La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“VII Indagine sulle Imprese high-tech operanti a Genova : Consuntivo 2012 e Previsioni 2013” 14 febbraio 2013 Sala Riunioni Banca d’Italia, Genova prof.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“VII Indagine sulle Imprese high-tech operanti a Genova : Consuntivo 2012 e Previsioni 2013” 14 febbraio 2013 Sala Riunioni Banca d’Italia, Genova prof."— Transcript della presentazione:

1 “VII Indagine sulle Imprese high-tech operanti a Genova : Consuntivo 2012 e Previsioni 2013” 14 febbraio 2013 Sala Riunioni Banca d’Italia, Genova prof. Carlo Castellano – Presidente Dixet ing. Giuseppe Zampini – Presidente Confidustria Genova

2 Sommario Premessa pag. 4 Elenco delle Aziende partecipanti all’indaginepag. 5 Commenti 1. La Struttura dell’industria high-tech a Genovapag La situazione finanziaria e il credito alle aziende high-techpag Il contesto “Genova” e i rapporti di collaborazionepag Il Parco Scientifico e Tecnologico Erzelli e il progetto “Genova 2021” pag. 9 ●Conclusioni  Andamento del 2012 rispetto al 2011 pag. 10  Previsioni per il 2013 pag. 12  Previsioni di sviluppo triennio pag. 14  Fatturato – variazioni % ponderate su campione 76 aziende high-tech pag. 16  Export – variazioni % ponderate su campione 76 aziende high-tech pag. 14  Addetti – variazioni % ponderate su campione 76 aziende high-tech pag. 15 Allegati – Tabelle sul totale aziende partecipanti indagine:  Settori di appartenenzapag. 20  Fatturato Totalepag. 21  Export su Totale Fatturatopag. 22  Numero Addettipag. 23  Addetti in Liguriapag. 24  Collaboratori esternipag. 25  Incidenza R&S su fatturatopag. 26

3 Sommario  Fatturato variazione 2012/2011pag. 27  Fatturato estero 2012/2011pag. 28  Addetti 2012/2011pag. 29  Addetti Liguria 2012/2011pag. 30  Collaboratori esterni 2012/2011 pag. 31  Fatturato 2013/2012pag. 32  Fatturato solo estero 2013/2012pag. 33  Addetti 2013/2012pag. 34  Finanziamenti per progetti di Ricerca concessi e non erogatipag. 35  Inasprimento condizioni di credito bancario pag. 36  Investimenti nel 2012pag. 37  Principali difficoltà per le imprese high – tech a Genovapag. 38  Rapporti di collaborazione a Genova pag. 39  Previsioni di sviluppo per le imprese high-tech a Genova pag. 40  Rapporti di collaborazione con Centri di Ricerca pag. 41  Partecipazione a Distretti o Poli Tecnologici pag. 42  Conoscenza del Progetto “Genova 2021” pag. 43  Interesse a Trasferimento nel parco Scientifico e Tecnologico degli Erzelli pag. 46

4 Settima indagine annuale svolta da Dixet - il Club delle Aziende tecnologiche genovesi - in collaborazione con Confindustria Genova. Sono state interpellate, tra lo scorso mese di dicembre 2012 e gennaio 2013, 130 imprese high-tech operanti a Genova. Hanno risposto all’indagine, trasmettendo i loro dati, 76+1 aziende, di cui l’elenco nominativo è riportato nella tabella 1. Si tratta della più importante ed estesa indagine sulle aziende tecnologiche dell’area metropolitana genovese. I dati raccolti forniscono una valida rappresentazione dell’intero comparto. Nella precedente indagine, resa nota nel gennaio 2012, avevano risposto 94 aziende. La maggior parte delle aziende medio-grandi, presenti a Genova nell’high- tech (come risulta dalla tabella 1) hanno partecipato all’indagine. Il fatto che quest’anno siano stati raccolti 76+1 questionari rispetto ai 94 dello scorso anno è un sintomo delle difficoltà presenti anche in questo settore: specificatamente per le piccole e piccolissime imprese. Premessa 4

