La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La procedura di V.A.S. del Polo 336 Business Park di Gallarate Dott. Walter Girardi Gruppo Giuristi Ambientali – Roma Gallarate, 5 Febbraio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La procedura di V.A.S. del Polo 336 Business Park di Gallarate Dott. Walter Girardi Gruppo Giuristi Ambientali – Roma Gallarate, 5 Febbraio 2008."— Transcript della presentazione:

1 La procedura di V.A.S. del Polo 336 Business Park di Gallarate Dott. Walter Girardi Gruppo Giuristi Ambientali – Roma Gallarate, 5 Febbraio 2008

2 La procedura. Direttiva 2001/42/CE

3

4 La V.A.S. del BP. 336 – Normativa Regionale 1. Avviso di avvio del procedimento; 2. Individuazione dei soggetti interessati e definizione modalità di informazione e comunicazione; 3. Elaborazione e redazione del P/P e del Rapporto Ambientale e Sintesi non tecnica; 4. Messa a disposizione; 5. Convocazione conferenza di Valutazione; 6. Formulazione parere ambientale motivato;

5 La V.A.S. del BP. 336 – Normativa Regionale Adozione del P/P ( 25 Febbario 08 ?) Deposito e raccolta osservazioni (45 gg.) Formulazione parere ambientale motivato; Gestione e monitoraggio.

6 La V.A.S. del BP. 336 – Le criticità Rapporto Ambientale: –Deve viaggiare insieme al P/P; nella fase della prima conferenza di valutazione (16-17 gennaio 08) dovevano essere presentate le linee guida per la sua elaborazione. In quel giorno non è stato possibile presentare osservazioni pertinenti poiché il documento è stato consegnato nello stesso giorno. –I parametri sono quelli previsti dalla Direttiva 2001/42/CE

7 La V.A.S. del BP. 336 – Le criticità Messa a disposizione: –Lautorità procedente mette a disposizione presso i propri uffici la proposta di P/P, il Rapporto Ambientale e la Sintesi non Tecnica, per 30 giorni; –Lautorità competente comunica ai soggetti competenti in materia ambientale e agli enti territoriali interessati, la messa a disposizione del P/P, del R.A. al fine dellespressione del Parere che deve essere inviato entro 45 giorni dalla messa a disposizione; Ad oggi non si conoscono le intenzioni del Comune di Gallarate circa il rispetto di questa tempistica.

8 La V.A.S. del BP. 336 – Le criticità Conferenza di Valutazione: –Deve essere di almeno 2 sedute; –La prima seduta serve per: Consultazione sul documento di scoping per determinare lambito di interferenza del P/P, la portata e il livello di dettaglio delle informazioni da inserire nel R.A.. Non è stato possibile in quella seduta approfondire nessuna questione visto che il documento di scoping è stato consegnato quel giorno e non è stata nemmeno indicato il dettaglio delle informazione da inserire nel p/p e eventuali bibliografie dei dati.

9 La V.A.S. del BP. 336 – Le criticità Conferenza di Valutazione: –La seconda seduta (finale): È convocata una volta definita la proposta di P/P e concluso il Rapporto Ambientale; La documentazione è messa a disposizione prima della conferenza. Di ogni seduta è predisposto apposito verbale.

10 V.A.S. – La partecipazione Convenzione di Aarhus e il Protocollo UNECE in materia di V.A.S. prevedono lallargamento della PARTECIPAZIONE del pubblico a TUTTO il processo di PIANIFICAZIONE e PROGRAMMAZIONE. Purtroppo in mancanza di una regolamentazione certa in materia di partecipazione, lapplicazione e la scelta delle regole dipende dalla volontà politica dellorganismo che sviluppa il P/P.

11 V.A.S. – La partecipazione Gli strumenti comunque devono garantire linformazione minima a tutti i soggetti coinvolti, che devono essere messi in grado di esprimere pareri su ciascuna fase e di conoscere tutte le opinioni e i pareri espressi e la relativa documentazione. I risultati della partecipazione dovrebbero essere resi pubblici al pari di quelli dei processi di negoziazione/ concertazione e di consultazione.Dovrebbero inoltre divenire parte integrante del percorso di Valutazione Vas.

12 V.A.S. – La partecipazione

13 La partecipazione e supportata da 3 momenti: –Concertazione; –Consultazione; –Comunicazione e informazione;

14 V.A.S. – La partecipazione Concertazione: –Lautorità procedente nella fase iniziale di elaborazione del P/P, dovrebbe individuare gli Stakeholder (portatori di interessi). Lo scopo di questa fase è quello di concordare strategie ed obiettivi generali in modo da ricercare il consenso di tutti sulla impostazione del P/P. N.b. Lambito dei fenomeni ambientali supera i confini amministrativi, quindi bisogna coinvolgere tutti i soggetti interessati.

15 V.A.S. – La partecipazione Consultazione: –Lautorità procedente richiede pareri e contributi a soggetti esterni alla amministrazione.Questo deve avvenire: Nella fase di orientamento e impostazione del P/P; Nella fase di screening (esclusione) della V.A.S.; Nella fase di elaborazione e redazione con il fine di definire contenuti del Rapporto Ambientale; Prima della fase di consultazione e adozione/approvazione; Al momento della pubblicazione congiunta di P/P e del R.A.

16 V.A.S. – La partecipazione Comunicazione e informazione: –Strumenti per informare tutti i soggetti, anche non istituzionali. Può essere di due tipi: –Unidirezionale: conferenze stampa di presentazione, articoli di giornali, volantini; –Bidirezionale: dibattiti pubblici, riunioni aperte a tutti i soggetti, forum o chat online. N.b. Per rendere la comunicazione efficace è opportuno che venga predisposto un piano della comunicazione in modo da coinvolgere nella differenti fasi tutti i soggetti coinvolti.

17 La V.A.S. del BP Considerazioni Finali Una Partecipazione di facciata: –Riunioni solo per addetti ai lavori; –Tempi non congrui per esprimere il proprio parere; –Documenti ricevuti sempre allultimo momento; –Documentazione non sempre completa: Quali studi sono stati presi in esame? Quale bibliografia? La VAS del Parco del Ticino figura tra questi?.

18 La V.A.S. del BP Considerazioni Finali Il B.P. 336 non è una parte importante e strategica del territorio gallaratese?; Perché effettuare due V.A.S.?; V.A.S. del PGT permette di avere tempi più idonei per aprire un confronto serio su tavoli dedicati a determinati settori, come mai si ha così FRETTA di finire?; Partecipazione solo di FACCIATA;

19 Grazie per la cortese attenzione.


Scaricare ppt "La procedura di V.A.S. del Polo 336 Business Park di Gallarate Dott. Walter Girardi Gruppo Giuristi Ambientali – Roma Gallarate, 5 Febbraio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google