La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO SULLE FONTI ON-LINE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA 23 e 28 Ottobre 2008 Uniniziativa di approfondimento pratico per dottorandi e specializzandi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO SULLE FONTI ON-LINE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA 23 e 28 Ottobre 2008 Uniniziativa di approfondimento pratico per dottorandi e specializzandi."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO SULLE FONTI ON-LINE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA 23 e 28 Ottobre 2008 Uniniziativa di approfondimento pratico per dottorandi e specializzandi sulluso delle risorse elettroniche (banche dati e periodici elettronici) di ambito psico-pedagogico e delle scienze sociali, accessibili dal Portale del Sistema Bibliotecario dAteneo (SBA) A cura di Federico Barbino, Lara Facchini, Alberto Scarinci,Stefano Barbieri, Alina Renditiso, Simona Zanasi A cura di Federico Barbino, Lara Facchini, Alberto Scarinci, Stefano Barbieri, Alina Renditiso, Simona Zanasi Biblioteca del Dipartimento di Psicologia Biblioteca del Dipartimento di Scienze dellEducazione

2 2 Come procederemo oggi… ( ) Breve introduzione allintegrazione tra le risorse elettroniche disponibili: perché e cosa integrare e il servizio Proxy dAteneo Breve introduzione allintegrazione tra le risorse elettroniche disponibili: perché e cosa integrare e il servizio Proxy dAteneo ACNP come accesso integrato alle risorse e illustrazione delle nuove funzioni di ricerca ACNP come accesso integrato alle risorse e illustrazione delle nuove funzioni di ricerca ACNP e SFX A-Link ACNP e SFX A-Link Breve illustrazione di alcuni dei principali cataloghi di periodici elettronici disponibili (JStor e Periodical Archive Online) Breve illustrazione di alcuni dei principali cataloghi di periodici elettronici disponibili (JStor e Periodical Archive Online) Il sistema dellImpact Factor: ISI Journal of Citation Report e ISI Web of Scienze (banca dati bibliografica multidisciplinare) Il sistema dellImpact Factor: ISI Journal of Citation Report e ISI Web of Scienze (banca dati bibliografica multidisciplinare) I depositi istituzionali della Biblioteca Digitale dAteneo ALMA-DL e nuovo deposito AMS – Tesi di dottorato I depositi istituzionali della Biblioteca Digitale dAteneo ALMA-DL e nuovo deposito AMS – Tesi di dottorato Esercitazioni di gruppo e verifica/condivisione dei risultati Esercitazioni di gruppo e verifica/condivisione dei risultati

3 3 Come procederemo oggi… ( ) Le funzione avanzate dellOPAC – SOL (?) Le funzione avanzate dellOPAC – SOL (?) Banche dati multidisciplinari e citazionali: ISI - Web of Science Banche dati multidisciplinari e citazionali: ISI - Web of Science Le principali banche dati disciplinari per le scienze delleducazione, la psicologia ed altre scienze sociali: illustrazione attraverso alcuni esempi di ricerca Le principali banche dati disciplinari per le scienze delleducazione, la psicologia ed altre scienze sociali: illustrazione attraverso alcuni esempi di ricerca Esercitazioni di gruppo e verifica/condivisione dei risultati (quizzone a premi?) Esercitazioni di gruppo e verifica/condivisione dei risultati (quizzone a premi?)

4 4 Perché e cosa integrare (1)

5 5 Perché e cosa integrare (2) Le domande degli utenti Le domande degli utenti Cè uno strumento unico che mi permette di fare la ricerca su tutte le risorse dellUniversità? Uso Google? Cè uno strumento unico che mi permette di fare la ricerca su tutte le risorse dellUniversità? Uso Google? A quante e quali risorse e servizi ho diritto? A quante e quali risorse e servizi ho diritto? Con quali modalità di accesso Con quali modalità di accesso Quante piattaforme e quanti linguaggi di interrogazione devo conoscere per recuperare le informazioni che servono? Quante piattaforme e quanti linguaggi di interrogazione devo conoscere per recuperare le informazioni che servono? Come faccio ad essere sicuro che non perdo delle informazioni importanti se non so come raggiungerle? Come faccio ad essere sicuro che non perdo delle informazioni importanti se non so come raggiungerle? Dove trovo strumenti di aiuto e di orientamento? Dove trovo strumenti di aiuto e di orientamento? Posso accedere direttamente al full text partendo da una citazione bibliografica? Posso accedere direttamente al full text partendo da una citazione bibliografica?

