La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 11 © Comune di Milano Milano Il contesto abitanti dipendenti 17.172.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 11 © Comune di Milano Milano Il contesto abitanti dipendenti 17.172."— Transcript della presentazione:

1 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 11 © Comune di Milano Milano Il contesto abitanti dipendenti dirigenti164 Posizioni organizzative438 Edifici comunali700

2 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 22 © Comune di Milano Milano macrostruttura

3 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 33 © Comune di Milano Milano La previsione contrattuale CCNL 23/12/99 – art. 27 collocazione nella struttura complessità organizzativa responsabilità gestionali interne ed esterne. influenza (previsione regolamentare interna)

4 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 44 © Comune di Milano Milano LA METODOLOGIA HAY Competenza (tecnica, manageriale e relazionale) Complessità decisionale (contesto del pensiero, difficoltà del processo mentale) Finalità (discrezionalità, dimensione influenzata, responsabilità)

5 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 55 © Comune di Milano Milano Alcune osservazioni il metodo hay non contempla direttamente tutti i parametri di valutazione richiesti dal CCNL, come la collocazione nella struttura, che invece con il nuovo metodo si è intesa valorizzare Per valutare le posizioni è necessario prendere in considerazione quelle variabili specifiche dellente locale, soprattutto con riferimento al contesto metropolitano caratterizzato da una complessità diffusa e una forte articolazione interna e territoriale

6 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 66 © Comune di Milano Milano La migrazione 1/2 La necessità di adottare una metodologia maggiormente rispondente alla specificità dellente locale di ampie dimensioni ha portato allelaborazione di un sistema elaborato allinterno dellente con lassistenza di professionisti, ma con indicazioni chiare sui valori e le prospettive da perseguire E stato realizzato un metodo, tradotto in applicativo aperto, interamente gestito in modo autonomo e trasparente da professionalità interne allente

7 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 77 © Comune di Milano Milano La migrazione 2/2 Dal punto di vista formale, nellintento di rispettare e mantenere invariato il testo dellaccordo decentrato è stata adottata la scelta di non modificare i criteri, ma di illustrarne le nuove modalità di utilizzo

8 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 88 © Comune di Milano Milano La matrice delle corrispondenze competenzaComplessità decisionale finalità Complessità Trasversalità interna Specializzazione ed esperienza Variabilità normativa standardizzazione articolazione territoriale Complessità dei processi ed eterogeneità

9 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 99 © Comune di Milano Milano La matrice delle corrispondenze competenzaComplessità decisionale finalità Responsabilità gestionale Dimensione economica Risorse umane Attività regolamentare Impatto strategico Servizi al cittadino

10 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 10 © Comune di Milano Milano La matrice delle corrispondenze competenzaComplessità decisionale finalità Collocazione nella struttura Influenza

11 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 11 © Comune di Milano Milano Il valore dei parametri La collocazione nella struttura è un moltiplicatore che varia da 1,1 a 1,5 in funzione del livello organizzativo della posizione La complessità organizzativa La responsabilità gestionale Linfluenza

12 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 12 © Comune di Milano Milano La collocazione nella struttura 1/2 Viene considerata in relazione al livello attribuito alla posizione nel modello organizzativo dellente AreeDirezioni Centrali Primo livello Secondo livello terzo livello Settori Uffici di staffServizi

13 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 13 © Comune di Milano Milano La collocazione nella struttura 2/2 A ciascun livello viene attribuito un moltiplicatore che ha la funzione di accrescere il punteggio conseguito in relazione alla collocazione organizzativa della posizione Primo livello 1,5 Secondo livello 1,3 Terzo livello 1,1

14 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 14 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa Viene espressa attraverso lutilizzo di due prospettive di osservazione –La mission –I processi di lavoro

15 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 15 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa La mission –Consiste nella esplicitazione delle funzioni attribuite attraverso lutilizzo di fattori di valutazione quali: La trasversalità esterna La specializzazione e lesperienza La variabilità normativa Il grado di standardizzazione Larticolazione territoriale

16 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 16 © Comune di Milano Milano La trasversalità esterna Viene espressa in funzione alla dimensioni e alla complessità delle relazioni che la posizione intrattiene con altre istituzioni o soggetti esterni La specializzazione ed esperienza Rappresenta il grado di professionalità richiesta, sia in relazione al percorso di studi che alle abilità acquisite grazie allesperienza La variabilità normativa Esprime la complessità che deriva dalla mancanza di stabilità del sistema normativo di riferimento in relazione alla necessità di aggiornamento e alle responsabilità connesse Il grado di standardizzazione Fa riferimento alla complessità derivante dallassenza di procedure o processi standardizzati che richiedono quindi il ricorso ad abilità professionali Larticolazione territoriale Viene espressa in funzione alla dimensioni e alla complessità delle relazioni che la posizione intrattiene con altre istituzioni o soggetti esterni

