La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 A cosa serve GWDSQpro? E un software per la progettazione, la configurazione e la preventivazione di Quadri di distribuzione BT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 A cosa serve GWDSQpro? E un software per la progettazione, la configurazione e la preventivazione di Quadri di distribuzione BT."— Transcript della presentazione:

1 1 A cosa serve GWDSQpro? E un software per la progettazione, la configurazione e la preventivazione di Quadri di distribuzione BT

2 2 Cosa offre GWDSQpro? Con GWDSQpro è possibile: disegnare lo schema elettrico unifilare selezionare le carpenterie adatte a contenere gli apparecchi previsti (struttura, pannelli, porte, accessori per il completamento e sistemi barre) disegnare fronti quadro graficamente molto dettagliati con vari livelli di visualizzazione (esterno, sottoporta, interno) effettuare la verifica termica secondo la normativa vigente elaborare la distinta materiali dellintero quadro realizzare preventivi e stampe delle certificazioni necessarie, attraverso lutilizzo di GWPRICE

3 3 Caratteristiche generali Il programma è disponibile su CD o scaricabile dal Portale Gewiss E un programma che funziona in modo autonomo (non serve AutoCAD) Il programma dispone di un motore CAD bidimensionale con tutti i principali comandi dellAutoCAD (layer, griglia, filtri, gestione blocchi, ecc.) E possibile importare e generare file dwg e dxf Facile da installare ed utilizzare

4 4 Menù File: questi comandi permettono di gestire i file e compiere alcune delle operazioni base (copia, incolla, annulla comando, ecc.) COMANDI BASE Nuovo Rifai Apri Annulla Salva Incolla Stampa Copia Taglia

5 5 Edita attributi nei blocchi Stile testo Testo Sposta Copia Ortogonale Calamita su griglia on-off Griglia on-off Imposta griglia Cancella Menù Strumenti: tra tali comandi ve ne sono alcuni che aiutano a disegnare in modo preciso e corretto COMANDI BASE I comandi relativi alla griglia consentono di avere dei punti discreti a cui ci si può agganciare per posizionare e disegnare correttamente gli elementi grafici Il comando Ortogonale consente di eseguire le operazioni grafiche muovendosi parallelamente od ortogonalmente

6 6 Distanza Lista operazioni eseguite Rigenera Spostamento dinamico Zoom pagina Zoom estensione Zoom precedente Allontana Avvicina Zoom Menù Visualizza COMANDI BASE Il comando Zoom consente di visualizzare particolari con un elevato livello di dettaglio. Per eseguire il comando: clic su Zoom, clic in alto a sx e clic in basso a dx (della zona da ingrandire)

7 7 Stile linea: per definire e impostare i tipi di linea utilizzabili nel disegno Colore: per definire ed impostare i colori degli oggetti inseriti nel disegno Layer: per definire ed impostare i vari layer presenti nel disegno

8 8 Gestione pagine: per inserire, numerare, ecc. le pagine (cartigli) e passare da una pagina allaltra Strumenti schema: per disegnare lo schema elettrico unifilare Strumenti carpenteria: per selezionare, configurare, disegnare la carpenteria e verificare il quadro Libreria frontali: per disegnare a mano un fronte quadro Distinta: per estrarre lelenco materiali elaborabile dal GWPRICE ed ottenere il preventivo

9 9 Col comando Gestione Pagine è possibile inserire, eliminare, spostare, editare, rinumerare, modificare, stampare, generare in formato pdf le pagine (in numero illimitato) GESTIONE PAGINE Gestione pagine

10 10 Il software propone vari cartigli già pronti predisposti con diversi numeri di partenze ed un cartiglio vuoto per il disegno del fronte quadro dellapparecchiatura assiemata. Cliccando su OK… >>> GESTIONE PAGINE

11 11 … viene inserito il cartiglio. I cartigli hanno la seguente struttura: la parte alta è riservata al disegno dello schema elettrico unifilare la tabella in basso (denominata calata) è riservata allinserimento dei dati elettrici relativi ai vari componenti (i dati tecnici principali vengono compilati automaticamente dal programma) GESTIONE PAGINE

12 12 Per passare da una pagina allaltra è sufficiente utilizzare i due tasti Pagina precedente e Pagina successiva GESTIONE PAGINE

