La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Lobiettivo della cooperazione territoriale europea è finanziato entro i confini dellUnione dal Fondo europeo di sviluppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Lobiettivo della cooperazione territoriale europea è finanziato entro i confini dellUnione dal Fondo europeo di sviluppo."— Transcript della presentazione:

1 LA COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Lobiettivo della cooperazione territoriale europea è finanziato entro i confini dellUnione dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per un importo di 7,8 Miliardi di Euro. L'obiettivo consiste nel promuovere la ricerca di soluzioni congiunte a problemi comuni tra le autorità confinanti, come lo sviluppo urbano, rurale e costiero e la creazione di relazioni economiche e reti di PMI. La cooperazione è orientata sulla ricerca, lo sviluppo, la società dell'informazione, l'ambiente, la prevenzione dei rischi e la gestione integrata delle acque. Nella programmazione comunitaria , lIniziativa Comunitaria Interreg è stata sostituita dall'Obiettivo Cooperazione territoriale europea, che si suddivide in tre tipi di Programmi: Cooperazione Transfrontaliera, Cooperazione Transnazionale, Cooperazione Interregionale.

2 Le tipologie dintervento La Cooperazione Transfrontaliera sostiene lo sviluppo di attività economiche e sociali tra aree geografiche confinanti. La Cooperazione Transfrontaliera sostiene lo sviluppo di attività economiche e sociali tra aree geografiche confinanti. La Cooperazione Transnazionale, sostiene prevalentemente l´ innovazione tecnologica, l´ambiente e la prevenzione dei rischi, la mobilità, lo sviluppo urbano sostenibile. La Cooperazione Transnazionale, sostiene prevalentemente l´ innovazione tecnologica, l´ambiente e la prevenzione dei rischi, la mobilità, lo sviluppo urbano sostenibile. La Cooperazione interregionale riguarda due temi: linnovazione e leconomia della conoscenza; lambiente e la prevenzione dei rischi. Il programma riguarda tutto il territorio europeo. La Cooperazione interregionale riguarda due temi: linnovazione e leconomia della conoscenza; lambiente e la prevenzione dei rischi. Il programma riguarda tutto il territorio europeo. Questi programmi sono gestiti da Autorità appositamente individuate e situate in diversi paesi europei. Strettamente collegati alla cooperazione territoriale europea sono le relazioni esterne con i paesi dell'area balcanica e con i territori della sponda Sud del Mediterraneo. Per queste aree sono operativi specifici strumenti finanziari europei istituiti nell'ambito della Politica di Pre-Adesione (IPA) e di Vicinato (ENPI).

3 Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea - ammissibilità Cooperazione transnazionale. La Commissione adotta un elenco delle regioni ammissibili Cooperazione transfrontaliera. Regioni della Comunità di livello NUTS 3 situate lungo tutte le frontiere terrestri interne e lungo talune frontiere terrestri esterne e tutte le regioni di livello NUTS 3 situate lungo le frontiere marittime separate, in via di principio, da un massimo di 150 chilometri Cooperazione interregionale. Intero territorio della comunità.

4 Le priorità di intervento del transfrontaliero Realizzazione di attività economiche, sociali e ambientali transfrontaliere mediante strategie comuni di sviluppo territoriale sostenibile, in particolare: a) promozione dell'imprenditorialità (sviluppo delle PMI, del turismo, della cultura e del commercio transfrontaliero); b) promozione e miglioramento della protezione e della gestione congiunte delle risorse naturali e culturali nonché della prevenzione dei rischi naturali e tecnologici; c) rafforzamento dei collegamenti tra le zone urbane e rurali; d) riduzione dell'isolamento tramite un migliore accesso alle reti e ai servizi di trasporto, informazione e comunicazione, nonché ai sistemi e agli impianti transfrontalieri di approvvigionamento idrico ed energetico e a quelli di smaltimento dei rifiuti; e) sviluppo della collaborazione, della capacità e dell'utilizzo congiunto di infrastrutture, in particolare in settori come la salute, la cultura, il turismo e l'istruzione.

5 La cooperazione transfrontaliera in Italia Italia – Austria Italia – Austria Italia – Svizzera Italia – Svizzera Italia – Francia ALCOTRA Italia – Francia ALCOTRA Italia – Francia marittimo Italia – Francia marittimo Grecia – Italia Grecia – Italia Italia – Slovenia Italia – Slovenia Italia - Malta Italia - Malta

