La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI SCIENZE MOTORIE CORSO INTEGRATO DI ISTOLOGIA ANATOMIA & FISIOLOGIA MODULO DI ANATOMIA AA 2011-2012 Dott.ssa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI SCIENZE MOTORIE CORSO INTEGRATO DI ISTOLOGIA ANATOMIA & FISIOLOGIA MODULO DI ANATOMIA AA 2011-2012 Dott.ssa."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI SCIENZE MOTORIE CORSO INTEGRATO DI ISTOLOGIA ANATOMIA & FISIOLOGIA MODULO DI ANATOMIA AA Dott.ssa Veronica Papa

2 APPARATO RESPIRATORIO Lapparato respiratorio è un complesso insieme di organi cavi, le vie aeree, e da due organi parenchimatosi, i polmoni. Nel loro insieme garantiscono e permettono gli scambi di O 2 e CO 2 tra il sangue e latmosfera. In particolare: -Le vie aeree sono i canali che portano laria dallambiente esterno ai pomoni -I polmoni sono la sede dove hanno luogo gli scambi gassosi fra aria e sangue garantendo a questultimo lapporto di O 2 e leliminazione di CO 2 La respirazione consta di due fasi: -Linspirazione, mediante la quale laria contenente O 2 dallambiente esterno, attraverso le vie aeree giunge ai polmoni -Lespirazione con cui laria carica di CO 2 dai polmoni, attraverso il percorso inverso fuoriesce allesterno. Funzioni accessorie dellapparato respiratorio sono: -La funzione olfattiva svolta dal naso -La fonazione, il cui organo preposto è la faringe

3 E costituito da vari organi e strutture che provvedono allo scambio di ossigeno ed anidride carbonica fra il sangue e latmosfera. Esso può essere suddiviso in due parti: -Le alte vie respirazione costituite dal naso e dalla faringe -Le basse vie respiratorie costituite da: Laringe, Trachea, Bronchi e Polmoni Laria percorre le vie aeree: -Narici -Cavità nasali -Faringe -Laringe -Trachea -Bronchi principali -Bronchi di calibro minore -Bronchioli -Alveoli Linsieme degli alveoli compone il polmone.

4

5 STRUTTURA DELLE VIE AEREE In quanto organi cavi, le vie aeree risultano costituite da: - Tonaca mucosa (detta anche mucosa respiratoria): epitelio pseudostratificato cilindrico ciliato + cellule mucipare caliciformi+ muscularis mucosae - Tonaca sottomucosa - Tonaca muscolare - Tonaca avventizia

6 MUCOSA RESPIRATORIA Costituisce parte della tonaca mucosa delle vie aeree E costituito da un epitelio pseudopluristratificato ciliato con numerose cellule mucipare caliciformi, la forma più semplice di ghiandola esocrina perché unicellulare Ha la funzione di trattenere ed eliminare il pulviscolo atmosferico grazie alla secrezione di muco da parte delle cellule mucipare e allazione delle ciglia che spingono il muco verso la faringe. Il muco, secreto dalla mucosa, ha, inoltre, la funzione di riscaldare ed umidificare laria che giunge alle vie aeree inferiori satura di vapore acqueo

7 MUCOSA OLFATTIVA In una zona ristretta delle cavità nasali, posta a livello delle pareti superiori e laterali, si trova la mucosa olfattiva, in cui nelle epitelio che compone la tonaca mucosa, sono presenti, oltre alle cellule mucipare caliciformi, neuroni modificati, di natura sensitiva, in grado di percepire gli stimoli odorosi; Gli assoni delle cellule olfattive provenienti dai corpi cellulari di questi neuroni, si associano a formare il nervo olfattivo (I NC) che, attraverso letmoide, raggiungono il telencefalo

8 LA FARINGE Le cavità nasali comunicano tramite le coane con la faringe, organo impari e mediano comune allapparato digerente e respiratorio, perché interposta tra listo delle fauci e lesofago oltre che tra le cavità nasali e la faringe. Si estende dalla base del cranio fino alla VI vertebra cervicale dove continua con lesofago Si trova, quindi, anteriormente alla colonna vertebrale e posteriormente alle cavità nasali ed alla cavità orale con le quale comunica Dà passaggio sia allaria che agli alimenti e viene convenzionalmente suddivisa in 3 porzioni: -Superiore o nasale = rinofaringe -Media od orale= oraofaringe -Inferiore o laringea= laringofaringe

