La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

150 anni A cura della prof.ssa Tonia Salamina. LA NOSTRA STORIA INSIEME Risorgimento ancora oggi vitale una darme, di lingua e daltare ma non era vero,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "150 anni A cura della prof.ssa Tonia Salamina. LA NOSTRA STORIA INSIEME Risorgimento ancora oggi vitale una darme, di lingua e daltare ma non era vero,"— Transcript della presentazione:

1 150 anni A cura della prof.ssa Tonia Salamina

2 LA NOSTRA STORIA INSIEME Risorgimento ancora oggi vitale una darme, di lingua e daltare ma non era vero, allora Molti italiani vivevano a livello della sopravvivenza Fu un fatto di popolo ma quel popolo era una minoranza

3 Persone e simboli di riferimento Mazzini, Garibaldi, Cattaneo, Cavour, Balbo, Gioberti, Verdi……la musica, il poncho, la camicia rossa…..simboli che unirono repubblicani, monarchici, federalisti, cattolici e liberali… Ritardo della nascita della nazione italiana rispetto al resto dEuropa E arrivato il momento di crescere, non ci sono più alibi

4 Chi siamo Le differenze sono ancora divisioni? Vince lorgoglio nazionale in un recente sondaggio (qualcuno ha dato il merito a Napolitano), ma i simboli nazionali si allargano a De Gasperi, Moro, Berlinguer…. la Costituzione e poi la rivoluzione mancata della seconda repubblica e la sfiducia nella politica

5 Giuseppe Garibaldi Nizza 1807-Caprera 1882 Ti sembra scontato parlarne Non rappresenta solo lunità, ma lunità come gesto di volontà, come realizzazione di giustizia non di conquista E lepifania di una nuova era..in Sudamerica e nellintera Europa In questo può aiutarci ancora a veder realizzato il sogno di un paese diverso…. ( Roberto Saviano)

6 Giuseppe Mazzini Genova 1805-Pisa 1872 Carducci lo descrive così: Esule antico, al ciel mite e severo/leva ora il volto che giammai non rise Deluso dalla Carboneria..tempeste di dubbio fra Londra e Lugano…1831 La Giovine Italia Guida la Repubblica romana nel 1848 Alla fine è il più sconfitto dei vincitori

7 Vittorio Emanuele II Torino1820-Roma1878 Il re che seppe resistere al clero e alle scomuniche di Pio IX ma morì in grazia di Dio Sposò la bela Rosindopo la morte di Maria Adelaide dAsburgo Seppe fidarsi di uomini di valore: Cavour, DAzeglio,Ricasoli, Crispi, Sella….ma licenziò Garibaldi..anche a lui faceva paura

8 Cavour (Torino 1810-Torino 1861) E il più razionale,dellunificazione fu il regista,per Metternich era il più grande diplomatico Amministratore della tenuta di famiglia lingrassa maiali si autodefiniva..non era andato mai a sud di Genova viaggiava in Europa… Nel Piemonte di Carlo Alberto dominato dai gesuiti scarse occasioni… 1848 eletto in parlamento a Torino

9 1852 –ministro, dopo essere stato ministro dellagricoltura, suo obiettivo era il progresso economico del Piemonte,lunità dItalia venne dopo.. Decisivo fu Plombierès (1858).progetto di una guerra della Francia e del Piemonte contro lAustria,annessione della Lombardia e del Veneto, creazione di un Regno del Norditalia.

10 Provocare lAustria.. Riuscì..il suo capolavoro di farsi dichiarare guerra Discussioni continue con Vittorio Emanuele II… scontri con Garibaldi… Limpresa dei Mille lo costrinse ad una diplomazia subdola… Ma lItalia si fa ….nel consenso generale dellEuropa

11 Per non dimenticare e per non cambiare linno di Mameli Lelmo di Scipio Gioberti Francesco Ferrucci I Vespri Siciliani La coorte…la bandiera… Legnano….il Balilla genovese Tutti quelli che fanno bene il proprio lavoro


Scaricare ppt "150 anni A cura della prof.ssa Tonia Salamina. LA NOSTRA STORIA INSIEME Risorgimento ancora oggi vitale una darme, di lingua e daltare ma non era vero,"

Presentazioni simili


Annunci Google