6 6 Perché e cosa integrare (3) Ridurre il disorientamento dellutente Ridurre il disorientamento dellutente Semplificare gli accessi ed i percorsi di ricerca Semplificare gli accessi ed i percorsi di ricerca Ridurre la ridondanza e la dispersione dellinformazione Ridurre la ridondanza e la dispersione dellinformazione Qualche risposta … è fondamentale integrare per:

7 7 Perché e cosa integrare (4) Ma quante sono e quali sono le risorse elettroniche tipiche della collezione di una biblioteca? Opac, metaopac Opac, metaopac Banche dati Banche dati Periodici elettronici (e-journals) Periodici elettronici (e-journals) E-books E-books Enciclopedie, dizionari (online) Enciclopedie, dizionari (online) Collezioni digitali Collezioni digitali Open archives Open archives ….. …..

8 8 Qualche utile definizione: Banca Dati (1) Cosè una Banca Dati? Generalmente un archivio digitale ospitato da uno o più grandi calcolatori (host computer) e accessibile online, di solito a pagamento, tramite una rete di telecomunicazione. Generalmente un archivio digitale ospitato da uno o più grandi calcolatori (host computer) e accessibile online, di solito a pagamento, tramite una rete di telecomunicazione. (adattamento da R. Ridi, F. Metitieri, Biblioteche in rete. Istruzioni per luso

9 9 Qualche utile definizione: Banca Dati (2) Tipologie di Banche Dati in base al contenuto: La distinzione più importante da tenere presente è tra le banche dati «a testo completo» (di informazione primaria, o full text, o source database che possono contenere il testo completo di riviste, libri, normativa, normativa tecnica, brevetti, biografie di particolari categorie di persone, ecc.) La distinzione più importante da tenere presente è tra le banche dati «a testo completo» (di informazione primaria, o full text, o source database che possono contenere il testo completo di riviste, libri, normativa, normativa tecnica, brevetti, biografie di particolari categorie di persone, ecc.) le banche dati «bibliografiche» (di informazione secondaria, o reference database), che sono costituite solo da riferimenti bibliografici, riassunti (abstract) o recensioni (review) le banche dati «bibliografiche» (di informazione secondaria, o reference database), che sono costituite solo da riferimenti bibliografici, riassunti (abstract) o recensioni (review) e le banche dati «fattuali» che possono contenere serie storiche di dati statistici, nominativi di aziende, proprietà di sostanze pericolose, formule chimiche e strutture molecolari, fatturati aziendali, ecc. e le banche dati «fattuali» che possono contenere serie storiche di dati statistici, nominativi di aziende, proprietà di sostanze pericolose, formule chimiche e strutture molecolari, fatturati aziendali, ecc.

10 10 Qualche utile definizione: Banca Dati (3) La ricerca tramite il Thesaurus Ciò che normalmente fa la differenza in termini di potenzialità di ricerca tra una banca dati e altre risorse elettroniche è la presenza di un Thesaurus, ovvero di un dizionario controllato di termini tra loro preorganizzati tramite relazioni esplicite e non equivoche (gerarchiche, associative di equivalenza, ecc.) in modo da consentire unefficace ricerca per argomento, perché ogni documento (record) presente nella banca dati è stato coerentemente indicizzato (preorganizzato) nelle sue relazioni con gli altri documenti attraverso questo dizionario (rete precostituita di relazioni) Ciò che normalmente fa la differenza in termini di potenzialità di ricerca tra una banca dati e altre risorse elettroniche è la presenza di un Thesaurus, ovvero di un dizionario controllato di termini tra loro preorganizzati tramite relazioni esplicite e non equivoche (gerarchiche, associative di equivalenza, ecc.) in modo da consentire unefficace ricerca per argomento, perché ogni documento (record) presente nella banca dati è stato coerentemente indicizzato (preorganizzato) nelle sue relazioni con gli altri documenti attraverso questo dizionario (rete precostituita di relazioni)

