La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le iniziative del CNIPA per limpiego delle tecnologie biometriche nella P.A. Alessandro Alessandroni Responsabile Ufficio Osservatorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le iniziative del CNIPA per limpiego delle tecnologie biometriche nella P.A. Alessandro Alessandroni Responsabile Ufficio Osservatorio."— Transcript della presentazione:

1 Le iniziative del CNIPA per limpiego delle tecnologie biometriche nella P.A. Alessandro Alessandroni Responsabile Ufficio Osservatorio del mercato Coordinatore Gdl e Cdc sulle tecnologie biometriche Seminario di studio Limpiego della biometria nella PA: aspetti tecnologici, giuridici e sociali. venerdì 29 aprile 2005

2 Presupposti delle iniziative sulla biometria del CNIPA Negli anni passati lutilizzo della biometria nella PA era limitato: ambito investigativo/forense (sitemi AFIS) applicazioni finalizzate al controllo dellaccesso fisico del personale a luoghi protetti (ad es. siti militari). Negli ultimi anni si è manifestato un crescente interesse da parte di amministrazioni pubbliche per lutilizzo di tecnologie biometriche, in ambiti diversi da quelli storici a seguito di diverse esigenze.

3 Esigenze e ambiti di applicazione emergenti Esigenze di sicurezza per controllo territorio e frontiere, aree riservate: documenti di identificazione biometrici (passaporto, permesso di soggiorno, documenti di identità, ecc.) sistemi di videosorveglianza con riconoscimento automatico del volto (stazioni ferroviarie, stadi, ecc.) Sistemi di controllo accessi ad aree riservate (ad es. CED) Esigenze di autenticazione di cittadini e dipendenti nellambito delle iniziative di e-government: il controllo dellaccesso logico del personale alla postazione di lavoro e alle applicazioni informatiche critiche (in alternativa alla password) abilitazione allutilizzo della smart card (in alternativa al pin) per la firma digitale per il controllo dellaccesso dei cittadini ai servizi disponibili in rete (CNS)

4 Squilibrio domanda/offerta di soluzioni biometriche DOMANDA Esigenza di maggiore sicurezza (fisica e logica) Elevate aspettative su benefici biometria Accelerazione applicazioni su larga scala OFFERTA Soluzioni biometriche in generale non mature per uso su larga scala (eccezione AFIS ) Scarsa conoscenza e attenzione alle criticità

5 Il gruppo di lavoro per la redazione di linee guida sulle tecnologie biometriche; attività a tempo: 1° documento entro luglio ° documento entro maggio 2005 Il centro di competenza sulla biometria (da novembre 2003); attività continuativa: Supporto diretto ai progetti della PA Condivisione di best practice Laboratorio per la verifica di metodologie di test Osservatorio tecnologico e normativo Referente: Claudio Manganelli, Componente del Collegio CNIPA Iniziative CNIPA

6 Il gruppo di lavoro per le linee guida CNIPA PAC: Ministeri Difesa, Giustizia e Interno Associazioni fornitori: Anasin, Anie, Assinform, Assintel, Assocertificatori, Federcomin Esperti Univ.Bologna e Napoli Garante per la protezione dei dati personali (assiste ai lavori)

7 Linee guida:obiettivi e destinatari 1° documento (luglio 2004) Fornire indicazioni di carattere generale a supporto delle amministrazioni pubbliche che intendano valutare lopportunità o abbiano già deciso di avviare progetti con lutilizzo di tecnologie biometriche Offrire una panoramica delle tecnologie disponibili e dei campi di applicazione esaminando sia gli aspetti tecnologici che quelli sociali e normativi con particolare riferimento alla tutela dei dati personali Fornire elementi per la progettazione e realizzazione di sistemi basati su soluzioni biometriche 2° documento (maggio 2005) Fornire indicazioni operative per la realizzazione dei progetti di maggiore interesse della PA

8 Linee guida: contenuti 1° documento Obiettivi e destinari del documento (cap.1) Definizioni, il processo biometrico, le tecnologie biometriche (cap.2-3) I campi di applicazione (cap.4) Aspetti non tecnici: normativi (privacy) e sociali (cap.5-6) Elementi per la progettazione e realizzazione (cap.7) Esempi di realizzazioni in Italia e allestero (cap.8) Appendici (cap.9): Gli standard Approfondimenti tecnici (teoria degli errori, valutazione comparativa e benchmarking) Glossario Pubblicato nel n.9 dei Quaderni CNIPA e nel sito

