La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre 2002 1 Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ integrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre 2002 1 Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ integrazione."— Transcript della presentazione:

1 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ integrazione di Calib nel framework dellEF integrazione di Calib nel framework dellEF integrazione dellEF nella DAQ integrazione dellEF nella DAQ Integrazione della nuova versione Integrazione della nuova versione integrazione di Calib nel framework dellEF integrazione di Calib nel framework dellEF integrazione dellEF nella DAQ integrazione dellEF nella DAQ Antonio Beniamino Mauro Paolo Andrea

2 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre H8 Back-End Ethernet RODCCRODCC ROD crate CSM0CSM0 CORBOCORBO RODCCRODCC RODCCRODCC ADCADC CAMACCAMAC ADCADC ADCADC Trigger crate RODCCRODCC Beam crate ADCsADCs TDCsTDCs CORBOCORBO B E A M CC C A I/F LDAQLDAQ SFIOSFIO SFC1 CDR LDAQLDAQ TRG EBIF ROB ROC1 OnlineProcessing Lidea è quella di inserire lEF nella DAQ del test-beam in modo da poter processare gli eventi on-line tramite Calib; gli eventi invece di essere salvati direttamente su disco vengono mandati via Gigabit su un QUAD (nella vecchia muon counting rooom) vengono analizzati da Calib sono restituiti alla DAQ e quindi salvati Gigabit

3 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Nel test beam sono state utilizzate due differenti versioni dellEF Il vecchio prototipo sviluppato a seguito del progetto DAQ-1 completamente integrato nellacquisizione DAQ-1 la nuova versione appena uscita dalla fase di design (redesign attualmente in corso in tutto il Trigger/DAQ system) notevoli semplificazioni e ottimizzazioni nel data flow interno (maggiore versatilità) semplificazione nellinserimento dei codici di calibrazione/selezione ma sviluppato con un differente protocollo di comunicazione con la Data Collection Due differenti versioni

4 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Vecchio prototipo Distributor Collector CALIB PT SFI SFO CALIB PT CALIB PT QUAD Calib viene in pratica incastrato nel framework dellEF Client Server DAQ-1 Data Collection TCP comm

5 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Ad aprile ci sono stati i primi contatti con Roma 3 un paio di giorni a Roma3 con Paolo, Antonio, Mauro Calib è stato incastonato nel Framework dellEF (è diventata una PT) A fine agosto lEF (contenente Calib) è stato inserito nella DAQ del test-beam operazione non semplice perchè dalla parte della data collection il protocollo di comunicazione con lEF non era aggiornato problema risolto da Beniamino e Paolo EF implementato sul Quad (4 Calib-PT) si è dimostrato in grado di sostenere la full-rate della DAQ (circa 2 kHz); dopo aver: Trovato e risolto un collo di bottiglia nella comunicazione dovuto a un parametro di default della libreria TCP Linux Dimensionando opportunamente i buffer per lassorbimento dei transienti Vecchio prototipo

6 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Nuovo design SFI SFO QUAD Calib ospita le classi di comunicazione con lEFD Server Client DAQ-1 Data Collection CALIB EFD Shared Memory

7 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Durante il test-beam combinato il vecchio prototipo, già integrato nella DAQ, è stato schierato da titolare e utilizzato come base di sviluppo dellinserimento in Calib dei codici dei Pixel e del Calorimetro Adronico in parallelo si è proceduto allintegrazione nel test beam del nuovo design di EF Lintegrazione di Calib nel nuovo design di EF ha rischiesto minuti!! si è quindi seguito lo sviluppo (Paolo e Antonio) del codice combinato Utilizzando SFI e SFO simulate, sono stati effettuati con successo test di scalabilità (in playback) utilizzando 9 nodi (Dual) del cluster di Magni (Meyrin) nodi connessi con Gigabit ethernet 2 kHz di rate limitati dalla lettura degli eventi da disco 10 milioni di eventi processati senza il manifestarsi di problemi Nuovo design

8 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre QUAD CALIB EFD Nuovo design: test di scalabilità SFI emulata SFO emulata Server Client Meyrin Magni node CALIB EFD Magni node CALIB EFD Magni node CALIB EFD Magni node CALIB EFD Magni node CALIB EFD

9 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Problemi nellinserimento del nuovo EF nella catena DAQ nella DAQ-1 il vecchio protocollo di comunicazione prevedeva che la SFI e la SFO fossero client mentre i rispettivi server dovevano essere implementati nellEF Nel nuovo design i ruoli sono scambiati Si è dovuta forzare la natura client di SFI/SFO per adattarli al nuovo protocollo (simulando un comportamento da server) Nellultima ora di test-beam si è riusciti a acquisire 2(!) eventi problema con i buffer dello SFI Nuovo design: integrazione finale SFI SFO Client DAQ-1 Data Collection old EF Server SFI SFO Client DAQ-1 Data Collection new EF Client

10 Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre Il vecchio prototipo di EF (contenente Calib) è stato inserito nella catena di acquisizione del test-beam a fine Agosto Calib è stato facilmente inserito anche nel nuovo EF framework eseguiti test di stabilità e scalabilità Inserimento del nuovo EF nella DAQ-1 virtualmente eseguito sono stati realmente acquisiti solo pochissimi eventi ma.... il problema non dipende dallEF e sembra comunque risolvibile in ogni caso il prossimo anno dovrebbe essere disponibile il nuovo design di tutta la DAQ (compliant con il nuovo EF) Conclusioni


Scaricare ppt "Meeting MDT Italia - Pavia 30 settembre 2002 1 Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ Integrazione del vecchio prototipo di EF nella DAQ integrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google