5.0 k per sistema gas) Sistema di HV per il test: preventivi dalla CAEN per 3 diversi modelli di alimentatori (20KV, 2 ch, varie correnti) per il sistema SY127 (già presente a Perugia, acquistato per il tagger da NA48; il crate dovrà esser updatato, occorre conferma del fatto che questo sia possibile, è probabile che lo sia) GIUSY??? spesa prevista per ogni modulo di circa 2900 (vedi preventivi, cifre da scontare, IVA esclusa): in preparazione ordine per 2 moduli Sistema del gas: A Bologna: sistema standard (messo a punto in collaborazione con Air Liquid) rack acquistato al CERN (circa 8000 k ); flussimetri di massa calibrati; sistema complesso di trasporto, immagazzinamento e controllo grosso lavoro per un disegno in accordo alle norme sulla sicurezza: è stato necessario circa un anno per avere i permessi A Perugia la situazione è in corso di valutazione con gli esperti locali Per i test che faremo in autunno pensiamo di utilizzare una bombola premiscelata e il sistema già presente il laboratorio (KOPIO)

7 HP-TDC della CAEN Per completare il test dei prototipi manca il read-out Per completare il test dei prototipi manca il read-out Alice utilizza dei moduli custom con 240 canali per scheda in crate VME appositi, basati sui cosiddetti High Precision TDC, sviluppati in collaborazione con la CAEN Alice utilizza dei moduli custom con 240 canali per scheda in crate VME appositi, basati sui cosiddetti High Precision TDC, sviluppati in collaborazione con la CAEN La CAEN ha appena messo in commercio dei moduli basati sugli HP-TDC di Alice con le stesse prestazioni in termini di risoluzione temporale: si tratta del modello V1290A La CAEN ha appena messo in commercio dei moduli basati sugli HP-TDC di Alice con le stesse prestazioni in termini di risoluzione temporale: si tratta del modello V1290A Hanno 32 canali e si utilizzano con crate standard VME Il costo di 1 modulo è di circa 5800 (da scontare, IVA esclusa) La richiesta di acquisto di questi moduli appare nei preventivi INFN 2006 di P326-Perugia La richiesta di acquisto di questi moduli appare nei preventivi INFN 2006 di P326-Perugia Vorremmo, per completare il test dei prototipi, anticipare lacquisto di un modulo (32 canali) utilizzando il fondo residuo di P326 presente nel capitolo del materiale inventariabile (rinviando lacquisto del sistema del gas al 2006, dopo averne studiato i dettagli) integrato con fondi reperiti localmente (ad esempio, dalle dotazioni 1) Vorremmo, per completare il test dei prototipi, anticipare lacquisto di un modulo (32 canali) utilizzando il fondo residuo di P326 presente nel capitolo del materiale inventariabile (rinviando lacquisto del sistema del gas al 2006, dopo averne studiato i dettagli) integrato con fondi reperiti localmente (ad esempio, dalle dotazioni 1)

8 Il gruppo di Perugia in P326 nel 2006 Giuseppina Anzivino (professore associato) 100% Giuseppina Anzivino (professore associato) 100% Patrizia Cenci (I ricercatore INFN) 100% Patrizia Cenci (I ricercatore INFN) 100% Monica Pepe (ricercatore INFN, attività principale svolta in Gruppo 2- GLAST) 10% Monica Pepe (ricercatore INFN, attività principale svolta in Gruppo 2- GLAST) 10% Mauro Piccini (assegno di ricerca INFN, secondo anno di borsa nel 2006) 100% Mauro Piccini (assegno di ricerca INFN, secondo anno di borsa nel 2006) 100% Mauro Raggi (dottorando al III anno, associato allINFN fino a giugno 2006) 100% Mauro Raggi (dottorando al III anno, associato allINFN fino a giugno 2006) 100% Collaborazione Servizi Sezione Collaborazione Servizi Sezione Andrea Papi e Marco Bizzarri – Servizio di Elettronica Andrea Papi e Marco Bizzarri – Servizio di Elettronica Antonfranco Piluso – Officina Meccanica Antonfranco Piluso – Officina Meccanica

9 Richieste 2006 per P326 a Perugia Missioni interne: 10 k - Riunioni di collaborazione in Italia - Viaggi a Firenze, Bologna e presso ditte Missioni estere (14 m.u.) 70 k -Riunioni di collaborazione NA48/2: 4 m.u. -Riunioni di analisi di NA48/2: 2 m.u. -Riunioni di P326 non contemporanee a NA48/2, contatti e collaborazione con Alice al CERN: 4 m.u. -Preparazione test e test-run su fascio: 4 m.u. Materiale di consumo: 10 k -Costruzione MRPC -Metabolismo di gruppo (1.5k x 4.1 fte) Materiale inventariabile: 20 k -Due Moduli HP-TDC CAEN – Diventa 14k; può esser: 7k per un HP-TDC se anticipiamo al 2005 lacquisto di 1 modulo + 8k per sistema gas TOTALE: 122 k


Scaricare ppt "P326: stato della attività a Perugia Mauro Piccini INFN – Sezione di Perugia Incontro con i referee della CSN1 INFN CERN, 7 settembre 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google