La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Interreg IV Italia-Austria 2007-2013 Il nuovo Programma Operativo Interreg IV Italia- Austria e gli interventi previsti dallAsse prioritario 1: relazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Interreg IV Italia-Austria 2007-2013 Il nuovo Programma Operativo Interreg IV Italia- Austria e gli interventi previsti dallAsse prioritario 1: relazioni."— Transcript della presentazione:

1 Interreg IV Italia-Austria Il nuovo Programma Operativo Interreg IV Italia- Austria e gli interventi previsti dallAsse prioritario 1: relazioni economiche, competitività, diversificazione Udine, 11 marzo 2008 Sala Convegni di Palazzo Antonini Paolo Rosso Consulente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Servizio rapporti comunitari e integrazione europea

2 I TEMI 1.Fondi Strutturali e Cooperazione territoriale 2.Il Programma Operativo Italia- Austria 3.Il quadro in FVG

3 Risorse finanziarie pubbliche (comunitaria, nazionale e regionale) Orientamenti strategici che giustificano la disponibilità delle risorse e definiscono gli obiettivi di sviluppo (comunitari, nazionali e regionali) Organizzazione dei soggetti che erogano le risorse (gestione multilivello decentrata) Regole del gioco e modalità per utilizzare le risorse disponibili (programmi e progetti) Un quadro concettuale di sintesi

4 I principi delle Politiche di coesione comunitarie

5 Rendere più attraenti gli Stati membri, le regioni e le città migliorando laccessibilità, garantendo una qualità e un livello adeguato di servizi e tutelando lambiente Orientamenti comunitari

6 Promuovere linnovazione, limprenditoria e lo sviluppo delleconomia della conoscenza mediante lo sviluppo della ricerca e dellinnovazione, comprese le nuove tecnologie dellinformazione e della comunicazione Orientamenti comunitari

7 Creare nuovi e migliori posti di lavoro attirando un maggior numero di persone verso il mercato del lavoro o lattività imprenditoriale, migliorando ladattabilità dei lavoratori e delle imprese e aumentando gli investimenti nel capitale umano Orientamenti comunitari

8 I 3 pilastri dello sviluppo sostenibile competitività (innovazione, ricerca, istruzione) ed accessibilità occupazione ed inclusione sociale ambiente e prevenzione dei rischi

9 Fondi Strutturali obiettivi convergenza competitività regionale e occupazione cooperazione territoriale

10 3 obiettivi convergenza competitività regionale e occupazione cooperazione territoriale 3 strumenti finanziari FESR, FSE, FC FESR, FSE FESR Fondi Strutturali

11 Il FESR Contribuisce al finanziamento di: investimenti produttivi che contribuiscono alla creazione e al mantenimento di posti di lavoro stabili, in primo luogo attraverso aiuti diretti agli investimenti principalmente nelle PMI investimenti in infrastrutture sviluppo di potenziale endogeno attraverso misure che sostengono lo sviluppo regionale e locale assistenza tecnica

12 I Principi del nuovo Obiettivo 3 Cooperazione territoriale

13 Rafforzare: la cooperazione transfrontaliera mediante iniziative congiunte locali e regionali la cooperazione transnazionale mediante azioni volte allo sviluppo territoriale integrato connesse alle priorità comunitarie la cooperazione interregionale e lo scambio di esperienze al livello territoriale adeguato Cooperazione territoriale Europea

14 cooperazione transfrontaliera risolvere problemi locali cooperazione transnazionale progetti concreti per una zona più vasta cooperazione interregionale e reti scambi di esperienze

15 Zone Ammissibili zone NUTS III possibilità 20% spesa in zone NUTS III adiacenti confini marittimi (>150km) frontiere esterne: ENPI o IPA Cooperazione transfrontaliera