13 13 Cliccando sul pulsante Simboli elettrici, si apre una videata costituita da 3 sezioni: A) Simboli elettrici: in questa libreria sono presenti tutti i simboli dei componenti elettrici, suddivisi per tipologia. In 1 - Gewiss vi sono tutti i simboli cui sono associati prodotti Gewiss; in 2 - Generici vi sono tutti gli altri simboli >>> SCHEMA Simboli elettrici

14 14 … B) Frontali apparecchi: in questa libreria vi sono tutte la sagome degli apparecchi elettrici Gewiss, suddivisi in Modulari, Scatolati e Accessori per scatolati … >>> SCHEMA

15 15 … C) Circuiti: in questa libreria sono stati inseriti blocchi grafici già preparati, in particolare nella cartella Partenze ci sono circuiti pre-disegnati con diverso numero di diramazioni (partenze) che si adattano perfettamente ai cartigli a pari numero di partenze SCHEMA

16 16 Nella parte alta vi è una serie di Comandi per la gestione dei simboli che servono per inserire, siglare, modificare, rinominare/spostare, eliminare, scalare, inserire in verticale, inserire in orizzontale, inserire in un insieme di preferiti, trovare i vari simboli SCHEMA

17 17 Per disegnare uno schema liberamente (senza alcun legame con i codici dei prodotti Gewiss) è sufficiente deselezionare il tasto Siglatura automatica SCHEMA

18 18 Per disegnare lo schema elettrico si può iniziare inserendo (sezione Circuiti vista in precedenza) un circuito di distribuzione già pre- disegnato con un doppio clic sul relativo simbolo… >>> SCHEMA

19 19 … Ora è possibile inserire i simboli dei componenti elettrici per realizzare lo schema elettrico unifilare SCHEMA

20 20 Per inserire un simbolo nello schema: si sceglie il simbolo selezionandolo dalla struttura ad albero ramificato della libreria Simboli elettrici doppio clic sul simbolo selezionato… >>> SCHEMA

21 21 … si posiziona il simbolo nella calata con un clic … >>> SCHEMA

22 22 SCHEMA … a questo punto si apre automaticamente la finestra Scelta codice che consente di selezionare lapparecchio tramite opportuni filtri… >>>

23 23... oppure tramite il motore di ricerca per codice/descrizione. Cliccando sul codice e su OK lapparecchio viene selezionato per essere inserito nello schema SCHEMA

24 24 Lapparecchio può ora: essere modificato (Modifica) essere inserito nello schema (OK) oppure essere accessoriato (Accessori/Blocchi differenziali) SCHEMA

25 25 Gli Accessori sono suddivisi per tipologia e vengono proposti solo quelli adatti allapparecchio selezionato SCHEMA

26 26 Gli accessori inseriti vengono ovviamente conteggiati nellelenco materiali. Le operazioni ora possibili sono: modificare lapparecchio (principale) eliminare gli accessori inseriti aggiungere ulteriori accessori Cliccando infine su OK (e inserendo a piacere una serie di dati facoltativi richiesti dal programma)… >>> SCHEMA

27 27 … il simbolo dellapparecchio viene posizionato sul disegno e vengono compilati automaticamente: il codice Gewiss dellapparecchio in prossimità del simbolo i parametri elettrici principali dellapparecchio nella calata del cartiglio SCHEMA

28 28 E così via per gli altri componenti elettrici... SCHEMA

29 29 Qualora lapparecchio inserito nello schema elettrico unifilare abbia una quantità rilevante di accessori, per evitare che i codici Gewiss posizionati in prossimità del simbolo interferiscano con il resto del disegno, è possibile utilizzare il comando Sposta attributi nei blocchi… >>> SPOSTARE GLI ATTRIBUTI DEI SIMBOLI Novità

30 30... si seleziona il simbolo di cui si desidera spostare gli attributi con un clic e automaticamente si apre la finestra Sposta Attributi si selezionano gli attributi da spostare... >>> SPOSTARE GLI ATTRIBUTI DEI SIMBOLI Novità

31 31... con un clic si definisce il punto di riferimento dello spostamento… >>> SPOSTARE ATTRIBUTI DEI SIMBOLI Novità

32 32... con un clic si posiziona lattributo nel punto desiderato… >>> SPOSTARE GLI ATTRIBUTI DEI SIMBOLI Novità

33 33 SPOSTARE GLI ATTRIBUTI DEI SIMBOLI... qualora si desideri ruotare lattributo, è possibile definire un angolo di rotazione >>> Novità