5 Elenco delle Aziende che hanno risposto all’Indagine (in ordine alfabetico) Indagine T SISTEMIDREAMS LABIFM INFOMASTERPAUL WURTH ABBEAAIROIPROMETHEUS AITEKECA SINDEL (*)ITS INFINITYPSL ANSALDO ENERGIAEDISOFTWARELINK SERVICESELESTA INGEGNERIA (*) ANSALDO NUCLEAREERICSSONMANY DESIGNSELEX ES ANSALDO STSESACONTROLMANTASIEMENS ASGESAOTEMICROAREASIRTIS A-SIGNETTMOOGSOFTECO AURANETF. IRENACONSUPERBA TLC BEE SOLUTIONSFINSA CONSULTINGNEATAU LOGIC BTP TECNOFOS (*)NEIDOT BRIDGE CARESTREAM HEALTHGENOVA ROBOTNEOLOGICATECNOPROCESS CASTANINIGGALLERYNEOTECTELECOM ITALIA COMUNICAZIONE & SISTEMIGHTNEXTAGETELEROBOT DAMGRASSININOVASTUDIOTENOVA DATASIELGRUPPO IBNTSTOPNETWORK DELPHISGRUPPO SIGLIAOC NETWORKTRADELECTRIC DGSHYLASOFTOMS RATTOT & G (*) DOTVOCALHYPERTACON AIRWAYCOM ( * ) Hanno risposto all’indagine, ma non è stato possibile tabulare i dati per motivi di tempo. A questi va aggiunta anche Smartland Project.

6 L’indagine Dixet-Confindustria 2013 conferma che tra le filiere dell’high-tech genovese vi è prevalenza di informatica, internet, software (41,2%), elettronica, hardware, automazione, robotica (19,8%) per un totale pari al 61%. Telecomunicazioni, trasporti e avionica sono inoltre presenti con aziende di particolare importanza, mentre risulta, rispetto agli anni precedenti, un incremento interessante del numero di aziende che operano nel settore del biomedicale e dell’energia. L’indagine conferma quanto già emerso nelle precedenti rilevazioni: quasi il 50% delle aziende sono piccole imprese, avendo un fatturato inferiore a 2 milioni di euro. Il totale del fatturato delle aziende intervistate è quasi pari a 4,4 miliardi di euro. Le aziende che hanno un numero di addetti inferiori alle 10 unità sono pari al 28% del totale. L’indagine mette in luce che 8 aziende hanno un’occupazione superiore ai 500 addetti. Gli addetti relativi alle unità presenti in Liguria delle 76 aziende risultano pari a unità. Se a questi si aggiungono i collaboratori esterni attivi, pari a 938 persone, l’occupazione risulta pari a unità. In sintesi sono largamente confermati i dati già segnalati sul libro bianco Dixet “Genova 2021 – Il ruolo strategico della tecnologia” – dicembre 2011 – che indicava un’occupazione totale dell’high – tech a Genova pari a addetti e un fatturato di 4 miliardi e 350 milioni. Quasi metà delle aziende investe più del 5 % in ricerca e sviluppo in rapporto al fatturato. L’occupazione, come è emerso dal Libro Bianco, è formata per l’80% da laureati e diplomati tecnici. Commenti 1.La Struttura dell’industria high-tech a Genova dalla Tabella 1 alla Tabella 7: 6