11 11 Qualche utile definizione: Periodico elettronico (1) Cosè un periodico elettronico? Il periodico elettronico (PE) è una pubblicazione seriale in formato digitale accessibile online, di solito a pagamento, tramite una rete di telecomunicazione. Il periodico elettronico (PE) è una pubblicazione seriale in formato digitale accessibile online, di solito a pagamento, tramite una rete di telecomunicazione.

12 12 Qualche utile definizione: Periodico elettronico (2) Sfogliare o ricercare? Lintroduzione del PE ha radicalmente mutato il modo di consultare e leggere le riviste. Infatti consente nuovi e diversi percorsi per raggiungere le informazioni cercate, anche se rimane, solitamente, la possibilità di simulare una lettura secondo il percorso tradizionale del lettore che fisicamente di fronte allo scaffale della sala riviste, sceglie una testata, poi un anno particolare, poi un fascicolo, scorre un indice ed infine decide quale articolo leggere (browsing). Lintroduzione del PE ha radicalmente mutato il modo di consultare e leggere le riviste. Infatti consente nuovi e diversi percorsi per raggiungere le informazioni cercate, anche se rimane, solitamente, la possibilità di simulare una lettura secondo il percorso tradizionale del lettore che fisicamente di fronte allo scaffale della sala riviste, sceglie una testata, poi un anno particolare, poi un fascicolo, scorre un indice ed infine decide quale articolo leggere (browsing). Poiché il PE è un insieme di informazioni digitali organizzate, e quindi ormai molto simile ad una banca dati, il lettore per cercare quello che gli interessa può effettuare interrogazioni in maniera trasversale, senza più le faticose letture di indici, ma utilizzando una maschera di ricerca per campi Poiché il PE è un insieme di informazioni digitali organizzate, e quindi ormai molto simile ad una banca dati, il lettore per cercare quello che gli interessa può effettuare interrogazioni in maniera trasversale, senza più le faticose letture di indici, ma utilizzando una maschera di ricerca per campi In questo modo potrà facilmente reperire quali autori hanno scritto sul PE, quali articoli sono stati pubblicati su un certo argomento, ecc. In questo modo potrà facilmente reperire quali autori hanno scritto sul PE, quali articoli sono stati pubblicati su un certo argomento, ecc. Normalmente però le maschere di ricerca e lindicizzazione delle informazioni non sono così accurate e dunque gli strumenti per il recupero dellinformazione sono meno potenti di quelli di una banca dati vera e propria. Normalmente però le maschere di ricerca e lindicizzazione delle informazioni non sono così accurate e dunque gli strumenti per il recupero dellinformazione sono meno potenti di quelli di una banca dati vera e propria.

13 13 Qualche utile definizione: Periodico elettronico (3) Come si presentano online i Periodici Elettronici? Siti di singole riviste elettroniche: (ad esempio la versione elettronica dei quotidiani) Siti di singole riviste elettroniche: (ad esempio la versione elettronica dei quotidiani) Siti di Editori: che hanno creato siti web ad hoc per la consultazione del catalogo full text delle loro riviste (ad esempio Il Mulino, Elsevier) Siti di Editori: che hanno creato siti web ad hoc per la consultazione del catalogo full text delle loro riviste (ad esempio Il Mulino, Elsevier) Aggregatori: archivi con caratteristiche particolari (disciplinari, retrospettivi, ecc.) che permettono di passare dalla ricerca al testo completo dellarticolo di periodici di diversi editori (es. Jstor, PAO, ecc.) Aggregatori: archivi con caratteristiche particolari (disciplinari, retrospettivi, ecc.) che permettono di passare dalla ricerca al testo completo dellarticolo di periodici di diversi editori (es. Jstor, PAO, ecc.) Gateway: distributori (es. EBSCO) che con interfaccia web danno laccesso a riviste sui siti di diversi editori Gateway: distributori (es. EBSCO) che con interfaccia web danno laccesso a riviste sui siti di diversi editori