9

10 LA LARINGE E un organo impari e mediano, posto nel collo davanti al segmento inferiore della faringe ed interposta tra faringe e trachea. La lunghezza ed il diametro dipendono dal sesso e dalletà Consente il passaggio dellaria e permette la fonazione. E costituita da segmenti cartilaginei impari e pari: 1.Segmenti pari coinvolti nella fonazione sono : -Cartilagini aritenoide -Cartilagine corniculata 2. Segmenti impari sono: -Cartilagine tiroidea -Cartilagine cricoidea -Epiglottide. Ad eccezione dellepiglottide formata da cartilagine elastica, tutti gli altri segmenti sono costituiti da cartilagine ialina

11

12 LA TRACHEA E un organo impari e mediano che fa seguito alla laringe e a livello della IV vertebra toracica si biforca in due bronchi principali destro e sinistro che entrano nellilo del rispettivo polmone E composta da anelli cartilaginei incompleti posteriormente

13

14 I POLMONI Sono organi pieni, pari e simmetrici posti nella cavità toracica allinterno del mediastino e separati tra loro dal cuore Sono avvolti dalla pleura, una membrana sierosa a doppia parete; la pressione negativa presente nello spazio compresa tra foglietto parietale e viscerale permette al polmone di espandersi durante linspirazione Hanno la forma di un cono e se ne riconoscono, pertanto: - Una base o faccia diaframmatica in basso dalla forma concava che si adatta perfettamente alla convessità del diaframma -Un apice rivolto verso lalto -Una faccia laterale o costovertebrale di forma convessa -Una faccia mediale o mediastinica di forma concava dove sono presenti la fossa cardiaca e lilo polmonare attraverso cui passano i bronchi principale, le arterie e le vene pomonari, le arterie e le vene bronchiali, i vasi linfatici ed i nervi

15

16 Hanno una consistenza spugnosa ed un colore che nel bambino è rosa e nelladulto tende a scurirsi a causa dei depositi di pulviscolo inspirato con laria. Il polmone destro è più voluminoso del sinistro. La superficie esterna dei polmoni è divisa in lobi da profonde scissure, denominate scissure interlobari che dividono il polmone destro in 3 lobi ed il sinistro in due

17

18 BRONCHI PRINCIPALI Originano dalla trachea e raggiungono lilo del polmone dove si ramificano. La componente cartilaginea progressivamente si riduce. La mucosa dei bronchi, come quella della trachea, è ciliata e ricca di cellule mucipare caliciformi. Il bronco destro ha diametro > del sinistro.

19 RAMIFICAZIONI ALBERO BRONCHIALE Una volta entrati nel parenchima polmonare a livello dellilo, i bronchi principali cominciano a diramarsi in strutture via via sempre più piccole fino a formare gli alveoli polmonari, sede degli scambi gassosi. In particolare: -Il bronco principale destro, dà origine a 3 bronchi lobari o di primo ordine che si portano ai lobi polmonari, mentre il bronco principale sinistro dà origine a due bronchi lobari. -I bronchi lobari danno origine ai bronchi zonali o di II ordine che a loro volta si dividono in bronchi interlobulari o di III ordine. -I bronchi interlobulari, accompagnati da ramificazioni dellarteria polmonare corrispondente, decorrendo allinterno di tessuto connettivo, dividono il parenchima polmonare in lobuli polmonari. -Dal lobulo polmonare si diramano i bronchioli terminali da cui originano gli alveoli polmonari, estroflessioni sacciformi

20 RAMIFICAZIONI BRONCHIALI Bronchi principali (destro e sinistro) Bronchi lobari Bronchi zonali Bronchi lobulari Bronchioli intralobulari Bronchioli terminali Bronchioli respiratori (compaiono gli alveoli) Condotti alveolari (parete completa- mente composta da alveoli) Sacchi alveolari (sono la parte terminale, a fondo cieco, dei condot- ti alveolari).

21 ACINI POLMONARI Lacino polmonare è lunità morfofunzionale del polmone in quanto è definito come linsieme delle ramificazioni provvisti di alveoli che originano da un bronchiolo terminale. Gli alveoli polmonari presentano una parete rivestita da un epitelio pavimentoso semplice, costituito da due tipi di cellule: -Pneumociti di I tipo -Pneumociti di II tipo che riversano allinterno del loro secreto, una molecola, il surfactante, una sostanza tensioattiva in grado di impedire leccessiva distensione dellalveolo nellinspirazione ed il suo collasso nellespirazione

22

23 VASCOLARIZZAZIONE DEL POLMONE Il polmone presenta due sistemi vascolari: -Uno funzionale determinato dalla circolazione dei vasi polmonari -Uno trofico costituito dai vasi bronchiali che si diramano seguendo le diramazioni dellalbero bronchiale


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI SCIENZE MOTORIE CORSO INTEGRATO DI ISTOLOGIA ANATOMIA & FISIOLOGIA MODULO DI ANATOMIA AA 2011-2012 Dott.ssa."

Presentazioni simili


Annunci Google