La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO SU FONDI EUROPEI, POLITICA DI COESIONE E NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Sabato 28 gennaio 2012 Bologna Giulia Gasparini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO SU FONDI EUROPEI, POLITICA DI COESIONE E NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Sabato 28 gennaio 2012 Bologna Giulia Gasparini."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO SU FONDI EUROPEI, POLITICA DI COESIONE E NUOVA PROGRAMMAZIONE Sabato 28 gennaio 2012 Bologna Giulia Gasparini

2 I FONDI DIRETTI si riferiscono a contributi gestiti direttamente dalla Commissione Europea o da Agenzie da esse delegate, sono sovvenzioni o versamenti di natura non commerciale, che devono Essere integrati da risorse proprie dei beneficiari finali, servono a realizzare attività definite "soft" (scambi di esperienze e di migliori pratiche oppure lorganizzazione di seminari e convegni, studi, ecc). Questi stanziamenti si riferiscono a quelli che vengono anche chiamati "Programmi Comunitari" 2 Si possono distinguere essenzialmente due tipologie di finanziamenti comunitari: FONDI DIRETTI e FONDI INDIRETTI FONDI A GESTIONE DIRETTA: sono risorse gestite dalla Commissione Europea direttamente il trasferimento dei fondi avviene senza ulteriori passaggi dallUE ai beneficiari centralmente le procedure di selezione, assegnazione,controllo e audit sono gestite dallUE.

3 3 Caratteristiche: la partecipazione al programma richiede sempre una dimensione transnazionale, infatti deve essere realizzata in partnership con almeno due organismi di due stati membri diversi; la sovvenzione è un contributo a fondo perduto che generalmente varia da un minimo del 35% ad un massimo dell'85% dei costi totali, è dunque necessario un cofinanziamento con risorse proprie del beneficiario; le spese generalmente ammissibili sono quelle relative al personale oppure all'organizzazione di seminari e convegni, studi o progetti di animazione territoriale e così via, solo eccezionalmente vengono ammessi costi per strutture o attrezzature. I programmi comunitari Sono i fondi che vengono gestiti ed erogati direttamente dall'Unione Europea. In base agli obiettivi prefissati per il periodo, vengono predisposti dei Programmi a durata pluriennale inerenti i vari settori di intervento comunitari. I Programmi vengono gestiti direttamente dalle diverse Direzioni Generali (DG)competenti della Commissione Europea, che periodicamente pubblicano dei "bandi" che hanno la forma di: inviti a presentare proposte (call for proposals) gare d'appalto (call for tenders)

4 Ambiente Life + ( ) Marco Polo II ( ) Cultura Cultura ( ) Europa per i cittadini ( ) Media 2007 ( ) Capitale europea della cultura ( ) Energia e Trasporti Galileo ( ) Fiscalità ed Unione Doganale Fiscalis ( )Dogana ( ) 3 I Programmi Comunitari sono fondi diretti e quindi gestiti direttamente dalla Commissione Europea attraverso bandi periodici (call for proposal), ovvero inviti a presentare proposte su ambiti definiti e in merito a temi precisi. Hanno scadenze predefinite e si riferiscono a settori determinati quali l'ambiente, la ricerca, l'energia, la cultura, l'informazione o la salute. Giustizia, Libertà e Sicurezza Daphne III ( ) Programma quadro Diritti fondamentali e giustizia ( ) Programma quadro Solidarietà e gestione dei flussi migratori ( ) Programma quadro Sicurezza e tutela delle libertà ( ) Ricerca 7° Programma quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico ( ) 7° Programma quadro Euratom ( ) Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità Progress ( )

5 5 Cooperazione allo Sviluppo Strumento per il finanziamento della cooperazione allo sviluppo ( ) Strumento finanziario per la promozione della democrazia e dei diritti umani nel mondo ( ) Strumento di Assistenza Preadesione (IPA) ( ) Strumento finanziario per la cooperazione con paesi e territori industrializzati e con altri ad alto reddito ( ) Strumento per la stabilità ( ) Strumento europeo di vicinato e partenariato - ENPI ( ) Istruzione, Formazione e Gioventù Programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente ( ) Gioventù in Azione ( ) Erasmus Mundo Tempus IV ( ) Cooperazione UE-Canada nel settore dellistruzione superiore, formazione e gioventù ( )

