La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1istituto comprensivo di Suzzara Anno scolastico 2010-2011 Corso opzionale di storia 150° anniversario dellunità dItalia Simone Gozzi 2°A Giuseppe Ferruzza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1istituto comprensivo di Suzzara Anno scolastico 2010-2011 Corso opzionale di storia 150° anniversario dellunità dItalia Simone Gozzi 2°A Giuseppe Ferruzza."— Transcript della presentazione:

1 1istituto comprensivo di Suzzara Anno scolastico Corso opzionale di storia 150° anniversario dellunità dItalia Simone Gozzi 2°A Giuseppe Ferruzza 2°A.

2 Risorgimento Il risorgimento è un termine con cui si indica la storia Europea dell 800 (XIX secolo). La parola risorgimento indica la volontà di risorgere delle popolazioni che, sottoposte ad un dominio straniero, non avevano una nazione propria. In Italia la parola risorgimento coincide con la lotta per lunità nazionale. Unità e indipendenza erano sempre mancate al nostro paese, da secoli diviso e sottoposto a dominazioni straniere. Molti Italiani sentivano di esistere come popolo in quanto uniti da una sola lingua,una sola cultura, una sola religione.

3 Tra il 1846 e il 1848 diversi stati Italiani concessero alcune riforme. Papa Pio IX istituì la consulta di stato e concesse la Costituzione. Ferdinando II di Borbone concesse la Costituzione. Il Granduca di Toscana Leopoldo II concesse la Costituzione. Carlo Alberto re di Sardegna concesse la Costituzione. Lo statuto Albertino (4 marzo 1848) Per 100 anni rappresenterà la legge fondamentale del nostro stato.

4 Primavera dei popoli La Primavera dei popoli Unica rivoluzione della storia a coinvolgere gran parte dell Europa. Rivoluzioni Europee del 1848 con partecipazione determinante delle classi lavoratrici.

5 cause Grave crisi economica Interessi politici Diffusione degli ideali democratici Rivendicazione dei diritti civili Aspirazione all idea di unità delle nazioni

6 1848 Un vasto movimento rivoluzionario parte da Parigi e si propaga per lEuropa a Vienna, Budapest e Berlino. le 5 giornate di Milano Il regno Lombardo - Veneto era parte dellimpero asburgico. Milano insorge in quelle che passeranno alla storia come le 5 giornate di Milano.

7 Prima Prima guerra di indipendenza contro Esercito Piemontese (Carlo Alberto) Regno di Napoli (Ferdinando di Borbone) Granducato di toscana (Leopoldo di toscana) Stato Pontificio (Pio IX) Impero Austriaco

8 Custoza Rimasto con il solo appoggio dei volontari lesercito di Carlo Alberto fu sconfitto a Custoza. Carlo Alberto abdica in favore del figlio Vittorio Emanuele II

9 1852 La polizia austriaca arrestò a Mantova per attività cospirativa alcuni patrioti. martiri di Belfiore La polizia austriaca arrestò a Mantova per attività cospirativa alcuni patrioti. Il tribunale volle emettere una sentenza esemplare condannandoli a morte. Passarono alla storia come i martiri di Belfiore.

10 Camillo Benso conte di Cavour Camillo Benso conte di Cavour. Primo ministro di re Vittorio Emanuele II dal Modernizzazione del PiemonteImpegno nella lotta contro l Austria Alleanza con Napoleone III contro lAustria Riforme amministrative e finanziarie Politica estera: partecipazione alla guerra di Crimea e partecipazione al Congresso di pace. In questa occasione Cavour potè sensibilizzare i Ministri europei al problema dellIndipendenza italiana. La realtà italiana meritava considerazione.

11 Seconda guerra di indipendenza Napoleone III oltrepassa le Alpi con il suo esercito e si unisce a quello sabaudo. Dopo una serie di battaglie Napoleone firma inaspettatamente un armistizio con limperatore austriaco Francesco Giuseppe. La guerra continuò e i plebisciti nellItalia sancirono lunione con il regno di Sardegna.

12 La spedizione dei mille più di mille volontari Garibaldi guida più di mille volontari che si imbarcano a Genova e sbarcano a Marsala. I GaribaldiniI Garibaldini sospingono le truppe borboniche e a Teano consegnano a Vittorio Emanuele II lItalia meridionale ormai liberata.

13 17 marzo 1861 Re dItalia per grazia di dio e volontà della nazione Ebbe luogo la prima seduta del parlamento italiano che proclamò il regno dItalia con capitale Torino e riconobbe Vittorio Emanuele II Re dItalia per grazia di dio e volontà della nazione.

14 Italia nord occidentale 1866 Il giovane regno dItalia si allea con la Prussia contro lAustria e ottiene il veneto. La capitale viene spostata a Firenze (terza guerra di indipendenza). Stato pontificio 1870 Dopo la caduta di napoleone III i bersaglieri prendono possesso della città di Roma (Breccia di Porta Pia). Roma diventa capitale del regno d Italia. Il Governo italiano emanò la legge delle Guarentigie che riconosceva al Papa la sovranità sulla città del Vaticano. Roma diventa capitale del regno d Italia.

15 Giuseppe Verdi partecipò attivamente alla vita pubblica del suo tempo. Fu un patriota convinto e sostenitore dei moti risorgimentali (pare che durante l'occupazione austriaca la scritta "Viva V.E.R.D.I." fosse letta come "Viva V VV V iiii tttt tttt oooo rrrr iiii oooo E E E E mmmm aaaa nnnn uuuu eeee llll eeee R R R R R eeee d d d d '''' IIII tttt aaaa llll iiii aaaa"). Il Paese lo volle, quasi a viva forza, membro del primo Parlamento del Regno d'Italia ( ).

16


Scaricare ppt "1istituto comprensivo di Suzzara Anno scolastico 2010-2011 Corso opzionale di storia 150° anniversario dellunità dItalia Simone Gozzi 2°A Giuseppe Ferruzza."

Presentazioni simili


Annunci Google