14 14 Centralità di ACNP per le risorse a testo pieno ACNP consente lunificazione e la semplificazione degli accessi alle diverse risorse elettroniche tramite una tecnologia di linking denominata SFX (special effects). ACNP consente lunificazione e la semplificazione degli accessi alle diverse risorse elettroniche tramite una tecnologia di linking denominata SFX (special effects). Risponde bene ai bisogni di ricerca nei casi in cui si conosca già il titolo del periodico da (o su cui) cercare. Risponde bene ai bisogni di ricerca nei casi in cui si conosca già il titolo del periodico da (o su cui) cercare. Risponde al bisogno di sfogliare (browising) i periodici di un certo ambito (es. disciplinare, linguistico, ecc.). Risponde al bisogno di sfogliare (browising) i periodici di un certo ambito (es. disciplinare, linguistico, ecc.). perde potenzialità nel recupero delle informazioni se si vuol cercare uno specifico argomento (in questo caso risultano strumenti migliori e più raffinati le banche dati disciplinari anche esse tra loro interconnesse tramite SFX). perde potenzialità nel recupero delle informazioni se si vuol cercare uno specifico argomento (in questo caso risultano strumenti migliori e più raffinati le banche dati disciplinari anche esse tra loro interconnesse tramite SFX).

15 15 Centralità di ACNP per le risorse a testo pieno : da ACNP alle risorse Cataloghi degli Editori: Elsevier Kluwer Blackwell ecc. Aggregatori: Ingenta HighWire ecc. Aggregatori in progetti di digitalizzazione: JStor PAO Project MUSE Alcune Banche Dati: PQ5000 PsychInfo Ecc.

16 16 Centralità di ACNP per le risorse a testo pieno: dalle risorse ad ACNP Le Banche Dati Bibliografiche (non a testo pieno) si valorizzano grazie alla possibilità di collegamento con ACNP e con le altre risorse a testo pieno. Francis (Erl-Websirs) PsychInfo (Erl-Websirs) Philosopher Index (Erl-Websirs) Social Services Abstracts (CSA) Sociological Abstracts (CSA)

17 17 Centralità di ACNP per le risorse a testo pieno: da ACNP alle risorse Vediamo alcuni esempi pratici insieme ad alcune nuove funzioni di ricerca direttamente sul catalogo ACNP: da Acnp alle risorse elettroniche da Acnp alle risorse elettroniche dalle risorse elettroniche ad Acnp dalle risorse elettroniche ad Acnp da una risorsa ad unaltra attraverso il linking citazionale (SFX - ALink) da una risorsa ad unaltra attraverso il linking citazionale (SFX - ALink)

18 18 Titolo : Enfance BANCA DATI PSYCHINFO

19 19

20 20

21 21 Titolo : Child and Adolescent Mental Health BANCA DATI PSYCHINFO (source)

22 22 Menu dei servizi di SFX

23 23 Banca Dati EBSCO HOST (target)

24 24 Veniamo reindirizzati (target) su Science Direct (Elsevier) Siamo nella Banca dati: Sociological Abstrcts (source)

25 25

26 26 Cosè il servizio A-link di SFX Per ricapitolare, SFX è la tecnologia di linking scelta dallAteneo di Bologna per integrare tra loro risorse bibliografiche diverse e i relativi servizi bibliotecari Rielaborazione di materiali didattici presentati da Anna Ortigari e Simone Sacchi per il corso Gli strumenti della ricerca bibliografica e documentale gestiti dal CIB del settembre 2007

27 27 Un sistema di linking è… (1) Un sistema di linking è… (1) E un sistema di interconnessione fra le risorse bibliografiche elettroniche che rende possibile la realizzazione di servizi di reference linking o linking citazionale. Consente cioè di arrivare alla risorsa citata e ai relativi servizi (testo pieno, abstract, ecc.) a partire dalla citazione bibliografica individuata.