6 5 Relazioni Esterne Strumento europeo di vicinato e partenariato (ENPI) ( ) Strumento per la stabilità ( ) Strumento per il finanziamento della cooperazione allo sviluppo ( ) Strumento finanziario per la promozione della democrazia e dei diritti umani nel mondo ( ) Salute e Tutela dei Consumatori Programma d'azione comunitaria in materia di politica dei consumatori ( ) Programma di azione comunitaria in materia di sanità ( ) Programma d'azione comunitaria nel settore della sanità pubblica ( ) Società dell'Informazione e Imprese Safer Internet plus ( ) eContentplus ( ) Programma quadro per la competitività e linnovazione (CIP)( ) Programma per linnovazione e limprenditorialità Idabc ( ) Fiscalità ed Unione Doganale Fiscalis ( ) Dogana ( )

7 3 Come si può accedere ai programmi? Per poter presentare una proposta di progetto nell'ambito dei programmi comunitari è importante: 1.Consultare la Decisione che istituisce il programma 2.Monitorare le calls 3.Programmare attentamente La pubblicità dei programmi e delle calls avviene attraverso la Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea e i siti internet delle singole Direzioni Generali della Commissione Europea, consultabili ai seguenti link: Eur - Lex - Il sito della Comunità Europea dedicato al diritto comunitario. In italiano, consultabile all'indirizzo Direzioni Generali: - Il sito delle Direzioni Generali della Commissione EuropeaCommissione Europea Per approfondimenti sui singoli Programmi attivati si possono visitare e consultare numerosi siti nazionali

8 LINK UTILI La Commissione eroga contributi finanziari diretti sotto forma di sovvenzioni a sostegno di progetti od organizzazioni che portano avanti gli interessi dell'Unione europea, oppure contribuiscono alla realizzazione di un programma o di una politica dell'UE. Le parti interessate possono candidarsi rispondendo a inviti a presentare proposte. i_comunitari.htm 5

9 QSN La proposta di Regolamento generale sulla politica di coesione comunitaria per il periodo prevede un approccio programmatico strategico e un raccordo organico della politica di coesione con le strategie nazionali degli Stati membri. A tal fine, l'Italia ha presentato all'Unione Europea un Quadro Strategico Nazionale con l'obiettivo di indirizzare le risorse che la politica di coesione destinerà al nostro Paese, sia nelle aree del Mezzogiorno sia in quelle del Centro-Nord. Il Quadro è accompagnato da altri documenti istruttori predisposti dal Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e da altre Amministrazioni. La proposta italiana di Quadro Strategico Nazionale per la politica regionale di sviluppo (pdf, 2.3 Mb), messa a punto in versione definitiva a seguito della conclusione del negoziato con Bruxelles, è stata approvata dalla Commissione europea con decisione del 13 luglio Frame work budget 5

10 EUROPA 2020 I 5 obiettivi che l'UE è chiamata a raggiungere entro il 2020 Occupazione innalzamento al 75% del tasso di occupazione (per la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni) R&S / innovazione aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo ed innovazione al 3% del PIL dell'UE (pubblico e privato insieme) Cambiamenti climatici /energia riduzione delle emissioni di gas serra del 20% (o persino del 30%, se le condizioni lo permettono) rispetto al % del fabbisogno di energia ricavato da fonti rinnovabili aumento del 20% dell'efficienza energetica Istruzione riduzione degli abbandoni scolastici al di sotto del 10% aumento al 40% dei 30-34enni con un'istruzione universitaria Povertà / emarginazione almeno 20 milioni di persone a rischio o in situazione di povertà ed emarginazione in meno 5

11 QUALI SONO LE NOVITÀ DELLA STRATEGIA EUROPA 2020? 1. Un nuovo tipo di crescita (intelligente, sostenibile e solidale), da conseguire principalmente: - migliorando il livello delle qualifiche e la formazione (permanente) - stimolando la ricerca e l'innovazione accelerando la diffusione delle reti intelligenti e dell'economia digitale - modernizzando l'industria - promuovendo una maggiore efficienza in termini di energia e risorse. 2. Un sistema di governo più forte mediante: - controlli regolari e trasparenti - una leadership al livello politico più alto: il Consiglio europeo.Consiglio europeo La Commissione guida il processo avvalendosi dei nuovi strumenti introdotti dal trattato di Lisbona: raccomandazioni ed eventualmente avvertimenti, nonché sanzioni in caso di gravi ritardi. 3. Un maggiore coordinamento delle politiche economiche Con le nuove disposizioni per il coordinamento delle politiche economiche, nell'ambito del "semestre europeo" gli Stati membri sono tenuti a presentare contemporaneamente le relazioni sui programmi nazionali di riforma e sui programmi di stabilità e convergenza e a garantire un solido finanziamento di tali programmi. 5

12 Grazie per lattenzione 5


Scaricare ppt "SEMINARIO SU FONDI EUROPEI, POLITICA DI COESIONE E NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Sabato 28 gennaio 2012 Bologna Giulia Gasparini."

Presentazioni simili


Annunci Google