La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2006 e prospettive 2007-2009 Genova, 10 gennaio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2006 e prospettive 2007-2009 Genova, 10 gennaio 2007."— Transcript della presentazione:

1 1 Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2006 e prospettive Genova, 10 gennaio 2007

2 2 Sommario Premessa pag. 3 Elenco delle Aziende partecipanti all’indaginepag. 5 Caratteristiche delle Aziende: - Settore “prevalente” di attività pag. 6 -Dipendentipag. 7 -Fatturatopag. 8 -Ricerca e sviluppopag. 9 Andamento del mercato high tech nel 2006pag. 10 Previsioni per il 2007: - Fatturatopag. 11 -Dipendentipag. 12 -Exportpag. 13 Previsioni sviluppo high-tech triennio pag. 14 Principali difficoltà per la crescita delle imprese high-techpag. 15 Interesse a localizzarsi nel costituendo “Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo” agli Erzellipag. 16 Ripartizione dimensionale dei mq. richiestipag. 17 Commento ai dati raccolti pag. 18 Conclusionipag. 21 Questionariopag. 24

3 3 Si tratta della prima indagine svolta da Dixet - il Club delle Aziende tecnologiche genovesi - in collaborazione con Confindustria Genova, Sezione Automazione, Elettronica e Telecomunicazioni e Sezione Informatica. Sono state interpellate, nella seconda metà dello scorso mese di dicembre 2006, tramite l’allegato questionario, le imprese high-tech operanti a Genova. Hanno risposto all’indagine, trasmettendo i loro dati, 71 aziende, di cui l’elenco nominativo è riportato nella tabella 1, che rappresentano circa il 50% dell’universo. I dati raccolti forniscono una corretta e valida rappresentazione dell’intero comparto e delle sue principali articolazioni. In particolare, le 71 aziende registrano un’occupazione globale di circa addetti. Sul totale delle imprese quasi il 40% sono microimprese (<10 addetti), il 34% sono piccole imprese (10-49 addetti), il 20% circa sono medie imprese, mentre 7 imprese, pari al 10% sul totale, sono grandi imprese Premessa

4 4 Nella tabella n. 2 sono riportati i valori relativi al settore prevalente di attività. Non è un caso che l’high-tech genovese è soprattutto baricentrato sulla filiera elettronica, informatica, software, automazione e robotica, che rappresentano complessivamente oltre il 60% dell’intero comparto. E’ inoltre indicata (tab. 4) la ripartizione delle aziende per fatturato e per incidenza della R&S sul fatturato (tab. 5) Emerge qui un dato particolarmente interessante. Oltre il 40% delle aziende interpellate ha un’incidenza delle spese di R&S sul fatturato superiore al 5% e ben 17 imprese segnalano un’incidenza superiore al 10% del fatturato, dato che contraddistingue le aziende tecnologiche. Premessa

5 5 Elenco delle Aziende partecipanti all’indagine (in ordine alfabetico) tab. 1

6 6 Caratteristiche delle Aziende: Settore “prevalente” di attività (Possibilità di più risposte) tab. 2

7 7 Caratteristiche delle Aziende: Numero dipendenti tab. 3

8 8 Caratteristiche delle Aziende: Fatturato in milioni di Euro tab. 4

9 9 Caratteristiche delle Aziende: Incidenza R&S sul totale fatturato tab. 5

10 10 Andamento del mercato high tech nel 2006 tab. 6

11 11 Previsioni per il Fatturato tab. 7

12 12 Previsioni per il Dipendenti tab. 8

13 13 Previsioni per il Export tab. 9

14 14 Previsioni di sviluppo dell’high-tech nel triennio tab. 10

15 15 Principali difficoltà per la crescita delle imprese high-tech (possibilità di più risposte) tab. 11

16 16 Interesse a localizzarsi nel costituendo “Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo” agli Erzelli tab. 12

17 17 Ripartizione dimensionale dei mq. richiesti tab. 13

18 18 Commento ai dati raccolti Dai dati raccolti risulta che oltre il 50% delle imprese nel 2006 ha registrato una crescita, che può essere stimata intorno ad un valore superiore al 5% per l’intero comparto. Dato di particolare interesse sono le previsioni per il Quasi il 70% delle aziende prevede un ulteriore incremento del fatturato nel nuovo anno appena iniziato, con valori superiori al 10%, rispetto al Di fatto nessuna azienda prevede riduzioni della propria attività e il numero delle aziende che prevedono stabilità sono in numero nettamente inferiore al Per quanto concerne la previsione sull’occupazione, oltre il 50% prevede un incremento. Infine, per quanto concerne l’export, i dati forniti indicano una prevalenza di non significative variazioni (il 59%), mentre il 41% prevede un incremento.