16 Cosa si può fare promozione dellimprenditorialità, segnatamente, sviluppo delle PMI, del turismo, della cultura e del commercio transfrontaliero promozione e miglioramento della protezione e della gestione congiunte delle risorse naturali e culturali nonché della prevenzione dei rischi naturali e tecnologici rafforzamento dei collegamenti tra le zone urbane e rurali

17 Cooperazione transfrontaliera Cosa si può fare riduzione dellisolamento tramite un migliore accesso alle reti e ai servizi di trasporto, informazione e comunicazione, nonché ai sistemi e agli impianti transfrontalieri di approvvigionamento idrico ed energetico e a quelli di smaltimento dei rifiuti sviluppo della collaborazione, della capacità e dellutilizzo congiunto di infrastrutture, in particolare in settori come la salute, la cultura, il turismo e listruzione

18 Il PO Interreg IV C Italia-Austria

19 QUADRO TERRITORIALE

20 Il Programma ITALIA-AUSTRIA OBIETTIVO GENERALE Promuovere lo sviluppo equilibrato, sostenibile e duraturo e lintegrazione armoniosa dellarea transfrontaliera, caratterizzata da barriere naturali ed amministrative, nel più ampio contesto territoriale, per rafforzare lattrattività e la competitività della regione e dei suoi soggetti/protagonisti

21 Il Programma ITALIA-AUSTRIA OBIETTIVO GENERALE Promuovere lo sviluppo equilibrato, sostenibile e duraturo e lintegrazione armoniosa dellarea transfrontaliera, caratterizzata da barriere naturali ed amministrative, nel più ampio contesto territoriale, per rafforzare lattrattività e la competitività della regione e dei suoi soggetti/protagonisti Miglioramento delle relazioni economiche e della competitività Tutela dellambiente e sviluppo sostenibile del territorio Relazionieconomiche,competitività,diversificazione Territorio e Sostenibilità

22 Asse Prioritario I OBIETTIVO GENERALE Promuovere lo sviluppo equilibrato, sostenibile e duraturo e lintegrazione armoniosa dellarea transfrontaliera, caratterizzata da barriere naturali ed amministrative, nel più ampio contesto territoriale, per rafforzare lattrattività e la competitività della regione e dei suoi soggetti/protagonisti Miglioramento delle relazioni economiche e della competitività Relazionieconomiche,competitività,diversificazione Sostegno alle piccole e medie imprese Interventi turistici di marketing e di cooperazione Ricerca, innovazione e società dellinformazione Risorse umane e mercato del lavoro

23 Asse Prioritario 1 Relazioni economiche, competitività, diversificazione

24 Sostegno alle piccole e medie imprese Interventi turistici di marketing e di cooperazione Ricerca, innovazione e società dellinformazione Risorse umane e mercato del lavoro Aumentare e sviluppare la capacità di crescita e di innovazione, favorendo un maggiore ricorso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, alle tecnologie pulite maggiormente rispettose dellambiente, promuovendo la competitività, lo spirito imprenditoriale, laggregazione e le reti, in un mercato unico completamente integrato Asse Prioritario I

25 Sostegno alla domanda di: Innovazioni di prodotto e di processo Interventi per il sostegno della crescita dimensionale, delle capacità manageriali, dellinternazionalizzazione delle PMI Utilizzo da parte delle imprese di servizi comuni Attività di promozione e commercializzazione Attività di diversificazione Asse Prioritario I - PMI

26 Sostegno allofferta di servizi per le imprese per: Facilitare l'accesso alla società dell'informazione Realizzare data base Creare e favorire lo scambio di know-how e il trasferimento tecnologico Ricercare partner per le imprese Fornire servizi di consulenza Produrre studi e analisi di cooperazione aziendale, formulare strategie nel campo dell'innovazione e della tecnologia Organizzare fiere e collaborazioni tra fiere, incontri Attivare e potenziare servizi finanziari e creditizi comuni a supporto dellimprenditorialità Promuovere la cooperazione tra distretti industriali e/o tra filiere integrate; Promuovere studi e analisi del fabbisogno di servizi alle imprese Asse Prioritario I - PMI