28 28 Un sistema di linking è… (2) A fronte di una citazione bibliografica di partenza (source), recuperata da un catalogo, da banche dati, da periodici, ecc. SFX A-LINK consente di generare un menu che contiene tutti i servizi disponibili per quella citazione (target). A fronte di una citazione bibliografica di partenza (source), recuperata da un catalogo, da banche dati, da periodici, ecc. SFX A-LINK consente di generare un menu che contiene tutti i servizi disponibili per quella citazione (target). I servizi come abbiamo visto possono essere laccesso al testo pieno, ai cataloghi, allIF della rivista, allanalisi citazionale dellarticolo, al servizio di DD, ad altre risorse, ecc. I servizi come abbiamo visto possono essere laccesso al testo pieno, ai cataloghi, allIF della rivista, allanalisi citazionale dellarticolo, al servizio di DD, ad altre risorse, ecc. Da una citazione Da una citazione

29 29 Un sistema di linking è… (3) Uno strumento di navigazione trasversale tra le citazioni La risorsa di arrivo (target) può essere a sua volta risorsa di partenza per un altro servizio: es. le note bibliografiche di un articolo a testo pieno La risorsa di arrivo (target) può essere a sua volta risorsa di partenza per un altro servizio: es. le note bibliografiche di un articolo a testo pieno Si può navigare in modo trasversale fra le varie risorse e le relative citazioni Si può navigare in modo trasversale fra le varie risorse e le relative citazioni

30 30 A-link-SFX: Strumenti di ricerca (1) Lista a-z : Lista dei periodici elettronici contenuti come oggetti nelle molteplici risorse disponibili (target): * Ricerca per titolo (o parte), issn * Selezione per categorie disciplinari Accesso: *Lista A-Z composta da lista dei PE ad accesso riservato per gli utenti Unibo + lista pubblica di PE free online *Lista A-Z composta da lista dei PE ad accesso riservato per gli utenti Unibo + lista pubblica di PE free online

31 31 A-link-SFX: Strumenti di ricerca (2) Citation linker: Strumento agile per ricerca veloce del testo pieno di un articolo, un e-book, una rivista da usare quando si dispone della citazione bibliografica corretta: Strumento agile per ricerca veloce del testo pieno di un articolo, un e-book, una rivista da usare quando si dispone della citazione bibliografica corretta: * Ricerca per autore, titolo di articolo, titolo rivista, titolo libro, issn, isbn Ha limitate funzionalità di ricerca e non sostituisce gli altri strumenti di ricerca Ha limitate funzionalità di ricerca e non sostituisce gli altri strumenti di ricerca Accesso: Accesso: linker.cgihttp://sfx.cib.unibo.it:3210/unibo/cgi/core/citation- linker.cgi

32 32 /portale/risorse- elettroniche/periodici

33 33 JSTOR (Journal STORage) JSTOR (Journal STORage)

34 34 JSTOR (Journal STORage) JSTOR (Journal STORage) JStor è un organismo indipendente no-profit attivo dal 1995 JStor è un organismo indipendente no-profit attivo dal 1995 Larchivio di periodici (testo pieno e citazione bibliografica) nasce da un progetto pilota di digitalizzazione retrospettiva dellUniversità del Michigan per fornire un accesso al testo pieno di decine di periodici dellambito delle scienze sociali e umane Larchivio di periodici (testo pieno e citazione bibliografica) nasce da un progetto pilota di digitalizzazione retrospettiva dellUniversità del Michigan per fornire un accesso al testo pieno di decine di periodici dellambito delle scienze sociali e umane Copertura cronologica: dal 1665 al… Moving Wall (3-5 anni di media prima del volume corrente) Copertura cronologica: dal 1665 al… Moving Wall (3-5 anni di media prima del volume corrente) Copre prevalentemente lambito linguistico-culturale degli Stati Uniti e dei paesi anglofoni Copre prevalentemente lambito linguistico-culturale degli Stati Uniti e dei paesi anglofoni Da JSTOR non è attivo A-Link verso altri target Da JSTOR non è attivo A-Link verso altri target

