La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Creare pagine web Xhtlm. Struttura di una pagina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Creare pagine web Xhtlm. Struttura di una pagina."— Transcript della presentazione:

1 Creare pagine web Xhtlm

2 Struttura di una pagina

3 Namespace XHTML L'elemento radice deve contenere la dichiarazione di un namespace XML (spazio dei nomi) tramite l'attributo xmlns. Il namespace usato deve essere "http://www.w3.org/1999/xhtml". Dichiarazione DOCTYPE In un documento XHTML l'elemento radice deve essere preceduto da un elemento. All'interno di questo elemento è necessario specificare la DTD di riferimento e il suo URI. Ora che conosciamo un pò meglio XHTML possiamo finalmente creare la nostra prima pagina.

4

5 La validazione A questo punto, dopo aver tanto insistito sul concetto di documento valido e ben formato, è opportuno imparare a fare la convalida. All'url è possibile effettuare la validazione di qualunque documento presente in rete: basta inserire l'URI della pagina e cliccare su "Validate this page". Dal momento che la pagina appena creata è localizzata sulla nostra macchina dobbiamo usare un altro metodo. Il W3C dà la possibilità di validare i documenti tramite l'upload del file sui suoi server. Usate quindi l'url Cercate il file da validare sul vostro PC e inviate la richiesta.http://validator.w3.org/file-upload.html

6 La validazione Se il documento è valido riceverete, questo messaggio

7 La nostra pagina inizia con una riga di codice:. La sua funzione è semplice: rendere esplicito il fatto che il documento è XML. Non è obbligatoria, ma è il suo uso è consigliato dal W3C per tutti i documenti XML. Quando viene usata non deve essere preceduta da altre istruzioni. All'interno della dichiarazione è possibile usare tre attributi. L'unico obbligatorio è version (il solo valore possibile è "1.0", in quanto non esistono altre versioni del linguaggio). Un altro attributo, opzionale, ma spesso usato è encoding. Serve a specificare la codifica del linguaggio:

8 Definizione del DOCTYPE La dichiarazione del DOCTYPE (obbligatoria!) è composta da due sezioni: Un FPI (Identificatore Formale Pubblico) riferito ad una delle tre DTD XHTML L'URI della DTD

9 lhaeder La funzione principale della sezione è quella di contenere informazioni che non vengono direttamente visualizzate nella pagina, ma che sono comunque di grande rilievo. Ecco l'elenco degli elementi che possono apparire nella testata: Usato per definire l'URL di base della pagina. Utilissimo per la risoluzione dei link relativi. Contiene informazioni su documenti esterni collegati. Usato soprattutto per i CSS. Specifica informazioni di vario tipo sul documento. Usato per visualizzazioni alternative nei browser che non supportano gli script. Racchiude un oggetto. Contiene script di programmazione. Definisce le regole di formattazione per il documento corrente Specifica il titolo del documento che compare nella barra del titolo del browser

10 I meta tag "description" che permette di impostare una descrizione sintetica del sito stesso. Anche in questo caso, la descrizione compare talvolta nei risultati della ricerca: "keywords" permette di indicare alcuni contenuti relativi al sito stesso. Le keywords (a seconda del webmaster) compaiono separate da virgola, da punto e virgola, oppure senza alcun segno di interpunzione:

11 I tag del body I tag modificano parti della pagina testo Essi devono essere aperti e chiusi per delimitarne il loro effetto allinterno della pagina E possono essere annidati testo I tag vuoti

12 I tag degli elenchi Numerati primo elemento secondo elemento terzo elemento puntati primo elemento secondo elemento terzo elemento I tag delle tabelle un testo

13 I link la sintassi per creare un link con riferimento a un sito web: HTML.IT. Potete anche specificare un indirizzo . In questo caso si aprirà direttamente il client di posta dellutente con lindirizzo pre-impostato. La sintassi è la seguente Mandami una .

14 I link ad altre pagine create da voi I percorsi relativi fanno riferimento alla posizione degli altri file rispetto al documento in cui ci si trova in quel momento. Per linkare due pagine che si trovano allinterno della stessa directory è sufficiente scrivere: collegamento alla pagina da linkare nella stessa directory della pagina presente Dalla pagina "index.html" vogliamo far riferimento al file "interna.html", che si trova allinterno della directory "interna", che a sua volta si trova allinterno della directory "prima". La sintassi è la seguente: Visita la pagina interna Vediamo adesso lesempio opposto: dalla pagina interna vogliamo far riferimento a una pagina ("index.html") che si trova più in alto di due livelli: La sintassi è la seguente: Visita la pagina interna

15 I link ad altre pagine create da voi Inoltre quando create un collegamento state attenti a non avere una notazione simile a questa: testo significa che state facendo un riferimento (assoluto) al vostro stesso computer: chiaro che quando metterete i file nel vostro spazio web, le cose non funzioneranno più.


Scaricare ppt "Creare pagine web Xhtlm. Struttura di una pagina."

Presentazioni simili


Annunci Google