17 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 17 © Comune di Milano Milano La trasversalità esterna La specializzazione ed esperienza La variabilità normativa Il grado di standardizzazione Larticolazione territoriale I punteggi della complessità

18 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 18 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa I processi –La complessità viene espressa in funzione al grado di partecipazione della posizione ai processi trasversali dellente (definiti a priori) a cui viene attribuito un valore strategico

19 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 19 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa A) Il grado di partecipazione viene espresso allinterno di una scala Presidio gestione dellintero processo, dei risultati e delle relazioni 7 RisultatoResponsabilità di risultato 5 processo Partecipazione a processo trasversale 3 supporto Attività di supporto senza responsabilità di risultato 1

20 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 20 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa B) la trasversalità –Viene espressa, in modo automatico, sulla base della classificazione dei processi utilizzati per il parametro precedente, in macro aree tematiche –Le posizioni i cui processi appartengono a macro aree diverse ottengono un punteggio maggiore

21 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 21 © Comune di Milano Milano La complessità organizzativa Lattribuzione del punteggio Mission 25 Grado di partecipazione ai processi 15 Trasversalità dei processi 10

22 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 22 © Comune di Milano Milano La responsabilità gestionale Viene pesata attraverso la valutazione di parametri che esprimono il grado di esposizione o di valore della posizione: –Attività di regolamentazione –Produzione di servizi per lesterno –Dimensione delle somme gestite –Gestione del personale –Valore strategico rivestito

23 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 23 © Comune di Milano Milano La responsabilità gestionale Attraverso la valutazione per: –Attività di regolamentazione –Produzione di servizi per lesterno –Valore strategico rivestito Mediante un calcolo per: –Dimensione delle somme gestite –Gestione del personale Il valore viene espresso

24 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 24 © Comune di Milano Milano La regolamentazione Esprime il grado di responsabilità attribuito alla posizione in funzione del valore di definizione di atti di normazione e regolamentazione La produzione di servizi per lesterno Esprime il grado di responsabilità attribuito alla posizione in funzione della rilevanza degli output dei processi di lavoro, espressa in relazione al grado di realizzazione di servizi verso lesterno La regolamentazione Esprime il grado di responsabilità attribuito alla posizione in funzione del valore di definizione di atti di normazione e regolamentazione

25 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 25 © Comune di Milano Milano La dimensione delle somme gestite Viene calcolata attraverso la combinazione tra: –un valore attribuito, in relazione a scaglioni di somme –Un divisore attribuito in funzione al titolo di entrata o di spesa

26 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 26 © Comune di Milano Milano Gli scaglioni: > ,00 > ,00 > ,00

27 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 27 © Comune di Milano Milano I divisori Entrate tributarie3 Entrate extratributarie1 Alienazioni di beni4 Spesa corrente1,5 Spesa in conto capitale4 entrata spesa

28 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 28 © Comune di Milano Milano Gestione del personale Il valore della posizione viene espresso da un algoritmo che tiene conto di: –Valore medio stipendiale –Dimensione numerica dei dipendenti La formula utilizzata mitiga gli aspetti della dimensione economica con la professionalità gestita

29 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 29 © Comune di Milano Milano La responsabilità gestionale I punteggi Lattività di regolamentazione 7 La produzione di servizi per lesterno 6 La dimensione economica 10 La gestione del personale 7 Il valore strategico 10

30 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 30 © Comune di Milano Milano Influenza sui risultati complessivi Fa riferimento al grado di interazione con le altre posizioni dellente Viene rilevata attraverso la graduazione dellinfluenza e delle relazioni interne Ad ogni interazione con altre posizioni viene attribuito un punteggio che viene graduato allinterno di una scala di valori tra 1 e 7 Il punteggio massimo è 10

31 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 31 © Comune di Milano Milano riepilogo Collocazione nella struttura Moltiplicatore che varia in relazione al livello organizzativo Complessità 50 Responsabilità 40 influenza 10

32 Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 32 © Comune di Milano Milano Il parametro plus È un parametro finale che viene utilizzato esclusivamente per la valorizzazione delle posizioni alle quali sono attribuite responsabilità di progetti che abbiano particolare valore strategico Consiste in un moltiplicatore che incrementa il valore finale (da 1,1 a 1,3)


Scaricare ppt "Metodologia per la valutazione delle posizioni dirigenziali © Comune di Milano Milano 11 © Comune di Milano Milano Il contesto abitanti dipendenti 17.172."

Presentazioni simili


Annunci Google