34 34 … e così via per gli altri attributi SPOSTARE GLI ATTRIBUTI DEI SIMBOLI Novità

35 35 Per disegnare collegamenti elettrici è possibile utilizzare il comando Filo SCHEMA Filo

36 36 Per modificare o aggiungere dati nelle calate è possibile utilizzare il comando Edita calata: clic sul tasto Edita calata clic in un punto qualsiasi della calata che si vuol modificare (si apre la finestra Edita calata) clic sul dato che si vuole modificare o aggiungere inserimento valori clic su OK SCHEMA Edita calata

37 37 CARPENTERIA La scelta della carpenteria può essere effettuata utilizzando i vari filtri a disposizione: Tipo Centralini Contenitori universali Quadri e Armadi Posa Incasso Parete Pavimento Grado di protezione IP Numero di moduli Dimensioni Altezza Profondità Inserisci carpenteria

38 38 CARPENTERIA Tramite il filtro Corrente nominale il programma filtra le carpenterie in base allinterruttore con la massima corrente nominale presente nello schema elettrico unifilare. Ad esempio, se nello schema è presente un interruttore scatolato da 250A, il programma filtra tutti gli involucri in cui può essere installato tale interruttore. Una volta scelto il tipo di carpenteria (clic su Avanti)... >>>

39 39 CARPENTERIA … GWDSQpro propone i componenti caratteristici del contenitore selezionato: Fronte (porta in vetro, piena... Retro (pannelli) Laterale sx (pannelli pieni, aerati) Laterale dx (pannelli pieni, aerati) Zoccolo (varie altezze) che possono essere liberamente modificati

40 40 CARPENTERIA Inoltre è possibile scegliere: il Tipo di quotatura la Vista il Livello di rappresentazione - Esterno (porta chiusa) - Sottoporta (porta aperta) - Interno (porta aperta, senza pannelli frontali) - Fondo Cliccando su Fine… >>>

41 41 CARPENTERIA … con un clic si posiziona la carpenteria sul cartiglio

42 42 CARPENTERIA Nel caso si volessero affiancare più colonne, è sufficiente selezionare un nuovo armadio selezionandolo nuovamente con il comando Inserisci carpenteria… >>>

43 43 CARPENTERIA … il programma permette di affiancare solo armadi dimensionalmente compatibili, ovvero con la stessa altezza e profondità. Laffiancamento delle colonne viene supportato dal puntatore di aggancio automatico (simbolo X in basso)

44 44 CARPENTERIA Il programma automaticamente: elimina gli elementi strutturali in eccesso (pannelli laterali dei lati affiancati) inserisce gli accessori per la giunzione meccanica delle due strutture (kit di affiancamento)

45 45 CARPENTERIA Il comando Modifica Carpenterie consente di: modificare gli elementi strutturali della carpenteria selezionata (porte, pannelli aerati, zoccoli, ecc.) visualizzare le quote nominali o reali attivare la vista (frontale e/o in pianta) selezionare il livello di rappresentazione di una o più strutture (precedentemente selezionati) Modifica carpenterie

46 46 Per visualizzare i dettagli grafici della carpenteria, è possibile utilzzare il comando Zoom finestra: clic sul tasto Zoom finestra (lente azzurra) clic in alto a sinistra della zona che si desidera zoomare descrizione della finestra di zoom mediante trascinamento del mouse clic in basso a destra della zona che si desidera zoomare CARPENTERIA

47 47 CARPENTERIA La grafica è estremamente curata e molto dettagliata

48 48 CARPENTERIA Con il comandoComplementi carpenteria è possibile inserire gli accessori strutturali della carpenteria selezionata (pannelli, piastre di fondo a tutta altezza, kit di installazione per apparecchi) : clic sul tasto Complementi carpenteria clic sulla carpenteria da configurare A questo punto, vengono proposti in modo automatico tutti i complementi compatibili con quella carpenteria, suddivisi per tipologia Complementi carpenteria

49 49 CARPENTERIA I pannelli possono essere filtrati a seconda della tipologia: per apparecchi Modulari per Strumenti di misura per Scatolati

50 50 CARPENTERIA Selezionando lapparecchio da inserire (scegliendolo tra quelli presenti nello schema elettrico unifilare) e cliccando su Mostra i kit compatibili con gli apparecchi selezionati: vengono visualizzati i soli i pannelli necessari per linstallazione dellapparecchio selezionato. Una volta selezionato il pannello, cliccando sul tasto Inserisci… >>>

51 51 CARPENTERIA … con un solo clic: viene posizionato il pannello (loperazione viene supportata dal puntatore di aggancio automatico X) e viene posizionato lapparecchio (+ eventuali altri accessori: blocchi differenziali, ecc.) nel pannello in modo automatico... >>>

52 52 CARPENTERIA E così via per gli altri apparecchi...