27 Sostegno alle piccole e medie imprese Interventi turistici di marketing e di cooperazione Ricerca, innovazione e società dellinformazione Risorse umane e mercato del lavoro Tra i comparti produttivi, è quello che più di altri riesce a valorizzare larea transfrontaliera: il programma promuove interventi capaci di valorizzare limmagine e i processi di cooperazione di un ambiente naturale unico Asse Prioritario I

28 Sviluppo dellofferta turistica, progettazione, realizzazione e potenziamento offerte turistiche transfrontaliere Sostegno, promozione, rinnovo e completamento di infrastrutture turistiche, costruzioni, edifici e manufatti rilevanti per il turismo, ivi inclusi gli interventi di completamento di itinerari ciclabili, sciistici ed escursionistici a valenza transfrontaliera Cooperazione nei servizi turistici, iniziative per la realizzazione e rafforzamento di sistemi turistici e di sistemi comuni di gestione delle destinazioni turistiche (destination managements) e di servizi al turista Asse Prioritario I - Turismo

29 Interventi di valorizzazione, promozione e cooperazione turistica (compresi progetti nel settore agrituristico) Creazione e potenziamento di marchi transfrontalieri Programmazione e sviluppo di progetti (rilevazioni, analisi) e studi sulla capacità per lo sviluppo di offerte e di servizi turistici adeguati Asse Prioritario I - Turismo

30 Sostegno alle piccole e medie imprese Interventi turistici di marketing e di cooperazione Ricerca, innovazione e società dellinformazione Risorse umane e mercato del lavoro Interventi pensati per il rafforzamento della ricerca, della diffusione delle nuove tecnologie della comunicazione ottenibili anche attraverso scambi di ricercatori e tra imprese Asse Prioritario I

31 Collaborazioni tra imprese per attività di ricerca e innovazione e scambi ricercatori Cooperazioni tra università, enti di ricerca e imprese Cooperazione e rafforzamento della ricerca in ambito universitario, centri di ricerca e sviluppo, altri enti specializzati Creazione e potenziamento di sistemi informativi e banche dati per la promozione e la diffusione dellattività di ricerca e innovazione per esempio tra università, centri di ricerca e sviluppo e altri enti specializzati Asse Prioritario I - R&I

32 Promozione di un accesso diffuso alle ICT e un loro efficace utilizzo da parte delle imprese e del settore pubblico, favorendo la creazione e il potenziamento di reti tra imprese e lo sviluppo di servizi e applicazioni, in stretta sintonia con i processi di innovazione Promozione di tecnologie pulite Condivisione di risorse umane e infrastrutture di ricerca e sviluppo tra imprese, università e enti di ricerca Asse Prioritario I - R&I

33 Sostegno alle piccole e medie imprese Interventi turistici di marketing e di cooperazione Ricerca, innovazione e società dellinformazione Risorse umane e mercato del lavoro Attività di formazione e qualificazione professionale, potenziamento del processo di sviluppo del mercato del lavoro, dello scambio delle offerte e delle domande di lavoro in unottica transfrontaliera Asse Prioritario I

34 Qualificazione professionale: Collaborazione per la programmazione integrata e lo scambio di buone prassi ed esperienze in ambito formativo Iniziative di aggiornamento, qualificazione e formazione, anche di funzionari pubblici, interventi tesi a promuovere e qualificare loccupazione transfrontaliera con particolare riguardo alla componente femminile e allo sviluppo sostenibile Promozione e sostegno delle occasioni comuni di aggiornamento per studenti, apprendisti e docenti provenienti dalle regioni partner Interventi mirati allo sviluppo di consorzi aziendali per la qualificazione, la formazione professionale e laggiornamento in diversi settori Asse Prioritario I – Risorse umane

