La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piano di Assetto del Territorio. Elaborati del Piano Il PAT si compone di diversi documenti che sostanzialmente possiamo suddividere nelle seguenti categorie:AnalisiValutazioniProgetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piano di Assetto del Territorio. Elaborati del Piano Il PAT si compone di diversi documenti che sostanzialmente possiamo suddividere nelle seguenti categorie:AnalisiValutazioniProgetto."— Transcript della presentazione:

1 Piano di Assetto del Territorio

2 Elaborati del Piano Il PAT si compone di diversi documenti che sostanzialmente possiamo suddividere nelle seguenti categorie:AnalisiValutazioniProgetto

3 Elaborati del Piano DOCUMENTI DI ANALISI Relazione Geologica Relazione Agronomica TAV. A1 - Carta Litologica TAV. A2 - Carta Idrogeologica TAV. A3 - Carta Geomorfologica Valutazione di Compatibilità Idraulica e allegati

4 Elaborati del Piano Valutazione Ambientale Strategica (VAS) promuovere uno sviluppo sostenibile e durevole ed assicurare un elevato livello di protezione dellambiente Ai sensi dellart.4 della L.R. 11/04, in attuazione della direttiva comunitaria 2001/42/CE, i Comuni, le Provincie e la Regione, nellambito dei procedimenti di formazione degli strumenti di pianificazione territoriale devono provvedere alla Valutazione Ambientale Strategica (VAS) dei loro effetti sullambiente al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile e durevole ed assicurare un elevato livello di protezione dellambiente. DOCUMENTI DI VALUTAZIONE Dichiarazione di sintesi Misure adottate per il monitoraggio (estratto NdA) Parere commissione VAS n. 29 del 18 aprile 2012 Parere commissione VAS n. 54 del 14 giugno 2012 (riesame) Rapporto Ambientale Relazione di incidenza Ambientale (V.Inc.A.) Sintesi non Tecnica Come richiede la normativa della Regione Veneto (DGR 10 Ottobre 2006, n.3173 – Nuove disposizioni relative allattuazione della direttiva comunitaria 92/43/CEE e DPR 357/97. Guida metodologica alla valutazione di incidenza. Procedure e modalità operative), ogni progetto che ricada allinterno o in un intorno significativo di Comuni nel cui territorio insistano Siti di Importanza Comunitaria (SIC) o Zone di Protezione Speciale (ZPS) per la fauna, deve essere accompagnato da una Relazione di Incidenza, per analizzare e descrivere eventuali impatti, teorici e reali, diretti e indiretti, su habitat comunitari, specie protette e habitat di specie.

5 Elaborati del Piano DOCUMENTI DI PROGETTO Relazione Tecnica Relazione Sintetica Norme di Attuazione Dimensionamento TAV. 1 - Carta dei Vincoli e della Pianificazione Territoriale TAV. 2 - Carta delle Invarianti- Paesaggistiche, ambientali, storico monumentali, infrastrutturali TAV. 3 - Carta delle Fragilità TAV. 4 - Carta delle Trasformabilità- azioni strategiche, valori e tutele

6 Elaborati di Progetto RELAZIONI Documenti descrittivi; organizzano i dati e gli elementi raccolti nella fase analitica e di valutazione, delineano sulla base delle elaborazioni il quadro generale del progetto. NORME DI ATTUAZIONE Molto importanti: sono le regole di sviluppo del piano; dettano per ogni aspetto di esso le regole di sviluppo ed intervento, in considerazione dei vincoli, delle invarianti e delle fragilità ambientali, individua le trasformazioni ammissibili e fornisce le disposizioni per la loro attuazione. Quanto è previsto nelle norme, se in contrasto con quanto è previsto nelle Tavole di Progetto, ha valore superiore e conformativo.DIMENSIONAMENTO Molto importante: definisce le QUANTITA del progetto sulla base di dati analitici e statistici; individua la previsione degli abitanti teorici aggiuntivi, quindi la necessità di sviluppo della città in termini di spazi e servizi, calcola la Superficie Agricola Trasformabile (SAT) in conformità allart. 13, comma 1, lettera f) della L.R. 11/04.