53 53 CARPENTERIA Gli apparecchi modulari possono essere inseriti contemporaneamente allinterno dello stesso pannello: selezionare gli apparecchi che si desidera inserire (Ctrl+Tasto sx mouse); cliccare su Mostra i kit compatibili con gli apparecchi selezionati (in alto vengono visualizzati i pannelli compatibili); selezionare il pannello; tasto Inserisci: con un solo clic vengono posizionati il pannello e tutti gli interruttori

54 54 CARPENTERIA Gli apparecchi inseriti ovviamente spariscono dallelenco completo

55 55 CARPENTERIA Con il comando Inserisci sagome è possibile realizzare un fronte quadro in modo semiautomatico. Tale funzionalità può essere utilizzata solo dopo aver disegnato lo schema elettrico unifilare e la carpenteria con i relativi pannelli… >>> Inserisci sagome

56 56 CARPENTERIA … cliccando sul tasto Inserisci sagome vengono visualizzate le sagome di tutti gli apparecchi presenti nello schema elettrico unifilare distinti in: - già inseriti ( ) - non inseriti Per inserire la sagoma nella carpenteria: selezionare lapparecchio (clic sulla descrizione) cliccare sul tasto Inserisci… >>>

57 57 CARPENTERIA … dopo avere selezionato il pannello (con un clic su di esso), attraverso lausilio del puntatore di aggancio automatico X, si posiziona la sagoma dellapparecchio nel pannello con un clic

58 58 CARPENTERIA E così via per i rimanenti apparecchi...

59 59 CARPENTERIA Novità Con il comando Apri file GWPBT, è possibile realizzare un fronte quadro importando un file (*smi) contenente tutte le informazioni relative allo schema elettrico unifilare realizzato con GWPBT... >>>

60 60 CARPENTERIA … una volta selezionato il file GWPBT che si desidera importare, GWDSQpro costruisce automaticamente nel suo dominio uno schema elettrico unifilare equivalente. A questo punto è possibile realizzare il fronte quadro dellapparecchiatura utilizzando una delle modalità precedentemente illustrate. Novità

61 61 CARPENTERIA Con il comando Libreria grafica dei frontali, è possibile effettuare una preventivazione rapida dellapparecchiatura assiemata (carpenteria + apparecchi) svincolandosi dal passaggio obbligato per il disegno dello schema elettrico unifilare... >>> Libreria frontali Novità

62 62 CARPENTERIA … una volta selezionata la carpenteria ed i relativi pannelli, dalla cartella Frontali apparecchi si sceglie la sagoma che si desidera inserire ( Apparecchi modulari, Apparecchi scatolati e Accessori per scatolati ) selezionandola tra quelle proposte nella struttura ad albero ramificato doppio clic sulla sagoma selezionata per inserirla nel disegno... >>> Novità

63 63 CARPENTERIA … clic sul pannello in cui si desidera inserire la sagoma con lausilio del puntatore daggancio automatico, posizionare la sagoma nel pannello con un clic... >>>

64 64 CARPENTERIA E così via per tutte le sagome degli apparecchi che si desidera inserire nella carpenteria...

65 65 DISTINTA MATERIALI Tramite il comando Distinta è possibile estrarre a questo punto lelenco dei materiali utilizzati nel progetto. Lelenco codici può essere stampato o esportato verso GWPRICE al fine di elaborarlo per lottenimento di un preventivo completo Distinta

66 66 SISTEMI BARRE Il comando Barre consente di disegnare dei sistemi barre allinterno della carpenteria: clic sul tasto Barre clic nella carpenteria per definire il punto iniziale di disegno delle barre clic nella carpenteria per definire il punto finale di disegno delle barre >>> Barre Novità

67 67 SISTEMI BARRE Novità … selezionare le barre (sagomate o piatte) eventualmente aiutandosi con i filtri di selezione selezionare la disposizione del sistema barre allinterno della carpenteria clic su Avanti… >>>

68 68 SISTEMI BARRE … selezionare il portabarre... … le traverse vengono scelte automaticamente dal programma e inserite nellelenco componenti. In base alla Icc max scelta, il programma calcola la Distanza massima ammissibile [mm] tra i portabarre...