9 Linee guida Cap. 2 – Il processo biometrico Concetti base: Biometria fisica e comportamentale Biometria interattiva e passiva Le fasi del processo biometrico Verifica ed identificazione Identificazione positiva e negativa Accesso fisico e accesso logico

10 Linee guida Cap. 3 – Le tecnologie biometriche 1.Impronte digitali 2.Riconoscimento biometrico del volto 3.Geometria della mano 4.Riconoscimento dell'iride 5.Riconoscimento biometrico della voce 6.Riconoscimento biometrico della firma Descrizione Punti di forza e debolezza Campi di applicazione Il mercato Dimensioni del template ed elementi di costo Approfondimenti (opzionale)

11 Linee guida Cap. 4 – Applicazioni delle tecnologie biometriche aree di applicazioni di interesse per la PA: accesso fisico: rilevazione accesso e/o presenza in aree riservate accesso logico: autenticazione per laccesso a transazioni mediante un sistema informatico documenti di identificazione: passaporto elettronico

12 Linee guida Cap. 4 – Applicazioni delle tecnologie biometriche Accesso fisico con dato biometrico applicazioni nella PA aeroporti, stazioni ferroviarie, porti, luoghi ad alta frequentazione (ad es.: passaporto elettronico) sedi governative aree riservate allinterno di sedi governative

13 Linee guida Cap. 4 – Applicazioni delle tecnologie biometriche Accesso logico con dato biometrico applicazioni nella PA particolarmente importante nella operatività delle-government come supporto allautenticazione in atto o di prossima attivazione presso alcune Amministrazioni

14 Linee guida Cap. 4 – Applicazioni delle tecnologie biometriche Accesso logico con dato biometrico applicazioni nella PA utilizzato come mezzo di autenticazione per laccesso a transazioni (anche come supporto a sistemi di single sign on) utilizzabile anche come mezzo di attuazione dellautenticazione per le misure minime di sicurezza (D.Lvo 196/2003) documenti di identificazione:PE, PSE, CIE, CMD

15 Linee guida Cap. 5 – Aspetti normativi delle soluzioni biometriche Lelemento biometrico non ha una puntuale definizione nella legislazione vigente In mancanza di tale definizione, si può adottare quella del Gruppo dei Garanti Europei, che definisce il dato biometrico come informazione, riferita ad una persona fisica, concernete dati che forniscono per loro natura informazioni circa una determinata persona

16 Linee guida Cap. 5 – Aspetti normativi delle soluzioni biometriche La problematica giuridica riguarda la fase del prelievo del dato biometrico, la conservazione del dato, luso del dato Laspetto decisamente più rilevante è quello del rispetto delle norme sulla privacy Anche quando è prevista la possibilità di prelievo coattivo del dato biometrico resta lobbligo del rispetto delle norme sulla privacy del dato stesso

17 Linee guida Cap. 5 – Aspetti normativi delle soluzioni biometriche In sintesi, mentre lorientamento del Garante mostra disponibilità per luso di dati biometrici a fini di verifica (tale uso è persino previsto come mezzo per lautenticazione nelle misure minime di sicurezza relative al trattamento dei dati personali), il Garante limita la liceità delluso per lidentificazione della persona a casi di provata necessità, proporzionalità e finalità, come una banca dati realizzata per fini investigativi istituzionali A fini di verifica va scelta la registrazione del dato biometrico su supporto custodito dallindividuo anziché su banca dati centralizzata

18 Linee guida Cap. 6 – Aspetti non tecnici della biometria Oltre alle considerazioni giuridiche e normative, non vanno trascurati gli aspetti di impatto sociale, medico e psicologico: aspetti sociali: preoccupazioni per laccessibilità e luso discriminatorio del dato biometrico aspetti medici: preoccupazioni per luso di apparati biometrici (contatto con superfici per il rilevamento delle impronte, esposizione allirraggiamento IR) aspetti psicologici: cessione di un proprio dato biologico Queste preoccupazioni sono prevedibilmente destinate a scomparire o ad attenuarsi col diffondersi della biometria