35 35 I numeri di JSTOR (marzo 2008) Numero complessivo di titoli (anche non a testo pieno): Numero complessivo di titoli (anche non a testo pieno): Numero di titoli a testo pieno: 773 Numero di titoli a testo pieno: 773 Numero di discipline coperte: 47 (prevalentemente scienze sociali e umane) Numero di discipline coperte: 47 (prevalentemente scienze sociali e umane) Numero di articoli a testo pieno: Numero di articoli a testo pieno: Numero complessivo di articoli (anche non a testo pieno): Numero complessivo di articoli (anche non a testo pieno):

36 36 PIO PAO

37 37 Periodicals Index Online (PIO) Periodicals Index Online è un archivio retrospettivo bibliografico di milioni di articoli pubblicati in oltre periodici accademici. Ha un collegamento interno con Periodicals Archive Online (archivio a testo pieno) Periodicals Index Online è un archivio retrospettivo bibliografico di milioni di articoli pubblicati in oltre periodici accademici. Ha un collegamento interno con Periodicals Archive Online (archivio a testo pieno) Copertura temporale: dal 1665 al 1995 Copertura temporale: dal 1665 al 1995 Ambito disciplinare: citazione di articoli riguardanti 37 aree tematiche delle discipline umanistiche e delle scienze sociali. Ambito disciplinare: citazione di articoli riguardanti 37 aree tematiche delle discipline umanistiche e delle scienze sociali. Contenuto: indicizza attualmente oltre 17 milioni di articoli, che possono risalire fino al Contenuto: indicizza attualmente oltre 17 milioni di articoli, che possono risalire fino al Copertura linguistica: 40 lingue e dialetti, tra cui inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo e altre lingue occidentali. Copertura linguistica: 40 lingue e dialetti, tra cui inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo e altre lingue occidentali. Aggiornamento annuale: aggiunti record di indice relativi a un numero di riviste compreso tra 300 e 500, per arrivare a circa un milione di nuovi articoli. Aggiornamento annuale: aggiunti record di indice relativi a un numero di riviste compreso tra 300 e 500, per arrivare a circa un milione di nuovi articoli.

38 38 Periodicals Archive Online (PAO) Periodicals Archive Online è uno dei principali archivi di periodici a testo pieno online a carattere retrospettivo (dal 1665 al 2000) e garantisce l'accesso al testo pieno di un numero crescente di periodici indicizzati nella banca dati bibliografica associata Periodicals Index Online (PIO). Dispone anche di un collegamento interno con JSTOR Periodicals Archive Online è uno dei principali archivi di periodici a testo pieno online a carattere retrospettivo (dal 1665 al 2000) e garantisce l'accesso al testo pieno di un numero crescente di periodici indicizzati nella banca dati bibliografica associata Periodicals Index Online (PIO). Dispone anche di un collegamento interno con JSTOR Copertura temporale: dal 1665 al 2000 Copertura temporale: dal 1665 al 2000 Ambito disciplinare: testo pieno di articoli riguardanti 37 aree tematiche delle discipline umanistiche e delle scienze sociali. Ambito disciplinare: testo pieno di articoli riguardanti 37 aree tematiche delle discipline umanistiche e delle scienze sociali. Contenuto: oltre 500 riviste e accesso a più di 2 milioni di articoli. Contenuto: oltre 500 riviste e accesso a più di 2 milioni di articoli. Copertura linguistica: include più di 60 titoli di periodici in lingue diverse dallinglese. Copertura linguistica: include più di 60 titoli di periodici in lingue diverse dallinglese.