7 Commenti 2.La situazione finanziaria e il credito alle aziende high-tech tabelle Va evidenziato (tabella 16) come siano stati concessi quasi 28 milioni di euro di finanziamenti che, per diverse motivazioni, non sono ancora stati erogati alle aziende. Si tratta di dati preoccupanti perché si rischia di vanificare gli sforzi che le aziende, soprattutto quelle minori, stanno portando avanti per realizzare programmi importanti di ricerca e sviluppo. Dalla tabella 17 emerge che il 60% delle aziende ha riscontrato un reale inasprimento nelle condizioni di credito praticate dal sistema bancario, valore comunque inferiore al 69% dell’anno precedente. Le restrizioni riguardano sostanzialmente le imprese piccole (inferiore a 50 addetti) e medio piccole (da 50 a 250 addetti). Tuttavia, a differenza dell’indagine svolta l’anno scorso, le aziende hanno riscontrato “difficoltà ottenimento rinnovo finanziamento” o “richieste di rientro” in misura nettamente superiore al Il fenomeno è particolarmente significativo per quanto concerne il rinnovo dei finanziamenti che dal 25% circa del 2011 è passato al 40% circa del Anche le richieste di rientro sono passate dal 10% circa al 23% del Infine va segnalato l’aumento nella “richiesta di ulteriori garanzie” che passano dal 36 al 47%. In sintesi, il rapporto tra aziende high-tech e il sistema bancario e finanziario permane come fattore di grande criticità per l’anno

8 Commenti 3.Il contesto “Genova”e i rapporti di collaborazione Le tabelle sintetizzano le valutazioni delle aziende in merito al “contesto Genova” e alla qualità delle collaborazioni. Specificatamente dalla tabella 19 emerge che la defiscalizzazione per l’innovazione e lo sviluppo è considerata prioritaria dalle aziende stesse, come pure la possibilità di ottenere “finanziamenti pubblici”. Nella tabella 20 emerge la molteplicità dei rapporti instaurati dalle aziende. Ed in particolare dalla tabella 22 risulta che il 70% delle aziende ha rapporti di collaborazione con le istituzioni pubbliche della ricerca, con prevalenza dell’università. E questo riguarda sia le grandi sia le piccole imprese. Infine dalla tabella 23 emerge che oltre il 60% delle aziende fa parte dei distretti e poli tecnologici presenti sul territorio. 8

9 Commenti 4.Il Parco Scientifico e Tecnologico – Erzelli e il progetto “Genova 2021” - dalla tabella 24 alla tabella 27 Si conferma l’importanza che il sistema industriale dell’alta tecnologia di Genova, riconosce alla crescita del nuovo Parco Scientifico e Tecnologico degli Erzelli. Nell’indagine di quest’anno è stato chiesto alle aziende se “avessero già pianificato il trasferimento nel Parco”, mentre negli anni scorsi era stato chiesto se l’azienda era “interessata” a trasferirsi agli Erzelli. Dall’indagine di quest’anno emerge che solo 12 aziende hanno già pianificato il trasferimento. Nelle motivazioni della mancata decisione è prevalente l’indicazione che si attende l’avvio della nuova fase di sviluppo dell’economia italiana per procedere ad un investimento importante quale è il trasferimento nel parco stesso. Tra le motivazioni indicate emerge anche la richiesta che le istituzioni pubbliche – specificatamente la Regione Liguria – formalizzino l’uscita di bandi per il finanziamento a favore delle piccole aziende che si localizzano agli Erzelli. Infine le aziende intervistate guardano con grande interesse al “Progetto Genova 2021 città della tecnologia” promosso da Dixet e Confindustria Genova. Si ritiene infatti che vi sia bisogno di una grande visione del futuro della città, in cui la tecnologia possa assolvere un ruolo di volano per la crescita e lo sviluppo imprenditoriale e occupazionale. 9

10 Conclusioni Nelle successive tre tabelle riportiamo i dati relativi al fatturato, all’esportazione e agli addetti del campione delle 76 aziende high-tech che hanno risposto all’indagine. I dati che riportiamo esprimono le variazioni percentuali ponderate per classi dimensionali e per il totale delle aziende. Emergono le seguenti informazioni: 10  Andamento del 2012 rispetto al 2011 Mentre all’inizio dell’anno scorso le previsioni indicavano una variazione positiva del fatturato e dei dipendenti, nel corso del 2012 il quadro è cambiato repentinamente. Emerge pertanto che l’anno 2012 si chiude con una variazione del fatturato negativa del 5,5% rispetto all’anno precedente. Le aziende minori del campione, tuttavia, registrano una variazione positiva (+20,2%). Il campione mette in luce una forte crescita delle esportazioni in tutte le classi dimensionali delle aziende e con un valore medio pari all’11,4%. In sintesi, chi poteva esportare è riuscito a controbilanciare gli effetti negativi del mercato domestico.