6 Mappa degli cooperazione transfrontaliera in Italia: Italia - Austria

7 Italia – Austria (80,1 Meuro) L'obiettivo complessivo del programma è promuovere lo sviluppo sostenibile e la competitività economica della regione frontaliera italo-austriaca grazie a un approccio integrato e transfrontaliero allo sviluppo economico, sociale e ambientale secondo modalità che coinvolgano gli abitanti e le comunità locali e rechino loro vantaggio. Il programma operativo si struttura nelle seguenti priorità: Priorità 1: Relazione economiche, competitività e diversificazione (33,4 Meuro) Priorità 1: Relazione economiche, competitività e diversificazione (33,4 Meuro) Promuovere le relazioni economiche e la competitività delle imprese nella regione transfrontaliera nel contesto della globalizzazione al fine di assicurare la sostenibilità mediante l'innovazione, l'imprenditorialità e il potenziamento dell'economia delle conoscenze incoraggiando l'innovazione, comprese le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione, creando un maggior numero di posti di lavoro di più alta qualità e migliorando l'adattabilità dei lavoratori e delle imprese. Priorità 2: Territorio e sostenibilità (41,8 Meuro) Priorità 2: Territorio e sostenibilità (41,8 Meuro) Questa priorità intende migliorare l'attrattiva della regione mediante la gestione dell'ambiente e il sostegno allo sviluppo del territorio mediante interventi a tutela dell'ambiente naturale e culturale, la promozione della biodiversità, la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici, la promozione delle energie rinnovabili, la riduzione degli ostacoli amministrativi, il miglioramento dell'accessibilità e il miglioramento dei settori sanitario e sociale. Priorità 3: Assistenza tecnica (4,8 Meuro) Priorità 3: Assistenza tecnica (4,8 Meuro) Questa priorità riguarda l'aspetto gestionale del programma, ivi comprese le attività di informazione e di comunicazione. È disponibile un sostegno finanziario a copertura dei costi di amministrazione, monitoraggio, valutazione e controllo.

8 Mappa degli cooperazione transfrontaliera in Italia: Italia - Slovenia

9 Italia – Slovenia (136,7 Meuro) L'obiettivo complessivo del programma è quindi di rafforzare l'ambito di cooperazione, accrescere l'attrattiva e la competitività della regione e renderla maggiormente orientata alla sostenibilità, tenendo conto dell'estensione del programma a nuovi ambiti territoriali e dell'accresciuta diversità che ne deriva. Il programma operativo si struttura nelle seguenti priorità: Priorità 1: Ambiente, trasporti e integrazione territoriale sostenibile (50,6 Meuro) Priorità 1: Ambiente, trasporti e integrazione territoriale sostenibile (50,6 Meuro) Questa priorità si fonda sulle potenzialità e sui punti di forza della regione oggetto del programma che possono essere sviluppati ulteriormente per migliorare la qualità della vita delle generazioni attuali e future, in particolare mediante la gestione e lo sviluppo sostenibile delle sue risorse naturali, l'uso accresciuto di fonti energetiche rinnovabili e alternative e il miglioramento di sistemi di trasporto integrati. Priorità 2: Competitività e società basata sulla conoscenza (39,6 Meuro) Priorità 2: Competitività e società basata sulla conoscenza (39,6 Meuro) Questa seconda priorità ha vocazione di essere un'importante linea d'azione nel quadro strategico del programma ed è volta a promuovere direttamente la competitività essenzialmente tramite la modernizzazione e l'innovazione della struttura economica nei territori oggetto del programma. Le esperienze maturate in passato si sono rivelate preziose in diversi contesti, come anche le conoscenze acquisite, ciò però non vale in eguale misura per tutte le aree interessate. L'approccio previsto nell'ambito di questa priorità si basa su iniziative congiunte di ricerca e innovazione che rispettino l'ambiente e accrescano la competitività nonché lo sviluppo della società basata sulla conoscenza della zona interessata. Priorità 3: Integrazione sociale (38,3 Meuro) Priorità 3: Integrazione sociale (38,3 Meuro) Uno degli obiettivi più importanti del programma è migliorare la comunicazione e la cooperazione socioculturale in modo da rispondere alle crescenti richieste dei cittadini di migliori servizi di sostegno e di conoscenze condivise nonché per rimuovere le barriere storiche, culturali e sociali che ancora rimangono. Questi obiettivi andrebbero conseguiti valorizzando le forme di cooperazione esistenti facendo leva sia sulla conservazione del patrimonio storico, culturale e linguistico sia incoraggiando la costituzione di reti tra istituzioni italiane e slovene. Priorità 4: Assistenza tecnica (8,2 Meuro) Priorità 4: Assistenza tecnica (8,2 Meuro) Per la realizzazione del Programma si assicurerà un'assistenza tecnica. Sarà disponibile anche un sostegno finanziario per gli aspetti dell'amministrazione, del monitoraggio, della valutazione e del controllo.


Scaricare ppt "LA COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Lobiettivo della cooperazione territoriale europea è finanziato entro i confini dellUnione dal Fondo europeo di sviluppo."

Presentazioni simili


Annunci Google