39 39

40 40 Il progetto nasce nel 1995 da un'iniziativa della Johns Hopkins University Press, grazie al finanziamento della Andrei W. Mellon Foundation, Il progetto nasce nel 1995 da un'iniziativa della Johns Hopkins University Press, grazie al finanziamento della Andrei W. Mellon Foundation, Larchivio non retrospettivo, ma corrente e interamente a testo pieno, offre una collezione di oltre 400 periodici relativi ad arte, scienze umane e scienze sociali pubblicati da 90 editori accademici. Larchivio non retrospettivo, ma corrente e interamente a testo pieno, offre una collezione di oltre 400 periodici relativi ad arte, scienze umane e scienze sociali pubblicati da 90 editori accademici. I numeri di Project Muse (ottobre 2008) : I numeri di Project Muse (ottobre 2008) : articles from articles from 383 journals by 383 journals by 90 publishers. 90 publishers.

41 41 Laccesso alle risorse elettroniche dellAteneo tramite il Servizio PROXY Istruzioni complete su: Home PC Proxy Sever Unibo Risorse Riservate Accesso tramite credenziali dAteneo – DSA unibo.it)

42 42 Credenziali dAteneo per il Proxy Accesso avviene tramite DSA (Directory Service dAteneo). Stesso account della mail : Studenti e Dottorandi:Docenti e Personale Tecnico: it + password) + password) Non ricordo i dati del mio account. Cosa faccio? Istruzioni sul sito del DSA del CESIA https://www.dsa.unibo.it https://www.dsa.unibo.it (password iniziale coincide con PIN del Badge) Istruzioni sul sito del DSA del CESIA https://www.dsa.unibo.it oppure Contact Center al numero

43 43 Regole del Servizio Proxy dAteneo Il servizio di Proxy consente laccesso a risorse elettroniche riservate ai soli utenti autorizzati (studenti, dottorandi, ricercatori, docenti, personale, collaboratori, visitatori, ecc.) dellUniversità di Bologna Il servizio di Proxy consente laccesso a risorse elettroniche riservate ai soli utenti autorizzati (studenti, dottorandi, ricercatori, docenti, personale, collaboratori, visitatori, ecc.) dellUniversità di Bologna Laccesso a tali risorse costose e non gratuite è regolato da contratti (o licenze) che impegnano lUniversità a vigilare attivamente sul rispetto degli usi consentiti e individuare eventuali abusi Laccesso a tali risorse costose e non gratuite è regolato da contratti (o licenze) che impegnano lUniversità a vigilare attivamente sul rispetto degli usi consentiti e individuare eventuali abusi Non copiare e non fare utilizzo scorretto di materiale coperto da copyright. Usi diversi da quelli che abbiano finalità didattiche o di ricerca sono vietati (ad es. un uso con finalità commerciali) Non copiare e non fare utilizzo scorretto di materiale coperto da copyright. Usi diversi da quelli che abbiano finalità didattiche o di ricerca sono vietati (ad es. un uso con finalità commerciali) Non permettere ad alcuno di utilizzare il tuo accesso (account) e non rendere pubblica la tua password Non permettere ad alcuno di utilizzare il tuo accesso (account) e non rendere pubblica la tua password Non violare la privacy di altri utenti Non violare la privacy di altri utenti

44 44 E adesso facciamo un po di pratica… Grazie

45 45 I nostri riferimenti e non esitate a contattarci… Federico Barbino: Federico Barbino: Lara Facchini: Lara Facchini: Stefano Barbieri: Stefano Barbieri: Alina Renditiso: Alina Renditiso: Alberto Scarinci: Alberto Scarinci: Simona Zanasi: Simona Zanasi: GRAZIE!!!


Scaricare ppt "SEMINARIO SULLE FONTI ON-LINE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA 23 e 28 Ottobre 2008 Uniniziativa di approfondimento pratico per dottorandi e specializzandi."

Presentazioni simili


Annunci Google