11 Conclusioni 11  Andamento del 2012 rispetto al 2011 (segue) A loro volta, gli addetti segnano una sostanziale stabilità (-0,2%), che tuttavia è dovuta esclusivamente alle grandi aziende, mentre le aziende delle fasce inferiori segnano variazioni positive. Siamo forse in presenza di una accentuazione del fenomeno di outsourcing di attività produttive e di servizi verso le aziende minori da parte delle grandi aziende. Infine va richiamato il fenomeno già indicato nelle premesse. Quest’anno hanno risposto all’indagine un numero inferiore di aziende rispetto a quelle dello scorso anno. In altre parole, la crisi sta provocando una forte selezione tra le aziende che reagiscono positivamente e quelle che invece sono costrette ad uscire dal mercato. In sintesi l’high-tech genovese – di fronte alla forte crisi che ha investito l’economia e l’industria italiana nel 2012 – è in grado di “contenerne” gli effetti negativi.

12 Conclusioni: segue 12  Previsioni per il 2013 Nonostante il perdurare della crisi economica il quadro che emerge dal campione delle 76 aziende high-tech genovesi risulta sorprendentemente incoraggiante. E’ noto infatti che le previsioni 2013 per l’industria italiana sono ancora segnate da un ulteriore indebolimento perché è previsto che la fase recessiva si concluda solo verso la fine dell’anno in corso. In tutte le classi dimensionali delle aziende è prevista una variazione positiva del fatturato, con un valore medio ponderato del +6,3%. E risulta speculare l’andamento di due classi : da un lato le aziende più piccole (con addetti 500) che, a fronte di una tendenza molto negativa nel 2012 (-7,5%), indicano una variazione molto positiva nel 2013 (+7,7%).

13 Conclusioni: segue 13  Previsioni per il 2013 (segue) Anche nel 2013 la crescita delle aziende sarà fortemente correlata all’andamento dell’export, che dovrebbe registrare un ulteriore deciso incremento pari al 16,4% in tutte le classi dimensionali delle aziende. E’ un fenomeno positivo (la proiezione sui mercati internazionali) che sta interessando la migliore industria manifatturiera e tecnologica del nostro Paese, ed è perfettamente coerente con il modello di sviluppo che sta contrassegnando la fase più recente dell’economia nazionale ed europea. Infine, per quanto riguarda l’occupazione, i dati previsionali del 2013 segnano un valore positivo (+1% nella media ponderata delle 76 aziende), con una variazione particolarmente significativa (+4,5%) per le piccole aziende (<49 addetti). In sintesi - in modo inaspettato - le aziende high-tech genovesi ritengono che il 2013 sarà un anno positivo.

14 Conclusioni: segue 14  Previsioni di sviluppo triennio Certo restano aperti alcuni nodi: innanzitutto le condizioni praticate dal sistema bancario, come pure la mancanza di una politica di defiscalizzazione a favore dell’innovazione tecnologica e della ricerca. Non è un caso che le previsioni di sviluppo per le imprese high-tech nell’arco sono contrassegnate da una forte stabilità (quasi il 60%) e da un incremento che riguarda meno del 30% delle aziende (tabella 21). Ecco perché l’iniziativa che Confindustria e Dixet hanno lanciato “Progetto Genova 2021 – Città della Tecnologia” viene vista dalla quasi totalità delle aziende come una grande opportunità strategica.

15 Conclusioni: segue 15  Previsioni di sviluppo triennio (segue) In questo quadro, mentre sono al momento un numero contenuto le aziende che hanno già pianificato un trasferimento nel Parco Scientifico e Tecnologico degli Erzelli, resta comunque alto l’interesse all’iniziativa nonostante l’attuale fase di recessione dell’economia italiana. E’ importante sottolineare che nel 2012 (nonostante la crisi) è aumentata la quota delle aziende che hanno investito in ICT, impianti e immobili. Ma è diminuita la quota delle aziende che hanno investito in formazione: segnale questo che sono necessarie iniziative anche pubbliche che supportino il miglioramento della qualità del capitale umano delle stesse aziende tecnologiche presenti a Genova.