69 69 SISTEMI BARRE Dopo aver inserito automaticamente il sistema barre nel disegno, il programma richiede il punto di inserimento del primo portabarre. Con un semplice clic nella posizione desiderata, si inserisce il primo portabarre. I successivi portabarre possono essere collocati ad una distanza massima pari a quella massima ammissibile che il programma ha ricavato in funzione della Icc max impostata in precedenza

70 70 VERIFICA TERMICA Per effettuare la verifica termica basta semplicemente cliccare sul tasto Sovratemperatura e selezionare con un clic lapparecchiatura assiemata da verificare: GWDSQpro verifica immediatamente che la carpenteria sia adeguata alla potenza dissipata dagli apparecchi in essa inseriti Sovratemperatura Novità

71 71 VERIFICA TERMICA I dati impostabili dallutente sono: grado IP disposizione dellapparecchiatura assiemata (supportata da immagini)… >>>

72 72 VERIFICA TERMICA... gli apparecchi che si intende includere o escludere nel calcolo della potenza (clic sul tasto nel riquadro giallo)... >>>

73 73 VERIFICA TERMICA... il coefficiente di contemporaneità (clic sul tasto nel riquadro giallo)... >>>

74 74 VERIFICA TERMICA... la potenza dissipata dagli apparecchi (qualora si desideri inserire un valore di potenza diverso da quello calcolato dal programma) la potenza dissipata dalle sbarre la potenza dissipata extra (cautelativa)... >>>

75 75 VERIFICA TERMICA... la sovratemperatura (rispetto a quella dellambiente)

76 76 VERIFICA TERMICA E possibile stampare il report realtivo alla verifica termica: basta cliccare sul tasto Stampa… >>> Novità

77 77 VERIFICA TERMICA >>> Il report può essere: - visualizzato in anteprima - stampato - esportato in vari formati... Novità

78 78 Novità

79 79 DISTINTA MATERIALI Distinta Il comando Distinta consente di estrarre lelenco dei materiali utilizzati nel progetto. La distinta può essere: totale (relativa a tutto il disegno) relativa alla sola pagina corrente parziale (solo relativa agli elementi selezionati)

80 80 DISTINTA MATERIALI A questo punto, lelenco materiali può essere: salvato in un file formato testo (txt) salvato in un file elaborabile dal programmaGWPRICE per ottenere il preventivo completo stampato stampato Carpenteria

81 81 STAMPA Il comando Stampa (dal menù File) consente di impostare opzioni molto avanzate:… >>>

82 82 STAMPA … A) formato della pagina di stampa: scala, sfalsamento, stampa su 1 o più fogli, ecc. … >>>

83 83 STAMPA … B) oggetto della stampa: stampa tutto, stampa finestra (possono essere stampati ad esempio dei particolari grafici, anche molto ingranditi, su un foglio del formato che si desidera - comando Indica), ecc.... >>>

84 84 STAMPA … C) settaggio pagina e stampante: margini, conversione colore- spessore, impostazioni stampante, ecc.

85 85 Le dichiarazioni previste per i Quadri BT, sono disponibili allinterno del programma GWPRICE (con il quale si realizza anche il preventivo): Dichiarazione CE Dichiarazione di conformità alla Norma Quadri BT >>> DICHIARAZIONI

86 86 DICHIARAZIONI … Certificato di collaudo per Quadri AS Rapporto di prova individuale per Quadri di tipo AS Dichiarazione sulle prove di tipo effettuate dal produttore dei componenti

87 87 AGGIORNAMENTO Laggiornamento dei prezzi degli articoli avviene allinterno di GWPRICE, in cui sono contenuti tutti i dati economici dei prodotti. Tale operazione richiede limportazione del listino Metel Gewiss aggiornato allinterno del programma stesso. (Maggiori dettagli su tale operazione sono descritti nel corso sul GWPRICE) Importa

88 88 MANUALE Allinterno del GWDSQpro è disponibile un Manuale navigabile in cui vengono descritte tutte le funzionalità ed i comandi del programma. Tale manuale, in formato pdf, può essere consultato a video e/o stampato Help


Scaricare ppt "1 A cosa serve GWDSQpro? E un software per la progettazione, la configurazione e la preventivazione di Quadri di distribuzione BT."

Presentazioni simili


Annunci Google