19 Linee guida Cap. 7 – Elementi per la progettazione e la realizzazione di una soluzione biometrica Verifica necessità biometria Valutazione e scelta delle tecnologie (parametri di valutazione) Localizzazione dellidentificatore biometrico (individuo/banca dati) Componenti di un sistema biometrico Costi/benefici Sicurezza dei dati e dei sistemi biometrici

20 Linee guida Cap. 7 – Elementi per la progettazione e la realizzazione di una soluzione biometrica Parametri di valutazione: sicurezza (accuratezza, resistenza a tentativi di inganno e manomissione) robustezza (rispetto allambiente, al tempo, alla popolazione, ecc.) usabilità (per lutente e per lamministratore) accettabilità varie (costo, ingombro, dimensione template, aderenza standard, integrabilità e adattabilità)

21 Linee guida Cap. 7 – Elementi per la progettazione e la realizzazione di una soluzione biometrica improntegeometria della mano iridevisovocefirma accuratezzaaltamedio/altamolto altamediamedio/bassa accettabilitàmedio/alta mediaalta usabilitàmedio/altaaltamedio/altaalta stabilità nel tempo della caratteristica fisico/comp. altamediaaltamedio/bassamediamedio/bassa costo del sensore bassomediobasso/altomedio/altobassomedio dimensioni del template 800 – 1500 byte 10 byte512 byte1000 – 2000 byte 2000 – byte 1500 byte maggiori cause di errore aria troppo secca scarsa accettazione polpastrello sporco e/o rovinato lesioni traumatiche della mano condizioni di illuminazion e danneggiame nto dellocchio condizioni di illuminazione rumori di fondo Comparazione tecnologie

22 Linee guida Cap. 7 – Elementi per la progettazione e la realizzazione di una soluzione biometrica impronte digitali geometria della mano iridevisovocefirma accesso fisico di massa buonoottimobuonobuono / medio -- accesso fisico a zone sensibili buonobuono/ medio ottimobuono / medio -- accesso logicoottimo-mediobuono/ medio medio- documentiottimo-buonoottimo-- transazioni economiche/e- government buono-medio/ buono buono sorveglianza---buono-- Tecnologie/applicazioni

23 Il centro di competenza sulla biometria Componenti: CNIPA:Alessandro Alessandroni (coordinatore), Giovanni Manca, Giovanni Rellini Lerz, Stefano Venanzi,Valeria Mirabella CNR: Mario Savastano (consulente scientifico) Ministero Interno: Stefano Petecchia (Laboratorio)

24 Il centro di competenza sulla biometria: attività svolte Supporto alle amministrazioni con iniziative biometriche in corso; Analisi dellevoluzione del mercato delle tecnologie biometriche anche attraverso contatti con fornitori presenti sul mercato nazionale e internazionale; Articolo Le tecnologie biometriche nella Pubblica Amministrazione pubblicato sul numero di giugno 2004 della rivista ICT Security; Gestione e aggiornamento dei contenuti pubblicati sul sito del CNIPA; Partecipazione al Biometrics Summit della Commissione Europea svoltosi a Dublino il 14/15 Giugno Interventi a: Convegno OMAT – Roma, 10 novembre 2004 Tecniche e strumenti per la sicurezza e la privacy dei dati- Milano, 18 novembre 2004 Organizzazione del convegno La Biometria entra nell'e-government, 23 novembre 2004 – Atti in corso di pubblicazione nei quaderni CNIPA.

25 Laboratorio di test Il CNIPA ed il Ministero dellInterno stanno definendo un accordo di collaborazione per eseguire una sperimentazione congiunta sui sistemi di riconoscimento biometrici più diffusi (impronte digitali e volto) al fine di verificare le prestazioni e la interoperabilità delle soluzioni presenti sul mercato, definire requisiti, modalità di test e valori di soglia che possano poi essere utilizzati dallintero comparto pubblico.


Scaricare ppt "Le iniziative del CNIPA per limpiego delle tecnologie biometriche nella P.A. Alessandro Alessandroni Responsabile Ufficio Osservatorio."

Presentazioni simili


Annunci Google