16 Fatturato variazioni % ponderate sul campione di 76 aziende high-tech Indagine 2013 Classe dimensionaleVar. % 2012 vs 2011 Var. % 2013/2012 <= 49 addetti+20,2 % +0,2% addetti-14,3 % +4,7% addetti+0,6% +6,9% > = 500 addetti-7,5% +7,7% Totale-5,5%+6,3% 1 16

17 Export variazioni % ponderate sul campione di 76 aziende high-tech Indagine 2013 Classe dimensionaleVar. % 2012 vs 2011 Var. % 2013/2012 <= 49 addetti+36,-% +1,9% addetti+25,2% +45,1% addetti+5,2% +5,5% > = 500 addetti+4,9% +11,-% Totale+11,4%+16,4% 1 17

18 Addetti variazioni % ponderate sul campione di 76 aziende high-tech Indagine 2013 Classe dimensionaleVar. % 2012 vs 2011 Var. % 2013/2012 <= 49 addetti+7,2% +4,5% addetti+2,9% +1,7% addetti+0,2% 0,-% > = 500 addetti-1,9% +0,6% Totale-0,2%+1,-% 1 18

19 Allegati - Tabelle 19

20 Caratteristiche delle Aziende: Settori di appartenenza (possibili più settori di attività per azienda) Indagine 2013 Attività( * ) N. Risposte % su Totale Indagine 2012 % su totale Elettronica - Hardware9 6,29,5 Automazione e Robotica17 11,69,0 Componentistica3 2,0 Subtotale2919,820,5 Informatica - Internet28 19,220,1 Software32 22,022,8 Subtotale6041,242,9 Avionica32,03,2 Biomedicale16 11,06,9 Energia (componenti, sistemi e tecnologie) 13 9,05,3 Telecomunicazioni9 6,06,9 Trasporti (componenti, sistemi e tecnologie) 6 4,04,8 Altro10 7,09,5 Totale146100,0 1 Tab. 1 20

21 Caratteristiche delle Aziende: Fatturato totale Indagine 2013 Fatturato (mil. Euro)N. Aziende%Mln di € Indagine 2012 <232 46,02151, ,37022,9 Subtotale A47 67,39174, ,618713, , ,2 Subtotale B18 25, ,5 >2505 7, ,8 Totale generale70100, ,0 Non risponde2 1 Tab. 2 21

22 Caratteristiche delle Aziende: Export su Totale Fatturato Indagine 2013 % Fatturato Estero su Totale Fatturato N. Aziende % su totale Indagine 2012 Var. % Fino a 10%14 40,037, %12 34,032,43 >50%9 26,029,73 Totale35 100,00 100,0 Non risponde37 1 Tab. 3 22

23 (1) Totale addetti Italia ed Estero Caratteristiche delle Aziende: Numero Addetti Indagine 2013 N. AddettiN. Aziende%N. Occupati Indagine 2012 % Aziende < ,86432, ,541128,9 Subtotale A42 58,347561, ,341311, , ,2 Subtotale B19 26, , , ,4 >= ,1 (1) ,1 Subtotale C11 15, ,6 Totale72 100,00 (1) ,0 Non risponde 1 Tab. 4 23

24 Caratteristiche delle Aziende: Addetti in Liguria Indagine 2013 Dimensione Aziende per numero Addetti N. Aziende% su totale N. Addetti < , ,6492 Subtotale A47 65, , , Subtotale B16 22, ,61,251 >=5005 6, Subtotale C9 12, Totale72 100, Non risponde Tab. 5 Indagine 2012 % su totale 29,3 30,5 59,8 12,2 24,4 4,9 10,9 15,8 100,0 24

25 Caratteristiche delle Aziende: Collaboratori esterni attivi in Liguria Indagine 2013 Dimensione Aziende per numero Addetti N. Aziende % su totale N. Collaboratori < , ,673 Subtotale A42 58, , ,921 Subtotale B19 26, ,227 >= ,1412 Subtotale C11 15,3439 Totale72 100, Non risponde Tab. 6 Indagine 2012 % su totale 33,3 29,9 63,2 11,5 12,6 24,1 3,5 9,2 12,7 100,00 25