35 Mercato del lavoro: Attività di cooperazione e/o coordinamento per: la creazione di un mercato del lavoro transfrontaliero, la collaborazione e lo scambio di esperienze, lo sviluppo di contatti transfrontalieri e larmonizzazione dei metodi Asse Prioritario I – Risorse umane

36 I soggetti beneficiari Operatori economici privati singoli e associati (PMI, microimprese e imprese agricole) Consorzi pubblici/privati Agenzie di sviluppo, parchi scientifici e tecnologici/distretti industriali/BIC/Agenzie finanziarie regionali, Camere di commercio (loro associazioni e derivazioni) Accademie, Enti/Istituti scolastici e di formazione, Università e Istituti di ricerca NGO; Organizzazioni Mercato del lavoro e Associazioni (comprese le associazioni di proprietari forestali pubblici e privati)

37 I soggetti beneficiari Enti pubblici nazionali, regionali e locali Fondazioni Gestori delle aree protette Enti fiera Operatori turistici (associazioni alpine italiane e austriache, gestori rifugi) Altri beneficiari compatibili con la priorità

38 Dotazione finanziaria Contributo FESR e contributi pubblici nazionali per asse prioritario Priorità 1: Relazioni economiche, competitività, diversificazione 42% Priorità 2: Territorio e sostenibilità 52% Priorità 3: Assistenza tecnica 6%

39 Alcuni elementi operativi per la progettazione

40 La programmazione Fondi Strutturali in FVG Obiettivo 2 PO competitività PO occupazione Agri PSR FEP Obiettivo 3 TRANSNAZIONALI: AS CE SEE MED INTERREGIONALE TRANSFRONTALIERI: IT-SLO IT-AT IPA Adriatico

41 Approccio coordinato tra programmi Grande attenzione alla necessaria complementarietà tra lobiettivo 3 e il mainstream Possibilità di finanziare attività di cooperazione territoriale nei PO regionali (art. 37 Reg. generale)

42 Il partenariato e i progetti Nella nuova programmazione INTERREG non è più un iniziativa comunitaria è diventato uno dei tre obiettivi principali Progetti con sostanziale caratteristica di cooperazione transfrontaliera Partenariati solidi Capacità gestionale potenziata (capacità di governare il progetto nella sua interezza) Prospettiva strategica Progetti più importanti (per dimensione e per impatto sugli obiettivi chiaramente definiti)

43 Il ruolo del Lead Partner Per ciascuna operazione i beneficiari designano … un beneficiario principale (Art. 20 Reg. 1080/2006): Definisce le regole del gioco di progetto Assicura l'esecuzione dell'intera operazione Garantisce le spese dichiarate dai partner Trasferisce il contributo del FESR ai partner

44 Il processo 2007I semestre 2008 Presentazione Bozze PO >> Contenuti definiti Procedure abbozzate Tematiche strategiche di interesse FVG Elaborazione di idee progettuali BANDO! Progetti completi Approvazione PO PO completo Procedure definite PROGRAMMAPROGRAMMAPROGRAMMAPROGRAMMA FVGFVGFVGFVG

45 Presentazione Bozze PO >> Contenuti definiti Procedure abbozzate Tematiche strategiche di interesse FVG Elaborazione di idee progettuali BANDO! Progetti completi Approvazione PO PO completo Procedure definite PROGRAMMAPROGRAMMAPROGRAMMAPROGRAMMA FVGFVGFVGFVG 2007I semestre 2008 Il processo

46 Grazie per lattenzione… Direzione Centrale Relazioni Internazionali, comunitarie e autonomie locali Servizio rapporti comunitari e integrazione europea Susanna Buiatti Paolo Rosso


Scaricare ppt "Interreg IV Italia-Austria 2007-2013 Il nuovo Programma Operativo Interreg IV Italia- Austria e gli interventi previsti dallAsse prioritario 1: relazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google