7 Gli A.T.O. ATO n. 1 Luneo ATO n. 2 Frassinelli - Zigaraga ATO n. 3 Asseggiano ATO n. 4 Menegon ATO n. 5 Via della Ferrovia ATO n. 6 Via della Costituzione ATO n. 7 Rossignago ATO n. 8 Fossa ATO n. 9 Crea ATO n. 10 Fornase ATO n. 11 Graspo dUva ATO n. 12 Orgnano ATO n. 13 Spinea Centro

8 Il Dimensionamento

9 La Legge Regionale 23 aprile 2004, n.11, al Titolo III - Aree per servizi e vincoli, art. 31 – Dimensionamento e aree per servizi. Comma 8: Lo standard per abitante teorico è quantificato in 150 mc. di volume residenziale lordo. Il PAT può rideterminare tale parametro in relazione alle diverse connotazioni del tessuto urbano e degli interventi previsti. Spinea con oltre abitanti (dato ISTAT gennaio 2012) a tutti gli effetti è il territorio più densamente popolato della provincia di Venezia (il secondo del Veneto) ma ANZICHE ADOTTARE LO STANDARD MINIMO DI LEGGE (150 mc./ab.) si è rudeterminato tale valore in 200 mc./ab.!

10 TAV. 1 - Carta dei Vincoli e della Pianificazione Territoriale Individua gli elementi di vincolo di natura storico, artistico, monumentale, ambientale, paesaggistica ed infrastrutturale. TAV. 2 - Carta delle Invarianti Paesaggistiche, ambientali, storico monumentali, infrastrutturali Individua le aree che per le presenza di elementi di cui alla Tav.1, sono considerate INVARIABILI, ai fini della conservazione degli elementi di pregio o in quanto costituiscono dotazioni infrastrutturali rilevanti per il territorio. TAV. 3 - Carta delle Fragilità Individua le aree caratterizzate dalla presenza di rischi condizioni di rischio (es. aree a rischio idraulico, terreni instabili ecc.). TAV. 4 - Carta delle Trasformabilità Azioni strategiche, valori e tutele Indica le azioni di trasformazione previste sul territorio sia in termini di sviluppo che di conservazione, tutela e valorizzazione. Elaborati di Progetto

11

12

13

14

15 PAT A CONFRONTO ESISTENTEPAT TESSARI PAT CHECCHIN PAT APPROVATO ANNO RIFERIMENTO (PER FORMAZIONE QUADRO CONOSCITIVO) VOLUME EDIFICATOMC SUPERFICIE UTILE EDIFICATAMQ SUPERFICIE COPERTA EDIFICATAMQ VERDE PRIMARIOMQ PARCHEGGIOMQ STANDARD SECONDARIMQ STRADEMQ IDROGRAFIAMQ SUPERFICIE IMPERMEABILEMQ POPOLAZIONE RESIDENTEN° VOLUME PROCAPITE ESISTENTEMC/AB233

16 PROGETTO PRG VIGENTE PAT TESSARI PAT CHECCHIN VARIAZIONI RESIDENTI ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVIN° ABITANTI TEORICI TOTALIN° VOLUME PROCAPITE AGGIUNTIVO MC/AB.MC/AB150 VOLUME AGGIUNTIVO (Previsto nel PRG vigente e non ancora realizzato) MC (-8,77%) STRADEMQ PROGETTO PAT ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVIN° ABITANTI TEORICI TOTALIN° VOLUME PROCAPITE AGGIUNTIVO MC/AB.MC.200 VOLUME AGGIUNTIVO DEL PATMC (- 34,78%) PAT A CONFRONTO

17 VOLUME AGGIUNTIVO DEL PAT PAT TESSARI PAT CHECCHIN TOTALE MC (- 34,78%) AREE DI NUOVA ESPANSIONEMC (-34,94%) AREE DI TESSUTO CONSOLIDATOMC (-81,44%) INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONEMC (+81,97%) Si consideri che nelle aree per interventi di riqualificazione ricadono anche le aree della ex Fornace Cavasin e della Barchessa di villa Pusterla, aree considerate Superficie Agraria Utilizzata NON in Zona Agricola (SAU NON ZA), e pertanto gli interventi previsti in queste aree costituiscono comunque consumo di suolo agricolo, pur non essendo evidenziato come tale.