26 Caratteristiche delle Aziende: Incidenza R&S su fatturato totale Indagine 2013 R&SN. Aziende% % aziende Indagine 2012 <2%21 29,629,3 2-5%19 26,828,0 5-10%14 19,720,7 >10%17 23,922,0 Totale71 100,00 100,0 Non risponde1 1 Tab 7 26

27 Andamento Fatturato % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 7, Riduzione 40, <5% ÷10%72302 >10% Non specifica00000 Incremento 52, <5% ÷10%96300 >10% Non specifica00000 Totale100, Non risponde53011 Fatturato – Variazione 2012/2011 Variazione percentuale Indagine % Aziende Indagine ,2 36, ,0 Tab. 8 27

28 Andamento Fatturato % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) % Aziende Indagine 2012 < >=500 Stabile 25, ,0 Riduzione 19, ,6 <5% ÷10%10001 >10%42200 Incremento 55, ,4% <5% ÷10%51202 >10% Totale100, ,0% Non risponde Fatturato solo Estero 2012/2011 Variazione percentuale Indagine Tab. 9 28

29 Addetti dipendenti % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 30, Riduzione 19, <5% ÷10%21100 >10%11000 Non specifica00000 Incremento 50, <5% ÷10%95400 >10% Non specifica00000 Totale100, Non risponde Addetti 2012/2011 Variazione percentuale Indagine Tab. 10 Indagine 2012 % Aziende 30,8 19,2 50,0 100,0 29

30 Addetti Liguria% Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 33, Riduzione 20, <5% ÷10%31101 > 10%11000 Non specifica00000 Incremento 46, <5% ÷10%74300 > 10% Non specifica00000 Totale100, Non risponde Addetti Liguria 2012/2011 Variazione percentuale Indagine Tab. 11 Indagine 2012 % aziende 44,8 15,5 39,7 100,0 30

31 Collaboratori esterni % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 65, Riduzione 14, <5% ÷10%00000 > 10%72221 Non specifica00000 Incremento 20, <5% ÷10%21100 > 10%73400 Non specifica00000 Totale100, Non risponde Collaboratori esterni 2012/2011 Variazione percentuale Indagine Tab. 12 Indagine 2012 % Aziende 59,6 8,8 31,6 100,0 31

32 Andamento Fatturato % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 10, Riduzione 22, <5% ÷10%53200 >10%54001 Non specifica00000 Incremento 67, <5% ÷10% >10% Non specifica00000 Totale100, Non risponde Fatturato – Variazione 2013/2012 Variazione percentuale Indagine % Aziende Indagine 2012 Previsioni ,5 15,8 69,7 100,0 Tab

33 Andamento Fatturato % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 12, Riduzione <5% ÷10%00000 >10%00000 Non specifica00000 Incremento 87, <5% ÷10% >10% Non specifica Totale100, Non risponde Fatturato solo estero 2013/2012 Variazione percentuale Indagine Tab. 14 % Aziende Indagine 2012 Previsioni ,8 3,8 43,4 100,0 33

34 Addetti dipendenti % Aziende Numero Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 36, Riduzione 12, <5% ÷10%20200 >10%22000 Non specifica00000 Incremento 51, <5% ÷10% >10%42200 Non specifica00000 Totale100, Non risponde Addetti 2013/2012 Variazione percentuale Indagine Tab. 15 % Aziende Indagine 2012 Previsioni ,6 8,8 42,6 100,0 34

35 Indagine 2013 Finanziamenti per progetti di Ricerca concessi non erogati Dettaglio Aziende % Aziende Euro < > Totale Tab