19 19 Commento ai dati raccolti Una domanda del questionario era rivolta alle previsioni sullo sviluppo dell’high-tech a Genova nel triennio Sul totale delle imprese intervistate, il 60% prevede una fase di sviluppo. E’ stato chiesto inoltre quali sono le principali difficoltà per la crescita delle imprese high-tech a Genova. Al di là delle indicazioni della domanda del mercato, risulta molto significativo il dato relativo al credito (quasi il 23%) ed agli spazi (il 20%).

20 20 Commento ai dati raccolti Infine, alle aziende è stato chiesto se erano interessate a localizzarsi nel costituendo “Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo” agli Erzelli. Oltre il 75% delle aziende, per un numero complessivo di 52 imprese e per una superficie complessiva di circa mq, ha indicato interesse alla suddetta localizzazione. Infine, la tabella n. 13 mostra la ripartizione della richiesta di mq. da parte delle aziende interessate: 6 hanno richiesto oltre 5000 mq. cad., 11 aziende da 1000 fino a 5000 mq. e 35 sotto i 1000 mq.

21 21 Conclusioni Dall’indagine Dixet-Confindustria emerge: a)il ruolo e l’importanza del settore high-tech nell’economia del capoluogo ligure; b)le caratteristiche dell’high-tech genovese, contraddistinto dalla presenza non solo di alcune grandi imprese ma anche dal ruolo crescente di un vasto ed articolato numero di piccole e piccolissime imprese vitali ed in espansione; c)il comparto ha registrato nel 2006 un crescita, nel suo insieme, che può essere stimata intorno al 5%; d)il 2007 registrerà uno sviluppo ancora più significativo che si stima intorno all’8-10% del fatturato; e)le imprese sono ottimistiche sulle previsioni per il triennio anche se emergono alcuni vincoli alla crescita (mercato, credito e spazi) f)il comparto prevede inoltre una significativa crescita occupazionale

22 22 Conclusioni Il Parco Scientifico e Tecnologico “Leonardo” agli Erzelli viene considerato dalla larga maggioranza delle aziende intervistate con particolare interesse per una loro possibile localizzazione. Le decisioni assunte nello scorso mese di dicembre dal Parlamento (vedi Legge Finanziaria 2007), dalla Regione Liguria, dalla Provincia, dal Comune e dall’Università di Genova per il trasferimento della Facoltà di Ingegneria hanno rappresentato un tassello strategico per la conferma dell’interesse delle imprese high-tech.

23 23 Conclusioni In conclusione, dall’indagine emerge che l’high-tech genovese ha oggi una “massa critica” sufficiente per fare il necessario salto di qualità nella competizione nazionale ed internazionale. La presenza a Genova dell’Istituto Italiano della Tecnologia, l’avvio delle attività del Distretto dei Sistemi Integrati Intelligenti e della realizzazione del Progetto “Leonardo” agli Erzelli costituiscono fattori essenziali per accelerare il processo di sviluppo. L’high-tech presente a Genova può quindi cogliere l’occasione di una forte crescita nel prossimo triennio, in un positivo rapporto tra investimenti pubblici ed investimenti privati. E’ una sfida che la città può perseguire con successo.

24 24 Questionario “Indagine sulle prospettive 2007 delle imprese tecnologiche operanti a Genova” da restituire via a (I dati – in forma solo aggregata – verranno resi noti alle Aziende intervistate entro il ) Azienda_____________________________________________________ Settore di appartenenza di attività prevalente: Automazione e Robotica  Biomedicale  Componentistica  Elettronica  Informatica  Internet  Software  Telecomunicazioni  Altro  stima dati 2006 Occupati (no. persone): 250  di cui laureati e diplomati ______% Fatturato (milioni di euro): 250  - di cui Export : ___________ % Ricerca e Sviluppo (su totale fatturato): 10%  1. Il mercato prevalente in cui opera la Sua Azienda ha registrato nel 2006: incremento  ______% stabile  riduzione  ______%

25 25 Questionario (segue) Quali sono le previsioni per il 2007 per la Sua Azienda? (in percentuale):  Fatturato: incremento  _____% stabile  riduzione  ______%  Dipendenti: incremento  _____% stabile  riduzione  ______%  Export: incremento  _____% stabile  riduzione  ______%  3. Quali sono le Sue previsioni sulle possibilità di sviluppo delle imprese high-tech a Genova nel triennio ? incremento  stabile  riduzione  4 Quali sono le principali difficoltà per la crescita delle imprese high-tech a Genova? credito  spazi adeguati  domanda del mercato  personale qualificato  altro  5.La Sua azienda è interessata a localizzarsi nel costituendo “Parco Scientifico e Tecnologico Leonardo agli Erzelli” ? Sì  per quale possibile superficie in mq. _______________ No  Persona intervistata ________________________ ____________________________


Scaricare ppt "1 Indagine sulle imprese high-tech operanti a Genova: struttura, risultati 2006 e prospettive 2007-2009 Genova, 10 gennaio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google