18 SI POTEVA FARE MEGLIO? ESISTENTEPAT TESSARI PAT CHECCHIN MIGLIORABILE? ANNO RIFERIMENTO VOLUME MC (1) POPOLAZIONE RESIDENTE N° (2) PRG - ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVI PRG - ABITANTI TEORICI TOTALI PRG - VOLUME AGGIUNTIVO (Previsto nel PRG vigente e non ancora realizzato) PAT - ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVI (3) 1302 PAT - ABITANTI TEORICI TOTALI VOLUME PROCAPITE AGGIUNTIVO MC/AB.200 (4) 150 PAT - VOLUME AGGIUNTIVO (5) Sommare al Volume Esistente i volume di PRG realizzato dal 2008 al 2010 ( mc.) 2- Sommare alla Popolazione Residente, gli abitanti aggiunti da PRG tra il 2008 al 2010 (+ 272) 3- Ridurre gli abitanti teorici aggiuntivi del PAT mantenendo il saldo invariato di abitanti 4- La Legge Regionale 23 aprile 2004, n.11, al Titolo III - Aree per servizi e vincoli, art. 31 – Dimensionamento e aree per servizi. Comma 8: Lo standard per abitante teorico è quantificato in 150 mc. di volume residenziale lordo. Il PAT può rideterminare tale parametro in relazione alle diverse connotazioni del tessuto urbano e degli interventi previsti. Visto che la città di Spinea con oltre abitanti (dato ISTAT gennaio 2012) è a tutti gli effetti il territorio più densamente popolato della provincia di Venezia (il secondo del Veneto) PERCHE NON ADOTTARE LO STANDARD MINIMO DI LEGGE. 5- RIDUZIONE DEI VOLUMI DI NUOVA EDIFICAZIONE PREVISTI DAL PAT PARI AL 59,56% (rispetto PAT Tessari)

19 SI POTEVA FARE MEGLIO? ESISTENTEPAT TESSARI PAT CHECCHIN MIGLIORABILE? ANNO RIFERIMENTO POPOLAZIONE RESIDENTE N° (1) PRG - ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVI PRG - ABITANTI TEORICI TOTALI PRG - VOLUME AGGIUNTIVO PAT - ABITANTI TEORICI AGGIUNTIVI (2) 0 PAT - ABITANTI TEORICI TOTALI VOLUME PROCAPITE AGGIUNTIVO MC/AB.200 PAT - VOLUME AGGIUNTIVO (3) 0 1- Considerare la Popolazione Residente della rilevazione ISTAT allanagrafe riferita al gennaio Gli obbiettivi del PAT sono raggiunti e superati con il solo completamente del PRG (che allapprovazione del PAT diventa PI) 3- RIDUZIONE DEI VOLUMI DI NUOVA EDIFICAZIONE PREVISTI DAL PAT PARI DEL 100,00% RICOLLOCAZIONE DEI VOLUMI PREVISTI DAL PRG IN AREE DI ESPANSIONE, ALLINTERNO DELLE AREE DI URBANIZZAZIONE CONSOLIDATA E DI RIQUALIFICAZIONE, CON ULTERIORE RIDUZIONE DEL CONSUMO DI SUOLO PAT AD IMPATTO ZERO


Scaricare ppt "Piano di Assetto del Territorio. Elaborati del Piano Il PAT si compone di diversi documenti che sostanzialmente possiamo suddividere nelle seguenti categorie:AnalisiValutazioniProgetto."

Presentazioni simili


Annunci Google