36 Inasprimento% Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 59, Difficoltà ottenimento rinnovo finanziamenti 39, Richieste di rientro 23, Aumento tassi di interesse 69, Aumento spese, commissioni o altri oneri 65, Richiesta ulteriori garanzie 46, Altro NO 40, Totale100, Non Risponde Inasprimento condizioni di credito bancario (Possibilità di più risposte) Domanda: “Nel 2011 avete riscontrato un reale inasprimento nelle condizioni di credito praticate dal sistema bancario? “ Indagine Tab. 17 % Aziende Indagine ,5 24,6 9,8 63,9 36,0 8,2 31,5 100,0 36

37 Investimenti% Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 71, ICT 66, Impianti e macchinari 41, Immobili 21, Formazione 60, NO 28, Totale100, Non Risponde10100 Investimenti nel 2012 Domanda: “Nel corso del 2012 la Sua Azienda ha effettuato significativi investimenti in?“ (Possibilità di più risposte) Indagine Tab. 18 Indagine 2012 % Aziende 78,3 60,0 32,3 13,8 80,0 21,7 100,0 37

38 Difficoltà% Aziende Totale Risposte Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Reperimento credito 18, Defiscalizzazione per innovaz. e sviluppo 19, Finanziamenti pubblici 14, Mancanza struttura networking 8, Carenza infrastrutture 12, Carenza supporto enti pubblici e istituzioni 11, Ruolo Università 9, Spazi adeguati 4, Totale100, Non risponde21001 Indagine Principali difficoltà per le imprese high-tech a Genova (possibilità di più risposte) Quali sono le principali difficoltà per la crescita delle imprese high tech a Genova Tab. 19 Indagine 2012 % Aziende 15,7 14,5 13,6 12,8 12,0 16,9 8,3 6,2 100,0 38

39 Collaborazioni con:% Risposte Totale Risposte Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Aziende liguri 27, Aziende italiane 22, Aziende estere 14, Università 22, Centri di ricerca 12, Totale 100, Non risponde Rapporti di collaborazione a Genova (possibilità di più risposte) Domanda: “Nell’arco del biennio la Sua Azienda a Genova ha stretto rapporti di collaborazione con:? Indagine 2013 Tab

40 Previsioni % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 Stabile 58, Riduzione 13, <5% %33000 >10%22000 non precisato43100 Incremento 28, <5% %94500 >10%76100 non precisato20101 Totale100, Non risponde41201 Previsioni di sviluppo generale per le imprese high tech a Genova nel periodo Indagine 2013 Tab

41 Rapporti di collaborazione % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 69, IIT CNR Università NO30, Totale100, Non risponde33000 Rapporti di collaborazione con centri di Ricerca (possibilità di più risposte) Indagine 2013 Tab

42 Rapporti di collaborazione % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 61, SIIT DLTM94311 Poli Tecn. Reg.li NO38, Totale100, Non risponde54100 Partecipazione a Distretti o Poli tecnologici (possibilità di più risposte) Indagine 2013 Tab

43 Conoscenza del Progetto % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 70, NO 29, Totale100, Non risponde0000 Conoscenza del Progetto “Genova 2021” Indagine 2013 Tab

44 Strumento di sviluppo % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 98, NO 2, Totale100, Non risponde Il Progetto ”Genova 2021” può rappresentare uno strumento di supporto allo sviluppo delle imprese high tech genovesi? Indagine 2013 Tab

45 Interesse al Progetto % Aziende No. Aziende Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI 84, NO 16, Totale 100, Non risponde Interesse a partecipare al Progetto ”Genova 2021” Indagine 2013 Tab

46 Interesse a trasferimento nel Parco Scientifico e Tecnologico degli Erzelli: Domanda: “Il Parco Scientifico Tecnologico è già entrato nella sua fase realizzativa. La Sua Azienda ha pianificato il trasferimento al Parco ?” Indagine 2013 % Totale risposte Risposte Dettaglio Aziende (divise per n. dipendenti) < >=500 SI17, NO82, Totale100, Non risponde Tab


Scaricare ppt "“VII Indagine sulle Imprese high-tech operanti a Genova : Consuntivo 2012 e Previsioni 2013” 14 febbraio 2013 Sala Riunioni Banca d’Italia, Genova prof."

Presentazioni simili


Annunci Google